I.C.S. “G.ZANELLATO” MONSELICESCUOLA DELL’INFANZIA “ALVISE TORTORINI”      ANNO SCOLASTICO 2012/2013       16 OTTOBRE 2012...
““CONSOLIDARE L’IDENTITA’ significa vivere serenamente la propria  CONSOLIDARE L’IDENTITA’ significa vivere serenamente la...
ACQUISIRE COMPETENZE significa imparare aariflettereACQUISIRE COMPETENZE significa imparare rifletteresull’esperienza attr...
Impostazioni metodologiche Valorizzazione del gioco e delle esperienze degli alunni. Favorire l’esplorazione e la ricerc...
PROGETTO ANNUALECALEIDOSCOPIO   “vedere bello”
Il progetto diviso in nuclei tematici vedrà impegnati i bambini inmolteplici attivitàImparare ad ascoltare e verbalizzare...
Tutti i vissuti dei bambini sarannocaratterizzati dalle esperienze con i colori,come gradazioni, mescolanze, tracce,segno,...
PROGETTO ACCOGLIENZAMuoversi con sicurezza negli spazi della scuolaCondividere spazi, oggetti e giochiSviluppare l’auto...
PROGETTO SICUREZZA            “PRIMI PASSI IN SICUREZZA”Finalità del progetto:Far riconoscere agli alunni le varie situaz...
PROGETTO BIBLIOTECA               “ I COLORI DELLE PAROLE”Finalità del progetto saranno:educare gli alunni al piacere del...
PROGETTO “A SCUOLA DI GUGGENHEIM”Rivolto ai bambini di 4 e 5 anniAlcune insegnanti hanno partecipato al primo convegno a V...
“DIVERTIAMOCI CON L’INGLESE”Il percorso di lingua inglese permette ai bambini difamiliarizzare con la lingua straniera, cu...
PROGETTO CONTINUITA’                NIDO/SCUOLA DELL’INFANZIAOPEN DAY per tutte le scuole dell’Infanzia dell’Istitutosarà...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione16 ottobre 2012

1,464 views

Published on

scuola infanzia presentazione

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,464
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
657
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione16 ottobre 2012

