Strumenti per il recupero dell'informazione bibliografica e servizi della biblioteca di Giurisprudenza @UNIPR

1,333 views

Published on

Seminario d'information literacy per gli studenti del corso di laurea in Servizio Sociale @unipr a.a. 2015-2016 Lezione 2 / Evelina Ceccato

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,333
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
10
Actions
Shares
0
Downloads
62
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • isbn e issn cartacei ed elettronici
    Accesso = Licenze: stabiliscono le modalità di utilizzo (utenti autorizzati, accessi contemporanei, elaborazione e uso consentito, tempo di accesso al testo)
    ricercabilità all'interno del full-text
    aggiornamento più rapido
    consultazioni simultanee di più utenti
    servizi aggiuntivi (alerting, citazioni, etc.)
    diversi formati
  • la rappresentazione delle informazioni assume aspetti diversi a seconda delle differenti tipologie dei cataloghi: un periodico può essere registrato in un modo in ACNP e in un altro in SBN, ma l'informazione sulla collocazione è sempre presente nei cataloghi.
  • Far notare la navigabilità tra i risultati in Opac 2.0 e in opac tradizionale soprattutto con il soggetto per gli studenti di servizio sociale. NB: Ricordare che non tutto è soggettato e che, quindi, la ricerca per soggetto non recupera necessariamente tutte le monografie relative a quel soggetto.
  • «Il giudice e i diritti dei minori»  scaffale  google books  collocazione  scheda  collegamento ipertestuale autore  vedere anche il secondo libro
  • vedere altre possibilità di ricerca nei campi
  • vedere altre possibilità di ricerca nei campi
  • Collegandosi all’OPAC, si trovano sullo schermo 3 campi i cui cercare : Autore, Titolo, Ricerca libera
    Non è necessario compilare tutti i campi di solito conviene usarne solo uno o due e poi scorrere i risultati.
    Se conosciamo il titolo del libro che ci interessa e questo titolo è abbastanza specifico (i.e. Manuale di scienza di servizio sociale), conviene inserire solo il titolo nel campo apposito
    Se il titolo consiste in una o più parole molto generiche (i.e.Sociologia, oppure Servizio sociale) è utile aggiungere anche il cognome dell’autore per restringere la ricerca ai libri che hanno quel titolo e quel cognome come autore (i termini presenti nei due campi vengono associati con l’operatore AND).
    Se conosciamo il nome dell’autore e non il titolo si utilizza il campo autore per la ricerca.
  • A partire dal pulsante Altri canali, è possibile ricercare per argomento in 3 modi differenti:
    Ricerca per soggetto:
    il/I termine/i inserito/i viene cercato solo nel campo descrizione del soggetto. Questo è un campo compilato dai bibliotecari mediante un linguaggio controllato secondo norme nazionali che non corrisponde al linguaggio naturale. Per ottenere risultati significativi è necessario che i termini inseriti corrispondano ai termini utilizzati dal bibliotecario. Utilizzando il pulsante Lista a fianco del campo soggetto è possibile visualizzare l’elenco delle voci di soggetto. Inserendo un termine di ricerca e utilizzando il pulsante Lista è possibile visualizzare l’elenco dei soggetti che cominciano con il termine ricercato.
    Ricerca per parole chiave (keyword – ricerca libera):
    È un tipo di ricerca google-like ed il termine immesso viene ricercato dal sistemo in tutti i campi del record bibliografico.
    È possibile inserire più di un termine anche in lingue diverse, questo permette di avere più risultati pertinenti ma è meno probabile recuperare record che contengano tutti i termini di ricerca
    È possibile utilizzare tutti gli operatori booleiani (AND, OR, NOT). Se tra un termine di ricerca e l’altro non viene inserito nessun operatore il sistema recepisce di default l’AND e verranno recuperati i record bibliografici in cui sono presenti tutti i termini ricercati anche se in campi diversi (i.e.Servizio sociale = Servizio AND sociale): più parole si inseriscono, più si restringe il numero dei possibili risultati, perché i record ottenuti in risposta dovranno contenere contemporaneamente tutte le parole richieste.
