Seminario Viscom Regional

1,228 views

Published on

Digital Signage: il nuovo mezzo di comunicazione che permette di prevedere il guadagno per il tuo cliente

1 Comment
2 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
1,228
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
1
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Seminario Viscom Regional

  1. 1. Digital Signage: il nuovo mezzo di comunicazione che permette di prevedere il guadagno per il tuo cliente<br />Euro Sereni<br />General Manager<br />Ech(o) Business Unit<br />euro.sereni@artgroup-srl.it<br />Tel. +39 075 8298 501<br />
  2. 2. ROI <br />
  3. 3. Sommario<br />Esempi di utilizzo reale del Digital Signage e calcolo del ROI e del costo contatto<br />Processi e le professionalità coinvolte nei progetti di Digital Signage<br />Che cosa è il DIGITAL SIGNAGE<br />
  4. 4. Case History (1): SPK Eat’s<br />Protagonisti:<br /><ul><li>La proprietà del P.V.
  5. 5. I Clienti del P.V….… in coda
  6. 6. Ech(o) Solutioni fornitori della soluzione </li></li></ul><li>Soluzione e obiettivi<br /><ul><li>Digital Signage, integrato ad un sistema di elimina code.
  7. 7. Gestione da remoto
  8. 8. Aggiornamento da locale delle promozioni
  9. 9. Obiettivi:
  10. 10. Migliorare il servizio offerto
  11. 11. Gestione ottimale delle code</li></li></ul><li>Caratteristiche del Supermercato<br />L'installazione prevede 6 monitor<br /><ul><li>1 Punto informativo
  12. 12. 2 Bancone Ortofrutta con elimina code
  13. 13. 1 Bancone Macelleria con elimina code e sistema di misurazione del pubblico
  14. 14. 1 Bancone Taglio fresco con elimina code
  15. 15. 1 Bancone Formaggi con elimina code</li></li></ul><li>ROI =<br />Reddito Operativo <br />Capitale Investito<br />Misurazione del ROI"Return On Investment:<br />Indice di redditività del capitale investito, o ritorno degli investimenti, ed esprime quanto rende il capitale investito in quell'azienda<br />
  16. 16. Misurazione delle vendite<br />Verifica del vendite su base giornaliera dei prodotti in promozione<br />Gli spot sono stati inseriti a settimane alterne a fine di verificare gli scostamenti<br />I dati sono stati confrontati con un supermercato comparabile e con le stesse promozioni<br />È stata realizzata una media ponderata sul numero degli scontrini<br />
  17. 17. I numeri estrapolati dal 10 Sett. al 23 Sett.<br />Settimana con la proiezione degli spot promozionali sui monitor LCD<br />
  18. 18. I numeri estrapolati dal 24 Sett. al 10 Ott.<br />Settimana con la proiezione degli spot promozionali sui monitor LCD<br />
  19. 19. 1A settimana Vs 2° settimana <br />Incremento delle vendite<br />+13,07%<br />
  20. 20. 1A settimana Vs 2° settimana <br />Supermercato di Riferimento<br />Incremento delle vendite<br />-13,56%<br />
  21. 21. Incremento del venditetra SPK Eat’s con il sistema di Digital Signage e un SPK analogo senza Digital Signage<br />+26,63%<br />PS: Il risultato ottenuto è comunque dipendente dalla qualità del palinsesto prodotto, che in genere migliora con il tempo e con l’esperienza acquisita.<br />
  22. 22. Calcolo del ROI: COSTI<br />Capitale investito in un singolo punto (bancone) = Euro 2.660,00 per postazione<br />Monitor + accessori,<br />Tecnologia DS<br />Installazione<br />Investimento totale per 5 postazioni complete pari a circa 15.000,00 euro<br />Sono utilizzati i contenuti già realizzati per la comunicazione tradizionale e le campagne promozionali<br />
  23. 23. Calcolo del ROI: RICAVI<br />Il fatturato medio di €1.000,00 euro/settimana per ogni bancone/ postazione relativo ai prodotti in promozione<br />L’Incremento del sell-out è pari al 26,63%.<br />L'incremento del fatturato è pari a €266,30 euro/settimana per ogni bancone<br />Incremento settimanale per il punto vendita è paria €266,30 x 4 =€1.065,20<br />Marginalità media del 30%<br />Il maggior risultato netto è pari a circa €320,00 a settimana<br />
  24. 24. Il Risultato Operativo su base annuale è: <br />€320,00/settimana <br />365 = €16.685,71<br />7 giorni settimana<br />
  25. 25. Reddito Operativo <br />Capitale Investito<br />= 1,112<br />€16.685,71<br />€15.000,00<br />ROI =<br />=<br /> ROI = 111%<br /> Questo significa che l’investimento è <br />recuperato entro il primo anno<br />
