Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
SPIN-OFF DELL’ UNIVERSITÀ DI PADOVA
TREND E OPPORTUNITÀ PER
L’ECOTURISMO NEL LITORALE
VENETO
Diego Gallo
Venerdì 29 settem...
Insert your title (index)Indice della presentazione
1. ETIFOR
2. IL “TURISMO” E IL “FORESTALE”
3. NATURA COME TREND TURIST...
1 ETIFOR| Valuing Nature
Valorizzare la natura attraverso approcci scientifici, innovativi ed etici
Il nostro approccio
Le nostre aree d’azione
Gestione responsabile Investimenti sostenibili Sviluppo locale e turismo
2 IL TURISMO E IL FORESTALE
2 IL TURISMO E IL FORESTALE
3 LA NATURA COME TREND TURISTICO
Per il turista europeo la natura è la terza motivazione di viaggio
fonte: Eurobarometro
3.1 Motivazione di viaggio
3.1 Motivazione di viaggio
Media (EU 28): 31%
Paesi superiori alla media:
CZ, BE, BG, DK, FR, HR, LT, NL, AT,
PL, RO, SK,
...
Per il turista europeo la
natura è il primo fattore di
fidelizzazione della
destinazione.
fonte: Eurobarometro
3.1 Fattore...
3.3 L’offerta turistica del Veneto
Fonte:elaborazioni Regione Veneto Sezione Turismo - dati ISTAT Regione Veneto anni 2010...
E’ il territorio che deve servire il turismo oppure
è il turismo che deve servire il territorio?
3.4 Il rapporto tra il tu...
Chi è il destinatario ultimo per cui viene creata una
destinazione turistica? Sono i residenti o i turisti?
• Occorre crea...
Per un turismo di qualità
4 NATURA COME OPPORTUNITÀ TURISTICA
4.1 Per un turismo di qualità
• La concorrenza si gioca sui prodotti turistici, la cui qualità è data dalla
capacità di of...
• Viviamo in un contesto turistico in continuo
cambiamento eppure tendenzialmente offriamo sempre
le stesse cose.
• La con...
4.3 Il prodotto turistico
Un prodotto turistico è l’espressione – e non la sommatoria -
di una serie di servizi e di beni ...
4.3 Elementi del prodotto
E’ l’insieme delle qualità delle componenti di un prodotto turistico che
determinano la sua vera...
4.3 Il prodotto sofisticato
Attività primarie
Attivitàsecondarie
4.4 La Destinazione
Destinazione Turista
Cabina di Regia
Gruppo
Operativo
1
Assemblea
Staff
tecnico
Management
COMUNITÀTURISTCA
DIREZIONETURISMOREGIONE
MERCATO
Gru...
4.4 L’innovazione soft
Cooperazione	Prima	del	Progetto Cooperazione	Dopo	il	Progetto
Può	indicare	le	persone	con	le	quali	ha	avuto	attività	comun...
2) Destination
management:
governance, modelli
organizzativi, prodotto,
qualità,
3)Destination
marketing:
Marchio, piano d...
IL TURISMO DEL FUTURO?
Parte dai cittadini residenti, dalla loro qualità della
vita, dalla capacità di essere felici nel p...
Per ulteriori informazioni:
diego.gallo@etifor.com
329 892 88 29
Etifor.com
SPIN-OFF DELL’ UNIVERSITÀ DI PADOVA
Trend e opportunità per l'ecoturismo nel litorale Veneto
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Trend e opportunità per l'ecoturismo nel litorale Veneto

178 views

Published on

Presentazione di: Diego Gallo, Etifor.
Evento: Spiagge e Natura, l'ecoturismo come risorsa. FSC Friday 2017
Data: 29 settembre 2017

Published in: Marketing
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Trend e opportunità per l'ecoturismo nel litorale Veneto

