8 20130413 corrette_modalità_di_spostamento_e_carico_degli_animali-.-fabrizio_berto

777 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
777
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

8 20130413 corrette_modalità_di_spostamento_e_carico_degli_animali-.-fabrizio_berto

  1. 1. DIRITTI E BENESSERE ANIMALE:CORRETTE MODALITA’ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI Dr . Fabrizio Berto - ULSS 4 Alto Vicentino
  2. 2. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIREGOLAMENTO (CE) 1/2005 Nessuno è autorizzato a trasportare o a far trasportare animali in condizioni tali da esporli a lesioni o a sofferenze inutili (Regolamento (CE) n. 1/2005, Articolo 3). Non può essere trasportato nessun animale che non sia idoneo al viaggio previsto, né le condizioni di trasporto possono essere tali da esporre l’animale a lesioni o a sofferenze inutili (Regolamento (CE) n. 1/2005, Allegato I, Capo I, punto 1) Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 2
  3. 3. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI REG. (CE) 1/2005 (All1): ANIMALI NON TRASPORTABILI• Animali deboli, malati, con lesioni, disturbi fisiologici o patologie non sono in grado di spostarsi autonomamente senza sofferenza o di deambulare senza aiuto; presentano ferite aperte di natura grave o prolasso; Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 3
  4. 4. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALITRASPORTABILITÀ DI ANIMALI AFFETTI DA PATOLOGIE E GESTIONE DEI BOVINI A TERRAINCAPACITÀ AL MOVIMENTOQuesta condizione riguarda animali non in grado di: spostarsi autonomamente senza sofferenza; deambulare senza aiuto; stare in piedi (es. vacche a terra); rimanere in piedi; mantenere l’equilibrio durante il trasporto.Nel caso di animali a terra, le cause possono essere riconducibili a incidenti (es. fratture); disturbimetabolici; malattie tossico-infettive. COME PRINCIPIO GENERALE: se un animale non è in grado di sostenere il proprio peso sui quattro arti deve essere considerato non idoneo al trasporto. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 4
  5. 5. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIANIMALI NON TRASPORTABILIAnimali a terra incapaci di alzarsi e Animali che possono facilmente perdererimanere in piedi l’equilibrio durante il trasporto Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 5
  6. 6. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIANIMALI NON TRASPORTABILI FERITA APERTA GRAVE Qualsiasi ferita piuttosto grande in corrispondenza della quale la superficie corporea risulti gravemente compromessa. La pelle, i muscoli o le membrane mucose possono essere recisi o lacerati. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 6
  7. 7. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI ANIMALI NON TRASPORTABILICONDIZIONE DI PROLASSO Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 7
  8. 8. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI ANIMALI NON TRASPORTABILISANGUINAMENTO ABBONDANTEE CONTINUO Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 8
  9. 9. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIANIMALI NON TRASPORTABILIMETEORISMO RUMINALE ODILATAZIONE DELL’ADDOME Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 9
  10. 10. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI ANIMALI NON TRASPORTABILI femmine gravide che hanno superato il 90% del periodo di gestazione previsto; femmine che hanno partorito durante la settimana precedente; Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 10
  11. 11. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIANIMALI NON TRASPORTABILIRITENZIONE PLACENTAREsegno di parto recente o aborto,situazione spesso associata aproblemi sanitari o al rischio digravi complicazioni Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 11
  12. 12. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIANIMALI NON TRASPORTABILIESTREMA MAGREZZA,EMACIAZIONE, CACHESSIASituazione non compatibile con iltrasporto a causa della debolezzamuscolare.Questa condizione richiedel’accertamento delle cause edinoltre preclude l’ammissione allamacellazione. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 12
  13. 13. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI ANIMALI NON TRASPORTABILI neonati con ombelico non completamente cicatrizzato (N.B. Il cordone ombelicale deve essere caduto o completamente secco nel vitello e nel puledro: la bibliografia scientifica riporta 10 giorni come tempo di cicatrizzazione del cordone ombelicale esterno) animali sotto effetto di sedativi, se non sotto controllo veterinario. (N.B. l’animale sedato ha difficoltà di stare in stazione eretta con evidente prostrazione.) Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 13
  14. 14. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIDAL REG. 1/2005: DISPOSIZIONI PER ANIMALIMALATI O CON LESIONI LIEVI.Possono essere trasportati animali: che presentano lesioni o malattie lievi solo se il loro trasporto non causa sofferenza addizionale; nei casi dubbi è necessario il parere favorevole documentato del veterinario; sotto supervisione veterinaria per o in seguito a trattamento o diagnosi veterinaria (solo se ciò non causa all’animale sofferenze o maltrattamenti inutili) Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 14
