Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Coding@Dschola 2019

Presentazione per SwiftHeroes EDU - 14 novembre 2019 Intervento diviso in due parti - 1) coding e pensiero computazionale,2) dschola e iniziative per il coding

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Coding@Dschola 2019

  1. 1. Coding @ Dschola
  2. 2. Ciao! Sono Eleonora Pantò vi parlo di pensiero computazione , coding e dell’associazione Dschola 2
  3. 3. 1. Coding SI o No?
  4. 4. Con il digitale l’educazione migliora oppure no? ○ Nel complesso, gli studenti che usano moderatamente i computer a scuola tendono ad avere risultati di apprendimento leggermente migliori rispetto agli studenti che usano raramente i computer. Ma gli studenti che usano il computer molto frequentemente a scuola fanno molto peggio, anche dopo aver tenuto conto del background sociale e dei dati demografici degli studenti. (OCSE, 2015)
  5. 5. 5Nei prossimi anni, dovremmo lavorare affinché ogni studente possa sperimentare l’informatica e la matematica su computer per renderli pronti per il lavoro dal primo giorno. Nella new economy l’informatica non è una competenza opzionale, ma fondamentale come leggere e far di conto. 9 genitori su 10 vogliono che questo sia insegnato a scuola. President Obama in his 2016 State of the Union Address - 30 jan 2016
  6. 6. 6 Il primo a parlare di Pensiero Computazionale è stato Seymour Paper nel suo libro “Mindstorms: Children, Computers, and Powerful Ideas” del1980
  7. 7. ““Il pensiero computazionale è una competenza fondamentale per tutti, non solo per gli informatici. Per leggere, scrivere e far di conto, dovremmo aggiungere pensiero computazionale alla capacità analitica di ogni bambino." Jeannette Wing (2006) 7
  8. 8. “ Il pensiero computazionale è un processo mentale per la risoluzione di problemi costituito dalla combinazione di metodi caratteristici e di strumenti intellettuali, entrambi di valore generale. (Programma il futuro) 2016 8
  9. 9. “ Il pensiero computazionale è l’insieme dei processi mentali usati per formulare un problema e esprimere la soluzione in modo tale che essa sia effettivamente eseguibile da un computer - essere umano o macchina. (Wing, 2017) 9
  10. 10. “Si può lavorare allo sviluppo del pensiero computazionale ad esempio chiedendo agli alunni di “smontare” mentalmente alcune azioni che svolgono automaticamente, e di scrivere la procedura corretta, rigorosa, che consentirebbe a una macchina (a un “alieno”, se si preferisce) di riprodurre senza errori quella stessa azione: ad esempio, disegnare un rettangolo senza staccare la penna dal foglio, o cercare una parola sul dizionario. Indicazioni e nuovi scenari ( MIUR -2018) 10
  11. 11. 11 Imparare a pensare [..] I testi su “come mi soffio il naso” o “come mi allaccio una scarpa”, mimati in modo provocatorio dal maestro, portavano a ragionare sulla necessaria coerenza tra i fatti e le loro rappresentazioni linguistiche, grafiche, sperimentali… fino alla formalizzazione
  12. 12. “ 12 L'informatica non si occupa dei computer, più di quanto l'astronomia si occupi di telescopi, la biologia di microscopi o la chimica di becher e provette. La scienza non riguarda gli strumenti, ma del modo in cui li utilizziamo e di ciò che scopriamo con essi. Michael Fellows and Ian Parberry .
