Boutique Hotels                     Casa Camper, Berlino      Un design  non convenzionale                  Federico Bello...
A                   chi capita di esse-                   re in visita a Berlino                   e di trovarsi di sera  ...
Boutique Hotels                                                                                                           ...
doccia guardando il cielo di Berlino, men-tre all’esterno traspare un’attraente e un po’misteriosa sagoma sfocata, che si ...
Boutique Hotels        anche la segnaletica non   è mai banale:    per esempio     l’ascensoreriporta la scritta“scendi a ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Hotel Casa Camper Berlino - Uno stile non convenzionale

667 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
667
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
45
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Hotel Casa Camper Berlino - Uno stile non convenzionale

  1. 1. Boutique Hotels Casa Camper, Berlino Un design non convenzionale Federico Belloni, belloni@tsmconsulting-barcelona.com Nei pressi dell’effervescente Hackescher Markt, centro della cultura alternativa di Berlino, vicino all’Isola dei musei, non passa inosservato l’Hotel Casa Camper dallo stile essenziale e nel contempo ricercato all’insegna dell’originalità e della funzionalità. 51 tra camere e suite, buffet panoramico permanente, un ristorante innovativo in un ambiente unico 70 HOTEL DOMANI m a r z o 2 0 1 1
  2. 2. A chi capita di esse- re in visita a Berlino e di trovarsi di sera nell’effervescente zo- na di bar e ristoranti di Hackescher Markt,a pochi passi da Museumsinsel, po-lo museale che ospita tra l’altro l’Al-tes Museum e il Pergamon Museum,nel cuore del Mitte, quartiere stori-co rinomato per ospitare una dellezone più attive della città, non po-trà sfuggire in Weinmeisterstraße ungrande edificio straordinariamentescenografico.Lo stabile ha le finestre illuminate in mo-do non uniforme, come se rappresentasse-ro tanti schermi televisivi accesi, e ognu-na di esse è contraddistinta da un grandenumero stampato sulle tende.Questo nuovo edificio di otto piani, che digiorno ha un aspetto completamente diver-so: metallico e dal colore grigio assoluta-mente uniforme in pieno stile berlinese,molto simile a una macchia, se non fosse Varcato l’ingresso, si entra nella spaziosa lobby dal design essenziale e ricercato. Le bici in vetrinaper un piccolo logo rosso nell’angolo della sono a disposizione degli ospiti per girare la città 71 HOTEL DOMANI m a r z o 2 0 1 1
  3. 3. Boutique Hotels semplicità, nella discrezione, nell’autenti- cità, in una vita sostenibile e salutare, co- erentemente con una visione dell’estetica quale cultura e come fonte di soddisfazione interna. In definitiva, un modo più sempli- ce, più umano e più rispettoso di rapportar- si al mondo che ci circonda. Coerentemente a questi principi, Casa Camper trasferisce lo spirito e i valori Camper al settore alber- ghiero e crea un concetto innovativo e, nel contempo, comodo e usabile. OriginaLità FunziOnaLe L’albergo propone 51 alloggi tra camere e suite, molto diverse dalla configurazione tipica degli alberghi: stile essenziale e vo- lutamente un po’ spartano, con il letto si- stemato sempre nella parte più interna del- la stanza, al contrario del bagno separato dalla stanza da una semplice tenda, che ha sempre luce naturale, perché si affac- cia all’esterno, non solo dalla zona lavandi- no ma anche in quella doccia. Uno scher- mo satinato dell’altezza di un metro e mez- zo permette infatti al cliente di godersi una Camere e suite sono state curate nei minimidettagli per creare ambienti originali e funzionali.il bagno, separato da una semplice tenda, ha sempre la luce naturale Sull’attaccapanni a fascia in stile Shackers gli ospiti trovano anche la cartellina con le informazioni gli originalissimi rubinetti della doccia sui servizi dell’albergo con le scritte rosse, nella stessa tonalità del logo