Lotus Foundations Start 1.1 Un anno dopo..

807 views

Published on

Published in: Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
807
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Lotus Foundations Start 1.1 Un anno dopo..

  1. 1. Lotus Foundations Start Dalle premesse alle promesse...... Lotus Foundations Start a year later – Part 2 Autore: Enzo Stanzione Professione: Middleware Administrator
  2. 2. Oggi Riparliamo di .......... Start 1.1.3 #4 2 Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  3. 3. ......ci eravamo lasciati così Lotus Foundations Start? To grow! Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  4. 4. In un anno ... Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  5. 5. Ci mancava...però...averlo “On The Road” dai clienti !!!!! Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  6. 6. ....e oggi? Lo abbiamo venduto ed installato Lo conosciamo di più Lo apprezziamo di più Abbiamo capito il valore e la facilità d'uso Lo “amiamo” di più Vorremmo vederlo installato ovunque ..insomma...ci stiamo lavorando ancora..... Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  7. 7. Lotus Foundations “On The Road” 4..che io sappia..ma è solo l'inizio! Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  8. 8. Infrastruttura per DPDay 3 ..ed ora si parte! Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  9. 9. Infrastruttura per DPDay 3 I server Master e Slave sono ospitati nell’ “Acquario”, ovvero nell’ IBM Innovation Center qui a fianco. Chiamate Massimo Colorio di IBM per saperne di più! Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  10. 10. Hardware News ! Veramente facile da installare Tutto quanto scritto è reale Due modelli secondo le vostre esigenze La nostra esperienza sul mio blog www.stanzioneproject.com • Disponibile! Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  11. 11. Dal Lotuspehre 2009...! Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  12. 12. Software News ! Siamo alla versione 1.1.3 #4 ed entro la fine dell'anno esce la 1.2 Siamo nel beta program 1.2 quindi se potrò vi terrò aggiornati. Addon : Finalmente qualcosa di interessante! Le novità in 5 punti. Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  13. 13. Software News! (segue) Lotus Foundations RUN : Vmware Server 2.0 Scalable Services Branch Office 1.1.0a Reach Server 1.0.0a Toolkit Sviluppo e deploy PKG Domino Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  14. 14. Lotus Foundations RUN : Vmware Server 2.0 La funzione Lotus Foundations Run fornisce agli utenti la possibilità di eseguire le applicazioni di Windows su un server Lotus Foundations. Quando si desidera utilizzare le funzioni di idb e la semplicità della gestione utenti, ma il cliente ha un’applicazione che deve essere eseguita su un sistema operativo Windows. Viene eseguito un server VMware in un ambiente NVS. L’interfaccia utente nella console Webconfig fornisce la possibilità di controllare il server virtuale e personalizzare le impostazioni della configurazione e del backup. Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  15. 15. Lotus Foundations RUN : Vmware Server 2.0 Cosa dobbiamo fare : Avere 2 GB di memoria fisica (oltre a quella richiesta e necessaria per Lotus Foundations Start). Avere una chiave di licenza da VMware per VMware Server versione 2 per Linux. Installazione di Lotus Foundations Run. Installazione del programma aggiuntivo VMware Server 2 per IBM Lotus Foundations Run 1.1. Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  16. 16. Lotus Foundations RUN : Vmware Server 2.0 WebConfig console : Add-ons section https://192.168.1.100:8043/webconfig Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  17. 17. Lotus Foundations RUN : Vmware Server 2.0 Vmware Console https://192.168.1.100:8043/webconfig Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  18. 18. Scalable Services Definizione Gli Scalable Services di Lotus Foundations non hanno lo scopo di sostituire la funzionalità fornita dai domini di Microsoft Windows. Essi vengono assegnati con l’intento di rendere Lotus Foundations più scalabile, centralizzando l’amministrazione di un gruppo di server Lotus Foundations. Gli Scalable Services impiegano un modello di rete master-slave, consentendo ad un singolo server principale di gestire centralmente tutti gli utenti e le licenze per più server slave. Vi sono tre funzioni principali dei servizi scalabili di Lotus Foundation: • Sincronizzazione degli utenti • Sincronizzazione del DNS (Domain Name Service) • Licenza degli Scalable Services e licenze degli utenti Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  19. 19. Scalable Services WebConfig console : Scalable Services section Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  20. 