Dal Curricolo Allo Stage Liceo delle scienze sociali
dalla teoria alla pratica <ul><li>Nel liceo delle Scienze Sociali che mira ad una lettura consapevole e critica del mondo ...
progettare lo stage <ul><li>E’ importante progettare uno stage organico al curricolo, integrato ai saperi disciplinari in ...
come progettare lo stage? <ul><li>CHI? </li></ul><ul><li>Docente tutor   </li></ul><ul><li>(docente  </li></ul><ul><li>di ...
<ul><li> La scelta </li></ul><ul><li>Quali aspetti o problemi prendere in esame? </li></ul><ul><li>Fare riferimento ai pu...
fase organizzativo- burocratica <ul><li>   Con quali partners? </li></ul><ul><li>Cercare  contatti con istituzioni estern...
valutazione Dossier descrizione dell’esperienza (diario di bordo)  Riflessione sull’esperienza  Impianto   teorico
“ La Diversita’ Come Valore” dal percorso allo stage (… non un’ipotesi di percorso …)
<ul><li>Tema scelto : “La diversità come valore” </li></ul><ul><li>BIENNIO     Moduli pluridisciplinari: </li></ul><ul><l...
<ul><li>TRIENNIO    Nel triennio lo svolgimento dei moduli pluridisciplinari previsti dal percorso quinquennale è stato  ...
progetti e incontri correlati <ul><li>III anno:“Differenze di ruoli, di status, di modelli di riferimento” </li></ul><ul><...
progetti e incontri correlati <ul><li>IV anno: “Emarginazione…una forma </li></ul><ul><li>d’intolleranza” </li></ul><ul><l...
progetti e incontri correlati <ul><li>V anno: “Individuazione e globalizzazione. Si può </li></ul><ul><li>vivere senza fro...
<ul><li>   Scelta dei partners: </li></ul><ul><li>Le strutture coinvolte sono state individuate dal docente tutor con la ...
<ul><li>   Strutture coinvolte: </li></ul><ul><li>CESV , centro servizi per il volontariato. </li></ul><ul><li>Centro Soc...
<ul><li>Attuazione: </li></ul><ul><li>IV anno </li></ul><ul><li>Decisi i tempi di svolgimento (5 giorni), i ragazzi, divis...
<ul><li>Valutazione: </li></ul><ul><li>IV – V anno </li></ul><ul><li>Incontro con i responsabile del CESV per riflettere s...
<ul><li>fine </li></ul>
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Dal Curricolo Allo Stage

785 views

Published on

sezze 2006

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
785
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
107
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Dal Curricolo Allo Stage

