è Tutto Intorno A Te

939 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
939
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
26
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

è Tutto Intorno A Te

  1. 1. Acqui Terme, 6 Marzo 2009 “È tutto intorno a te” Come mai mio figlio dà più retta a Internet/TV che a me?
  2. 2. Di cosa parleremo questa sera • Mass media − Perché funzionano così bene? − Che comportamenti? − Quali realtà? − Che contesti di vita? Presenterò una serie di stimoli e contributi scientifici per circa 1h Poi avremo mezz’ora per discuterne insieme
  3. 3. Genitori nella knowledge society • Knowledge society = ICT che pervadono la nostra vita • Media environment = noi ci interfacciamo a (quasi) qualsiasi tipo di informazione attraverso i media • Media is the message-massage (M. McLuhan) − Cioè: i media strutturano la nostra comunicazione-conoscenza (cfr. SMS) fino a diventare il modo in cui noi percepiamo la realtà (cfr. i ragazzi che passano più tempo a chattare che uscendo con gli amici)
  4. 4. Tre considerazioni… • Non posso non comunicare voglio comunicare a tutti i costi • Cogito ergo sum voglio che sappiate cos’ho cogitato • Differenza tra USO e APPROPRIAZIONE − L’esempio del martello • Mimesi e Catarsi
  5. 5. Ma cosa posso fare io?
  6. 6. La relazione: il punto di partenza • Matt Groening “Se non volete un figlio come Bart, non siate un padre come Homer” • Lord Bertalanffy “L’Io si costruisce nel Tu” • Martin Buber “Io si specchia nell’altro e così scopre se stesso” • Carl Rogers “Il miglior genitore di tuo figlio, in assoluto, sei tu”
  7. 7. Qualche consiglio in pratica È bene tener presente che… Premessa: I Media, anche se possono comunicare cose malvagie, non sono l’Impero del Male Io posso contrastarne gli effetti e i contenuti negativi • Io resto il legislatore di mio figlio Le regole non fanno piacere, ma servono (lo scoprirà da grande … quindi non mi ringrazierà tra cinque minuti e qui sta la fatica) • Io ho una carta in più rispetto ai media: AMO mio figlio! Io lo conosco e lui (anche se magari non se ne accorge o non vuole accorgersene) lo sa • Io sono significativo per lui Anche se non si percepisce esplicitamente la mia azione educativa lascia una traccia nella sua coscienza
  8. 8. Quindi, innanzitutto NO PANIC! Non devo lasciarmi spaventare dalle mode pop-culturali: quando mia figlia avrà 30 anni verrà da me per confrontarsi sul matrimonio e non telefonerà a Britney Spears o ad Amy Whinehouse, anche se adesso sembra ben più interessata a lei che a me!
  9. 9. Si, ma cosa faccio concretamente? 1. Riconosco che mio figlio ha una competenza tecnologica che io non ho • Io però ho una competenza educativa che lui non ha (ancora) • Mi faccio insegnare a usare un blog e – intanto – gli do il mio parere su quel che fa lui nel suo 2. Accetto che lui abbia un’estetica (diversa dalla mia) • Lo considero capace di scelte estetiche e insieme valutiamo il valore etico di quel che vede • Guardiamo insieme il suo film/programma/sito preferito 3. Costruisco una relazione basata sulla condivisione e sulla co- costruzione di esperienze contenuti significati valori • Passo del tempo con mio figlio • Imparo delle cose che sono costitutive del mondo in cui viviamo entrambi • Trasformo la ripulsa per il “suo mondo vuoto” in interesse scardino l’opposizione tra lui e me so cosa fa e cosa significa per lui • Mi faccio consigliare i suoi filmati preferiti su youtube, li commentiamo insieme … gli suggerisco i miei
  10. 10. Qualche dato scientifico • Risultati ricerca MediAppro (dieta mediale) − Quanto i giovani in UE usano i media • Internet e Cellulare • A casa e nel tempo libero, senza adulti • Caratteristiche dei media oggi 1. Portabilità 2. Personalizzazione 3. Multitasking 4. Autorialità diffusa
  11. 11. Bibliografia MOLTO utile • Pier Cesare Rivoltella, SCREEN GENERATION, V&P • Paolo Ferri, LA SCUOLA DIGITALE, Bruno Mondadori •http://www.medmediaeducation.it •http://www.ilmediario.it •http://www.ilfiltro.it •http://omero.unicatt.it/ricerca/MEDIAPRO/risultati.htm •http://mediappro.org •http://www.media- awareness.org/english/parents/index.cfm
  12. 12. 1’ scoperta fondamentale… I MEDIA “funzionano” bene perché si confanno al nostro sistema percettivo
  13. 13. 2’ scoperta fondamentale… I MEDIA sono efficaci perché sono “tagliati su misura”
  14. 14. Mostra e dimostra (due esempi per capire meglio le due scoperte) • TV e cultura: il caso di “Amici” e “Uomini e donne” di Maria de Filippi − Domanda chiave: ma perché piace? • MEDIA ENVIRONMENT: il caso dei “Gormiti” − Domanda chiave: ma perché sono dappertutto?