    Ricerca per parole del titolo : È possibile ricercare per argomento inserendo termini che presumibilmente potrebbero trovarsi nel titolo
    Ricerca per parole tronche: consiste nel cercare qualsiasi parola che inizi con una certa sequenza di lettere. Questa sequenza di lettere viene fatta seguire da un apposito simbolo. Il simbolo varia da OPAC a OPAC: nel nostro OPAC è l’asterisco (*)
  • far notare il troncamento con * e la limitazione per anno
  • di VPN, sistema per accedere da qualsiasi postazione collegata ad Internet alle risorse a pagamento di UNIPR, parleremo la prossima volta
  • L'Indice SBN è il catalogo collettivo di oltre 1000 biblioteche italiane che hanno aderito al Servizio Bibliotecario Nazionale.
    Il MAI permette di interrogare simultaneamente oltre 150 cataloghi in linea di biblioteche e sistemi di biblioteche italiani. La stringa di ricerca immessa viene inviata a tutti i cataloghi e presenta, una dopo l'altra, tutte le risposte. Poiché il MAI interroga contemporaneamente molti OPAC, conviene utilizzarlo per cercare documenti che non si è riusciti a trovare in biblioteche vicine al luogo dove ci si trova o in grandi cataloghi collettivi italiani come SBN (Servizio bibliotecario nazionale) e ACNP (Catalogo italiano dei periodici). Non conviene cercare nel MAI documenti comuni, perchè si otterrebbe una lunga lista di risposte, scomoda da esaminare.
    ACNP: Il catalogo contiene le descrizioni bibliografiche delle pubblicazioni periodiche possedute da biblioteche dislocate su tutto il territorio nazionale e copre tutti i settori disciplinari.
  • Sui servizi, sui cataloghi (Opac tradizionale, 2.0, vecchio di giurisprudenza) , sulle risorse elettroniche…
  • Oppure, altro esempio : Divorzio breve, divorzio fai da te, cognome dei figli, figli non riconosciuti dalla madre, unioni civili 2015 / Bruno De Filippis, Maurizio Rossi
  • Strumenti per il recupero dell'informazione bibliografica e servizi della biblioteca di Giurisprudenza @UNIPR

    1. 1. Seminario d'information literacy Lezione 2 Corso di laurea in Servizio Sociale a.a. 2015-2016 Evelina Ceccato – Rita Mancini – Elisa Minardi
    2. 2. Parleremo di ... tipologie dei supporti dell'informazione bibliografica cataloghi di biblioteca Sebina, il catalogo del Sistema Bibliotecario Parmense SFX, il catalogo dei periodici elettronici @UNIPR cercare un libro, una rivista, un articolo in biblioteca servizi per il recupero dei documenti
    3. 3. Verifica 1. Cerca il volume di Chiara Scivoletto C'è tempo per punire : percorsi di probation minorile 2. Puoi trovarlo nella biblioteca di Giurisprudenza di Parma? 3. Come l’hai cercato? 4. Puoi prenderlo in prestito? 5. Ci sono altri libri della stessa autrice nella biblioteca di Giurisprudenza? 6. Cerca l’articolo di Melita Cavallo Linee guida sulla mediazione penale, "Mediares" 2007, 10, pp. 279-295 7. Puoi trovarlo nella biblioteca di Giurisprudenza di Parma? 8. Come l’hai cercato? 9. Puoi prenderlo in prestito?
    4. 4. Verifica 1. Cerca il periodico elettronico "Adoption quarterly"? 2. L’hai trovato? 3. Come l’hai cercato? 4. Prova a scaricare un articolo 5. Per il tuo lavoro di tesi devi consultare l’articolo di Amanda Baden “Do You Know Your Real Parents?” and Other Adoption Microaggressions, “Adoption Quarterly”, January 2016; 19(1):1- 25 ma la biblioteca non possiede il periodico. Come puoi fare?