  1. 1. Dal Curricolo Allo Stage Liceo delle scienze sociali
  2. 2. dalla teoria alla pratica <ul><li>Nel liceo delle Scienze Sociali che mira ad una lettura consapevole e critica del mondo contemporaneo, lo stage formativo è un pezzo di formazione, riesce a coniugare insegnamento e apprendimento, scuola e territorio, sapere ed esperienza. </li></ul><ul><li>Stage  incontro diretto con i fenomeni sociali. </li></ul><ul><li>Porta lo studente a “mettersi a rischio” a confrontarsi con la realtà. </li></ul>
  3. 3. progettare lo stage <ul><li>E’ importante progettare uno stage organico al curricolo, integrato ai saperi disciplinari in modo graduale e in una prospettiva quinquennale. </li></ul><ul><li>Curricolo stage e società risultano strettamente connessi tra loro. </li></ul><ul><li>Lo stage diventa così un segmento importante di un curricolo integrato che studia la società. </li></ul>stage società curricolo
  4. 4. come progettare lo stage? <ul><li>CHI? </li></ul><ul><li>Docente tutor </li></ul><ul><li>(docente </li></ul><ul><li>di scienze sociali) </li></ul>COME? Fase organizzativo- didattica Fase organizzativo- burocratica
  5. 5. <ul><li> La scelta </li></ul><ul><li>Quali aspetti o problemi prendere in esame? </li></ul><ul><li>Fare riferimento ai punti di aggregazione dei saperi indicati dal Documento. </li></ul><ul><li> I saperi </li></ul><ul><li>Quali saperi o quali docenti coinvolgere? </li></ul><ul><li>E’ bene “attrarre” più discipline possibili perché lo stage formativo richiede un approccio integrato tra i saperi. E’ quindi importante la “modularità” perché abitua ad una forma mentis più elastica e dinamica. Lo stage si offre così come terreno comune su cui convergere. </li></ul><ul><li> La gradualità </li></ul><ul><li>Biennio  osservazione </li></ul><ul><li>Triennio  dall’osservazione all’intervento con un supporto teorico corposo. </li></ul>fase organizzativo- didattica
  6. 6. fase organizzativo- burocratica <ul><li> Con quali partners? </li></ul><ul><li>Cercare contatti con istituzioni esterne per stipulare le convenzioni </li></ul><ul><li>(quali proposte sono funzionali al nostro obiettivo?) </li></ul><ul><li>Valutare quali istituzioni coinvolgere </li></ul><ul><li>(servizi sociali, associazioni di volontariato, mediazioni culturali, imprese, ecc.) e a chi rivolgersi (assessori, operatori, ecc.). </li></ul><ul><li> Valutare quali forze abbiamo a disposizione nella scuola </li></ul><ul><li>(persone e mezzi tecnici). </li></ul><ul><li> Decidere i tempi di svolgimento. </li></ul>
  7. 7. valutazione Dossier descrizione dell’esperienza (diario di bordo) Riflessione sull’esperienza Impianto teorico
  8. 8. “ La Diversita’ Come Valore” dal percorso allo stage (… non un’ipotesi di percorso …)
  9. 9. <ul><li>Tema scelto : “La diversità come valore” </li></ul><ul><li>BIENNIO  Moduli pluridisciplinari: </li></ul><ul><li>I anno “Tolleranza razziale … per vivere senza frontiere” </li></ul><ul><li>Materie coinvolte: scienze sociali, italiano, storia, LNV, scienze, musica, lingue straniere. </li></ul><ul><li>II anno “ Differenze di genere e di generazione, sesso età e disuguaglianza” </li></ul><ul><li>Materie coinvolte: scienze sociali, italiano, storia, LNV, diritto. </li></ul>fase organizzativo- didattica
  10. 10. <ul><li>TRIENNIO  Nel triennio lo svolgimento dei moduli pluridisciplinari previsti dal percorso quinquennale è stato integrato da progetti e incontri che hanno impegnato i ragazzi anche fuori della struttura scolastica. </li></ul><ul><li>III anno:“Differenze di ruoli, di status, di modelli di riferimento” </li></ul><ul><li>Materie coinvolte: scienze sociali, italiano, storia, filosofia, diritto- economia. </li></ul><ul><li>IV anno: “Emarginazione…una forma d’intolleranza” </li></ul><ul><li>Materie coinvolte: scienze sociali, italiano, storia, diritto- economia, filosofia. </li></ul><ul><li>V anno: “Individuazione e globalizzazione. Si può vivere senza frontiere?” </li></ul><ul><li>Materie coinvolte: scienze sociali, italiano, storia, diritto- economia, filosofia. </li></ul>