20. Scalable Services WebConfig console : Node Status Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  21. 21. Scalable Services Sincronizzazione degli utenti I servizi scalabili di Lotus Foundations consentono di gestire centralmente le informazioni degli utenti e dei gruppi dal server principale dei servizi scalabili di Lotus Foundations. La sincronizzazione degli utenti e dei gruppi include le informazioni di configurazione di TUTTI gli utenti, compreso : • Nome utente e password • Nome completo • Appartenenza al gruppo • Diritti amministrativi • Impostazione PPTP (Point-to-Point Tunneling Protocol) • Impostazione FTP (File Transfer Protocol) • Montaggio unità e quota disco Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  22. 22. Scalable Services Sincronizzazione del DNS (Domain Name Service) Questa funzione include la possibilità di propagare i nomi host delle stazioni di lavoro sugli altri nodi così le stazioni di lavoro e i server possano essere indirizzati dal nome in un’intera VPN (virtual private network) IPSec (Internet Protocol Security) piuttosto che solo dall’indirizzo IP (Internet Protocol). Il nodo principale raccoglie gli elenchi di tutti i nomi host da ogni nodo slave, combina tali elenchi con il proprio elenco dei nomi host locali e lo distribuisce a tutti i nodi slave che hanno la sincronizzazione DNS abilitata. La sincronizzazione DNS consente ad una regione dei servizi scalabili con più località, di utilizzare un singolo nome dominio nell’intera regione. Mediante la sincronizzazione con il server principale ad intervalli specifici, i server slave richiedono anche di acquisire la capacità di riconoscere il dominio della regione e di propagarlo in tutta la regione stessa. Ciò facilità il riconoscimento di tutti i server mediante il nome, come master.domain.com, slave1.domain.com , slave2.domain.com, piuttosto che far utilizzare ad ogni nodo il proprio nome dominio. Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  23. 23. Scalable Services Licenza degli scalable Services e licenze degli utenti La gestione delle licenze degli utenti viene semplificata con i servizi scalabili. Una licenza utente viene sincronizzata automaticamente su ogni nodo slave per ogni utente (o gruppo che ha la propria password) sincronizzato su tale slave. Questo vuol dire che in una configurazione tipica, il server principale viene acquistato con una licenza utente sufficiente, in modo che ogni utente/gruppo ne abbia una e che i server slave non debbano essere acquistati con una licenza. I servizi scalabili del nodo principale richiedono le licenze degli utenti per ogni utente presente nella regione. Gli account utente che non vengono più sincronizzati sui nodi slave non vengono eliminati automaticamente (quindi possono utilizzare una licenza utente sul nodo slave). Tale condizione non ha delle particolari conseguenze poiché il numero di licenze utente assegnate ad un nodo slave dipende dagli account in fase di sincronizzazione attiva. Vale a dire, gli ulteriori (vecchi) account sul nodo slave sono bloccati. Utilizzando i servizi scalabili, è possibile convertire le licenze utente di Lotus Foundations sul server principale nelle licenze utente della rete. Non occorre più preoccuparsi delle licenze utente per nessuno dei server slave,dato che erediteranno automaticamente tutte le licenze utente obbligatorie dal server principale per tutti gli utenti controllati dal server principale stesso. Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  24. 24. Branch Office Definizione Lotus Foundations Branch Office è destinato ad essere utilizzato da una Filiale connessa ad una sede dove esiste già un server Domino Enterprise primario, ai fini della replica e dell’invio e ricezione delle email e altre funzioni di Lotus Domino Si deve già avere un server Domino Enterprise configurato, in grado di interagire con i server Domino secondari e che si disponga di pieno accesso amministrativo all’infrastruttura con la quale si sta lavorando Deve essere utilizzato come ″spoke″ all’interno di un’infrastruttura ″hub and spoke″ esistente del server Lotus Domino Enterprise . Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  25. 25. Branch Office Definizione (...segue) Deve essere connesso in un hub che è un server Lotus Domino Enterprise o un server IBM Lotus Domino Messaging Può essere utilizzato con un massimo di 500 utenti Il server Lotus Foundations Branch Office non può essere organizzato in cluster Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  26. 