Quality and innovation in TEL

400 views

Published on

Published in: Education, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
400
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Blended Learning......learning that is facilitated by the effective combination of different modes of delivery, models of teaching and styles of learning, and founded on transparent communication amongst all parties involved with a course. (Heinze & Procter, 2004)
  • 20,000 students
  • Diploma in Higher Education 2 anni Bachelor (laurea di primo grado) durata 3 anni o 4 con anno in azienda o all’estero PostGraduate Certificate in Education abilita i laureati all'insegnamento Master (laurea specialistiche) attività di ricerca pura o la frequenza di un corso d'istruzione + breve lavoro di ricerca ed esame finale Dottorato almeno 3 anni di ricerca con un supervisore Coursi a breve durata e foundation L'insegnamento con vari metodi: lectures, seminars, presentazioni tematiche da parte di esperti non docenti, laboratori pratici, studio individuale e di gruppo e lavoro di ricerca per la preparazione di una tesi
  • Ogni anno accademico si riunisce il course committee composto da student reps, teaching team, head of departments, rappresentanti del personale tecnico amministrativo che eroga servizi agli studenti Obiettivo: discussione sulla qualita della didattica svolta nel semestre con suggeriementi da parte degli studenti Azione: dal verbale della riunione nasce l’action plan del semestre Module leader report: propone la ripianificazione per la prossima edizione del corso Module Feedback Questionnaire National Student Survey
  • Blended Learning......learning that is facilitated by the effective combination of different modes of delivery, models of teaching and styles of learning, and founded on transparent communication amongst all parties involved with a course. (Heinze & Procter, 2004)
  • Key factors in the blended model of learning and teaching Emphasis on participation rather than just acquisition Contributing to a community Utilising students’ experience and knowledge Use of enquiry-based learning Technology-enhanced learning Used to facilitate blended learning Provides access to course materials (acquisition) Promotes involvement and engagement (participation)
  • Quality and innovation in TEL

