Outsourcing Brazil

1,221 views

Published on

Brazil shoes market outsourcing research analysis brings insight about the principal production district. Updated 2009

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,221
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
16
Actions
Shares
0
Downloads
16
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Outsourcing Brazil

  1. 1. OUTSOURCING BRASILE Outsourcing Brasile Il settore calzaturiero in Brasile Il distretto di Novo Hamburgo Porto Alegre Carlos Maculan Indice 1
  2. 2. OUTSOURCING BRASILE 1. Introduzione 2. Il Brasile principali indicatori economici 3. Il settore calzaturiero mondiale 4. Il settore calzaturiero Brasiliano - Principali caratteristiche 5. Lo Stato di Rio Grande do Sul 6. Contesto e motivazione dell’iniziativa 7. Bibliografia 1. Introduzione In Brasile la ripresa è già arrivata e per i prossimi anni si annuncia un vero “boom”, trainato dagli investimenti da decine di miliardi di euro per i Mondiali di Calcio del 2014, che coinvolgeranno dodici città, e per le Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016. All’inizio del 2007 il Governo Lula ha varato il cosiddetto PAC (Piano di Accelerazione della Crescita), che prevede investimenti pubblici per 215 miliardi di euro in tre macro settori (logistica, energia e infrastrutture sociali e urbane). Per contrastare gli effetti negativi della crisi finanziaria internazionale, il Governo ha deciso di aumentare nei mesi scorsi il portafoglio progetti per ulteriori 50 miliardi di euro. Ci sono dunque grandi opportunità di crescita per l’Italia, che occupa l’ottavo posto tra i fornitori del Brasile. Nel primo semestre di quest’anno, poi, abbiamo recuperato la seconda posizione tra i fornitori europei, superando la Francia. L’interscambio Italia - Brasile è quasi raddoppiato in cinque anni, da meno di 5 miliardi del 2004 ad oltre 9,3 miliardi del 2008. Il Brasile è un Paese con quasi 200 milioni di abitanti, di cui 30 milioni di origini italiane. Per l’Italia rappresenta un mercato significativo e di grande interesse. Il settore della lavorazione del cuoio e della pelle in Brasile riveste un’importanza fondamentale per l’intera economia del paese e soprattutto per la regione di Rio Grande do Sul, la quale sarà l’oggetto di questo analisi. Il presente dossier ha come obbiettivo quello di avviare un progetto d’avvicinamento per attivare diversi tipi di collaborazione con aziende del settore calzaturiero in Brasile. 2. Il Brasile principali indicatori economici Il Brasile si trova fra le 10 principali economie mondiali. Possiede la più diversificata base industriale dell’America Latina. Vanta uno dei più moderni ed avanzati sistemi bancario al mondo ed uno dei più moderni sistemi di telecomunicazioni. Il 97% delle dichiarazioni di reddito vengono fatte ed inviate via internet. 3 miliardi di transazioni bancarie fatte tramite internet banking. E’ un paese pacifico e multirazziale. Leader mondiale nell’esplorazione di petrolio in acque profonde. Maggiore produttore di minerali ferrosi, caffè, succo d’arancia, zucchero ed etanolo. Maggiore esportatore di soia, carne e pollame. 3° produttore mondiale di scarpe e di aerei commerciali. 7° produttore 2
  3. 3. OUTSOURCING BRASILE mondiale di autovetture con 3 mln di unità nel 2008. Possiede una moderna e competitiva industria tessile con 30 milioni di imprese che commercializzano U$S 22 MLD all’anno. Popolazione Brasiliana 2008 La popolazione è di circa 200 milioni con un tasso di crescita del 5%. L’età media è di 28 anni contro una età media Italiana di 41 anni. Tasso disoccupazione del 9,2% nel 2008 contro un 8,6% Italiano. La popolazione economicamente attiva è di 90 milioni di persone. E’ il 7° mercato consumatore del mondo e 2° mercato di aerei privati e elicotteri. 6° mercato di cosmetici con U$S 11 MLD di vendite/anno. Presenta un’evoluzione demografica su base annua di 2,5 milioni di persone. È la porta d’ingresso ai mercati del Mercosud, confina con 10 Paesi. 54 porti con capacità di 500 mln di tonnellate/anno. 68 aeroporti con una media di 75 mln di passeggeri/anno. 31.000 km di linea ferroviaria e 2 milioni di km di autostrade (3° al mondo) Sistema di controllo di commercio estero integrato (SISCOMEX) che permette che 100% delle procedure di importo & export siano effettuate elettronicamente. PIL Brasiliano 2008 Il PIL brasiliano rappresenta circa un terzo di quello Latino Americano. Il tasso di crescita della produzione industriale è stato nel 2008 del 5,6% con un’inflazione del 6,2%. La crisi colpisce meno le principali economie emergenti. Il brasile conta con fondamenti macroeconomici più solidi con elevate riserve internazionali e istituzioni finanziarie con meno attivi a rischio. 3
