Lesperienza in Lombardia Informatica con Polarion:dalla gestione dei requistiti al rilascio in produzione    Arezzo, Ottob...
Lombardia Informatica Software e servizi per il Sistema Regionale lombardo: - Sistemi per il funzionamento dell’Ente Regio...
Progetto SGR-CM 1/2                         “Scope” del progetto                         Pianificazione operativa         ...
Progetto SGR-CM 2/2                  4
Obiettivi del PilotaObiettivi di realizzazione inclusi:•    Gestione Requisiti (Direzioni Demand e Sviluppo)•    Gestione ...
Timetable del progettoInizio progetto esecutivo                          Ottobre 2009Allestimento ambienti hw e sw        ...
Entità aziendali trattate                      7
Ambito: demand                 8
Ambito: sviluppo e assistenza                    9
Ambito: sviluppo e integrazione tecnica                    10
Chiusura del ciclo: tracciaturaRichieste Demand-Sviluppo-Integrazione
EstensioniAltri workitem:•    Requisito•    Funzionalità•    Progettazione•    Test case     nell’ambito Sviluppo utilizza...
Diffusione in Lombardia InformaticaNumero utenti target (demand, supply; int/est): 400Numero utenti raggiunti: 65Aree tota...
Evoluzioni futureTemi prioritari:•    Integrazione Polarion-Assistenza•    Gestione dei FornitoriTemi importanti:•    Dash...
Criticità Criticità sulla prosecuzione del Progetto SGR-CM: - Introduzione nuovi metodi di lavoro per le aree aziendali no...
Bilancio dellesperienza e lezioni apprese•  Gli strumenti introdotti per lALM (Polarion, SVN) stanno organizzando ed unifi...
Grazie per l’attenzione         Nicola Contardi     nicola.contardi@lispa.it   Lombardia Informatica S.p.A.               17
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Polarion UC 2010 - Lispa SpA - L'esperienza in Lispa con Polarion: dalla gestione dei requisiti al rilascio in produzione

758 views

Published on

Nicola Contardi racconta l'esperienza in Lispa con Polarion: dalla gestione dei requisiti al rilascio in produzione

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
758
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Polarion UC 2010 - Lispa SpA - L'esperienza in Lispa con Polarion: dalla gestione dei requisiti al rilascio in produzione