  15. 15. Materiale Maria de Filippi
  16. 16. “Amici” e “Uomini e donne” • Per cosa è stato creato? − ATTRARRE IL PUBBLICO VERSO BLOCCHI PUBBLICITARI • Di quali dinamiche si serve? − AFFETTIVITA’ E COMPETIZIONE • Come funziona? − PER ACCUMULAZIONE EMOTIVA • A chi interessa? − A TUTTI, nei temi scelti! − AGLI ADOLESCENTI IN PARTICOLARE PER UN BISOGNO EDUCATIVO SU QUEI TEMI
  17. 17. Vediamo come… • UOMINI E DONNE − Cercano il “compagno della vita”: http://www.youtube.com/watch?v=tyCGf d_N5T8 (stop a 2.41) − Sono “persone vere”: http://www.youtube.com/watch?v=- K9wGEYn1YE&feature=related − E gli interessa il mio parere: http://www.mariadefilippi.mediaset.it/uo miniedonne/index_ued.shtml
  18. 18. Vediamo come… AMICI • Cosa succede? − Dimostrano di essere in gamba: http://www.youtube.com/watch?v=veVI1t7Gg yk − Cantano: http://www.youtube.com/watch?v=- wvQIqIxwjY&feature=PlayList&p=51C24DA1D36 85E76&playnext=1&index=74 − Ballano e sono sottoposti a giudizio: http://www.youtube.com/watch?v=8_Kdv1pK Khg&feature=related
  19. 19. Vediamo insieme: cosa non ci torna… • Nell’esibizione del sentimento personale? • Nella relazione con gli altri? • Nel ruolo di Maria?
  20. 20. Istruzioni per l’uso • Conoscere per… • Condividere per… • Entrare nella relazione di fiducia che si crea tra mia figlia e i personaggi del programma per… • Ri-orientare l’educazione ai sentimenti e ai valori che viene proposta • NB: si tratta di un programma TV, di per sé non è sbagliato vederlo (USO e APPROPRIAZIONE)
  21. 21. Materiale Gormiti
  22. 22. Il cartone animato
  23. 23. La storia… • LE ORIGINI DEL MITO. L'Isola di Gorm era popolata da creature pacifiche chiamate Gormiti. Un giorno il signore del male, Magor, si risvegliò dal suo sonno all'interno del Monte di Fuoco e sterminò l'intera popolazione dell'isola con i suoi Guerrieri del Magma e della Lava, comandati da Magmion e Lavion, prendendo i loro respiri vitali, loro fonte di nutrimento. Il custode della magia di Gorm, il Vecchio Saggio, riuscì a salvarsi e si rifugiò lontano da Gorm piangendo. Le sue lacrime crearono una nuova stella, l'Occhio della Vita. Nel frattempo, avendo ucciso, le forze di Magor rimasero senza nutrimento e furono costrette alla ritirata nel Monte di Fuoco, ripromettendosi di ridurre , d'allora, tutti in schiavitù, senza sterminare. Il Vecchio Saggio ritornò e con l'Occhio della Vita fece nascere i nuovi Gormiti dalla Natura. Creò i popoli della Terra, della Foresta, del Mare e dell'Aria. I loro signori furono Noctis, Signore dell'Aria, Poivrons, Signore del Mare, Tasarau, Signore della Foresta, e Gheos, Signore della Terra, che sconfissero e cacciarono Magmion e Lavion. Ma durante una festa, Magor ritornò e lanciò una maledizione: d'allora i gormiti si sarebbero combattuti per il potere. Si combatterono addirittura dopo la potente evoluzione Mystica. Per Gorm era finita la pace.
  24. 24. La storia… • LA GRANDE ECLISSI. Dopo alcune generazioni arrivò il giorno della profezia in cui i guerrieri di Gorm dovevano scegliere il loro campione per un torneo tra i popoli dell'isola che nel frattempo si erano evoluti. Quello della terra scelse il suo capo Kolossus così come fecero gli altri che elessero Barbataus (foresta), Carrapax (mare), Elios (aria). Il vincitore sembrò essere Carrapax ma all'improvviso arrivò Orrore Profondo, il nuovo signore del popolo del Vulcano, nato dalla fusione dei popoli della Lava (di Lavion) e del Magma (di Magmion) che stava per sconfiggere il nobile guerriero del mare finché gli altri capi non accorsero in suo aiuto e lo salvarono rendendo l'Isola di Gorm una democrazia. • LA RINASCITA. Non troppo tempo dopo, però, Magor tornò in vita dopo essersi fuso con il Monte vulcano e portò nuovi poteri ad Orrore Profondo, donandogli la "Combustione Atomica". Il suo popolo riuscì a portare con l'inganno anche il popolo dell'aria ed Elios (divenuto il Grande Traditore) ai quali fece dono del potere di divenire tutt'uno con l'aria stessa, donandogli la "Magica Leggerezza". A quel punto il Vecchio Saggio inviò il popolo della terra alla ricerca della Sacra Grotta di Roscamar per ricevere il potere delle Gemme di Muscor, il popolo del mare nella Fossa degli Spiriti ed il popolo della foresta nella Foresta Silente dove ottennero la mutazione che li rese Atomic. Entrambi i popoli ottennero la rinascita. Kolossus ricevette il Vigore Muscoriano, Barbataus apprese l'Antico Mimetismo e Carrapax acquisì la Profonda Bioluminescenza.