  11. 11. progetti e incontri correlati <ul><li>III anno:“Differenze di ruoli, di status, di modelli di riferimento” </li></ul><ul><li>Corsi e incontri proposti dal Centro senza frontiere: </li></ul><ul><li>Corso di mondialità </li></ul><ul><li>Corso sui diritti umani </li></ul><ul><li>Sfruttamento minorile nel mondo </li></ul><ul><li>La condizione femminile nel mondo </li></ul><ul><li>Incontri con mediatori culturali. </li></ul><ul><li>Approfondimento: </li></ul><ul><li>Mostra fotografica “Monelli banditi” </li></ul><ul><li>Lettura del testo “Multiculturalismo” (adottato dai docenti </li></ul><ul><li>di Scienze sociali e italiano) . </li></ul>
  12. 12. progetti e incontri correlati <ul><li>IV anno: “Emarginazione…una forma </li></ul><ul><li>d’intolleranza” </li></ul><ul><li>Progetto proposto dal L.I.S.: </li></ul><ul><li>“ L.I.S. in forma”. </li></ul><ul><li>Progetto proposto dall’ARCI: </li></ul><ul><li>“ Cinema intercultura”. </li></ul><ul><li>LELAT: </li></ul><ul><li>Incontro con operatori ed extossicodipendenti. </li></ul><ul><li>Attività di studio – laboratorio: </li></ul><ul><li>Riflessione sulle diverse cause di emarginazione: povertà e barbonismo, tossicodipendenze, handicap e disagio sociale, l’età senile. </li></ul><ul><li>Approfondimento: </li></ul><ul><li>Lettura del testo “La follia” (adottato dai docenti di Scienze sociali e di Italiano). </li></ul>
  13. 13. progetti e incontri correlati <ul><li>V anno: “Individuazione e globalizzazione. Si può </li></ul><ul><li>vivere senza frontiere?” </li></ul><ul><li>Corso proposto dal Centro senza frontiere: </li></ul><ul><li>Corso sulla pace. </li></ul><ul><li>Approfondimento e confronto: </li></ul><ul><li>Modulo “Capire l’economia islamica” </li></ul><ul><li>(compresenza scienze sociali/ diritto- economia) </li></ul><ul><li>Viaggio d’istruzione. </li></ul>
  14. 14. <ul><li> Scelta dei partners: </li></ul><ul><li>Le strutture coinvolte sono state individuate dal docente tutor con la collaborazione dell’Associazione CESV. </li></ul><ul><li>Lo stage è stato preceduto infatti da contatti verbali e scritti tra l’associazione e la scuola che ha poi stipulato le convenzioni con i vari enti. </li></ul>fase organizzativo- burocratica
  15. 15. <ul><li> Strutture coinvolte: </li></ul><ul><li>CESV , centro servizi per il volontariato. </li></ul><ul><li>Centro Socio-Riabilitativo “Don Orione”, per disabili psico-fisici. </li></ul><ul><li>Casa di riposo “Casa Serena” . </li></ul><ul><li>Centro di Accoglienza ragazze madri “Madre Veronica”, per ragazze madri e minori in difficoltà (Giampilieri Marina). </li></ul><ul><li>Centro di Accoglienza “Santa Maria della Strada” , per ex barboni e adulti in difficoltà. (Galati S. Anna). </li></ul><ul><li>LE.L.A.T. </li></ul>
  16. 16. <ul><li>Attuazione: </li></ul><ul><li>IV anno </li></ul><ul><li>Decisi i tempi di svolgimento (5 giorni), i ragazzi, divisi in quattro gruppi, sono stati impegnati presso quattro enti (“Don Orione”, “Casa Serena”, “Centro Madre Veronica”, “Centro Santa Maria della strada”) a seguire le attività per quattro ore giornaliere guidati da un tutor della struttura stessa. Il docente- tutor ha svolto un ruolo si sostegno e raccordo tra i gruppi. </li></ul><ul><li>Durante lo stage tutti i ragazzi hanno stilato un diario di bordo. </li></ul>
  17. 17. <ul><li>Valutazione: </li></ul><ul><li>IV – V anno </li></ul><ul><li>Incontro con i responsabile del CESV per riflettere sull’esperienza fatta, mettendo a confronto prospettive diverse. </li></ul><ul><li>Al rientro a scuola il materiale raccolto è stato ordinato per la stesura di un dossier conclusivo in cui confluiscono aspetti teorici e pratici, informazioni ed emozioni. Il dossier avrà un posto rilevante all’esame di Stato e potrebbe essere un punto di partenza per l’elaborazione del percorso individuale. </li></ul>
  18. 18. <ul><li>fine </li></ul>

×