Seconda Università degli Studi di Napoli - Anno accademico 2011-2012LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE(Classe delle La...
Composizione del Consiglio dei Corsi di Studio Aggregati in BiologiaPresidente: Prof. Aniello RussoProfessori: Carillo Pet...
•   ad acquisire capacità di consultazione ed elaborazione di materiale bibliografico, banche dati e    altre informazioni...
La misura convenzionale in crediti di altre attività è fissata caso per caso dal Consiglio del Corso diLaurea.Organizzazio...
SECONDO ANNO (63 CFU)Primo semestre    Tipologia           SSD                 Insegnamento                  CFU       Ver...
offerti dalla Facoltà di Scienze MM.FF.NN. cui lo studente può liberamente attingere senza checiò comporti alcuna possibil...
•   lo studente che rinuncia a svolgere la tesi con il docente assegnato deve consegnare una    giustificazione scritta al...
Prof. D’Abrosca Brigida           Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 5             Prof. De Cesare Nicol...
Insegnamenti istituitiANATOMIA COMPARATA (9 CFU)Obiettivi formativi: Conoscenza dei principali fenomeni evolutivi legati a...
Laboratorio: Approccio generale alla ricerca biochimica; separazione degli amminoacidi;purificazione di proteine.CHIMICA G...
Programma sintetico: Gli ecosistemi: definizione, struttura, funzioni, sviluppo. Teoria del climax.La comunità: definizion...
Fotorecettori: fotomorfogenesi e fotoperiodismo. Difesa delle piante. Allelopatia. Elementi dibiotecnologie vegetali.GENET...
microrganismi.Programma sintetico: Cellule procariotiche ed eucariotiche: strutture e funzioni. Il metabolismomicrobico. M...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Guida studente laurea_triennale_scienze_biologiche_2011-2012

3,936 views

Published on

Guida studente laurea_triennale_scienze_biologiche

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,936
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Guida studente laurea_triennale_scienze_biologiche_2011-2012

  1. 1. Seconda Università degli Studi di Napoli - Anno accademico 2011-2012LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE(Classe delle Lauree in Scienze Biologiche L/13, DM 270/2004)INDICEComposizione del Consiglio dei Corsi di Studio Aggregati in BiologiaPresentazioneRequisiti di accessoAttività e crediti formativiOrganizzazione delle attività didatticheArticolazione del corso di laureaAttività a scelta dello studente e insegnamenti consigliatiPropedeuticitàTirocinioTesi di laureaProva finale per il conseguimento del titolo di studioStrutture disponibiliTutoratoTrasferimenti, passaggi, carriere pregresseInsegnamenti istituiti 1
  2. 2. Composizione del Consiglio dei Corsi di Studio Aggregati in BiologiaPresidente: Prof. Aniello RussoProfessori: Carillo Petronia, Colucci Luca, Fiorentino Antonio, Fioretto Antonietta, Fuggi Amodio,Godano Cataldo, Isidori Marina, Lanni Antonia, Parente Augusto, Parrella Alfredo, Ricci Andreina,Stingo VincenzoRicercatori: Chambery Angela, Ciniglia Claudia, D’Abrosca Brigida, De Cesare Nicola, De FeliceBruna, De Lange Pieter, Di Fiore Maria Maddalena, Di Maro Antimo, Esposito Assunta, LavorgnaMargherita, Marasco Rosangela, Papa Stefania, Pinelli Claudia, Pontecorvo Giovanni, PotenzaNicoletta, Rocco Lucia, Russo Alessio, Santillo Alessandra, Senese RosalbaRappresentanti degli studenti: Cristiano Annamaria, D’Angelo Enrico, Vitale LauraPresentazioneA partire dall’anno accademico 2011/12 sono attivi tutti gli anni di corso della laurea triennale in“Scienze Biologiche” della classe L-13 “Scienze Biologiche".Il Corso di laurea ha come obiettivi formativi qualificanti la preparazione di laureati che devono:• possedere unadeguata conoscenza di base dei diversi settori delle scienze biologiche;• acquisire conoscenze metodologiche e tecnologiche multidisciplinari per lindagine biologica;• possedere solide competenze e abilità operative e applicative in ambito biologico, con particolare riferimento a procedure tecniche di analisi biologiche e strumentali ad ampio spettro, sia finalizzate ad attività di ricerca che di monitoraggio e di controllo;• essere in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dellUnione Europea, oltre litaliano, nellambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;• essere in possesso di adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dellinformazione;• essere capaci di lavorare in gruppo, di operare con definiti gradi di autonomia e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro;• possedere gli strumenti conoscitivi di base per laggiornamento continuo delle proprie conoscenze.Gli obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea prevedono la formazione di laureati inpossesso di buone conoscenze e competenze di base nei vari settori delle Scienze Biologiche.A tale scopo tutte le attività (corsi di lezioni, esercitazioni di laboratorio, seminari, etc) sarannofinalizzate:• allacquisizione dei fondamenti teorici della