Saint - Sulpice   Marcinelle   Corigliano d’Otranto ISTITUTO COMPRENSIVO CORIGLIANO D'OTRANTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO G...
Fonti di energia rinnovabili Sole Vento Acqua
SOLE Per energia  solare  si intende l' energia ,  termica  o  elettrica , prodotta sfruttando direttamente l'energia irra...
VENTO L'energia eolica è il prodotto della conversione dell'energia cinetica del vento in altre forme di energia (elettric...
ACQUA L'energia idroelettrica è quel tipo di  energia  che sfrutta la trasformazione dell' energia potenziale gravitaziona...
FONTI  RINNOVABILI MAREE BIOMASSE ENERGIA  EOLICA ENERGIA  IDRICA ENERGIA SOLARE GEOTERMIE ENERGIA MECCANICA ELETTRICITA ’...
CENTRALI ELETTRICHE BIOMASSE MAREOMOTRICE SOLARE GEOTERMICA EOLICA NUCLEARE TERMOELETTRICA IDROELETTRICA PRODUZIONE DI ENE...
Le centrali che producono elettricità  da fonti rinnovabili sono: La torre solare La torre è collocata al centro di un pia...
<ul><li>All'uscita dalla torre l'aria calda (circa 70°C) tende a raffreddarsi ricadendo verso il basso in una sorta di mot...
Centrale eolica L' energia eolica  è il prodotto della conversione dell' energia cinetica  del  vento  in altre forme di e...
Centrale idroelettrica Per  centrale idroelettrica  si intende una serie di opere di  ingegneria idraulica  posizionate in...
Centrale a biomasse Il termine  biomassa  è stato introdotto per indicare tutti quei materiali di origine organica (vegeta...
Centrale geotermica L' energia geotermica  è l'energia generata per mezzo di fonti geologiche di  calore  e può essere con...
Centrale mareomotrice L' energia mareomotrice  è quella ricavata dagli spostamenti d'acqua causati dalle maree, che in alc...
Fonti del futuro Soddisfare la domanda di energia, mantenendo le emissioni inquinanti a livelli non pericolosi per l’ambie...
Energia dall'idrogeno Per quanto riguarda la produzione di idrogeno da fonti rinnovabili - modo sostanzialmente pulito e p...
<ul><li>L’idrogeno è un vettore energetico.  E’ un gas che brucia nell’aria secondo la semplice reazione: idrogeno più oss...
<ul><li>La fusione nucleare è la reazione che avviene nel sole e nelle altre stelle, con produzione di un’enorme quantità ...
<ul><li>“ ITER”,   </li></ul><ul><li>International Thermonuclear Experimental Reactor , (reattore sperimentale termonuclea...
<ul><li>Il  23 Marzo 1989  due elettrochimici dell'università dello UTAH, Martin Fleischmann e Stanley Pons, attraverso un...
FONTI  RINNOVABILI IN PUGLIA La Puglia è tra le regioni italiane che produce il maggior numero di energia fotovoltaica, be...
La Puglia è la prima Regione in Italia per eolico e fotovoltaico, ma è anche tra le Regioni che spicca nelle presenze turi...
La produzione lorda di energia elettrica da fonte rinnovabile nel 2009 è stata in Italia pari a 69.330 GWh, il 19% in più ...
Per le energie rinnovabili in Puglia è in vigore il Regolamento Regionale n. 24 del 30 dicembre 2010.   &quot; Cambiano le...
Eolico In Italia il numero maggiore di installazioni di parchi eolici è presente nel Meridione con Puglia, Campania e Sici...
Fotovoltaico Gli impianti installati a terra caratterizzano la composizione del parco fotovoltaico delle Regioni del Sud, ...
 