  26. 26. Case History (2):Beauty Group<br />Beauty Group è un azienda che vende servizi per i parrucchieri affiliati.<br />
  27. 27. Obiettivi del progetto<br />Fidelity Card Guarda e Vinci <br />CONCORSO A PREMI<br />Sviluppo del Punto Vendita<br />COMUNICAZIONE INTERNA PERSONALIZZATA<br />Immagine del Punto Vendita<br />SPOT BEAUTY OMAGGIO: “comunicazione istituzionale” eventi con stilisti, esempi di taglio, mini corsi per i parrucchieri<br />Intrattenimento e notizie<br />
  28. 28. Alcune installazioni<br />
  29. 29. Costi di un affiliato per l’utilizzo del TOTEM Guarda e Vinci<br />Il servizio offerto da Beauty Group comprende tutte le attività di gestione del sistema in forma centralizzata.<br />Il costo di investimento di circa €3.000,00 per la parte tecnologica.<br />Il costo ricorrente è di €10,00 per ogni Fidelity Card attivata. Tale costo è annuale ed è in grado di coprire tutti i costi di gestione ricorrenti<br />Mediamente un salone di bellezza per il primo anno ha un costo di circa €6.000,00. Dal secondo anno il costo si riduce a meno di €4.000,00<br />
  30. 30. Ricavi aggiuntivi ottenuti dal punto vendita affiliato<br />Ad oggi è stato possibile confrontare il bimestre Gennaio Febbraio 2009, durante il quale il salone di bellezza non avevano installato il Totem G&V, con il corrispondente periodo Gennaio Febbraio 2010, con il sistema operativo da circa 2 mesi.<br />
  31. 31. Andamento dei KPI (Key Performance Indicators)<br />
  32. 32. Calcolo del Reddito Opertativo<br />In generale il costo delle materie prime, per un parrucchiere incide il 20% del fatturato.<br />Il risultato operativo derivato dall’incremento di fatturato è quindi pari all’80% dell’incremento di fatturato calcolato:<br /> €20.800,00 x 80% = €17.664,00<br />
  33. 33. Reddito Operativo <br />Capitale Investito<br />= 2,944<br />€17.664,00<br />€6.000,00<br />ROI =<br />=<br />ROI = 294%<br /> Questo significa che l’investimento <br />è recuperato entro il primi 4 mesi<br />
  34. 34. Domanda<br />Cosa succede al ROI<br />integrando nel progetto di comunicazione<br />l’ advertisinggeneralista?<br />
  35. 35. Processi in un progetto di Digital Signage<br />
  36. 36. Esiste un nuovo processo da considerare<br />Gestione della comunicazione e dei contenuti per un lungo periodo<br />Manutenzione della nuova tecnologia<br />Gestione e Manutenzione<br />
  37. 37. Questo nuovo processo genera clienti fortemente fidelizzati<br />
  38. 38. Professionalità e le tecnologie coinvolta nei progetti di Digital Signage<br />Cliente<br />Materiali<br />Servizi<br />Creatore dei contenuti<br />Integratore <br />di <br />Sistema<br />Gestore dei contenuti<br />Supporti, <br />standard e personalizzati<br />Agenzia pubblicitaria<br />Monitor/Display<br />Consulenti<br />Server Provider<br />Installatore<br />Player / PC<br />Consumer e industriali<br />Software<br />Linux e Windows<br />ISP<br />Internet Service Provider<br />
  39. 39. Professionalità affini ai protagonisti della comunicazione tradizionale<br />Servizi<br />Materiali<br />Creatore dei contenuti<br />Integratore <br />di <br />Sistema<br />Gestore dei contenuti<br />Supporti, <br />standard e personalizzati<br />Agenzia pubblicitaria<br />Monitor/Display<br />Consulenti<br />Server Provider<br />Installatore<br />Player / PC<br />Consumer e industriali<br />Software<br />Linux e Windows<br />ISP<br />Internet Service Provider<br />
  40. 40. Creatore dei contenuti<br />Sviluppa contenuti multimediali, con tecniche video editing e web editing<br />Da Photoshop a Flash, Premiere e AfterEffects ecc..<br />
  41. 41. Gestore dei contenuti<br />Organizza i palinsensti e gestisce i contenuti.<br />Funge da consigliere del cliente rispetto alle sue esigenze di comunicazione. <br />Gestisce le relazioni con il provider della tecnologia in modo da verificare costantemente il livello qualitativo del nuovo media.<br />
  42. 42. Agenzia pubblicitaria<br />Si occupa di raccogliere la pubblicità e le sponsorizzazione per il nuovo media.<br />Organizza campagne di comunicazione e pubblicitarie integratetra i media tradizionali ed il nuovo media di Digital Signage<br />