biologia degli organismi viventi (microrganismi, organismi vegetali e animali fino alluomo) attraverso lo studio dei sistemi biologici a livello morfologico, funzionale, cellulare e molecolare;• a fornire, attraverso lintegrazione delle conoscenze e competenze acquisite, una visione organica ed integrata della biologia dei sistemi viventi che permetta di affrontare lo studio dei meccanismi di ereditarietà e di sviluppo nellambito evoluzionistico e lo studio delle interazioni fra organismi viventi e ambiente nellambito ecologico;• a fornire abilità operative e tecnico-applicative nei diversi ambiti biologici, con particolare riferimento a procedure tecniche di analisi finalizzate sia ad attività di ricerca che di monitoraggio e controllo in settori produttivi e tecnologici di laboratori e servizi (bio-sanitario, industriale, veterinario, alimentare e biotecnologico) sia di enti pubblici che privati; 2
  3. 3. • ad acquisire capacità di consultazione ed elaborazione di materiale bibliografico, banche dati e altre informazioni in rete;• ad acquisire capacità di valutazione e interpretazione di dati sperimentali di laboratorio.I laureati conseguiranno una preparazione caratterizzata da ampie conoscenze di base e dai relativiaspetti metodologici che, oltre a favorire il diretto inserimento nel mondo del lavoro, renderannopossibile laccesso senza debiti formativi alle lauree magistrali della classe LM-6.Il Corso di Laurea è organizzato in modo che gli obiettivi formativi siano raggiunti mediante unpercorso didattico, comune a tutti gli iscritti, di tipo culturale-metodologico. Durante il primo announ congruo numero di crediti sarà assegnato alle discipline matematiche e chimiche la cuiconoscenza è indispensabile per lacquisizione delle competenze biologiche. Queste ultime sarannoacquisite a tappe e comprenderanno lo studio dei microorganismi e degli organismi animali evegetali con un approccio interdisciplinare di tipo morfologico, fisiologico, biochimico,biomolecolare, genetico, evoluzionistico, ecologico-ambientale. Per garantire una preparazionepratica ed applicativa indispensabile per la formazione di un biologo sono previste esercitazioni edattività di laboratorio assegnate a ciascuna attività didattica per non meno di 20 CFU complessivi.Attività esterne come tirocini formativi obbligatori presso aziende, enti pubblici e laboratori, e/ostages presso Università italiane ed estere, anche nel quadro di accordi internazionali,rafforzeranno lacquisizione di tali competenze. Sono inoltre assegnati crediti per lacquisizione diconoscenze di informatica che permettano lelaborazione di testi e di dati, nonché crediti peracquisire competenze per la comunicazione scritta ed orale in lingua inglese.Requisiti di accessoL’accesso al corso di laurea è a numero programmato. La prova di ammissione sarà svolta nellaprima decade di settembre, secondo modalità descritte in un apposito bando che sarà emesso nellaprima decade di luglio ed esposto all’albo del Consiglio dei Corsi di Studio in Biologia e sul sitoweb della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. (http://www.scienzemfn.unina2.it).Attività e crediti formativi Il percorso formativo comprende 180 CFU da acquisire per i seguenti tipi di attività:• di base (74 CFU), articolate negli ambiti disciplinari della biologia (39 CFU), matematica, informatica, fisica (19 CFU) e chimica (16 CFU);• caratterizzanti (61 CFU), articolate negli ambiti delle discipline botaniche, zoologiche, ecologiche (24 CFU), discipline biomolecolari (25 CFU), discipline fisiologiche e biomediche (12 CFU);• affini o integrative (18 CFU);• altre attività, a scelta dello studente (12 CFU), per la prova finale (8 CFU), per la lingua straniera (3 CFU), per il tirocinio formativo (3 CFU), per altre conoscenze utili per linserimento nel mondo del lavoro (1 CFU).Un credito corrisponde a circa 25 ore di lavoro per lo studente. Per i corsi tradizionali, laripartizione tra attività didattica assistita ed attività di studio personale si diversifica a seconda chesi tratti di lezioni in aula o di laboratori didattici. In media, la ripartizione è la seguente: Attività assistita Attività personale Lezioni in aula 8 17 Laboratori 12,5 12,5 3
  4. 4. La misura convenzionale in crediti di altre attività è fissata caso per caso dal Consiglio del Corso diLaurea.Organizzazione delle attività didatticheLe attività didattiche sono distribuite nell’arco di due semestri. I periodi di svolgimento dei corsi edelle altre attività formative sono riportati nella seguente tabella. Primo semestre Secondo semestre Periodo 3 ottobre 2011 - 19 gennaio 2012 5 marzo 2012 - 12 giugno 2012Al termine del periodo dello svolgimento dei corsi del primo semestre gli studenti possonosostenere le prove conclusive dei corsi frequentati nel periodo 23 gennaio – 2 marzo (appelloanticipato sessione estiva). Qualora gli studenti non dovessero riuscire a sostenere tutte le proveentro tale periodo avranno a disposizione, a partire