  1. 1. I.C.S. “G.ZANELLATO” MONSELICESCUOLA DELL’INFANZIA “ALVISE TORTORINI” ANNO SCOLASTICO 2012/2013 16 OTTOBRE 2012 ASSEMBLEA PER L’ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEI GENITORI
  2. 2. ““CONSOLIDARE L’IDENTITA’ significa vivere serenamente la propria CONSOLIDARE L’IDENTITA’ significa vivere serenamente la propriacorporeità,stare bene e sentirsi sicuri in un ambiente sociale allargato, corporeità,stare bene e sentirsi sicuri in un ambiente sociale allargato,imparare a conoscersi e ad essere riconosciuti come persona imparare a conoscersi e ad essere riconosciuti come personaunica ed irripetibile. Vuol dire anche sperimentare diversi ruoli e forme di unica ed irripetibile. Vuol dire anche sperimentare diversi ruoli e forme diidentità: quelle di figlio, alunno, compagno, maschio, femmina, abitante di identità: quelle di figlio, alunno, compagno, maschio, femmina, abitante diun territorio, membro di un gruppo, appartenente ad una comunità un territorio, membro di un gruppo, appartenente ad una comunitàsempre più ampia e plurale, ma ricca di valori comuni. sempre più ampia e plurale, ma ricca di valori comuni.SVILUPPARE L’AUTONOMIA significa aver fiducia in sé e fidarsi degli SVILUPPARE L’AUTONOMIA significa aver fiducia in sé e fidarsi deglialtri; provare soddisfazione nel fare da sé e saper chiedere aiuto; esprimere altri; provare soddisfazione nel fare da sé e saper chiedere aiuto; esprimereadeguatamente sentimenti ed emozioni; partecipare alle negoziazioni e alle adeguatamente sentimenti ed emozioni; partecipare alle negoziazioni e alledecisioni motivando opinioni, scelte comportamenti; assumere decisioni motivando opinioni, scelte comportamenti; assumereatteggiamenti sempre più consapevoli e responsabili. atteggiamenti sempre più consapevoli e responsabili.
  3. 3. ACQUISIRE COMPETENZE significa imparare aariflettereACQUISIRE COMPETENZE significa imparare rifletteresull’esperienza attraverso l’esplorazione, l’osservazione e l’attitudine sull’esperienza attraverso l’esplorazione, l’osservazione e l’attitudineal confronto; raccontare e rievocare azioni e vissuti e tradurli in tracce al confronto; raccontare e rievocare azioni e vissuti e tradurli in traccepersonali e condivise; descrivere, rappresentare ed immaginare personali e condivise; descrivere, rappresentare ed immaginaresituazioni ed eventi, attraverso una pluralità di linguaggi situazioni ed eventi, attraverso una pluralità di linguaggiVIVERE PRIME ESPERIENZE DI CITTADINANZA porta aascoprire gliVIVERE PRIME ESPERIENZE DI CITTADINANZA porta scoprire glialtri i iloro bisogni e la necessità di gestire la vita quotidiana attraverso altri loro bisogni e la necessità di gestire la vita quotidiana attraversoregole condivise; implica il dialogo, l’attenzione al punto di vista regole condivise; implica il dialogo, l’attenzione al punto di vistadell’altro, il primo riconoscimento di diritti e doveri; significa porre le dell’altro, il primo riconoscimento di diritti e doveri; significa porre lefondamenta di un abito democratico, eticamente orientato, aperto al fondamenta di un abito democratico, eticamente orientato, aperto alfuturo e rispettoso dell’ambiente degli altri e della natura. ”” futuro e rispettoso dell’ambiente degli altri e della natura.(Indicazioni Nazionali per ililcurricolo per la scuola dell’infanzia e del (Indicazioni Nazionali per curricolo per la scuola dell’infanzia e delprimo ciclo d’ istruzione. Nota n° 5559 del 05/09/2012 )) primo ciclo d’ istruzione. Nota n° 5559 del 05/09/2012
  4. 4. Impostazioni metodologiche Valorizzazione del gioco e delle esperienze degli alunni. Favorire l’esplorazione e la ricerca. Incoraggiare la vita di relazione e l’apprendimento collaborativoValorizzare la diversità.
  5. 5. PROGETTO ANNUALECALEIDOSCOPIO “vedere bello”
  6. 6. Il progetto diviso in nuclei tematici vedrà impegnati i bambini inmolteplici attivitàImparare ad ascoltare e verbalizzare le proprie esperienze e acollocarle correttamente nel tempo utilizzando linguaggi appropriatiOsservazione della natura nei suoi cambiamenti (es. le stagioni)Conoscenza del sé corporeo e gli elementi della storia personale efamiliareAttività di routine (compilazione calendari, registrazione del tempoecc)Acquisire autonomia personaleInterazione con i compagniIndividuazione di collegamenti e relazioniGiocare e lavorare in modo costruttivo , collaborativo, partecipativocon gli altri bambiniAssumere comportamenti corretti per la sicurezza e la salute propriae altrui e per il rispetto delle persone, delle cose, dei luoghi edell’ambientePadroneggiare gli strumenti necessari ad un utilizzo dei linguaggiespressivi, artistici