  15. 15. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIDisposizioni per animali malati o con lesioni lieviPossono essere trasportati animali: se la malattia o la lesione sono parte di un programma di ricerca autorizzata ai sensi del D.Lgs 116/92 (attuazione della direttiva 86/609 opportunamente documentata; se sottoposti a procedura veterinaria a scopo zootecnico (castrazione/ decornazione), purché con ferite cicatrizzate (non idonei se la ferita è sanguinante o con crosta). Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 15
  16. 16. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALITRASPORTABILITÀ IN CASO DI ZOPPIEL’eventuale trasportabilità va ponderata in base allavalutazione dei seguenti elementi: disponibilità al movimento; presenza di segni di sofferenza o dolore acuto; postura o passo anomali (es. dorso inarcato); incapacità a sostenere il passo con gli altri animali; condizioni generali dell’animale Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 16
  17. 17. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIZOPPIA: SCHEMA DI VALUTAZIONE Buona mobilità Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 17
  18. 18. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIZOPPIA: SCHEMA DI VALUTAZIONEMobilità imperfetta Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 18
  19. 19. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIZOPPIA: SCHEMA DI VALUTAZIONE Mobilità alterata Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 19
  20. 20. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIZOPPIA: SCHEMA DI VALUTAZIONEMobilità gravemente alterata Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 20
  21. 21. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALICASI DUBBIAPPLICAZIONE DI AGHI DI FLESSA O DI SUTUREVULVARI per prevenire il prolasso vaginale o uterinoControllare che le spille di sicurezza non rischino dicausare ferite durante il trasporto!Trasporto a meno di una settimana dopo il parto:NON TRASPORTARETrasporto ad almeno una settimana dopo il parto eanimale in cattive condizioni generali:NON TRASPORTARETrasporto ad almeno una settimana dopo il parto eanimale in buone condizioni generali:IDONEO AL TRASPORTO Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 21
  22. 22. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALICASI DUBBI FERITE CHIRURGICHEFerita aperta suturata di recente: Ferita rimarginata senza alcunNON TRASPORTARE rischio di ulteriori lesioni: IDONEO AL TRASPORTO Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 22
  23. 23. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI CASI DUBBILESIONI ALLE ZAMPEPotrebbero essere lesioni gravi conapertura della cavità articolare osolo processi superficiale.Controllare se l’animale sia ingrado di sostenere il peso suquesta zampa prima di caricarlo. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 23
  24. 24. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALICASI DUBBI Corno spezzato: lesione grave con apertura della cavità del cranio, superficie della lesione sensibile ed esposta: NON TRASPORTARE Corno spezzato: questa lesione appare più grave di quanto sia in realtà. Il tessuto sensibile è ancora coperto da ciò che rimane del corno e il sanguinamento è limitato: IDONEO AL TRASPORTO Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 24
  25. 25. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALICASI DUBBI Grave ferita dell’unghia associata a sintomi di infiammazione (tumefazione, rossore e certamente dolore): NON TRASPORTARE Lesioni piccole, di ridotta estensione o gravità: lesioni superficiali, che interessano solo la pelle, il flusso di sangue è molto ridotto: IDONEO AL TRASPORTO Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 25
  26. 26. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI CASI DUBBI Animale con ustioni solari: controllare leCUTE condizioni generali dell’animale prima delVanno considerate: carico! Le condizioni generali dell’animale Presenza di odori sgradevoli, croste, CASO DUBBIO essudato.. Se le lesioni/i segni sono estesi o I papillomi in una circoscritti posizione esposta del corpo possono presentare rischi di ferita durante il trasporto: CASO DUBBIO Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 26
  27. 27. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALICASI DUBBICUTEZone prive di peli: in questo caso sitratta di un processo superficialesenza secrezioni o effetti sullecondizioni generali dell’animale.IDONEO AL TRASPORTO Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 27
  28. 28. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI CASI DUBBISECREZIONI ANOMALELe secrezioni anomalepossono essere sintomo dimalattia.Vanno considerate: Copiose secrezioni uterine purulente indice Le condizioni generali di una grave malattia dell’animale, generalizzata: Quantità, colore, NON IDONEO AL consistenza e odore TRASPORTO Da dove provengono le secrezioni (bocca, naso, vulva, pene) Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 28