dal 13 giugno, tutti i mesi successivi tranneagosto e novembre. Per il recupero degli esami arretrati degli anni precedenti gli studenti avranno adisposizione tutti i mesi tranne aprile, agosto e novembre.Gli orari di tutte le attività didattiche, il calendario degli esami e gli orari di ricevimento dei docentisono esposti all’albo del Consiglio di Corso di Laurea, sul sito web della Facoltà di ScienzeMM.FF.NN. (http://www.scienzemfn.unina2.it) e pubblicizzati in tutte le forme necessarie pergarantire il diritto degli studenti ad una completa e tempestiva informazione. I crediti relativi ad un singolo corso vengono, di norma, acquisiti mediante il superamento di unesame finale con un voto di merito espresso in trentesimi. Per le prove di Inglese e di Informaticanon è previsto un voto di merito ma soltanto un giudizio di idoneità.Articolazione del corso di laurea PRIMO ANNO (49 CFU)Primo semestre Tipo attività SSD Insegnamento CFU Verifica B MAT/07 MATEMATICA 8 + 1* esame B BIO/06 CITOLOGIA E ISTOLOGIA 8 + 1* esame B INF/01 INFORMATICA 1 + 2* colloquio AL BIOETICA 1 frequenzaSecondo semestre Tipo attività SSD Insegnamento CFU Verifica B CHIM/03 CHIMICA GENERALE E 8 + 1* esame INORGANICA B, C BIO/05 ZOOLOGIA 8 + 1* esame B, C BIO/01, BOTANICA 8 + 1* esame BIO/02 4
  5. 5. SECONDO ANNO (63 CFU)Primo semestre Tipologia SSD Insegnamento CFU Verifica B, AF CHIM/06 CHIMICA ORGANICA 7 + 2* esame B, AF FIS/01, FISICA E STATISTICA 8 + 1* esame MED/01 C BIO/06 ANATOMIA COMPARATA 8 + 1* esame AL INGLESE 3 colloquioSecondo semestre Tipologia SSD Insegnamento CFU Verifica B, C BIO/10 CHIMICA BIOLOGICA 8 + 1* esame B, C BIO/09 FISIOLOGIA GENERALE 8 + 1* esame C BIO/07 ECOLOGIA 8 + 1* esame AF BIO/16 ANATOMIA UMANA 5 + 1* esame TERZO ANNO (68 CFU)Primo semestre Tipologia SSD Insegnamento CFU Verifica B, C BIO/11 BIOLOGIA MOLECOLARE 8 + 1* esame C, AF BIO/04 FISIOLOGIA VEGETALE 8 + 1* esame C, AF BIO/19, MICROBIOLOGIA 8 + 1* esame MED/07 AL INSEGNAMENTO A SCELTA 4 esame AL TIROCINIO 3 frequenzaSecondo semestre Tipologia SSD Insegnamento CFU Verifica BIO/18, GENETICA 8 + 1* esame C, AF MED/03 C MED/42 IGIENE 8 + 1* esame AL INSEGNAMENTO A SCELTA 4 esame AL INSEGNAMENTO A SCELTA 4 esame AL TESI 8 prova finale* l’asterisco indica CFU per l’attività di laboratorio o esercitazioni.B: attività formativa di baseC: attività formativa caratterizzanteAF: attività formativa affine o integrativaAL: altre attivitàAttività a scelta dello studente e insegnamenti consigliatiNel rispetto di quanto stabilito dall’art. 10 comma 5 lettera a del DM 270/04, dove si prevede cheattività formative per un minimo di 12 CFU siano scelte autonomamente dallo studente purchécoerenti con il progetto formativo, sono di seguito elencati gli insegnamenti (ciascuno di 4 CFU) 5
  6. 6. offerti dalla Facoltà di Scienze MM.FF.NN. cui lo studente può liberamente attingere senza checiò comporti alcuna possibilità di diniego. • Chimica delle sostanze organiche naturali (CHIM/06) • Ecologia vegetale (BIO/07) • Ematologia (BIO/06) • Endocrinologia comparata (BIO/06) • General Endocrinology (in lingua inglese) (BIO/09) • Igiene ambientale (MED/42) • Valutazione della qualità ambientale (BIO/07) • Corsi di "Metodologie"L’offerta degli insegnamenti a scelta della Facoltà potrà comunque subire modifiche che sarannotempestivamente comunicate agli studenti. Allo studente è inoltre garantita la libertà di scelta tratutti gli insegnamenti attivati nell’Ateneo, purché coerenti con il progetto formativo e purché nonmostrino una eccessiva sovrapposizione di contenuti con gli insegnamenti del Corso di Laurea inScienze Biologiche. Tali condizioni dovranno essere preventivamente valutate dal Consiglio deiCorsi di Studio in Biologia.PropedeuticitàLo studente è tenuto al rispetto delle seguenti propedeuticità: Esame di prima di Matematica Fisica e statistica Chimica generale Chimica organica Chimica organica Chimica biologicaTirocinioI crediti dedicati al Tirocinio potranno essere conseguiti attraverso la frequenza di laboratoridi Enti convenzionati con la Seconda Università di Napoli, sotto la guida di un referenteuniversitario rappresentato dal relatore della tesi. Per l’acquisizione dei CFU sarà necessariopresentare idonea certificazione rilasciata dall’Ente, attestante lo svolgimento del tirocinio.Ulteriori istruzioni per l’assegnazione, lo svolgimento e la verbalizzazione del tirocinio sonoesposte all’albo del Consiglio dei Corsi di Studio di Biologia e sul sito web della Facoltà diScienze MM.FF.NN. (http://www.scienzemfn.unina2.it)..Tesi di laurea• Possono chiedere l’assegnazione della tesi gli studenti che abbiano maturato almeno 134 CFU;• le tesi sono assegnate d’ufficio quattro volte all’anno dalla Commissione Assegnazione Tesi, tenendo conto di una graduatoria formulata in base al numero di crediti maturati ed alla media ponderata delle votazioni riportate negli esami sostenuti;• gli studenti che ne fanno richiesta scritta su un modulo predisposto, possono indicare 5 discipline in cui desiderano svolgere la tesi. La Commissione tiene conto delle preferenze espresse dai candidati all’assegnazione, ma in via subordinata ai criteri di omogenea ripartizione del carico didattico dei docenti; 6