  1. 1. Lesperienza in Lombardia Informatica con Polarion:dalla gestione dei requistiti al rilascio in produzione Arezzo, Ottobre 2010 Nicola Contardi
  2. 2. Lombardia Informatica Software e servizi per il Sistema Regionale lombardo: - Sistemi per il funzionamento dell’Ente Regione - Sistemi per l’erogazione di servizi per i cittadini, le imprese e gli Enti locali - Sistemi direzionali per la programmazione e il controllo della spesa - Sistemi di comunicazione trasversale - Sistema Informativo Socio-Sanitario (SISS) lombardo DATI 2009: •  Capitale Sociale: 25 milioni di euro •  Partecipazione al Capitale Sociale: 100% Regione Lombardia •  Fatturato complessivo: 240 milioni di euro •  Risultato prima delle imposte: 4,112 milioni di euro •  Numero di dipendenti: 576 2
  3. 3. Progetto SGR-CM 1/2 “Scope” del progetto Pianificazione operativa Gestione dei cambiamentiGestione Gestione Supporto Gestione GestioneDirettive Modellazione Realizzazione Test Rilascio Configuration Management S1 S2 S3 … Sm … Sn 3
  4. 4. Progetto SGR-CM 2/2 4
  5. 5. Obiettivi del PilotaObiettivi di realizzazione inclusi:•  Gestione Requisiti (Direzioni Demand e Sviluppo)•  Gestione Anomalie (senza integrazioni con Assistenza)•  Gestione Rilasci (versione iniziale)•  DB unico di CM (Subversion) e import delle baseline sw (per i servizi delle aree pilota)•  Import dei dati presenti in Oracle Applications•  Integrazione con Enterprise ArchitectObiettivi di realizzazione esclusi:•  Gestione Rilasci (versione avanzata)•  Gestione Fornitori (da gara SMAAT)•  Integrazione con OA (evoluzione), HP Quality Center, Assistenza•  Gestione ciclo documentale•  Completamento migrazione baseline in CM DB 5
  6. 6. Timetable del progettoInizio progetto esecutivo Ottobre 2009Allestimento ambienti hw e sw Nov.09-Mar.10Analisi processi e disegno soluzione GennaioRealizzazione pilota dip. SISS AprileRealizzazione pilota dip. Sire MaggioSemplici manuali di uso MaggioDefinizione modalità interazione con i fornitori LuglioDiffusione su 2+1 aree pilota Luglio-SettembreCompletamento diffusione (altre 11 aree) Aprile 2011 6
  7. 7. Entità aziendali trattate 7
  8. 8. Ambito: demand 8
  9. 9. Ambito: sviluppo e assistenza 9
  10. 10. Ambito: sviluppo e integrazione tecnica 10
  11. 11. Chiusura del ciclo: tracciaturaRichieste Demand-Sviluppo-Integrazione
  12. 12. EstensioniAltri workitem:•  Requisito•  Funzionalità•  Progettazione•  Test case nell’ambito Sviluppo utilizzati per un maggiore dettaglio 12
  13. 13. Diffusione in Lombardia InformaticaNumero utenti target (demand, supply; int/est): 400Numero utenti raggiunti: 65Aree totali (Dir. Sviluppo): 14Aree pilota (Dir. Sviluppo): 3Totale progetti software da gestire: 400Totale progetti software caricati: 20 13
  14. 14. Evoluzioni futureTemi prioritari:•  Integrazione Polarion-Assistenza•  Gestione dei FornitoriTemi importanti:•  Dashboard Direzionale andamento progetti•  Gestione ciclo di vita e della conservazione documentale - integrazione•  Evoluzione gestione dei rilasci•  Evoluzione integrazione Polarion – Oracle Applications•  Integrazione tra Polarion e HP Quality Center•  Integrazione tra Polarion ed Enterprise Architect•  Realizzazione reportistica avanzata in Polarion•  Reingegnerizzazione e ottimizzazione degli script per la generazione dei build e dei setup•  Progetto Rilevazioni Anomalie e Gestioni Azioni Correttive (ASG) 14
  15. 15. Criticità Criticità sulla prosecuzione del Progetto SGR-CM: - Introduzione nuovi metodi di lavoro per le aree aziendali non abituate alla gestione formalizzata dei requisiti - Completamento della diffusione, con il porting di tutte le baseline software nel repository centralizzato (SVN) (attività massiva) e contemporanee importanti evoluzioni - Luso dello strumento dovrebbe diventare di routine, in modo estensivo su tutta lAzienda. Rendere lo strumento “appetibile” 15
  16. 16. Bilancio dellesperienza e lezioni apprese•  Gli strumenti introdotti per lALM (Polarion, SVN) stanno organizzando ed unificando imetodi di lavoro. Questo porta allAzienda coesione e quindi efficienze e qualità.•  Il nuovo processo di produzione del software, supportato da strumenti unificati, rende piùfacile e gradevole lavorare in Azienda.•  La piattaforma tecnologica consente una progressiva integrazione di altri strumenti perlALM, come Enterprise Architect e HP Quality Center.•  Occorre ricordare alcuni punti chiave del progetto: –  Necessità di uno sponsor di livello: Direzione Generale per L.I. –  Grande progetto di servizi: 70% dellimpegno totale –  Necessità di un team interno motivato, full-time –  Impatto estensivo su aree chiave: direz. di demand, sviluppo, generale 16
  17. 17. Grazie per l’attenzione Nicola Contardi nicola.contardi@lispa.it Lombardia Informatica S.p.A. 17

×