    5. 5. Supporti per l'informazione bibliografica  monografia = libro  pubblicazione, in uno o più volumi, che ha un titolo proprio, un numero definito di autori o curatori, una data di pubblicazione precisa.  può avere diverse edizioni: ogni edizione ha un suo ISBN (10 o 13 cifre)  può avere uno o più autori  periodico = rivista  pubblicazione che esce a intervalli regolari (settimanale, quindicinale, mensile, bimestrale, quadrimestrale, semestrale, annuale)  ogni periodico ha un identificativo a livello internazionale ISSN (8 cifre)  ebook = libro elettronico  una pubblicazione (libro, monografia) costituito da testo, immagini o entrambe pubblicata in forma digitale e leggibile tramite computer o altri dispositivi elettronici (tablet, smartphone, ebook reader )  può essere l’equivalente di un libro stampato o essere stato concepito direttamente in forma digitale  ejournal = periodico elettronico  pubblicazione periodica disponibile in formato digitale  non è necessariamente edito anche su supporto cartaceo  risorse web
    6. 6. OPAC catalogo online di biblioteca def. del Thesaurus della BNCF*: Cataloghi on-line (Online Public Access Catalog), generalmente collettivi, di biblioteche o altri enti, risultato dell'attività di catalogazione; possono essere alimentati da notizie bibliografiche provenienti da sistemi di catalogazione anche diversi un archivio d’informazioni relative al materiale bibliografico, audiovisivo, multimediale, etc. posseduto da una o da più biblioteche le informazioni contenute sono strutturate in modo unitario e coerente la rappresentazione delle informazioni assume aspetti diversi a seconda delle differenti tipologie dei cataloghi tra le varie informazioni è SEMPRE presente quella relativa alla collocazione del documento, ossia DOVE è possibile reperire quel documento in quella/e biblioteca/e. *http://thes.bncf.firenze.sbn.it/termine.php?id=49704&menuR=2&menuS=2
    7. 7. In sintesi un OPAC è un archivio d’informazioni relative al materiale bibliografico, audiovisivo, multimediale, etc. posseduto da una o da più biblioteche le informazioni contenute sono strutturate in modo unitario e coerente tra le informazioni è presente quella relativa alla collocazione del documento, ossia DOVE è possibile reperire un documento (differenza tra catalogo e bibliografia)
    8. 8. L’OPAC serve per sapere: se un determinato libro (monografia) o una certa rivista (periodico) si trovano in biblioteca quali libri di un autore si trovano nella biblioteca quali documenti (monografie e periodici) ci sono, in biblioteca, che contengono certe parole nel titolo quali edizioni di un’opera sono disponibili nella biblioteca quante copie di un testo ci sono in biblioteca dove sono collocati, in biblioteca, le monografie e i periodici ricercati
    9. 9. OPAC del Sistema Bibliotecario Parmense è un OPAC collettivo su base territoriale nato nel 2001 dalla fusione dei preesistenti cataloghi cittadini serve per localizzare libri, periodici, atti di congressi, video ed altri tipi di documenti presenti nelle biblioteche dell’Università di Parma, del Comune di Parma e dei Comuni della Provincia di Parma, nella Biblioteca Palatina e nelle biblioteche di altri istituti statali, ecclesiastici, scolastici e privati parmensi. poiché le biblioteche hanno iniziato l'automazione dei propri cataloghi in anni diversi, NON tutti i documenti posseduti dalle Biblioteche di Giurisprudenza e dalle altre biblioteche del Sistema sono inseriti nell'OPAC del SBP  per questa ragione è utile verificare anche in altri cataloghi quando non si trova un documento nell'OPAC.