  29. 29. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALICASI DUBBISECREZIONI ANOMALEProcesso locale, con secrezioneproveniente naso senza effettisulle condizioni generalidell’animale:ANIMALE TRASPORTABILE Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 29
  30. 30. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALICASI DUBBIGONFIORE, TUMEFAZIONELa tumefazione può rappresentareun sintomo isolato o essere partedi una malattia generalizzata.Vanno considerate: le condizioni generali dell’animale, Se la tumefazione è calda, arrossata, dolorosa al tatto, Se la tumefazione conduce a una postura o andatura Questa tumefazione è un edema e può essere indice di anomala gravi problemi (es. problemi di circolazione o di Se la tumefazione possa parassitismo grave). Occorrono ulteriori valutazioni aumentare il rischio di lesioni e sulle condizioni generali dell’animale. dare luogo potenzialmente a CASO DUBBIO gravi perdite di sangue. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 30
  31. 31. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI CASI DUBBI TUMEFAZIONE Esempi di patologie singole localizzate senza effetti sulle condizioni generali degli animali. Nessun rischio di lesioni, assenza di Flemmone: segno di zoppia.infezione importante conelevato rischio di Se l’animale zoppica, si deve valutareimprovviso aggravamentodelle condizioni generali Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 31
  32. 32. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI CASI DUBBIDIARREAVanno considerate lecondizioni generalidell’animale, Il rischio diun deteriorarsi dellostato generale e didisidratazione durante iltrasporto, il rischio ditrasmissione di malattieinfettive.Un animale che ha perso elevate quantità di liquidi corporei e che presenta cattive condizionigenerali NON VA TRASPORTATO.L’animale può essere trasportato se la perdita di liquidi è limitata e continua a presentare buonecondizioni generali. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 32
  33. 33. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI CASI DUBBIDIFFICOLTÀ RESPIRATORIELe difficoltà respiratorie potrebberoessere indice di altri gravi problemidi salute.Vanno considerate Le condizionigenerali dell’animale, l’esistenza didifficoltà respiratoria (es. boccaaperta, testa e collo protesi inavanti, zampe anteriori moltodivaricate, sforzo per respirare esalivazione) Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 33
  34. 34. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI CASI DUBBIALTERAZIONI DELLA MAMMELLAI problemi della mammella possono compromettere ilbenessere animale durante il trasporto. Vanno considerate:  Le condizioni generali dell’animale  i rischi di potenziale dolore o sofferenza durante il trasporto  L’esistenza di una postura o di unandatura anomale Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 34
  35. 35. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI CASI DUBBICOMPORTAMENTI ANOMALI E/O SEGNI DINERVOSISMOI comportamenti anomali e i segni dinervosismo possono essere associati a unagamma di problemi di salute, alcuni dei qualidifficili da individuareVa considerato: L’abituale comportamento dell’animale Se l’animale è in stato di stress o di eccitazione Se ciò sia associato ad altri sintomi Se vi siano dei problemi di salute o di Animale che presenta Bovina con sintomi sicurezza segni di nervosismo, nervosi che spinge contro un. muro Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 35
  36. 36. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI REG. 1/2005: DIVIETI NELLE OPERAZIONI DI CARICO E SCARICODurante le operazione di carico e scarico è proibito: causare dolore o sofferenze inutili percuotere o dare calci agli animali comprimerne parti sensibili del corpo sollevare gli animali con mezzi meccanici impropri e/o di fortuna sollevare o trascinare gli animali per capo, orecchie, corna, zampe, coda, vello usare pungoli o altri strumenti con estremità aguzze ostruire volutamente il passaggio degli animali condotti verso un luogo qualsiasi per le successive operazioni di stabulazione, macellazione, ecc. mettere la museruola ai vitelli Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 36
  37. 37. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIDIVIETI NELLE OPERAZIONI DI CARICO E SCARICO • E’ vietato l’uso di STIMOLATORI ELETTRICI e di vibratori a batteria, tranne che su BOVINI O SUINI ADULTI che, pur disponendo dello spazio per muoversi, rifiutano di spostarsi. In tal caso le SCARICHE DELLA DURATA MASSIMA DI UN SECONDO devono essere intervallate ed applicate SOLTANTO AI MUSCOLI DEI QUARTI POSTERIORI. Se lanimale non reagisce, tale pratica deve cessare immediatamente. • L’USO DI STIMOLATORI ELETTRICI E’ VIETATO NEGLI EQUIDI SI RAMMENTA CHE IL MALTRATTAMENTO DEGLI ANIMALI È PERSEGUITO DAL CODICE PENALE Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 37