  1. 1. SPIN-OFF DELL’ UNIVERSITÀ DI PADOVA TREND E OPPORTUNITÀ PER L’ECOTURISMO NEL LITORALE VENETO Diego Gallo Venerdì 29 settembre 2017
  2. 2. Insert your title (index)Indice della presentazione 1. ETIFOR 2. IL “TURISMO” E IL “FORESTALE” 3. NATURA COME TREND TURISTICO 4. NATURA COME OPPORTUNITÀ TURISTICA: • Capacità di cambiamento • Prodotto al centro del mercato (specializzazione e professionalità) • OGD come modelli organizzativi evoluti • Importanza dell’innovazione sociale 5. CONCLUSIONI
  3. 3. 1 ETIFOR| Valuing Nature Valorizzare la natura attraverso approcci scientifici, innovativi ed etici
  4. 4. Il nostro approccio
  5. 5. Le nostre aree d’azione Gestione responsabile Investimenti sostenibili Sviluppo locale e turismo
  6. 6. 2 IL TURISMO E IL FORESTALE
  7. 7. 2 IL TURISMO E IL FORESTALE
  8. 8. 3 LA NATURA COME TREND TURISTICO
  9. 9. Per il turista europeo la natura è la terza motivazione di viaggio fonte: Eurobarometro 3.1 Motivazione di viaggio
  10. 10. 3.1 Motivazione di viaggio Media (EU 28): 31% Paesi superiori alla media: CZ, BE, BG, DK, FR, HR, LT, NL, AT, PL, RO, SK, Nella media: DE, LU, HU, Sotto la media: IE, TR, IS, MD, IT fonte: Eurobarometro
  11. 11. Per il turista europeo la natura è il primo fattore di fidelizzazione della destinazione. fonte: Eurobarometro 3.1 Fattore di fidelizzazione
  12. 12. 3.3 L’offerta turistica del Veneto Fonte:elaborazioni Regione Veneto Sezione Turismo - dati ISTAT Regione Veneto anni 2010-2013; ipotesi trend 2014 ARRIVI: numeri indice anno base 2010 = 100 Balneare Città d'arte Lacuale Montano Termale VENETO 80 85 90 95 100 105 110 115 120 125 2010 2011 2012 2013 2014 PRESENZE: numeri indice anno base 2010 = 100 Balneare Città d'arte Lacuale Montano Termale VENETO 80 85 90 95 100 105 110 115 120 125 2010 2011 2012 2013 2014
  13. 13. E’ il territorio che deve servire il turismo oppure è il turismo che deve servire il territorio? 3.4 Il rapporto tra il turismo e il territorio • Quando i valori del territorio sono tenuti in vita per servire l’economia turistica, il territorio diviene un mero strumento turistico con il grande rischio che perda la sua identità e autenticità. • Quando è il turismo a servire il territorio, il territorio e la sua comunità possono beneficiarne sia la sostenibilità ambientale che lo sviluppo economico. Tensione allo sviluppo turistico territoriale
  14. 14. Chi è il destinatario ultimo per cui viene creata una destinazione turistica? Sono i residenti o i turisti? • Occorre creare una comunità turistica in modo che anche l’ospite possa percepirla e vivere turisticamente il territorio. Il punto focale dello sviluppo di una destinazione turistica sta nel far crescere una comunità residente in modo che l’ospite possa sentirsi accolto al suo interno e non solo nella location in cui risiede. • Se la destinazione è organizzata e gestita in funzione turistica e non per i residenti, la comunità locale sarà disegnata più su misura dei visitatori che non dei residenti snaturandola della sua identità. 3.5 Il rapporto tra il turismo e la comunità residente Il Turismo come bene comune
  15. 15. Per un turismo di qualità
  16. 16. 4 NATURA COME OPPORTUNITÀ TURISTICA
  17. 17. 4.1 Per un turismo di qualità • La concorrenza si gioca sui prodotti turistici, la cui qualità è data dalla capacità di offrire servizi all’altezza della domanda. • La differenza è data quindi dall’organizzazione turistica più che dalla caratteristiche delle risorse. • Il turista non cerca più una determinata località, ma cerca qualcosa di determinato • Il turista non cerca più una località turistica, ma cerca un’area turistica (destinazione)
  18. 18. • Viviamo in un contesto turistico in continuo cambiamento eppure tendenzialmente offriamo sempre le stesse cose. • La consuetudine alla stabilità dell’ offerta turistica porta all’ assuefazione turistica. • La monocultura turistica appartiene al passato: e’ necessario diversificare il prodotto turistico per far fronte alle aspettative degli ospiti. • Cambiare nel turismo significa uscire dalla zona di apparente confort, di sicurezza e imparare a mettersi in gioco per migliorarsi, aggiornarsi, formarsi professionalmente 4.2 Cambiamento
  19. 19. 4.3 Il prodotto turistico Un prodotto turistico è l’espressione – e non la sommatoria - di una serie di servizi e di beni che rendono l’esperienza del turista fruibile nello spazio e garantita nel tempo.
  20. 20. 4.3 Elementi del prodotto E’ l’insieme delle qualità delle componenti di un prodotto turistico che determinano la sua vera qualità e non un singolo componente. COREELEMENTI PRIMARI ELEMENTI SECONDARI
  21. 21. 4.3 Il prodotto sofisticato Attività primarie Attivitàsecondarie
  22. 22. 4.4 La Destinazione Destinazione Turista
  23. 23. Cabina di Regia Gruppo Operativo 1 Assemblea Staff tecnico Management COMUNITÀTURISTCA DIREZIONETURISMOREGIONE MERCATO Gruppo Operativo 2 Gruppo Operativo 3 Gruppo Operativo 4 Organizzazione Gestione Destinazione 4.4 La Destinazione
  24. 24. 4.4 L’innovazione soft
  25. 25. Cooperazione Prima del Progetto Cooperazione Dopo il Progetto Può indicare le persone con le quali ha avuto attività comuni formali e informali dopo l'inizio del progetto (al di là delle attività di progetto)? Analisi dei Dati Indici di partecipazione più alti 4.4 L’importanza della partecipazione
  26. 26. 2) Destination management: governance, modelli organizzativi, prodotto, qualità, 3)Destination marketing: Marchio, piano di marketing, eventi 5) Progetti faro: a) Prodotto territoriale b) Evento c) Azione promozionale 6) Concetto turistico 1) Portatori di Interesse: Tavolo di confronto Cabina di regia EGO TURISMO ECO TURISMO 4) Strumenti: Modello organizzativo, Forme di finanziamento, offerta integrata, calendario eventi, gestione marchio, piano di marketing
  27. 27. IL TURISMO DEL FUTURO? Parte dai cittadini residenti, dalla loro qualità della vita, dalla capacità di essere felici nel proprio territorio, dalla cura verso la terra che abitano. I turisti arriveranno di conseguenza ( Carlo Petrini) 5 CONCLUSIONI
  28. 28. Per ulteriori informazioni: diego.gallo@etifor.com 329 892 88 29 Etifor.com SPIN-OFF DELL’ UNIVERSITÀ DI PADOVA

×