Camper facciata, ospita l’Hotel Casa Camper, se- catena Vinçon, un avveniristico format di condo progetto alberghiero di proprietà del- negozi spagnoli specializzato nell’esposizio- la famosa casa di calzature spagnola Cam- ne e vendita di accessori personali e per la per dopo quello di Barcellona, aperto non casa, e da Jordi Tió, curatore del progetto molti anni fa nel conosciutissimo quartiere architettonico, che insieme hanno dato a del Raval, a pochi passi dalle centralissime tutti gli ambienti un’impronta all’insegna Ramblas. I padri del progetto sono due ce- dell’originalità e della funzionalità, in ma- lebri nomi dell’architettura mondiale: Fer- niera assolutamente coerente con la filoso- nando Amat, l’ideatore e proprietario della fia Camper, secondo cui il lusso sta nella 72 HOTEL DOMANI m a r z o 2 0 1 1
  4. 4. doccia guardando il cielo di Berlino, men-tre all’esterno traspare un’attraente e un po’misteriosa sagoma sfocata, che si sa da qua-le stanza proviene, perché come abbiamovisto il numero stampato sulla tenda è per-fettamente visibile dall’esterno. Le piccoleattenzioni sono tante e contribuiscono a di-segnare ambienti fuori dal comune, dal de-sign piuttosto colto e ricercato, pensato perospiti che cercano un’essenzialità carica disignificati: il telefono nero sul comodino,l’attaccapanni a fascia in stile Shackers, sucui si può appendere praticamente di tuttoe dove gli ospiti possono trovare stesa su diun attaccapanni, piegata come un paio di Compreso nel prezzo, gli ospiti hanno a disposizione un buffet permanente con cibo e bevande nel tentempié all’ultimo pianopantaloni, la cartellina con le informazionisui servizi dell’albergo, oltre alle autentichepoltroncine stile chaise-long Eames e le fa-mose ciabattine Camper a disposizione deiclienti, così come gli interruttori dell’epo-ca della Bauhaus, abbreviazione di Staat-liches Bauhaus, famosa scuola di architet-tura, arte e design della Germania, ma an-che punto di riferimento fondamentale pertutto il movimento d’innovazione nel campodel design e dell’architettura conosciuto co-me razionalismo, funzionalismo, movimen-to moderno o addirittura “stile Bauhaus”.Senza dimenticare gli originalissimi rubi-netti della doccia, dal design non conven-zionale e con le scritte rosse, della stessatonalità usata per il logo Camper.L’OSpite aL CentrOdeLL’attenziOneNon ci sono frigobar nelle stanze; consi- il tentempié ha anche la funzione di lounge dove gli ospiti possono socializzare o rilassarsiderati elementi banali e privi di carattere,sono stati sostituiti dal Tentempié, la zo-na panoramica all’ultimo piano riservataai clienti di Casa Camper dove è presenteun buffet permanente grazie al quale pos-sono fare colazione, mangiare un bocconeo trovare una grande varietà di bevande 24ore su 24 da consumare al tavolo oppure incamera, il tutto compreso nel prezzo del-la camera. L’area, con una vista mozzafia-to sui tetti della città, ha anche la funzio-ne di lounge, permettendo agli ospiti di so-cializzare o rilassarsi. I clienti maggiorennipossono anche accedere un piccolo localedove è possibile acquistare bevande alco-liche, con un sistema di self-service basatoal ristorante dos palillos gli chef lavorano astretto contatto con i clienti per regalare loroun’esperienza emozionante, come se assistesseroa una performance artistica 73 HOTEL DOMANI m a r z o 2 0 1 1
  5. 5. Boutique Hotels anche la segnaletica non è mai banale: per esempio l’ascensoreriporta la scritta“scendi a piedi, è più sano” non poteva mancare un attrezzato spazio fitness con macchine e attrezzature all’avanguardia sulla fiducia reciproca; è proprio per questo ra, ma anche quella principale dell’albergo, in una cittadina bretone, dove sono cresciuti motivo che questa zona dell’albergo è stata sfocando e rendendo indefinito il concetto intorno al grande tavolo da cucina della loro battezzata Honesty Bodega. A Casa Cam- di ospite, che è incoraggiato a sentirsi “pa- nonna. È per questo che hanno preteso