    10. 10. Come si accede si accede all’OPAC del Sistema Bibliotecario Parmense da qualsiasi computer collegato ad Internet. sono disponibili due interfacce dell’OPAC: SebinaYou, l’opac 2.0 http://opac.unipr.it/SebinaOpac/Opac.do Sebina Opac, l’opac tradizionale http://opac.unipr.it/SebinaOpac/Opac
    11. 11. Maschera di ricerca semplice funziona come Google ed i più comuni motori di ricerca: le parole o le espressioni inserite vengono ricercate come sequenze di lettere, indipendentemente dal loro significato se inserisco nel box "umberto eco", tra i risultati ci saranno le opere di Eco , le opere su Eco, i documenti che contengono le parole umberto ed eco in una parte qualsiasi della scheda bibliografica SebinaYou 2.0
    12. 12. è possibile navigare tra i risultati scegliere di visualizzare i risultati di una sola biblioteca raffinare la ricerca per: autore principale anno di pubblicazione tipologia dei documenti
    13. 13. titolo che la biblioteca ha ordinato al fornitore
    14. 14. ricerchiamo un titolo
    15. 15. scheda del libro in Google Books
    16. 16. informazioni sulla biblioteca che possiede il documento quali altri libri sono sullo stesso scaffale della biblioteca localizzazione/collocazione del documento dati di collocazione ed informazioni sulla circolazione (disponibile al prestito o solo per consultazione in biblioteca)
    17. 17. scheda catalografica del documento cliccare sul nome dell’autore per scoprire quali altre opere sono disponibili presso le biblioteche del SBP
    18. 18. Maschera di ricerca avanzata SebinaYou 2.0
    19. 19. Maschera di ricerca avanzata è possibile precisare in quali campi ricercare i termini inseriti se inserisco "umberto eco" nel campo autore, tra i risultati ci saranno solo le opere delle quali Eco è autore, coautore, prefatore, etc. SebinaYou 2.0
    20. 20. La ricerca di un periodico raffino per natura e seleziono "periodico" SebinaYou 2.0
    21. 21. Negli OPAC non si trovano le registrazioni degli articoli. Per sapere se in una biblioteca si trova un articolo, è necessario cercare se la biblioteca possiede l'annata del periodico sul quale l'articolo è stato pubblicato. La ricerca di un articolo De Gregorio Eugenio, Tagliafico Ivana, Verde Alfredo, Il pensiero di gruppo dei minori devianti: un analisi quali-quantitativa dei verbali delle sedute di una terapia di gruppo di minori inseriti in un centro diurno, "Rassegna italiana di criminologia", 2014 fasc. 1, pp. 76 - 88
    22. 22. Lo spazio personale
    23. 23. Sebina opac, la tradizione
    24. 24. Sebina opac, la ricerca ricerca recupera i record delle monografie e delle riviste che contengono il/i termine/i inserito/i lista visualizza un elenco di autori o titoli a partire dal termine inserito
    25. 25. Altre possibilità di ricerca
    26. 26. Presentazione dei risultati
    27. 27. servizi
    28. 28. Catalogo bibliografico di Giurisprudenza Cos’è?  Più che un catalogo vero e proprio, costruito seguendo le regole standard di catalogazione, è un database contenente i dati bibliografici dei libri posseduti dalle Biblioteche della Facoltà di Giurisprudenza. Si tratta dell'unico strumento elettronico collettivo per rintracciare libri che non sono registrati nel Catalogo del Sistema Bibliotecario Parrmense. A che cosa serve?  È utile per verificare se un libro, del quale si conoscono, indifferentemente, l'autore, il titolo o i dati di edizione è presente in una delle Biblioteche della Facoltà di Giurisprudenza. Serve anche per sapere quali opere di un autore o quali edizioni di un'opera sono possedute dalle Biblioteche di Giurisprudenza. Può essere utile anche per cercare parole o frasi all'interno dei titoli dei libri. Quali dati contiene?  Il catalogo a schede raccoglie i dati bibliografici relativi alle monografie acquisite dalla Biblioteche di Giurisprudenza prima dell'automazione.  I dati sono stati recuperati dalle schedine cartacee dei vecchi cataloghi topografici e non sono stati sottoposti a nessuna verifica. Come si accede?  si accede da qualsiasi computer collegato ad Internet all'indirizzo http://www.bibgiuri.unipr.it/catalogobibgiuri/catalogo.php
    29. 29. la ricerca avviene, in tutti i campi, per stringhe di caratteri: ad esempio digitando PINI nel campo autore si recuperano le opere di autori come Pini, Carpini, Filippini, Scapini, etc., ossia tutti i record che contengono la stringa PINI nel campo autore.