  7. 7. • lo studente che rinuncia a svolgere la tesi con il docente assegnato deve consegnare una giustificazione scritta al Presidente della Commissione. Il rinunciatario può presentare la domanda nella successiva seduta di assegnazione ma non entrerà in graduatoria. La tesi gli sarà assegnata solo se, esaurita la graduatoria, rimarranno posti disponibili.• possono essere relatori tutti i docenti del Consiglio dei Corsi di Studio in Biologia;• il periodo di tesi avrà durata minima di 4 mesi; lo studente è tenuto a consegnare al relatore una prima stesura della tesi entro sei mesi dallassegnazione, anche se non ha ancora completato gli esami; in caso di ritardo, questo inciderà negativamente sulla valutazione della prova finale.Prova finale per il conseguimento del titolo di studioLa prova finale per il conseguimento della Laurea in Scienze Biologiche consiste nella discussionedi un elaborato scritto (tesi), concernente un argomento scientifico nellambito della biologia,preparato dallo studente sotto la guida di un relatore. La relazione sul lavoro svolto è discussa inpresenza di una commissione, nominata dal Preside della Facoltà o da un suo delegato, chestabilisce il voto di laurea, espresso in centodecimi. Il voto finale attribuito allo studente èdeterminato tenendo conto sia della sua carriera che della prova finale. Ove il punteggio risultanteraggiungesse il valore di 110, questo elemento potrà essere considerato dalla Commissione perl’attribuzione della lode.Strutture disponibiliNella sede della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali sono presenti aule dotate diattrezzature multimediali e di collegamenti per la realizzazione di lezioni a distanza. Per losvolgimento delle attività didattiche sono disponibili sei laboratori didattici (laboratorio di chimica,laboratorio di fisica, laboratorio di biologia sperimentale I, laboratorio di biologia sperimentale II,laboratorio di informatica ed aula museale) opportunamente attrezzati con strumentazionescientifica. Sono ovviamente disponibili strumenti di utilità per l’automazione di ufficio e per l’usodi Internet. Gli studenti hanno, infine, accesso alla biblioteca interfacoltà (Scienze MM.FF.NN. eScienze del Farmaco per l’Ambiente e la Salute), contenente un’ampia sezione di carattere didatticodedicata alla biologia.Tutoratoll tutorato è una forma di ausilio per gli studenti inteso soprattutto a fornire consigli edindicazioni relative allorganizzazione dello studio, alla successione degli esami, alla scelta degliargomenti per lelaborato della prova finale e, per le matricole, ad un primo orientamento rispettoai possibili problemi che possono incontrarsi nel passaggio dalle scuole medie alluniversità. Nonsono di competenza dei tutori i problemi inerenti agli argomenti trattati nei singoli corsi dilezioni; questi vanno sottoposti ai docenti dei corsi stessi. Per l’anno a.a. 2010/11 ad ogni studente è assegnato un tutore secondo la seguente tabella. Prof. Botte Lucio Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 0 Prof. Carillo Petronia Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 1 Prof. Chambery Angela Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 2 Prof. Ciniglia Claudia Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 3 Prof. Colucci Luca Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 4 7
  8. 8. Prof. D’Abrosca Brigida Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 5 Prof. De Cesare Nicola Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 6 Prof. De Felice Bruna Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 7 Prof. de Lange Pieter Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 8 Prof. Di Fiore Maria Maddalena Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 9 Prof. Di Maro Antimo Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 10 Prof. Esposito Assunta Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 11 Prof. Fiorentino Antonio Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 12 Prof. Fioretto Antonietta Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 13 Prof. Fuggi Amodio Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 14 Prof. Godano Cataldo Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 15 Prof. Isidori Marina Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 16 Prof. Lanni Antonia Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 17 Prof. Lavorgna Margherita Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 18 Prof. Marasco Rosangela Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 19 Prof. Papa Stefania Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 20 Prof. Parente Augusto Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 21 Prof. Parrella Alfredo Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 