  25. 25. La storia… • L'ECLISSI FINALE. Gli scontri divennero sempre più violenti finché i tre capi dei popoli ed il Vecchio Saggio non si incontrarono nella foresta e grazie ad un incantesimo potentissimo le loro lacrime invocarono il popolo della luce comandato dal Sommo Luminescente che scese sull'isola con la promessa di aiutarli inconsapevole del fatto che anche Magor (che per la prima volta si era reso visibile a tutti) aveva creato Armageddon, il signore del vulcano e Devilfenix, il signore dell'aria. Ma non finì qui: Magor richiamò Obscurio, il terribile signore delle tenebre. Il nuovo popolo dell'aria non ha nobiltà rispetto ai popoli dell'aria precedenti. Magor affida a Devilfenix il compito di trovare il Vecchio Saggio. Nel frattempo arrivano nuovi popoli in aiuto di Gorm. Il popolo della terra è capitanato dall'Antico Thorg, quello del mare da Nobilmantis, quello della foresta da Grandalbero. Dopo un po' di tempo i gormiti si riuniscono nella valle del destino per quella che sembra essere la battaglia finale. L'esercito del bene è capitanato dal Sommo Luminescente, mentre quello del male da Obscurio. Intanto nelle caverne di Roscamar il Vecchio Saggio raccoglie le forze per fare il rituale dell'eterno risveglio. Il Sommo Luminescente raccoglie le forze e scarica l'energia sui popoli alleati. Per un attimo si vide tutto luminoso, ma dopo l'esercito del bene era cambiato. Tutti i popoli erano diventati più potenti e tutti avevano tratti simbolici del popolo della luce. Il popolo della terra aveva ritrovato il vigore muscoriano, quello del mare la profonda bioluminescenza, quello della foresta l'antico mimetismo. • L'EVOLUZIONE FINALE. L'Occhio della Vita si schiantò su Gorm generando quattro occhi della vita più piccoli. L'Antico Thorg diventò del diamante, Grandalbero della foresta infuocata, Nobilmantis del ghiaccio, Devilfenix dei fossili, Armageddon del metallo.Il Sommo Luminescente e Obscurio del sole e della luna. Ma anche i popoli Energheia si trasformarono. Lo Scontro Finale era imminente.
  26. 26. La storia… • SERIE CARTOON La pianura delle nebbie fu il teatro dell'ultima battaglia su Gorm.È qui che i signori del male tentarono il tutto per impadronirsi dei quattro i nemici...A nulla valsero le parole di Magor, che cercò di distruggerli spiegando loro che non erano ancora in grado di gestire l'enorme potere neozon. Anche i signori del bene, prevedendo le mosse dei loro avversari, agirono nello stesso modo nonostante il parere contrario del Vecchio saggio. Come previsto dalle giude dei Gormiti, l'energia sprigionata durante lo scontro fu troppo potente.la nebbia s'infiammò di un'elettricità misteriosa e nel mezzo del campo di battaglia si formò una grande bolla ultradimensionale, che aprì un varco che inghiotti gli eroi Final Evolution e tutti i signori di Gorm. Anche Magor venne risucchato dalla porta ultradimensionale e il vecchio saggio per salvare gli occhi della vita, si lanciò nel varco dopo di lui. Il viaggio fu devastante: il maestro dei gormiti mutò aspetto e si ritrovò in un pianeta sconosciuto... Tutto questo accade secoli e secoli orsono... Oggi i quattro occhi della vita hanno trovato i loro nuovi padroni e i gormiti sono pronti a intraprendere il più emozionante capitolo della loro storia... È il tempo del ritorno dei signori della natura!
  27. 27. Le figurine “cards”
  28. 28. La cartoleria
  29. 29. La scatola delle matite colorate
  30. 30. I vestiti
  31. 31. I vestiti (2)
  32. 32. Il gioco online
  33. 33. I pupazzetti
  34. 34. Il sito ufficiale http://new.gormiticlub.it
  35. 35. Istruzioni per l’uso • Conoscere per… • Condividere per… • Entrare nella dinamica di interesse che ha attratto mio figlio per… • Ri-orientare il consumo e il gusto estetico • NB: si tratta di un prodotto, di per sé non è sbagliato fruirne (USO e APPROPRIAZIONE)
  36. 36. Conclusione • Ciò che ognuno di noi trova bello, buono e vero per lui − è ciò cui viene dato un valore significato importanza diventa riferimento per l’etica- l’estetica-la visione della giustizia • L’importante è educare i nostri figli alla consapevolezza di quanto c’è di bello, buono e vero nelle esperienze mediali che vivono • Uscire dalla (il)logica “Mamma, ma tutti lo fanno” • Per entrare nella dinamica “Mamma, mi piace perché … e lo so che …”
  37. 37. Spazio per le domande

×