Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

La fattoria didattica del Carpanedo - Scuola Media Fontana - La Spezia

Classe IA - Anno scolastico 2014-2015
Offerta Formativa del LABTER del Comune della Spezia

Related Books

Free with a 30 day trial from Scribd

See all
  • Be the first to comment

La fattoria didattica del Carpanedo - Scuola Media Fontana - La Spezia

  1. 1. La fattoria didattica Un progetto realizzato dalla classe 1^ A Fontana in collaborazione con il LABETR
  2. 2. FATTORIA BIOLOGICA DIDATTICA  “Fattoria” è un luogo dove si ricavano i prodotti da animali e piante che poi vengono venduti o tenuti per sé;  “biologica” significa che non vengono usate sostanze chimiche (fertilizzanti, spray ecc.), ci hanno spiegato che ogni anno vengono fatti rigorosi controlli per garantire che la fattoria sia veramente biologica;  “didattica” significa che essa può essere visitata da scolaresche o famiglie.
  3. 3. La fattoria biologica tutela la biodiversità Biodiversità La diversità biologica o biodiversità in ecologia è l'insieme di tutti gli organismi viventi, nelle loro diverse forme, e dei rispettivi ecosistemi. Essa comprende l'intera variabilità biologica: di geni, specie, nicchie ecologiche ed ecosistemi.
  4. 4. Cosa si usa al posto degli insetticidi chimici? La fattoria biologica usa INSETTICIDI VEGETALI O BATTERI Per proteggere le piante dalle malattie vengono usati lo ZOLFO e il RAME
  5. 5. Bacillus thuringiensis E' un batterio che produce cristalli proteici che uccidono i lepidotteri che si nutrono dei frutti dei vegetali
  6. 6. LA FATTORIA DEL CARPANEDO All’interno della fattoria, oltre al bioasilo, c’è anche la struttura di una casa-famiglia dove vivono ragazzi disabili che, insieme ai dipendenti, si prendono cura degli animali e lavorano nei campi. Vi è inoltre un bel parco giochi in cui ci siamo scatenati!!!
  7. 7. LA FATTORIA DEL CARPANEDO I prodotti biologici vengono poi venduti non solo alla mensa del bioasilo, che utilizza quindi materie prime biologiche a km zero, ma anche ai genitori dei bambini dell’asilo, alle persone che lavorano nella fattoria e a chi è interessato.
  8. 8. LA FATTORIA DEL CARPANEDO Gli animali non vengono mai venduti anzi, in certe occasioni, le famiglie portano alla fattoria animali che non possono più mantenere come ad esempio conigli e galline che vengono ospitati e accuditi.
  9. 9. LE PIANTE DELLA FATTORIA • Per coltivare nella collina è obbligatorio fare dei terrazzamenti. • Ci sono piante di ulivo e vite, ma anche piante spontanee come le canne comuni, il bambù, la roverella, l’erica e i pini, i rovi di more. I diversi tipi di vegetazione li abbiamo osservati dalla collina di fronte alla fattoria.
  10. 10. Olivo o Ulivo È una pianta da frutto. Originaria del Vicino Oriente è utilizzato sin dall'antichità per l'alimentazione. I suoi frutti sono le olive.
  11. 11. La Vite La Vite è una pianta arborea rampicante che per crescere si attacca a dei tutori grazie ai viticci. La vite produce l'uva grazie alla quale si fa il vino.
  12. 12. La Roverella La Roverella è la quercia più diffusa in Italia, tanto che in molte località è chiamata semplicemente quercia. Può raggiungere i 20- 25 m. di altezza.
  13. 13. Il Pino Marittimo (Pinus Pinaster) Il Pino Marittimo, scientificamente chiamato Pinus Pinaster è un albero sempreverde; il suo ambiente ideale è vicino alle coste del Mar Mediterraneo, esso può raggiungere altezze elevate.
  14. 14. L'Erica Arborea  L'Erica Arborea è un arbusto sempreverde dalla corteccia rossastra e portamento eretto. Ha rami giovani e fiori campanulati.  Altezza 1-6 metri.
  15. 15. Il Rovo Il Rovo è una pianta appartenente alla famiglia delle rosacee, è un arbusto perenne che costituisce una grossa ceppaia ricoperta da moltissime spine.
  16. 16. Il Bambù Il Bambù è una pianta sempreverde, molto vigorosa. Può arrivare a raggiungere notevoli dimensioni
  17. 17. La canna comune La canna comune presenta una parte ipogea, composta da un ricco sistema di rizomi e da una parte epigea, caratterizzata da fusti alti lignificati. La propagazione avviene per via vegetativa (agamica)
  18. 18. GLI ANIMALI DELLA FATTORIA Nel bosco intorno alla fattoria e nella fattoria vivono alcune specie animali che possiamo distinguere tra: ● Erbivori ● Onnivori ● Carnivori
  19. 19. I CONIGLI I primi animali che abbiamo visto sono stati i conigli, insieme ai porcellini d’India, che, al contrario dei roditori, avevano unghie molto lunghe. Ai conigli, vengono accorciate le unghie e i denti per evitare che si feriscano.
  20. 20. GALLINE, GALLI E OCHE La seconda tipologia di animali che abbiamo osservato sono state le galline, insieme ai superbi galli e alle prepotenti oche, che potevano usufruire di una vasca per lavarsi. La guida ha spiegato che la notte si accalcano nella loro “casetta” per proteggersi dalle intemperie; ci ha spiegato anche che essi sono onnivori e, infatti, gli danno sempre gli avanzi (pasta, pane, frutta ecc.).
  21. 21. IL “MAIALE” Successivamente siamo andati a visitare la recinzione di un maiale molto grasso di nome Oliviero che, come ci ha spiegato la guida, era un incrocio tra un maiale locale e uno vietnamita. Infatti, come si nota, ha il pelo più scuro rispetto ai nostri maiali ed anche esso aveva una “capannina” dove dormiva e si cibava gli avanzi provenienti dall’asilo-bio presente nella fattoria.
  22. 22. CAPRE, ARIETI, CAPRONI E COCORITE Dentro a una vastissima recinzione erano presenti capre, arieti e caproni. Noi ragazzi ci siamo subito entusiasmati e avremmo voluto dare loro erba fresca, ma era vietato. Dietro al loro recinto c’erano le cocorite, degli uccelli fischiettanti dai colori spettacolari.
  23. 23. CAVALLI, ASINI E PONY Nella recinzione opposta a quella degli ovini c’erano i cavalli, gli asini e un pony appena nato. Erano molto socievoli e si facevano accarezzare il muso umido.
  24. 24. IL CICLO VIRTUOSO LA FATTORIA UTILIZZA IL CONCIME DEGLI ANIMALI PER L'ORTO REALIZZANDO UN CICLO
  25. 25. ORTAGGI/FIENO GALLINE ASINI/CAVALLI CONCIME
  26. 26. RINGRAZIAMENTI Ringraziamo il LABTER la dott.ssa Olivia Rossi Beatrice, la nostra accompagnatrice alla fattoria le prof.sse Ceci e Pisoni Grazie a tutti per la vostra attenzione Arrivederci alla fattoria….

×