    1. 2. Using technology enhanced learning to enhance face to face contact Giornata di Studio QUALITÀ & INNOVAZIONE Universita’ degli Studi dell’Aquila Federica Oradini University of Westminster
    2. 3. Londra
    3. 4. <ul><li>Medologia corrente di valutazione di feedback </li></ul><ul><li>Blended Learning </li></ul><ul><ul><li>Case study 1: progetto eReflect </li></ul></ul><ul><ul><li>Case study 2: corso di formazione per adulti </li></ul></ul><ul><ul><li>Graduate Certificate in Construction (90 cr) </li></ul></ul>Di cosa parler ò
    4. 5. Studenti
    5. 6. I corsi
    6. 7. <ul><li>Saggi e relazioni </li></ul><ul><li>Esercitazioni in classe </li></ul><ul><li>Progetti </li></ul><ul><li>Esami scritti </li></ul>Metodi di valutazione tipici per un modulo 100%
    7. 8. Feedback dagli studenti <ul><li>Course committee </li></ul><ul><ul><ul><li>Obiettivo </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Azione </li></ul></ul></ul><ul><li>Module Feedback Questionnaire </li></ul><ul><li>Module leader report </li></ul><ul><li>National Student Survey </li></ul>
    8. 10. Processo Controllo Qualita Student UoW Academic Student Rep Course Committee UCAS ( UK– Gov) Enrol Screening Plan of Study Coursework National Student Survey Unistats - public on the web Course Feedback Elections Participate Feedback Lecture and seminars
    9. 11. <ul><li>Progetto finanziato in via di sviluppo </li></ul><ul><li>Un processo di riflessione sul feedback centrato sullo studente usando Web 2.0 (e-Reflect) </li></ul><ul><li>Integrazione con il sistema di tutoring esistente apliando le possibilita’ di dialogo tra docente e studente </li></ul><ul><li>Sviluppare un ambiente di apprendimento virtuale e fisico ‘integrato’, concentrando l'attenzione sul singolo studente, incentivando le sue capacita di ‘ life long learner ’ </li></ul>Case Study 1: Making Assessment Count (e-Reflect)
    10. 12. <ul><li>Studenti completano una relazione/saggio/progetto </li></ul><ul><li>Il docente corregge e commenta </li></ul><ul><li>Quando lo studente riceve il feedback, completa il questionario autovalutativo online. </li></ul><ul><li>Lo studente riceve un report via email. </li></ul>Teacher
    11. 14. <ul><li>Studenti completano una relazione/saggio/progetto </li></ul><ul><li>Il docente corregge e commenta </li></ul><ul><li>Quando lo studente riceve il feedback, completa il questionario autovalutativo online. </li></ul><ul><li>Lo studente riceve un report via email. </li></ul><ul><li>Studente inserisce le sue riflessioni sul blog </li></ul><ul><li>Il tutor legge e commenta e da un feedback allo studente </li></ul>Teacher
    12. 15. Blog dello studente
    13. 16. 1. Correzione degli eleborati con commenti 2. Studente completa il questionario autovaluttivo e aggiunge i suoi commenti nel suo blog 3. Studente incontra il personal tutor SUBJECT OPERATIONAL STRATEGIC SCHEMA DI SISTESI DI E-REFLECT
    14. 17. <ul><li>Scuola di Scienze della Vita: Biologia e Medicina Integrata </li></ul><ul><li>Copre l'intero corso di laurea triennale </li></ul><ul><li>400 studenti e 35 tutors </li></ul><ul><li>e-Reflect 3.0 – in fase di sviluppo. Open Source. Nessun link a fonti di dati interni, completamente flessibile in termini del progetto e contenuti dei questionari </li></ul>Current scale of e-Reflect
    15. 18. <ul><li>Il processo e-Reflect puo’: </li></ul><ul><li>aiutare alcuni studenti ad ottenere di più dal dal feedback </li></ul><ul><li>offrire un quadro (il modello SOS) attorno al quale il tutor può attuare una strategia per la fornitura di feedback </li></ul><ul><li>condurre il tutore personale a diventare meglio informato dei progressi dei loro studenti, offrendo la possibilità di rimodellare la natura degli incontri e mettendo piu’ a fuoco i risultati accademici e di sviluppo personale </li></ul>Case Study 1 Conclusioni
    16. 19. <ul><li>Corso part time (serale) </li></ul><ul><li>Rivolto a laureati con già un lavoro professionale in edilizia </li></ul><ul><li>Ponte tra laurea di primo livello non-affine e master specializzati </li></ul><ul><li>Blended learning </li></ul>Case study 2 Graduate Certificate in Property and Construction
    17. 20. <ul><li>Non sono corsi a distanza </li></ul><ul><li>La frequenza in presenza e’ necessaria (1 sera) </li></ul><ul><li>Favorire una partecipazione attiva dei discenti con i contenuti del corso </li></ul><ul><li>Flessibilita </li></ul><ul><li>Ampliando l’accessibilita’ all’alta formazione dei cittadini adulti lavoratori </li></ul>Modalita’ di erogazione - Blended
    18. 21. Blended Learning <ul><li>Technology Enhanced Learning </li></ul><ul><li>Blackboard </li></ul><ul><li>Online lectures/tutorials </li></ul><ul><li>Eresources </li></ul><ul><li>Web 2.0 </li></ul><ul><li>Acquisizione della conoscenza </li></ul><ul><li>Erogazione Frontale </li></ul><ul><li>Seminari </li></ul><ul><li>Lavoro di gruppo </li></ul><ul><li>Assimilazione dei contenuti e sviluppo delle capacita attraverso la partezipatione attiva </li></ul>Problem based learning
    19. 22. <ul><li>Online collaboration suite </li></ul><ul><li>Enables real time (synchronous) communication </li></ul><ul><li>Aula virtuale </li></ul>
    20. 23. Slides percaricate dal docente + Desktop sharing Whiteboard tools Chat & AV tools Monitoraggio partecipazione
    21. 24. Monitoraggio partecipazione
    22. 26. <ul><li>Asynchronous communication </li></ul><ul><li>Staff  students </li></ul><ul><li>Student  students </li></ul><ul><li>Promotes interaction </li></ul>
    23. 27. <ul><li>Facilitates reflection </li></ul><ul><li>Enables sharing of ideas </li></ul>Blogs
    24. 28. Wikis <ul><li>Facilitates group work and collaboration </li></ul>
    25. 29. <ul><li>L’approccio blended learning dovrebbe essere utilizzato come strumento per migliorare il rapporto faccia a faccia </li></ul><ul><li>Gli strumenti tecnologici utilizzati devono essere progettati e sviluppati al fine dell’integrazione con l’incontro fisico e non come mero metodo aggiuntivo, coinvolgendo tutti gli stakeholders </li></ul><ul><li>Occorre sviluppare una strategia e metodologia con obiettivi mirati e feedback misurabili per una continua evoluzione </li></ul>Case Study 2 Conclusioni

    ×