che i per il cliente è un ospite, e ogni dettaglio drone di casa”. Persino la segnaletica non clienti e i cuochi fossero in contatto diretto; i è pensato per farlo sentire a suo agio; nel- è mai banale: per esempio, su un cartello piatti sono realizzati direttamente davanti ai la vetrina che dà sulla strada il suo occhio di fronte all’ascensore troviamo la scritta clienti e serviti da chi li ha realizzati, così da cade immediatamente sulle biciclette in sti- “pensa alla salute, fai le scale”, mentre le evitare la spersonalizzazione della relazione. le classico, leggermente retrò, lì esposte e stanze sono identificate da originali plac- La scelta di abbattere le barriere che comu- a sua completa disposizione per visitare la che che spuntano perpendicolari dalla pa- nemente esistono tra personale in cucina e città, mentre una volta varcata la soglia del- rete, ovviamente con scritte rosse, così co- cliente è spiegata direttamente dalle loro pa- la porta d’ingresso viene accolto nella spa- me la grafica delle icone che caratterizzano role: “Naturalmente la cucina doveva essere ziosa lobby, che ripropone le linee e alcu- il quadro di comando dell’ascensore, inca- al centro dello spazio, aperta, per consentire ne idee già sperimentate con successo nel ricato di guidare gli ospiti tra i vari piani. ai clienti di seguire le fasi della preparazione Casa Camper di Barcellona. Il design è ri- dei piatti. Volevamo anche creare un contatto cercatamente essenziale così come quello ShOw COOking diretto tra gli chef e i circa trenta ospiti, che che caratterizza le altre parti dell’albergo: aL riStOrante in un certo senso vengono invitati a mangia- non passano inosservate le pareti decora- Il Ristorante Dos Palillos si trova al piano ter- re in cucina. Per agevolare questa interazio- te da profili di valigie, o la vetrinetta, che ra dell’albergo. Sotto la guida di Albert Rau- ne e favorire il contatto oculare abbiamo cre- ospita piccole collezioni di oggetti curiosi, rich, che per 11 anni è stato capocuoco del fa- ato diverse altezze: il cliente, seduto a tavo- simili a quelli disseminati sull’ampio ban- mosissimo ristorante spagnolo elBulli, situa- la, vive un’esperienza globale, come lo spet- co della reception, dove gli addetti vestono to nel cuore della Costa Brava e di proprietà tatore di una performance artistica. Abbia- in stile smart-casual, in linea con la ricer- del celebre chef Ferrá Adriá, viene offerto al mo voluto ridurre al minimo il nostro livello cata informalità della struttura. Non man- pubblico berlinese un ampio repertorio di ta- di intervento per lasciare che lo spettacolo si cano nemmeno le cartine della città perso- pas asiatiche. La proposta gastronomica del esprimesse da solo; lo spazio infatti è voluta- nalizzate, ormai un segno distintivo degli Casa Camper, già di alto livello, acquista an- mente spoglio, con pochi elementi materiali, alberghi Casa Camper, così come i piccoli cor più valore perché inserita nell’innovativa per ribadire che a creare lo spazio autentico tocchi di humor, tra i quali le riproduzio- cornice scenografica ideata dai designer Ro- è il rapporto tra gli ospiti e l’arte culinaria”. ni fotografiche ricontestualizzate della vec- nan e Erwan Bouroullec (con buona pace di chia Trabant, la famosa auto prodotta nella Philippe Starck, i disegnatori francesi più si- Casa Camper Berlino Germania Orientale tra il 1957 e il 1991 ed gnificativi ed influenti a livello internazionale) Weinmeisterstraße 1 esportata in molti Paesi, anche al di fuori che si caratterizza così come i mobili bianchi, 10178, Berlino, Germania del blocco comunista. Anche la chiave del- anch’essi firmati da loro, per la naturalezza, la Tel: +49 30 2000 34 10 la stanza ha un particolare significato fun- semplicità e l’eleganza, una scelta ispirata ai www.casacamper.com/ zionale: non apre solo la porta della came- ricordi della loro infanzia, che hanno passato © RIPRODUZIONE RISERVATA ■ 74 HOTEL DOMANI m a r z o 2 0 1 1

×