  13. 13. “ Coding non è programmazione, ma l’uso didattico di strumenti di programmazione visuale per lo sviluppo di pensiero computazionale (A. Bogliolo 2016) 13
  14. 14. Di cosa parliamo quando parliamo di coding? ○ CODING è programmazione oppure no? ○ Quali ambienti usare? A quale età? ○ Quale valore hanno gli ambienti visuali? ○ Determinismo Linguistico vs Determinismo Informatico? ○ Come dovrebbe essere un ambiente di coding educativo? ○ Cosa vuol dire «Scrivere» codice 14 Grazie a Codexpo.org per gli stimoli – www.codexpo.org
  15. 15. Il sondaggio di mezzanotte Biennio ○ Scratch,appInventor ○ C, Visual Basic, ○ processing/arduino ○ Python/raspberry Triennio ○ C/c++, Arduino, Java, JavaScript e PHP, ○ Unity con c# e android studio con Java ○ # Asp SQL Mongo dB Html CSS jquery json Java per Android; processing per Arduino ○ Visual Basic, Arduino, Java, Mysql, Flutter 15
  16. 16. Le scuole dovrebbero insegnare il coding? 16 Andreas Schleicher (OCSE) sul suo blog (marzo 19)
  17. 17. 17 . Le competenze digitali, comprese quelle di programmazione, sono essenziali affinché tutti possano prendere parte alla società e contribuire al progresso economico e sociale nell'era digitale. Il codice aiuta a praticare le abilità del 21° secolo come la risoluzione dei problemi o il pensiero analitico ll 79% degli studenti della scuola secondaria inferiore e il 76% degli studenti della scuola secondaria superiore non si dedicano mai o quasi mai alla programmazione o alla programmazione a scuola. Alla luce di queste cifre, le attività volte a rafforzare le capacità di programmazione degli studenti a livello di UE, Stati membri e livello locale devono essere ulteriormente potenziate. In effetti, l'obiettivo della Commissione europea è incoraggiare il 50% delle scuole in Europa a partecipare alla Settimana del codice dell'UE entro il 2020 in media, più di 4 studentesse europee su 5 che frequentano le scuole secondarie non si impegnano mai o quasi mai a fare coding a scuola. (marzo 2019)
  18. 18. Coding obbligatorio per infanzia e primaria dal 2022 18
  19. 19. …. Insegnare i concetti essenziali del pensiero computazionale … 19
  20. 20. Il Digitale per l’Educazione ○ Simulazioni digitali e modelli ○ Lauree online ○ Migliora la comunicazione fra l’insegnante e gli allievi ○ Le ricerche sono più avanzate e rapide, ebooks ○ Valutazione con strumenti digitali ○ Autoapprendimento ○ Diverse modalità con tutor online, giochi ○ Lavori di gruppo online ○ Open education
  21. 21. https://www.generazioniconnesse.it/site/it/educazione-civica-digitale/
  22. 22. 22 00:00 01:01:2001
  23. 23. 2. L’approccio DSchola Innovazione Sostenibile
  24. 24. La Rete regionale delle scuole 2001 Obiettivi ○ Trasformare alcune buone pratiche scolastiche isolate in un sistema collaborativo diffuso ○ Creare strutture locali per l'apprendimento permanente ○ Organizza una preziosa collaborazione tra scuola, studenti e famiglie 24 Azioni ○ Cofinanziare progetti scolastici locali ○ Servizi universali per tutte le scuole (posta, rete veloce, sicurezza, hosting ...) ○ Mettere al lavoro i centri di eccellenza per l'assistenza, l'animazione e la sperimentazione
  25. 25. 840 istituzioni scolastiche 21 Millioni di Euro 430.000 studenti 25 50.000 insegnanti I numeri delle scuole nel 2001
  26. 26. Dschola: La rete dei centri di eccelenza Approccio ○ Top-down per superare il divario digitale nelle scuole ○ Le Scuole per le scuole un punto di vista speciale nella risoluzione di problemi tecnici e organizzativi Background ○ Risorse umane e tecniche ○ Contesto aperto al trasferimento di contenuti e tecnologia nella comunità scolastica Obiettivi ○ Alfabetizzazione digitale per presidi, insegnanti e scuole ○ Aumento e diffusione delle competenze TIC ○ Test di applicazioni innovative di tecnologie 26
  27. 27. Supporto Tecnico Oltre 3000 ore di supporto tecnico nella progettazione e gestione della soluzione ICT. Primo test italiano di PC one-to-one (2008) Dal 2004 Associazione Dschola: Scuole per le scuole Formazione 16 conferenze - oltre 4000 partecipanti: multitouch, libri di testo digitali, mashup educativo, produttori, programmazione, software per studenti disabili Più di 20 seminari tecnici per insegnanti 27 http://www.associazionedschola.it/