  38. 38. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIDIVIETI NELLE OPERAZIONI DI CARICO E SCARICO Corde, cavezze, pastoie ed ogni altro sistema di contenimento devono consentire agli animali di alimentarsi, abbeverarsi e coricarsi nonché evitargli lesioni e strangolamento (preferibili corde piatte per gli equidi) Gli animali non devono essere SI RAMMENTA CHE IL legati per le corna, i palchi, gli MALTRATTAMENTO DEGLI ANIMALI È anelli nasali, né per le zampe PERSEGUITO PENALMENTE. legate assieme Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 38
  39. 39. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI LA MOVIMENTAZIONE DEGLI ANIMALIDr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 39
  40. 40. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI LA VISIONE NEI BOVINILa scarsa visione binoculare porta ad una SCARSA PERCEZIONE DELLA PROFONDITÀ.Anche in caso di forte contrasto luminoso, gli animali si fermano per esplorare leombre in quanto le confondono con barriere fisiche o oggetti solidi: questo può essereun motivo di difficoltà nella movimentazione.La visione monoculare non permette a bovini di stimare la taglia e la velocità di unoggetto non familiare che si avvicini di lato: questo li rende molto reattivi a movimentiimprovvisi. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 40
  41. 41. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIMEGLIO RAMPE E CORRIDOIDI SCORRIMENTO SCHERMATIQuesta immagine mostraperché è importante che lebarriere laterali delle rampe dicarico /scarico siano piene.Gli animali che stanno salendosulla rampa possono rifiutarsidi salire perché vedonoattraverso le barriere lateraliuna macchina. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 41
  42. 42. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIMEGLIO RAMPE E CORRIDOIDI SCORRIMENTO SCHERMATI Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 42
  43. 43. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI ALCUNE INFORMAZIONI DA CONOSCERE PER UNA MOVIMENTAZIONE CORRETTA DEI BOVINI Il bovino è in natura un “animale preda” La reazione istintiva all’uomo è la “fuga” In seguito all’avvicinamento dell’uomo, aumenta la pulsazione cardiaca per 30’ Se non c’è spazio per la fuga l’alternativa è l’attacco “caricando l’operatore” L’udito del bovino è più sensibile di quello umano Il ricordo di situazioni negative perdura nel bovino per mesi Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 43
  44. 44. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALILA DISTANZA DI FUGA (FLIGHT DISTANCE) PUNTO CIECOLA DISTANZA DI FUGA DI UNANIMALE È VARIABILE e LIMITE DELLAdipende dalla sua docilità, ZONA DI FUGA POSIZIONE DIabitudine all’uomo e dal livello di FINEagitazione. MOVIMENTOUn animale agitato ha unadistanza di fuga maggiore. La POSIZIONE DIdistanza di fuga aumenta in caso INIZIOdi approccio frontale. MOVIMENTOUna volta che gli animali siagitano, ci vogliono poi 20 - 30minuti perché si calmino. PUNTO DI BILANCIAMENTO Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 44
  45. 45. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI CORRETTA INTERAZIONE UOMO/ANIMALE PER GARANTIRE BENESSERE DEL BOVINO E SICUREZZA DELL’OPERATORE Non entrare nella “Flight zone” dalla Zona Cieca Far indietreggiare o avanzare l’animaleDr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 45
  46. 46. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI Esempio: movimentazione EQUIDI FLIGHT ZONEDr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 46
  47. 47. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI Ovi-caprini: Zona di fugaDr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 47
  48. 48. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIE’ sufficiente un bastone diplastica leggero nontraumatico ▪ Bastone di plastica con bandiera Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 48
  49. 49. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI USCITA DI ANIMALI DAI BOX La zona di vigilanza diventa di gruppo Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 49
  50. 50. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI POSSIBILI DISTRAZIONI LUNGO I CORRIDOI DI MOVIMENTAZIONEI bovini possono impuntarsi e rifiutarsi di procedere se distratti da qualcosa di strano, come adesempio una semplice ombra. Se si rifiutano di proseguire in genere la spiegazione è semplice.Per individuare eventuali problemi è necessario esaminare attentamente il luogo di transito senzaanimali; le più comuni distrazioni sono: • Rumori metallici o di forte intensità • Cambiamenti della pavimentazione • Oggetti sconosciuti (Vestiti appesi alle pareti delle corsie o appoggiati, pezzi di plastica che si muovono, piccoli oggetti a terra) • Riflessi luccicanti (metallo, pozzanghere) o semplici ombre • Vista di persone che si muovono più avanti • Entrata del corridoio troppo buia. Gli animali preferiscono muoversi da un ambiente più buio ad uno più luminoso (la luce non deve comunque essere accecante) Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 50
  51. 51. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIDr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 51