22 Prof. Pinelli Claudia Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 23 Prof. Pontecorvo Giovanni Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 24 Prof. Potenza Nicoletta Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 25 Prof. Ricci Andreina Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 26 Prof. Rocco Lucia Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 27 Prof. Russo Aniello Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 28 Prof. Santillo Alessandra Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 29 Prof. Senese Rosalba Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 30 Prof. Stingo Vincenzo Studenti la cui matricola divisa per 32 dà per resto 31Trasferimenti, passaggi, carriere pregresseGli studenti immatricolati presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, che siano iscritti alcorso di Laurea in Scienze Biologiche del precedente ordinamento (DM 509/99, classe 12), possonooptare per il nuovo ordinamento descritto in questo manifesto (DM 270/04, classe L-13). Ledomande di opzione dovranno essere consegnate alla Segreteria Studenti entro il termine stabilitodal Senato Accademico. Le domande saranno poi valutate dal Consiglio dei Corsi di Studio inBiologia che provvederà alla convalida degli esami ed all’attribuzione di eventuali debiti formativi. Richieste di passaggio da altri corsi di laurea della Seconda Università di Napoli, ditrasferimento da altri atenei, o di iscrizione con riconoscimento di carriere pregresse sarannoconsiderate singolarmente dal Consiglio dei Corsi di Studio in Biologia e potranno essere valutatepositivamente solo se ricorreranno entrambe le seguenti condizioni: 1) almeno 7 esami sonoconvalidabili e 2) la media degli esami convalidabili è maggiore o uguale a 25/30. Negli altri casil’accesso al corso di laurea sarà subordinato al superamento della prova di ammissione. 8
  9. 9. Insegnamenti istituitiANATOMIA COMPARATA (9 CFU)Obiettivi formativi: Conoscenza dei principali fenomeni evolutivi legati alla storia dei Vertebratied alla anatomia dei loro apparati.Programma sintetico: Storia evolutiva dei Vertebrati. Adattamenti e specializzazioni dei gruppiviventi più rappresentativi, convergenza, varietà e polimorfismo. Relazioni filogenetiche emorfogenetiche, prime fasi dell’ontogenesi. Anatomia di base degli apparati tegumentario,scheletrico, respiratorio, circolatorio, digerente, endocrino, uro-genitale e nervoso in chiaveevolutiva e prospettiva funzionale.ANATOMIA UMANA (6 CFU)Obiettivi formativi: Conoscenza di morfologia, struttura e funzioni degli organi del corpo umano.Programma sintetico: Studio degli aspetti morfologici, strutturali e funzionali dei seguenti sistemidi organi dell’Uomo: scheletrico, muscolare, circolatorio, respiratorio, digerente, uro-genitale,endocrino e nervoso.BIOLOGIA MOLECOLARE (9 CFU)Obiettivi formativi: La comprensione delle basi molecolari dei principali processi biologici.Programma sintetico: Concetti di base; Cristallografia ai raggi X e modellistica molecolare;Caratteristiche strutturali degli acidi nucleici; replicazione dei genomi a DNA; sintesi e maturazionedegli RNA cellulari; replicazione dei genomi a RNA; sintesi proteica; traslocazione delle proteine;interpretazione di una sequenza genomica; fondamenti di regolazione dell’espressione genica;metodi di base per l’analisi degli acidi nucleici; principali metodiche del DNA ricombinante.BOTANICA (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire le conoscenze sulla biologia delle piante, con particolare riguardoalla morfologia funzionale e ai fondamenti della diversità vegetale.Programma sintetico: Botanica generale. Concetti di autotrofia ed eterotrofia; la cellula vegetale:struttura e funzioni; istologia e anatomia vegetale: morfologia e funzione di radice, fusto, foglia efiore; il seme: struttura e strategie germinative; il frutto: morfologia e funzione; metabolismoenergetico: respirazione e fotosintesi; riproduzione agamica e gamica; cicli biologici; leggi diMendel ed eredità biologica. Botanica sistematica. Tassonomia, filogenesi e nomenclatura; caratterigenerali, sistematica ed ecologia dei principali gruppi vegetali: alghe, briofite, pteridofite,gimnosperme e angiosperme; i funghi: caratteri generali, sistematica ed ecologia.CHIMICA BIOLOGICA (9 CFU)Obiettivi formativi: conoscenze di base sulla struttura e funzione di proteine, acidi nucleici,carboidrati, lipidi e dei relativi componenti (amminoacidi, basi azotate e nucleotidi, monosaccaridied acidi grassi). Enzimi. Metabolismo energetico ed informazionale. Metodologie di base perl’isolamento e la caratterizzazione di molecole biologiche.Programma sintetico: Molecole e macromolecole di importanza biologica; gruppi funzionali; unitàdi misura. Struttura dell’acqua; interazioni deboli in ambiente acquoso. Struttura e funzione deglialfa-L-amminoacidi. Struttura e funzione di peptidi e proteine. Livelli d’organizzazione strutturaledelle proteine. Proteine