Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
La fine della repubblica
La crisi del senato romano <ul><li>dopo la morte di Silla, la classe senatoriale romana dimostra scarsa lungimiranza e vol...
La rivolta servile di Spartaco <ul><li>nel 73 a. C. scoppia la rivolta servile a Capua, capeggiata da uno schiavo trace, c...
La figura di Spartaco <ul><li>per il suo fascino la figura di Spartaco ha ispirato molte rappresentazioni artistiche, come...
L’alleanza di Pompeo e Crasso <ul><li>Pompeo è ormai diventato molto popolare grazie ai successi militari e l’aristocrazia...
Le riforme politiche di Pompeo <ul><li>favorisce gli  equites </li></ul><ul><ul><li>di nuovo sono ammessi ai tribunali per...
L’aristocrazia di divide <ul><li>le riforme di Pompeo rendono ancora più nette le divisioni fra  optimates   e  populares ...
<ul><li>dopo l’anno di consolato, Pompeo riceve un  imperium maximum  per debellare il Mediterraneo dai  pirati  (67 a. C....
Lo scontro fra  optimates  e  populares Lucio Sergio Catilìna Marco Tullio Catone Caio Giulio Cesare Cicerone Marco Porcio
La congiura di Catilina <ul><li>proviene da una famiglia nobile, ma parteggia per i  populares </li></ul><ul><li>nel 65 a....
La congiura di Catilina <ul><li>alla fine dell’ottobre del 63 a. C., Cicerone viene a conoscenza della congiura e ne svela...
La congiura di Catilina Quo usque tandem, Catilina, abutere patientia nostra?
La fine di Catilina <ul><li>Cicerone diventa il difensore della città </li></ul><ul><li>i congiurati, dopo aver organizzat...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

La fine della repubblica - da Silla a Catilina

4,209 views

Published on

I principali eventi della storia romana nell'arco di tempo che va dalla fine della dittatura sillana alla congiura di Catilina