 
Grazie dell'attenzione Gruppo di lavoro formato da: -Avantaggiato Mariangela -Dimitri Gabriele -Donno Marcello -Mangia Fra...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

renewable enrgy source in Italy

987 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
987
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
103
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

renewable enrgy source in Italy

  1. 1. Saint - Sulpice Marcinelle Corigliano d’Otranto ISTITUTO COMPRENSIVO CORIGLIANO D'OTRANTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - A. S. 2010 - 2011 PROGETTO COMENIUS ECO-CITOYENNETÉ ET DÉVELOPPEMENT DURABLE http://ecocomenius.over-blog.com/ Fonti di energia rinnovabili
  2. 2. Fonti di energia rinnovabili Sole Vento Acqua
  3. 3. SOLE Per energia solare si intende l' energia , termica o elettrica , prodotta sfruttando direttamente l'energia irraggiata dal Sole ( energia rinnovabile )
  4. 4. VENTO L'energia eolica è il prodotto della conversione dell'energia cinetica del vento in altre forme di energia (elettrica o meccanica )
  5. 5. ACQUA L'energia idroelettrica è quel tipo di energia che sfrutta la trasformazione dell' energia potenziale gravitazionale (posseduta da masse d' acqua in quota) in energia cinetica nel superamento di un dislivello, la quale energia cinetica viene trasformata, grazie ad un alternatore accoppiato ad una turbina , in energia elettrica .
  6. 6. FONTI RINNOVABILI MAREE BIOMASSE ENERGIA EOLICA ENERGIA IDRICA ENERGIA SOLARE GEOTERMIE ENERGIA MECCANICA ELETTRICITA ’ BIOGAS CALORE ELETTRICITA’ ENERGIA MECCANICA ELETTRICITA’ ENERGIA MECCANICA ELETTRICITA’ CALORE ELETTRICITA’ LUCE ELETTRICITA’ CALORE ELETTRICITA’
  7. 7. CENTRALI ELETTRICHE BIOMASSE MAREOMOTRICE SOLARE GEOTERMICA EOLICA NUCLEARE TERMOELETTRICA IDROELETTRICA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA
  8. 8. Le centrali che producono elettricità da fonti rinnovabili sono: La torre solare La torre è collocata al centro di un piano rialzato circolare formato da tetti trasparenti, sotto ai quali si crea un effetto &quot;serra&quot; che riscalda l'aria e la movimenta verso la terra. L'aria calda si solleva per moto naturale e viene convogliata e concentrata verso la torre mediante una leggera pendenza del tetto, si crea in questo modo un &quot; vento artificiale &quot; da 60 km/h. Nella torre sono collocate  32 turbine eoliche  per produrre energia elettrica.
  9. 9. <ul><li>All'uscita dalla torre l'aria calda (circa 70°C) tende a raffreddarsi ricadendo verso il basso in una sorta di moto circolare perpetuo. Rispetto alle wind farm tradizionali la torre solare ha l'indiscutibile vantaggio di poter lavorare con continuità 24 ore su 24. </li></ul>
  10. 10. Centrale eolica L' energia eolica  è il prodotto della conversione dell' energia cinetica  del  vento  in altre forme di energia ( elettrica  o meccanica ). Oggi viene per lo più convertita in energia elettrica tramite una  centrale eolica , mentre in passato l'energia del vento veniva utilizzata immediatamente sul posto come energia motrice per applicazioni industriali e pre-industriali (come, ad esempio, nei  mulini a vento ). Prima tra tutte le  energie rinnovabili  per il rapporto costo/produzione, è stata la prima forma di energia rinnovabile scoperta dall'uomo dopo il fuoco.
  11. 11. Centrale idroelettrica Per  centrale idroelettrica  si intende una serie di opere di  ingegneria idraulica  posizionate in una certa successione, accoppiate ad una serie di macchinari idonei allo scopo di ottenere la produzione di  energia elettrica  da masse di acqua  in movimento. L'energia prodotta dalle centrali idroelettriche è da classificarsi a tutti gli effetti come  energia rinnovabile  in quanto, almeno in teoria, l'acqua può essere riutilizzata infinite volte per lo stesso scopo senza depauperamento. Il concetto di rinnovabilità è subordinato alla costanza del volume annuo degli afflussi integrali.