  28. 28. Programmo Anch’io dal 2014 28 «Programmo anch’io» è un progetto finanziato dal Fondazione CRT nelle iniziative Diderot - prevede la realizzazione di un intervento formativo, svolto in laboratorio, orientato alla conoscenza di base teorica della tematica trattata e alla successiva scoperta tecnico-pratica tramite lo sviluppo di applicazioni ludico – educative. 2 incontri da 3 ore Classi Secondarie di Primo Grado Classi Biennio della Secondaria di Secondo Grado http://www.associazionedschola.it/programmoanchio/
  29. 29. 29 A.S. classi insegnanti studenti 14/15 151 133 3310 15/16 221 197 4771 16/17 67 201 4524 17/18 39 144 3095 18/19 45 141 2974 523 816 18674
  30. 30. 30 311 116 364 251 346 249 1397 226 11 417 315 634 64 896 376 1540 406 123 412 310 611 262 633 401 1465 182 248 247 262 324 284 437 210 845 236 250 257 304 331 277 334 313 607 284 267 A LE S S A NDRI A A OS TA A S TI B I E LLA CUNEO NOV A RA TORI NO V E RCE LLI V E RB A NI A PROGRAMMO ANCH'IO - STUDENTI PER ANNO 14/15 15/16 16/17 17/18 18/19
  31. 31. Italian Scratch Festival dal 2012 32 Il concorso nazionale organizzato da Dschola tra gli studenti delle scuole elementari e medie per premiare i migliori progetti sviluppati in Scratch. 8 edizioni, 400 progetti, 50 studenti premiati http://www.associazionedschola.it/isf/
  32. 32. Scratch for Disability 33 Formare insegnanti di educazione speciale, logopedisti e altri che lavorano con bambini disabili nell'uso di Scratch 12 ore di formazione, 13 edizioni, 162 insegnanti coinvolti http://www.associazionedschola.it/s4d/
  33. 33. Mega Coder 2017 34 • 400 bambini delle scuole elementari • 150 studenti delle scuole secondarie come tutor • Eventio di 3 ore per la SETTIMANA DEL CODICE UE 2017 • 37 gruppi: scratch, makey makey, stampanti 3d, inventore di app, codifica scollegata http://codeweektorino.eu/
  34. 34. CoderDojo Dschola dal 2019 35I CoderDojo sono club gratuiti il cui obiettivo è l’insegnamento della programmazione informatica ai più piccoli. CoderDojo è un movimento aperto, libero e totalmente gratuito organizzato in club indipendenti sparsi in tutto il mondo. Nasce in Irlanda nel 2011 e il nome deriva dall’unione delle parole coder, cioè programmatore, e dojo, la palestra giapponese in cui si praticano le arti marziali. Il movimento è supportato dalla CoderDojo Foundation che ne promuove lo sviluppo e fa da coordinamento alla rete dei Dojo. Ogni nuovo Dojo viene fondato da un champion (colui che gestisce la sede) sottoscrivendo uno statuto che comprende le basi etiche e gli aspetti cardine del movimento, ovvero: mantenere la gratuità dei laboratori, tutelare il benessere la sicurezza dei ragazzi, condividere gratuitamente le conoscenze, incoraggiare la collaborazione, supportare i ragazzi nell’educazione al pensiero critico verso informatica e Internet e stimolare la correttezza dei rapporti interpersonali sia nella Rete che al di fuori della Rete.
  35. 35. MegaCoder per la Torino Mini Maker Faire 3 maggio 2019 36 http://codeweektorino.eu/ • 200 bambini delle scuole elementari • 75 studenti delle scuole secondarie come tutor • Evento di 3 ore per la Torino Mini Maker Faire
  36. 36. MegaCoder+ 15 ottobre 2019 37 • Torino e Cuneo • 550 studenti primaria • 200 studenti della secondaria tutor • 3 ore evento per EU CODE WEEK 2019 http://codeweektorino.eu/
  37. 37. 38 Guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=354YjbNmkWk&t=28s
  38. 38. Prossimo appuntamento 39
  39. 39. Coding E’ possibile pensare ad una molteplicità di strumenti e di linguaggi diversi a seconda degli obiettivi educativi. Concetti che abbiamo affrontato Dschola Association Dal 2004 l'associazione Dschola sta lavorando all'innovazione sostenibile per l'utilizzo della tecnologia digitale a scuola, fornendo supporto e formazione Dschola Coding Dschola promuove molte iniziative rivolte a insegnanti e studenti per promuovere la programmazione. 40 Pensiero computazionale Ci sono varie definizioni Il coding è un’abilità utile per il 21 secolo. Coding
  40. 40. “ 41 info@associazionedschola.it www.associazionedschola.it Presidente: Alfonso Lupo Direttrice: Eleonora Pantò Segretaria: Maria Stella Perrone ○
  41. 41. Grazie! Domande? Contatti @epanto & eleonora.panto@associazionedschola.it 42
  42. 42. Credits Special thanks to all the people who made and released these awesome resources for free: ○ Presentation template by SlidesCarnival ○ Photographs by Unsplash 43

×