Published in: Education
  • Be the first to comment

La fine della repubblica - da Silla a Catilina

  1. 1. La fine della repubblica
  2. 2. La crisi del senato romano <ul><li>dopo la morte di Silla, la classe senatoriale romana dimostra scarsa lungimiranza e volontà di risolvere le nuove sfide della repubblica. Molti i problemi insoluti: </li></ul><ul><ul><li>insurrezione popolare in Spagna (Sertorio) </li></ul></ul><ul><ul><li>Mitridate di nuovo sul piede di guerra </li></ul></ul><ul><ul><li>gigantesca e pericolosa rivolta servile in Italia (Spartaco) </li></ul></ul><ul><li>emerge la figura di Gneo Pompeo , che sconfigge lo ‘stato’ lusitanico di Sertòrio , fedele a Mario, dopo una guerra fratricida durata dall’80 al 72 a. C. </li></ul>
  3. 3. La rivolta servile di Spartaco <ul><li>nel 73 a. C. scoppia la rivolta servile a Capua, capeggiata da uno schiavo trace, chiamato Spàrtaco </li></ul><ul><li>non vuole far guerra a Roma, ma solo tornare nella sua patria d’origine. Inizia una marcia, che, però, trascinando con sé moltissimi schiavi, si trasforma in un esercito di 150000 rivoltosi </li></ul><ul><li>attirati dalle ricchezze delle città, si muovono verso le città del sud Italia </li></ul><ul><li>Tra il 72 e il 71 a. C. Marco Licinio Crasso con otto legioni sconfigge Spartaco e 6000 suoi seguaci vengono crocefissi lungo la via Appia </li></ul>
  4. 4. La figura di Spartaco <ul><li>per il suo fascino la figura di Spartaco ha ispirato molte rappresentazioni artistiche, come quella di Vincenzo Vela (Ligornetto, Museo Vincenzo Vela, 1847) </li></ul><ul><li>come anche rese cinematografiche famose, fra cui quella di Stanley Kubrik (1960), con Kirk Douglas </li></ul>
  5. 5. L’alleanza di Pompeo e Crasso <ul><li>Pompeo è ormai diventato molto popolare grazie ai successi militari e l’aristocrazia senatoria, che prima lo appoggiava, ora inizia a temerlo </li></ul><ul><li>stringe un’alleanza privata con Crasso, ex luogotenente di Silla, ricchissimo </li></ul><ul><li>promette alla plebe urbana una riforma della costituzione sillana </li></ul><ul><li>nel 70 a. C. Pompeo e Crasso diventano consoli , anche senza aver ricoperto le cariche inferiori del cursus honorum (come, invece, esigevano le leggi sillane) </li></ul>
  6. 6. Le riforme politiche di Pompeo <ul><li>favorisce gli equites </li></ul><ul><ul><li>di nuovo sono ammessi ai tribunali per i reati di concussione (appropriazione indebita di denaro pubblico) </li></ul></ul><ul><ul><li>viene loro affidato l’appalto delle tasse in Asia </li></ul></ul><ul><li>favorisce le cariche più vicine alla plebe </li></ul><ul><ul><li>chi è stato tribuno della plebe può continuare il cursus honorum </li></ul></ul><ul><ul><li>restaura il diritto di intercessio (assistenza legale gratuita) del tribuno della plebe </li></ul></ul><ul><li>nomina nuovi censori, che, in base alla moralità, esautorano 84 senatori indegni, tutti nominati da Silla </li></ul>
  7. 7. L’aristocrazia di divide <ul><li>le riforme di Pompeo rendono ancora più nette le divisioni fra optimates e populares </li></ul><ul><li>i primi si mostrano sempre meno capaci di governare, anche a causa della dilagante corruzione fra le sue fila </li></ul><ul><li>emblematico è il caso di Verre , che, pretore, nel 70 a. C. viene processato per abusi e furti commessi quando era governatore della Sicilia: Cicerone , homo novus , avvocato lo fa condannare, sconfiggendo una prassi consolidata dall’aristocrazia senatoriale corrotta </li></ul>
  8. 8. <ul><li>dopo l’anno di consolato, Pompeo riceve un imperium maximum per debellare il Mediterraneo dai pirati (67 a. C.) </li></ul><ul><li>nel 65 a. C. riceve pieni poteri per sconfiggere definitivamente Mitridate , che nel 75 a. C. aveva invaso la Cappadòcia e la Bitìnia, sotto il protettorato di Roma </li></ul><ul><li>lo sconfigge nel 63 a. C. e, tornato a Roma, riconsegnò il potere in mano al senato, chiedendo la distribuzione di terre ai suoi veterani </li></ul>I successi militari di Pompeo
  9. 9. Lo scontro fra optimates e populares Lucio Sergio Catilìna Marco Tullio Catone Caio Giulio Cesare Cicerone Marco Porcio
  10. 10. La congiura di Catilina <ul><li>proviene da una famiglia nobile, ma parteggia per i populares </li></ul><ul><li>nel 65 a. C. gli viene impedito di partecipare alla candidatura a console, perché ancora invischiato in vicende giudiziarie (accusato de repetundis ) </li></ul><ul><li>fallisce anche nel 64 a. C., perché sconfitto da Cicerone </li></ul><ul><li>nel 63 a. C., pur promettendo la cancellazione dei debiti, non riesce a farsi eleggere console </li></ul><ul><li>allora decide di organizzare una congiura armata contro il senato, per impadronirsi del potere </li></ul>
  11. 11. La congiura di Catilina <ul><li>alla fine dell’ottobre del 63 a. C., Cicerone viene a conoscenza della congiura e ne svela l’esistenza in senato, alla presenza di Catilina stesso </li></ul><ul><li>Catilina lascia la città e decide di organizzare una congiura armata contro il senato, per impadronirsi del potere </li></ul><ul><li>Cicerone arresta gli altri congiurati e li condanna a morte, senza far passare la sentenza attraverso la convocazione dei comitia (come previsto per la condanna a morte dei cittadini romani). Solo Cesare cerca di difendere Catilina e i congiurati </li></ul>
  12. 12. La congiura di Catilina Quo usque tandem, Catilina, abutere patientia nostra?
  13. 13. La fine di Catilina <ul><li>Cicerone diventa il difensore della città </li></ul><ul><li>i congiurati, dopo aver organizzato un esercito in Etruria, si scontrano con l’esercito romano a Pistoia, dove nel 62 a. C. muore anche Catilina </li></ul><ul><li>anche Catilina ha esercitato molto fascino nei posteri: puoi leggere i bei romanzi storici </li></ul>

×