  4. 4. OUTSOURCING BRASILE Italia – Brasile Principali indicatori anno 2008: ITALIA BRASILE Popolazione 60 mln abitanti 200 mln abitanti Superficie 301.230 km2 8.549.665 km2 Divisione 20 Regioni 26 Stati e un distretto Amministrative federale PIL U$S 2.070,8 MLD U$S 189,3 MLD PIL pro capite U$S 34.802 U$S 6.844 Importazione U$S 368 MLD U$S 120,6 MLD Esportazione U$S 359 MLD U$S 169,7 MLD La partnership tra Italia e Brasile si è andata rafforzando negli ultimi anni. Gli investimenti italiani si sono moltiplicati e sono ormai oltre 300 le aziende italiane di tutti i settori che hanno filiali in Brasile. E gli insediamenti avvengono non solo negli Stati più sviluppati, ma anche in quelli periferici. Per consolidare questi numerosi “avamposti” del Made in Italy, si stanno valutando non solo le tradizionali azioni promozionali, ma anche l’aumento degli strumenti di sostegno finanziario e assicurativo pubblico. La SACE ad esempio ha perfezionato nel 2008 un accordo con Intesa San Paolo e Banco do Brasil per una linea di credito triennale di 75 milioni di euro. La SIMEST, che sostiene gli investimenti produttivi all’estero, è presente in nove imprese e quest’anno sono state approvate 14 nuove operazioni di investimento. Anche l’ICE è impegnato con oltre 40 iniziative promozionali l’anno per sostenere al meglio la crescita della presenza del Made in Italy in Brasile. Nonostante la crisi, dunque, la presenza imprenditoriale italiana si sta espandendo nel gigante sudamericano in numerosi settori, dall’automobile alle telecomunicazioni, dalle 4
  5. 5. OUTSOURCING BRASILE tecnologie ambientali alle fonti energetiche rinnovabili, dalle apparecchiature medicali-ospedaliere, fino alle infrastrutture. Il Brasile è un Paese solido e credibile, sia politicamente che economicamente, tanto che l’agenzia internazionale di rating Moody’s ha appena attribuito agli investimenti il rating internazionale di primo livello. 5
  6. 6. OUTSOURCING BRASILE 3. Il settore calzaturiero mondiale Principali dati secondo l’Associazione nazionale calzaturifici italiani (ANCI): Anno 2008 Produzione Paese Paia (milioni) Cina 6.628 India 2.136 Brasile 796 Vietnam 588 Italia 335 Export Paese Paia (milioni) Cina 3.961 Hong Kong 1.667 Vietnam 572 Italia 210 Brasile 190 Import Paese Paia USA 1.784 Hong Kong 1.718 Giappone 467 Germania 330 Regno Unito 300 Giro d’affari mondiale diviso per fascia di prodotto Fascia % sul totale % Italiana Alta 3% 33 % Media – Alta 15 % 28 % Media 35 % 11 % Bassa 47 % 2% 4. Il settore calzaturiero Brasiliano - Principali caratteristiche Principali centri produttivi: 6
  7. 7. OUTSOURCING BRASILE • Rio Grande do Sul (Vale dos Sinos) – Donna Formale • São Paulo (Jaú, Franca e Birigui) – Uomo e Bambino • Santa Catarina (São João Batista) – Calzature sportive ANALISI SETTORIALE: Punti di forza Opportunità 1. Disponibilità di manodopera e 1. Grande potenziale di espansione attrezzature sofisticate. del consumo interno per i beni di lusso. 2. Qualità dei prodotti 2. Localizzazione strategica per il riconosciuta. Mercato interno mercato Americano. Accordi di molto esigente. libero scambio in tutta America (Mercosur - Nafta). 3. Disponibilità di materia prima 3. Capacita di generare un avanzo di qualità. commerciale nel breve termine. Debolezze Minacce 1. Concorrenza dei paesi Asiatici. 1. Incremento della inflazione a (Misure antidumping in tutto il causa dell’aumento della Mercosur per l’import domanda e del costo delle dall’Asia.) materie prime. 5. Lo Stato di Novo Hamburgo Il Rio Grande do sul fu il primo polo manifatturiero del Paese, principali caratteristiche: • Possiede il 65% della produzione di pellame del Brasile. • Responsabile per il 38 per cento della produzione brasiliana. • Produzione principalmente destinata al export con una lunga tradizione. • Impiega 49.000 persone delle quali il 20% sono tecnici altamente qualificati. 6. Contesto e motivazione della iniziativa Potremo cosi riassumere i principali vantaggi di questo paese: • Una delle più grandi economie al mondo • Alto Potenziale di crescita del consumo interno • Incentivi agli investimenti esteri • Acceso ai mercati di America Latina - localizzazione strategica. • Forza lavora qualificata e competitiva • Risorse naturali 7
  8. 8. OUTSOURCING BRASILE • Infrastruttura • Protezione delle proprietà intellettuale (marchio – brevetti) • Assenza dazi alla importazione di beni strumentali (attrezzature) • Disponibilità materia prima pellami/cuoio e derivati del petrolio. • A differenza della Cina e il Vietnam il Brasile non è sottoposto a misure antidumping e può avvalersi ancora del form A che abbassa il dazio del 50% per l’import nella EU (vedere tabella in allegato) L’ipotesi concreta di questo progetto è di attivare dei contatti con aziende del settore calzaturiero Brasiliano per valutare la loro capacità in termini qualitativi. L’obiettivo principale sarà quello di individuare delle aziende in grado di realizzare il tomaio finito. L’area selezionata è quella di Novo Hamburgo e dintorni dove si trova la più alta concentrazione di aziende di calzature da donna di fascia media-alta nello stato di Rio Grande do sul. Il punto di partenza del progetto è quello d’attivare contatti frequentando la fiera di Novo Hamburgo del prossimo 15 aprile 2010. 7. Bibliografia I dati presentati in questo dossier sono stati raccolti dalle seguenti fonti: • ICE – Istituto per il commercio estero • ANCI – Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani • ASSOMAC – Associazione nazionale costruttore macchine • LINEAPELLE • MINCOMES – Ministero delle attività produttive • ITC – International trade statistics • SENAI – Shoe Research Center • ABICALCADOS - Associazione Nazionale Calzaturifici Brasiliani • CIA - World Factbook - 2009 8

×