  43. 43. Consulente<br />Crea i progetti di comunicazione che utilizzano la nuova tecnologia di Digital Signage, e che magari integrano le tecnologie tradizionale (vedi progetto Guarda e Vinci, Videonbox) finalizzati ad ottenere gli obiettivi attesi dai clienti e dalle aziende.<br />
  44. 44. Obietti della comunicazione nel punto vendita<br />Migliorare l’attenzione verso l’informazione/ comunicazione<br />Migliorare i servizi offerti <br />Intrattenere il pubblico<br />Fidelizzare la clientela<br />Stimolare e velocizzare la decisione di acquisto<br />Aumentare le vendite<br />Aumentare la spesa procapite / scontrino medio<br />
  45. 45. Che cosa è il DIGITAL SIGNAGE<br />
  46. 46.
  47. 47. Che cosa è il DIGITAL SIGNAGE<br />Il Digital Signage è un nuovo Media che consente di comunicare direttamente <br />doveserve, <br />quandoserve, <br />a chi serve <br />e nel modo più adeguato riducendo in modo drastico l’inefficienza della comunicazione tradizionale.<br />
  48. 48. Comunicare dove serve<br />Contenuti<br />VGA<br />Internet<br />Canali Generalisti e tematici:<br /><ul><li>News
  49. 49. Meteo
  50. 50. Finanza
  51. 51. Motori
  52. 52. Sport</li></ul>Canali Specifici: <br /><ul><li>Immagini
  53. 53. Video
  54. 54. Animazioni Flash
  55. 55. Template </li></ul>ADSL UMTS<br />ADSL UMTS<br />VGA<br />ADSL UMTS<br />ADSL UMTS<br />VGA<br />Content <br />Management <br />System <br />VGA<br />Server<br />
  56. 56. Comunicare quando serve<br />Ad esempio:<br />la mattina si definisce una comunicazione specifica per le massaie<br />a pranzo la comunicazione è rivota ad un pubblico composto da lavoratori<br />il pomeriggio la comunicazione è rivolta al pubblico di giovani/studenti<br />sabato: famiglie che fanno la spesa settimanale,<br />la domenica: svago ed intrattenimento <br />
  57. 57. Comunicare a chi serveMisurazione e classificazione del pubblico<br />Audience Measurement<br />ADSL UMTS<br />Internet<br />Multimedia Player<br />
  58. 58. Esempio di misurazioni<br />
  59. 59. Comunicare in modo adeguato Tipologie di contenuti fruibili con il DS<br />Informazione/Segnaletica <br />Intrattenimento <br />Advertising specifica / promozionale per il punto vendita <br />Advertising generalista <br />
  60. 60. Comunicazione Informativa e/o Segnaletica<br />La comunicazione serve a migliorare il servizioche il pubblico/cliente riceve in un determinato contesto, location, punto vendita<br />
  61. 61. Intrattenimento<br />La comunicazione serve a migliorare l’attenzione verso la informazione ed intrattenere il pubblico per massimizzare la sua fidelizzazione.<br />L’intrattenimento è in generale relativo a contenuti generalisti, per esempio News, Meteo, Finanza, Sport, Moda ecc…<br />
  62. 62. Advertising specifica/promozionale<br />La comunicazione ha l’obiettivo di stimolare e velocizzare la decisione di acquistoall’interno del punto vendita, e deve essere percepita come utiledal pubblico ovvero che consenta di decidere quale prodotto acquistare.<br />
  63. 63. PROFITTI<br />VENDITE<br />DIGITAL <br />SIGNAGE<br />
  64. 64. Comunicazione integrata<br />Pubblicità / <br />Promozione<br />Intrattenimento<br />Informazione<br />migliorare attenzione<br />velocizzare le decisioni di acquisto<br />migliorare servizio <br />
  65. 65. Advertising generalista<br />Il nuovo media può essere utilizzato per un advertising non attinente ai prodotti venduti nella location, ma sfrutta il fatto che si comunica ad un pubblico mirato e ben classificato, e conseguentemente si possono vendere spazi pubblicitari perpromuovere prodotti, attività di brandinge comunicazioni istituzionali<br />
  66. 66. In una parola il Digital Signage è:<br />“targeting”<br /> Comunicare doveserve,<br />quandoserve, <br />a chi serve nel modo più adeguato.<br />
  67. 67. Conclusioni<br />Digital Signage non è uno schermo da vendere ma è un progetto da creare<br />Il Digital Sigange è un mezzo di comunicazione che permette il calcolo esatto del ROI: <br />Quanti soldi faccio con questo investimento<br />Il Digital Signage è un nuovo BUSINESS per TE<br />

×