di trasporto: mioglobina ed emoglobina. Proteine catalitiche: gli enzimi.Struttura e funzione degli acidi nucleici. Basi azotate, nucleosidi e nucleotidi; polinucleotidi. DNA eRNA. Struttura primaria e secondaria degli acidi nucleici; la struttura a doppia elica. Aspettibiochimici di replicazione e traduzione. Struttura e funzione di carboidrati e lipidi. Metabolismoenergetico. Glicolisi; le vie fermentative del piruvato; la via dei pentoso-fosfati, il ciclo di Krebs. Lereazioni anaplerotiche. Il ciclo del gliossilato. La neoglucogenesi. Degradazione e sintesi delglicogeno. Il metabolismo dei lipidi. Il catabolismo delle proteine: transamminazione,deamminazione ossidativa e ciclo dellurea. La catena di trasporto degli elettroni e sintesi dellATP. 9
  10. 10. Laboratorio: Approccio generale alla ricerca biochimica; separazione degli amminoacidi;purificazione di proteine.CHIMICA GENERALE E INORGANICA (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire la conoscenza chimiche di base per la comprensione el’approfondimento degli argomenti affrontati nei corsi successivi.Programma sintetico: Modelli atomici. Numeri quantici. Configurazione elettronica deglielementi. Proprietà periodiche degli elementi. Concetti di mole, numero atomico e di massa atomicae molecolare. I legami chimici. Elettronegatività e momento dipolare. Teoria del legame di valenza.Orbitali ibridi e risonanza. Cenni di teoria degli orbitali molecolari. Strutture molecolari.Nomenclatura sistematica. Interazioni intermolecolari. Stati di aggregazione della materia.Termodinamica.Energia libera ed equilibrio termodinamico. Equilibri Fisici. Equilibri tra fasi insistemi ad un componente. Diagrammi di stato. Concentrazioni e sue unità. Proprietà colligative persoluzioni ideali. -Equilibri chimici. Costante di equilibrio. Principio di Le Chatelier. Equilibri acidobase. pH di acidi e basi forti, acidi e basi mono e poliprotici. soluzioni saline. Soluzioni tampone.Anfoliti. Indicatori. Titolazioni acido-base. Elettrochimica: Pile. Potenziali normali. Equazione diNernst. Elettrodi. Pile a concentrazione. Elettrolisi. Cinetica Chimica. Velocità di reazione. Ordinedi reazione. Effetto della temperatura. Teoria degli urti. Catalizzatori. Esercitazioni di stechiometria.CHIMICA ORGANICA (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire i concetti fondamentali della chimica organica combinando iltradizionale approccio secondo i gruppi funzionali con quello meccanicistico che meglio evidenziale fondamentali somiglianze delle reazioni.Programma sintetico: Gli alcani ed i cicloalcani; gli alcheni: struttura, reattività e sintesi; glialchini: introduzione alla sintesi organica; stereochimica; gli alogenuri alchilici: sostituzioninucleofile ed eliminazioni; benzene e aromaticità: sostituzione elettrofila aromatica; alcoli e fenoli;eteri, epossidi, tioli e solfuri; aldeidi e chetoni: reazioni di addizione nucleofila; acidi carbossilici enitrili; derivati degli acidi carbossilici: reazioni di sostituzione nucleofila acilica; reazioni di alfa-sostituzione al gruppo carbonilico; reazioni di condensazione dei composti carbonilici; ammine edeterocicli; biomolecole: carboidrati, amminoacidi, peptidi e proteine, lipidi, acidi nucleici.CITOLOGIA E ISTOLOGIA (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire la conoscenza di: morfologia delle componenti strutturali econtenuto chimico della cellula eucariotica con cenni di funzione. Principali tecniche di indaginecito-istologiche. Derivazione embrionale e classificazione dei tessuti e esemplificazione delle variecomponenti strutturali che li caratterizzano.Programma sintetico: L’origine della cellula eucariotica e delle molecole che la caratterizzano. Ilcompartimento nucleare ed il nucleoplasma – il DNA e gli RNA – I cromosomi- il ciclo cellulare:Mitosi e Meiosi- il citoplasma: reticolo endoplasmatico liscio e rugoso – i ribosomi e la sintesiproteica- la glicosilazione ed il complesso del Golgi- i mitocondri e la respirazione cellulare- ilcitoscheletro: aspetti dinamico strutturali e fisico-chimici- i lisosomi- i perossisomi- esocitosi-endocitosi. La membrana plasmatica: aspetti morfo-funzionali- il glicocalice – gli apparati digiunzioni cellulari-differenziamento della superficie cellulare: il riconoscimento cellulare -principali tecniche fisico-chimiche di indagine citologica – microscopi e microscopie- i fogliettiembrionali e derivazione dei tessuti- il tessuto epiteliale e sue specializzazioni- classificazione deitessuti connettivi: C. propriamente detti- cartilagine- osseo- sangue- T. muscolare- T. nervosoECOLOGIA (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire conoscenze sui fattori biotici e abiotici e sulle loro reciprocheinterazioni nel determinare l’abbondanza e la distribuzione degli organismi negli ecosistemi.Biodiversità e problematiche relative all’impatto antropico sugli ecosistemi. 10