26. Branch Office Installazione : come fare a.. Installare Lotus Foundations Core e successivamente Lotus Foundations Branch Office 1.1.0a Copiare nella /local/notesdata il file ID del server, generato dal server Domino Enterprise Attivare la Configurazione Remota di un server Domino ed effettuare il primo setup come Server Addizionale Terminata la configurazione, l’amministrazione viene fatta con il Domino Administrator a partire dal server che possiamo considerare Primario Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  27. 27. Reach Server 1.0.0a Definizione Risolvere i problemi e le domande attraverso le comunicazioni chiare e di qualità. Accesso distribuito in tempo reale. Comunicare rapidamente con chiunque sulla rete intranet. Lavorare con gli altri come se fossero nella stessa stanza . Offrono l'accesso a competenze e conoscenze in tutta l'organizzazione. Fornire tutto questo all'interno di un sistema in tutta sicurezza , contribuendo a minimizzare i rischi Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  28. 28. Reach Server 1.0.0a Servizi integrati Lotus Foundations Reach Server è un servizio nativo che permette di avere i seguenti servizi di comunicazione : • Messaggistica istantanea e presenza on line. • Presenza e chat Lotus Sametime su un dispositivo Microsoft Windows Mobile, Research in Motion dispositivo BlackBerry, Eseries Nokia, Sony Ericsson o dispositivo mobile. • Rich text, time stamps, spell check and emoticons. • Modo multi-chat,Built-in VoIP e point-to-point video Out-of-the-box ed integrazione con IBM Lotus Notes . • Il trasferimento di file opzionali. • Cronologie chat. • Location Awareness. • Lista dei contatti con il tipo di type-ahead e di ricerca. • Contatti business cards Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  29. 29. Reach Server 1.0.0a In profondità Si installa come tutte le altre applicazioni che girano su Lotus Foundations Start. Richiede minimo 2Gb di Ram e Lotus Foundations Start 1.1 o superiori E’ composto da due parti : • La parte Server • La parte Client • La parte client può essere distribuita stan-alone o integrata nel Client Lotus Notes Può integrarsi con sistemi VOIP esistenti (ma non l’ho ancora provato!) Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  30. 30. Reach Server 1.0.0a WebConfig console : status Per i Domino Admin! Come potete notare il server Reach (un server Domino con Sametime è raggiungibile sulla porta 13520! Gli utenti dipendono dalla configurazione Foundations Start (Domino) e vengono creati dei gruppi con prefisso ST xxxx dedicati alla gestione interna. E’ sottoposto ai servizi di manutenzione standard di Domino ed è immediatamente aggiunto ad IDB Backup. Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  31. 31. Reach Server 1.0.0a WebConfig console : dove si configura Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  32. 32. Reach Server 1.0.0a WebConfig console : dove si configura Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  33. 33. Reach Server 1.0.0a come si distribuisce il client St Connect 8.0.2 fix 1 Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  34. 34. Toolkit Sviluppo e deploy PKG Domino Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  35. 35. Toolkit Sviluppo e deploy PKG Domino Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  36. 36. Tips & Tricks Alcuni clienti davano la colpa a Lotus Foundations per alcune anomalie del sistema ,che poi dipendevano sia da loro che da altri fattori esterni. 1 Lentezza trasfer file da LF to MAC e viceversa 2 Crash servizio IMAP (if5 solved) 3 TimeZone e aggiornamento orario 4 Problematiche scaricamento posta da pop3 esterno. 5 Interpretazione dei LOG e dove sono. Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  37. 37. Public resources (others?) http://www.lotusfoundations.com (IBM) http://www.lotusfoundations.com (IBM) http://www-01.ibm.com/software/lotus/foundations/support/ (IBM online Support) http://www-01.ibm.com/software/lotus/foundations/support/ (IBM) http://www-10.lotus.com/ldd/lfndswiki.nsf/ (IBM) http://www-10.lotus.com/ldd/lfndswiki.nsf/ (IBM) http://www.ibm.com/developerworks/lotus/documentation/foundations/ (IBM) http://www.ibm.com/developerworks/lotus/documentation/foundations/ (IBM) My Blog http://www.stanzioneproject.com Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  38. 38. Lotus Foundations Support : they are really fast and accurate in their responses (latency support 4 / 6 hours, and there's time zone) Michele Peschechera : my colleague who followed me in this adventure and that is my support "technical heavy" testing and study of the product. Xerum Srl : my company that believes in the product and continues to bring in the market Lotus Foundations. Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com
  39. 39. Platinum Sponsor Gold Sponsor Enzo Stanzione www.stanzioneproject.com

×