  7. 7. Tutti i vissuti dei bambini sarannocaratterizzati dalle esperienze con i colori,come gradazioni, mescolanze, tracce,segno, riproduzione e scoperta di tecnichee materiali.I bambini verranno accompagnati durantetutto il percorso da un personaggiofantastico: LELLO il “PENNELLO”
  8. 8. PROGETTO ACCOGLIENZAMuoversi con sicurezza negli spazi della scuolaCondividere spazi, oggetti e giochiSviluppare l’autonomia, la stima di sé, l’identità, in unclima serenoCondividere esperienze con altriConsolidare il sentimento di appartenenza al gruppoStabilire, condividere e rispettare norme dicomportamento e regole del vivere socio-scolasticoAssumere atteggiamenti collaborativi con gli adulti diriferimento e con i compagni
  9. 9. PROGETTO SICUREZZA “PRIMI PASSI IN SICUREZZA”Finalità del progetto:Far riconoscere agli alunni le varie situazioni riscontrabilinei vari ambienti della scuolaAssumere comportamenti corretti per la sicurezza, la salutepropria e altrui e per il rispetto delle persone, delle cose, deiluoghi e dell’ambiente.Il lunedì sarà “il giorno della sicurezza”(ogni 15 giorni)Situazione motivante: teatrino con gatto Poldo e la signoraMarisa che rappresenteranno momenti di vita scolastica neiquali Poldo si comporterà in modo scorretto, mentre lasignora Marisa spiegherà le regole da seguire.
  10. 10. PROGETTO BIBLIOTECA “ I COLORI DELLE PAROLE”Finalità del progetto saranno:educare gli alunni al piacere dell’ascoltoavvicinare i bambini all’oggetto libro che assumerà un ruolocentrale nell’esperienza scolastica, in quanto strumento di ricerca,conoscenza e di scoperta.In una scuola sempre più colorata, dove si incrociano tantediversità ( di cultura, modi di vivere, di sensibilità), i libri creanoponti fra le persone e il territorio.In quest’ottica il progetto biblioteca assume una caratteristica ditrasversalità con tutti gli altri progetti della nostra scuola.I vari percorsi di lettura arricchiranno la padronanza linguistica deibambini, risponderanno alla loro naturale curiosità, alimenteranno iloro ragionamenti, daranno parole al loro mondo emotivo. Sicollaborerà con la biblioteca comunale di Monselice.
  11. 11. PROGETTO “A SCUOLA DI GUGGENHEIM”Rivolto ai bambini di 4 e 5 anniAlcune insegnanti hanno partecipato al primo convegno a Venezia dovesono state illustrate le linee principali del progetto che quest’anno si intitola“Arte e letteratura”. Il progetto verrà svolto con i bambini di 4 e 5 anni.Per i bambini di 5 anni si troveranno molti punti di intersezione con ilpercorso di prescrittura e prelettura: si partirà infatti dal concetto di segnocome elemento grafico alla base del fare artistico e al tempo stessocostituente imprescindibile della grafia e quindi della scrittura, per passarealla parola utilizzata dai pittori del ‘900 come elemento compositivo e con ibambini utilizzata per una prima alfabetizzazione e poi in forma di arte. Altermine dell’anno accompagneremo i bambini a Venezia alla CollezioneGuggenheim per vedere dal vivo le opere d’arte conosciute nel percorsodidattico.I bambini di 4 anni effettueranno il progetto Guggenheim all’interno delprogetto annuale nella forma adeguata all’età (sempre in riferimento alsegno e alla parola) che si concluderà il prossimo anno con un percorsopiù approfondito e la rituale visita al Guggenheim.
  12. 12. “DIVERTIAMOCI CON L’INGLESE”Il percorso di lingua inglese permette ai bambini difamiliarizzare con la lingua straniera, curandosoprattutto la funzione comunicativa e consente loro diavvicinarsi alla conoscenza di altre culture e altripopoli. L’apprendimento della lingua viene presentatosempre in forma ludica attraverso canzoni, filastrocchee giochi di gruppo.
  13. 13. PROGETTO CONTINUITA’ NIDO/SCUOLA DELL’INFANZIAOPEN DAY per tutte le scuole dell’Infanzia dell’Istitutosarà nel mese di Gennaio 2013Uno/due incontri con i bambini dei Nidi dove ci sarà unalettura animata e un lavoro collettivoSCUOLA DELL’INFANZIA/SCUOLA PRIMARIASono previsti tre incontri con la scuola primaria “G.Cinicon la tematica “I colori del mio territorio”Primo incontro con primaria :30 ottobreSecondo incontro: gennaio 2013Terzo incontro: maggio 2013

×