    30. 30. SFX, il catalogo dei periodici elettronici dell'Ateneo accesso da qualsiasi dispositivo collegato ad Internet http://aire.cab.unipd.it:9003/unipr/azlist
    31. 31. SFX SFX è l'abbreviazione di special effects e l'acronimo di Search For X SFX gestisce il Catalogo dei periodici elettronici dell'Università di Parma SFX è un sistema che permette il collegamento tra le risorse elettroniche (banche dati, cataloghi elettronici, motori di ricerca, periodici elettronici, etc.) ed i servizi di documentazione disponibili per gli utenti dell’Università di Parma A partire dalla citazione bibliografica di un documento rintracciata in una banca dati, SFX consente all’utente di recuperarne il full text o di accedere a eventuali servizi aggiuntivi disponibili per quel documento erogati dalle biblioteche del Sistema bibliotecario (ILL-DD, reference digitale, ecc.). SFX è sensibile al contesto, nel senso che collega tra loro solo le risorse elettroniche alle quali la biblioteca o il sistema ha diritto di accedere ed attiva solo quei servizi che la biblioteca ha deciso di erogare, tra tutti quelli disponibili.
    32. 32. SFX Quali dati contiene? Contiene i dati relativi alla collezione di periodici elettronici dell’Università di Parma. Oltre ai titoli per i quali è stato sottoscritto un abbonamento, sono catalogati anche numerosi periodici elettronici ad accesso libero. L’aggiornamento è quotidiano. Chi può utilizzare SFX? Possono usufruire di SFX e dei relativi servizi tutti gli utenti che hanno diritto ad accedere alle risorse elettroniche dell’Ateneo collegandosi dalle postazioni della rete di Ateneo ma anche gli utenti autenticati tramite il sistema VPN. A che cosa serve? Serve a verificare se una particolare rivista è disponibile online e quindi recuperare il full-text dell’articolo che ci interessa
    33. 33. maschera di ricerca info sul periodico menu SFX per il periodico
    34. 34. Akin, B. A., Bryson, S. A., McDonald, T., & Walker, S. (2012). Defining a Target Population at High Risk of Long-Term Foster Care: Barriers to Permanency for Families of Children with Serious Emotional Disturbances. Child Welfare, 91(6), 79-101 SFX, Cerca la citazione click per il menu dei servizi SFX
    35. 35. Esercitazione Partiamo da una citazione Cherilyn Dance and Elaine Farmer, Changing lives and changing minds: the experiences of adoptive parents from application to approval, "Adoption & Fostering", July 2014, 38: 101-114 esaminiamo le caratteristiche della citazione: di che tipo di documento si tratta? quale/i strumento/i possiamo utilizzare per reperire il documento? in che modo effettuiamo la ricerca?