  52. 52. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIMOVIMENTAZIONE: DAL BUIO ALLA LUCEGli animali tendono a muoversida un’area meno illuminata adun’area più chiara.Le lampade possono essereutilizzate per attirare gli animalisulle rampe.La luce dovrebbe essere diretta inalto ed in avanti e non dovrebbemai colpire direttamente negliocchi abbagliando gli animali chesi avvicinano alle rampe. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 52
  53. 53. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI RELAZIONI FRA VISTA, UDITO, ODORATO DEGLI ANIMALI, STRESS E FERITEATTENZIONE AI RUMORI!Gli animali, sono più sensibili rispetto agliuomini ai rumori ad elevata frequenzaLa riduzione del rumore migliora ilmovimento degli animali, riduce lo stress edil rischio di ferite. È importante ridurre ilrumore quando si manipolano gli animali.Gli operatori dovrebbero evitare di fischiare ebattere oggetti, questi rumori possonoeccitare gli animali.Questo non ha valore assoluto: animaliprovenienti da aree rurali possono essereabituati a questi suoni e la loro presenzapotrebbe favorire la loro movimentazione. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 53
  54. 54. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIBovini: Segnali di rilevazione del nervosismo  Orecchie diritte  Testa alta  Muggiti  Fuggire alla sola vista (testa spinta in angoli)  Calciare in risposta a stimoli di avvicinamento  Eccessiva immobilità (stato estremo) Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 54
  55. 55. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIMOVIMENTAZIONE DEI SUINI Visione L’ampiezza di visione del suino è di 310°, con una visione binoculare di 35-50°. Non hanno capacità di accomodazione (non sono in grado di mettere a fuoco). La visione monoculare non gli consente la distinzione delle profondità L’esperienza ha mostrato che il suino è molto sensibile ai contrasti di luce. L’illuminazione dovrebbe essere sempre presente e diffusa, e dovrebbero essere evitati i bruschi cambiamenti di luce. Gli animali esitano e fuggono di fronte a nuove esperienze visive: canalette di scolo, cancelli e cambiamenti da umido a bagnato, da pavimentazione in cemento a pavimentazione in metallo. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 55
  56. 56. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIMovimentazione: dal buio alla luce Gli animali tendono a muoversi da un’area meno illuminata ad un’area più chiara. Le lampade possono essere utilizzate per attirare gli animali sulle rampe. La luce dovrebbe essere diretta in alto ed in avanti e non dovrebbe mai colpire direttamente negli occhi abbagliando gli animali che si avvicinano alle rampe. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 56
  57. 57. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI LA VISIONE NEI SUINII suini sono attratti dalle fonti luminose verso cui si dirigono purché la luce non colpiscadirettamente l’occhio. Questo comportamento può essere utilizzato durante il carico deglianimali: passando lungo un corridoio poco luminoso si dirigeranno più facilmente verso la luce(ex.: interno del camion illuminato). I suini entreranno più facilmente nel corridoio perché è illuminato con una luce indiretta. Le lampadine elettriche devono essere protette e gli animali non devono vederle direttamente. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 57
  58. 58. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI Movimentazione: corridoi di scorrimentoDr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 58
  59. 59. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIMovimentazione: pavimentazione I canali di scolo dovrebbero essere localizzati al di fuori delle aree dove gli animali camminano: la presenza, canaletta infatti, di una canaletta o di una fascia di metallo determinerà Questa determinerà l’arresto degli animali. l’arresto degli animali I suini possono rifiutarsi di camminare sopra questa striscia di plastica presente sul pavimento. I suini si muoveranno più facilmente se lo stesso tipo di pavimentazione viene utilizzato nell’allevamento di origine. Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 59
  60. 60. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALIMovimentazione: corretto utilizzo di pungoli epile Non devono essere utilizzate le stesse pile per suini e bovini: i suini necessitano, infatti, di un voltaggio inferiore. L’utilizzo di pungoli e pile elettriche dovrebbe essere vietato o permesso solo sotto stretta sorveglianza. Molti metodi alternativi sono in grado di funzionare bene: ▪ palette di plastica o fruste di tela, sacchi di plastica o carta con qualche manciata di mangime in pellet, funzionano bene con i suini ▪ riempire solo a metà le zone di raccolta Dr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 60
  61. 61. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI Utilizzo di mezzi alternativi per la movimentazioneDr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 61
  62. 62. CORRETTE MODALITÀ DI SPOSTAMENTO E CARICO DEGLI ANIMALI Grazie per l’attenzione Dr. Fabrizio Berto fabrizio.berto@ulss4.veneto.itDr. Fabrizio Berto - Corrette modalità di spostamento e carico degli animali - Montecchio Precalcino, 13/04/13 62

×