  11. 11. Programma sintetico: Gli ecosistemi: definizione, struttura, funzioni, sviluppo. Teoria del climax.La comunità: definizione, struttura ed evoluzione. Le popolazioni: definizioni, struttura, modelli diaccrescimento. Il concetto di nicchia ecologica. Condizioni e risorse. L’ambiente acquatico el’ambiente terrestre. Relazioni organismi ed ambiente. L’ energetica ecologica: flusso di energianegli ecosistemi; catene alimentari, reti alimentari, piramidi ecologiche. I cicli biogeochimici e lacircolazione dei materiali. Lo sviluppo sostenibile e le risorse rinnovabili. La diversificazionebiologica in relazione agli habitat: biodiversità e biomi. I principali impatti antropici sugliecosistemi.FISICA E STATISTICA (9 CFU)Obiettivi formativi: Comprensione delle leggi fondamentali della Meccanica della Termodinamicae dell’Elettromagnetismo Classico, con particolare attenzione alla loro applicazione nei meccanismifondamentali delle funzioni.Programma sintetico: Grandezze Fisiche e loro dimensioni; ordini di grandezza. Leggi dellaDinamica. Urti e principi di conservazione. Lavoro ed energia cinetica. Forze conservative.Meccanica dei fluidi: Leggi dellidrostatica e dell’idrodinamica di base- Liquidi reali.- Sistemitermodinamici. Energia interna. Stati di aggregazione. Trasporto dellenergia. Principio zero.Termometri.- Gas perfetto- Calore. Passaggi di stato. Esperienza di Joule.- 1° principio dellatermdinamica. Enunciati del 2° principio. Processi e macchine reversibili.Ciclo di Carnot. Entropia.Potenziali termodinamici.- Fenomeni molecolari nei liquidi- Elettrostatica-Campo elettrico.Corrente elettrica. Campo Magnetico.- Ottica geometrica: riflessione e rifrazione.Elementi di statistica ed analisi dei dati: Strumenti di misura. Precisione di una misura. Errorisistematici. Misure dirette e indirette. Cifre significative. Errori assoluti e relativi. Stime ditendenza: media e scarto quadratico medio. Elementi di teoria della probabilità. Valori aspettati evarianza. Esempi di distribuzioni: binomiale, di Gauss, χ2 (cenni). Combinazioni lineari di variabiligaussiane. Misure ripetute. Campionamento e inferenza. I parametri della distribuzionesperimentale come variabili statistiche. Funzione di verosimiglianza. Misure indirette: propagazionedegli errori. Metodo dei minimi quadrati. Test di ipotesi: test del χ2.FISIOLOGIA GENERALE (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire la conoscenza dei meccanismi fondamentali delle funzionibiologiche considerando i principi fisico-chimici che sono alla loro base.Programma sintetico: Scambi tra cellula e ambiente: i trasporti. Flussi ionici e potenzialitransmembranari: potenziali di equilibrio - potenziali di elettrodiffusione - potenziale di azione.La comunicazione tra le cellule: messaggi elettrici - la comunicazione elettrica e la funzionenervosa - i neurotrasmettitori - sinapsi - recettori chimici e risposta cellulare - proteine G e secondimessaggeri - la via dei messaggeri nucleotidici - la via dei messaggeri inositolici - gli ioni calciocome messaggeri intracellulari - modalità della comunicazione chimica. Fondamenti di fisiologiaintegrata: Cenni sui principali apparati: circolatorio (scambi con i tessuti), respiratorio (scambigassosi), nervoso e muscolare (riflessi e movimenti volontari), digerente, escretorio, endocrino.FISIOLOGIA VEGETALE (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire conoscenze sul funzionamento della pianta, sul metabolismoprimario e secondario, sul trasporto e la distribuzione dei nutrienti, sulla crescita, sviluppo e lororegolazione, sulla risposta delle piante all’ambiente abiotico e biotico.Programma sintetico: Struttura e funzioni nelle piante. Piante e terreno. Nutrizione minerale.Assorbimento e trasporto dell’acqua; traspirazione e regolazione stomatica. Fisiologia della cellulavegetale. Respirazione e peculiarità. .Fotosintesi: fase luminosa e organicazione del carbonio;fotoinibizione; fotorespirazione; produttività primaria; fotosintesi anossigenica. Organicazione diazoto e zolfo ruolo delle simbiosi. Scambi di gas nell’atmosfera. Sintesi dell’amido e del saccarosio.Trasporto e ripartizione degli assimilati. Sostanze di riserva e loro metabolismo. Metabolitisecondari. Germinazione. Crescita, sviluppo e loro regolazione. Fitormoni e altre molecole segnale. 11