    36. 36. Esercitazione Partiamo da una citazione Cherilyn Dance and Elaine Farmer, Changing lives and changing minds: the experiences of adoptive parents from application to approval, "Adoption & Fostering", July 2014, 38: 101-114 domanda di che tipo di documento si tratta? risposta è un articolo pubblicato sul periodico "Adoption and Fostering"è un articolo pubblicato sul periodico "Adoption and Fostering"
    37. 37. Esercitazione Partiamo da una citazione Cherilyn Dance and Elaine Farmer, Changing lives and changing minds: the experiences of adoptive parents from application to approval, "Adoption & Fostering", July 2014, 38: 101-114 abbiamo capito che si tratta di un articolo pubblicato sul periodico "Adoption and Fostering" domanda quale/i strumento/i possiamo utilizzare per reperire il documento? risposta un OPACun OPAC
    38. 38. Esercitazione Partiamo da una citazione Cherilyn Dance and Elaine Farmer, Changing lives and changing minds: the experiences of adoptive parents from application to approval, "Adoption & Fostering", July 2014, 38: 101-114 abbiamo capito che si tratta di un articolo pubblicato sul periodico "Adoption and Fostering" e che dobbiamo interrogare un OPAC domanda in che modo effettuiamo la ricerca? risposta dobbiamo cercare il titolo del periodico e verificare quale bibliotecadobbiamo cercare il titolo del periodico e verificare quale biblioteca possiede l'annata 2014possiede l'annata 2014
    39. 39. INTERROGHIA MO IL NOSTRO OPAC NON SEMPRE IL RISULTATO È QUELLO ATTESO
    40. 40. EUREKA INTERROGHIAM O SFX, IL CATALOGO DEI PERIODICI ELETTRONICI APRIAMO IL MENU DEI SERVIZI DISPONIBILI PER IL PERIODICO
    41. 41. OPAC a copertura nazionale
    42. 42. OPAC internazionali British Library http://explore.bl.uk/ Catalogue Collectif de France http://ccfr.bnf.fr/portailccfr/jsp/index.jsp KVK - Karlsruhe Virtual Catalog accesso a cataloghi collettivi di biblioteche tedesche, austriache, svizzere e ad altri cataloghi http://www.ubka.uni-karlsruhe.de/kvk_en.html Library of Congress Online Catalogs http://catalog.loc.gov/
    43. 43. Per accedere ai servizi richiedi la tessera http://www.bibgiuri.unipr.it/Tessera.html
    44. 44. Dove trovo le informazioni? http://www.bibgiuri.unipr.it/
    45. 45. Chiedi aiuto al bibliotecario
    46. 46. Chiedi un libro in prestito
    47. 47. Consulta un ebook o chiedilo in prestito
    48. 48. Stampa o fotocopia
    49. 49. E soprattutto … mantieniti informato
    50. 50. Ripasso velocissimo Come verificare se un libro si trova in biblioteca? Come richiedere in prestito un libro alla biblioteca di Giurisprudenza? Cosa fare se il libro cercato non si trova nella biblioteca di Giurisprudenza? Come verificare se un articolo si trova in biblioteca? Come verificare se è possibile consultare un periodico elettronico dai computer della biblioteca e da casa?
    51. 51. La prossima lezione parleremo di: Caratteristiche dell'informazione giuridica Ricerca dell’informazione giuridica nelle banche dati e nel web In preparazione del prossimo incontro è richiesto di rispondere alle domande che seguono. Prova a rispondere a tutte le domande utilizzando gli strumenti e le risorse a partire dalla pagina web della biblioteca http://www.bibgiuri.unipr.it/
    52. 52. In preparazione al prossimo incontro 1. Il relatore della tua tesi ti ha chiesto di cercare la dottrina sul tuo tema di ricerca prima di stilare una scaletta degli argomenti: cosa intende dire e come potresti procedere? 2. Il relatore ti chiede di esaminare la giurisprudenza di merito su un aspetto del tuo tema: come procedi? 3. Cosa s'intende per "nota a sentenza"? 4. Cerca degli articoli sulla mediazione familiare: che strumenti usi? Come imposti la ricerca? 5. Collegati alla pagina http://www.bibgiuri.unipr.it/Banche_dati.htm e scorri l'elenco delle banche dati: prova ad interrogare la banca dati ESSPER. Cosa puoi trovare?
    53. 53. evelina.ceccato@unipr.it

    ×