  12. 12. Fotorecettori: fotomorfogenesi e fotoperiodismo. Difesa delle piante. Allelopatia. Elementi dibiotecnologie vegetali.GENETICA (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire la conoscenza delle modalità di trasmissione dei caratteri ereditari,del determinismo genetico e della distribuzione dei geni nelle popolazioni.Programma sintetico: Eredità mendeliana: segregazione, assortimento e trasmissione dei caratteriattraverso gli incroci. Indipendenza e associazione genica. Mappe genetiche, citologiche e fisiche.Determinismo del sesso ed eredità legata al sesso. Alberi genealogici. Metodi di analisicromosomica convenzionale e ad alta risoluzione. Catene metaboliche e mutazioni. Mutazionispontanee e indotte. Sistemi di riparo del DNA. Test di mutagenesi. Analisi mutazionale per ladeterminazione di struttura e funzione biologica dei geni. I geni nelle popolazioni. Fattori emeccanismi evolutivi.IGIENE (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire le modalità di trasmissione e prevenzione delle malattie infettive.Descrivere gli interventi di profilassi individuale e di gruppo relativi alla vaccino e siero profilassi.Interpretare i meccanismi dei processi di disinfezione e sterilizzazione..Programma sintetico: Epidemiologia e profilassi delle principali malattie infettive di interesseumano - Vie di trasmissione e ruolo dell’ospite - Gli accertamenti sierologici e microbiologici -Immunoprofilassi e strategie vaccinali - Disinfezione e disinfestazione - Le fonti di contaminazionedell’acqua e la corruzione dell’aria - Effetti sulla salute - Gli alimenti come veicoli di malattie –Processi di conservazione dei prodotti alimentari.- I principali metazoi di interesse umanoINFORMATICA (3 CFU)Obiettivi formativi: Acquisizione di temi di "alfabetizzazione informatica" con riferimento allenecessità dello studioso di discipline biologiche, e più in generale di discipline scientifichesperimentali.Programma sintetico: Architetture dei sistemi di elaborazione: Computer e suoi componentiprincipali. Periferiche. Elementi di sistemi operativi: MS Windows. Concetto di file e directory.Interfaccia utente. Uso di periferiche (dischi, penne USB). Problemi relativi alle configurazioni.Elementi di reti di calcolatori: Paradigma client/server. World Wide Web, browser. Postaelettronica, virus e antivirus. Motori di ricerca, uso avanzato di Google. Trattamento dei testi:Editor, word processor, uso di MS Word. Acquisizione e trattamento dei dati: Modalità e strumentidi acquisizione, formati di rappresentazione di dati omogenei, foglio elettronico, MS Excel.MATEMATICA (9 CFU)Obiettivi formativi: Conoscenza delle basi matematiche, a livello universitario, necessarie per lostudio delle discipline fisiche, chimiche e biologiche.Programma sintetico: Cenni di teoria degli insiemi. Numeri reali. Matrici e sistemi lineari.Elementi di geometria analitica. Successioni, limiti di successioni. Funzioni reali di variabile reale.Funzioni elementari. Funzioni composte. Funzioni inverse. Limiti di funzioni e relativi teoremifondamentali. Continuità e relativi teoremi fondamentali. Derivata e suo significato geometrico,fisico e biologico. Derivata delle funzioni elementari. Regole di derivazione. Principali teoremisulle funzioni derivabili. Funzioni monotone, criterio di monotonia. Funzioni convesse, criterio diconvessità. Teorema di De L’Hộpital. Asintoti. Studio del grafico di una funzione.Approssimazione lineare. Formula di Taylor. Integrale definito. Teorema fondamentale del calcolointegrale. Integrale indefinito. Principali regole di integrazione. Integrali impropri. Cenni sulleequazioni differenziali.MICROBIOLOGIA (9 CFU)Obiettivi formativi: Acquisire conoscenze riguardo la biologia, la fisiologia e la genetica dei 12
  13. 13. microrganismi.Programma sintetico: Cellule procariotiche ed eucariotiche: strutture e funzioni. Il metabolismomicrobico. Macromolecole biologiche: struttura e sintesi del cromosoma batterico; trascrizione esintesi proteica nei batteri. Tecniche microbiologiche: sterilizzazione; terreni di coltura; crescita diuna popolazione batterica e fattori che la influenzano. Genetica batterica: mutazioni e mutageni;scambio genetico nei procarioti; genetica batterica e clonaggio genico. Regolazione delmetabolismo: meccanismi di regolazione dell’espressione genica; sistemi di controllo globali. Laspora batterica. Elementi di virologia. Sostanze ad azione antimicrobica: meccanismi d’azione degliantibiotici; meccanismi biochimici e genetici della resistenza agli antibiotici. Principi diimmunologia. Sistematica molecolare ed evoluzione microbica.ZOOLOGIA (9 CFU)Obiettivi formativi: Apprendere i principi che regolano la vita animale stessa. Conoscenza di:criteri di classificazione, caratteristiche dei principali Phyla, diverse strategie riproduttive,meccanica evolutiva, relazioni che intercorrono tra i viventi.Programma sintetico: Criteri di classificazione. Analogia ed omologia. Convergenza evolutiva eradiazione adattativa. Categorie tassonomiche e taxa. Nomenclatura. Bauplan e livelli diorganizzazione. Simmetria. Metameria. Cavita’ del corpo. Caratteristiche morfologiche, funzionali,cicli biologici ed ecologia dei seguenti Phyla: Protozoi, Poriferi, Cnidari, Platelminti, Nematodi,Molluschi, Anellidi, Artropodi, Echinodermi, Cordati. Bioenergetica e metabolismo. Alimentazionee nutrimento. Trasporto interno. Osmoregolazione ed escrezione. Sist. tegumentario e di sostegno.Movimento e locomozione. Sist. nervoso e organi di senso. Sist. Endocrino. Riproduzione esessualità. Sviluppo e cicli vitali. Simbiosi e parassitismo. Principi del comportamento animale.Teorie evolutive e meccanismi. Specie e speciazione. Adattamento. 13

×