  12. 12. Centrale a biomasse Il termine  biomassa  è stato introdotto per indicare tutti quei materiali di origine organica (vegetale o animale) che non hanno subito alcun processo di  fossilizzazione  e sono utilizzati per la produzione di  energia . Pertanto tutti i combustibili fossili  ( petrolio ,  carbone ,  metano , ecc..) non possono essere considerati come biomassa. Le biomasse rientrano fra le  fonti rinnovabili  in quanto la  CO2  emessa per la produzione di  energia  non rappresenta un incremento dell’ anidride carbonica  presente nell’ambiente, ma è la medesima che le piante hanno prima assorbito per svilupparsi e che alla morte di esse tornerebbe nell’ atmosfera  attraverso i normali processi degradativi della sostanza organica. 
  13. 13. Centrale geotermica L' energia geotermica  è l'energia generata per mezzo di fonti geologiche di  calore  e può essere considerata una forma di  energia rinnovabile , se valutata in tempi brevi. Si basa sulla produzione di calore naturale della Terra ( geotermia ) alimentata dall'energia termica rilasciata in processi di  decadimento nucleare  di elementi radioattivi quali l' uranio , il  torio  e il  potassio , contenuti naturalmente all'interno della terra.
  14. 14. Centrale mareomotrice L' energia mareomotrice  è quella ricavata dagli spostamenti d'acqua causati dalle maree, che in alcune zone del pianeta possono raggiungere anche i 20 metri di ampiezza verticale.
  15. 15. Fonti del futuro Soddisfare la domanda di energia, mantenendo le emissioni inquinanti a livelli non pericolosi per l’ambiente e riducendo il rischio di cambiamenti climatici rappresenta la sfida tecnologica del XXI secolo. In ogni parte del mondo si stanno facendo grandi sforzi per trovare e sfruttare nuove fonti di energia: tra queste, quella più promettente sembra essere l’IDROGENO. Tra sperimentazioni prototipi e speranze
  16. 16. Energia dall'idrogeno Per quanto riguarda la produzione di idrogeno da fonti rinnovabili - modo sostanzialmente pulito e per questo ben più interessante - i processi possono essere sommariamente distinti in: • produzione da biomasse; • produzione dall’acqua. Nella produzione di idrogeno a partire da biomasse nessuno dei processi proposti ha ancora raggiunto la maturità industriale. Le diverse alternative gassificazione; pirolisi e successivo reforming della frazione liquida prodotta; produzione di etanolo e reforming dello stesso; produzione biologica attraverso processi basati su fenomeni di fotosintesi o di fermentazione) richiedono tutte un impegno notevole di ricerca, sviluppo e dimostrazione, anche se a livelli diversi. Le premesse sono comunque buone, tenuto anche conto dei diversi materiali utilizzabili.
  17. 17. <ul><li>L’idrogeno è un vettore energetico. E’ un gas che brucia nell’aria secondo la semplice reazione: idrogeno più ossigeno uguale acqua e calore (H 2 + O 2 = H 2 O + calore) dando quindi come prodotto di reazione acqua. </li></ul>L’idrogeno è un gas incolore, inodore, non velenoso, volatile e leggero. Sulla terra è molto diffuso sotto forma di composti acqua, idrocarburi, sostanze minerali, organismi animali e vegetali. L’idrogeno può essere prodotto dall’acqua scindendo la stessa nei suoi componenti idrogeno e ossigeno (H 2 O) attraverso l’ELETTROLISI. Le celle a combustibile sono strumenti capaci di convertire l’idrogeno in energia elettrica. Produzione dell'IDROGENO dall'acqua
  18. 18. <ul><li>La fusione nucleare è la reazione che avviene nel sole e nelle altre stelle, con produzione di un’enorme quantità di energia. Nella reazione di fusione nuclei di elementi leggeri, quali l’IDROGENO, a temperature e pressioni elevate, fondono formando nuclei più pesanti come l’elio. I reattori per la fusione, attualmente in fase di sperimentazione, devono resistere a temperature elevatissime. </li></ul>FUSIONE NUCLEARE Come nel SOLE sulla TERRA
  19. 19. <ul><li>“ ITER”, </li></ul><ul><li>International Thermonuclear Experimental Reactor , (reattore sperimentale termonucleare internazionale), un progetto internazionale che ha l’obiettivo di produrre energia dalla fusione, a cui parteciperanno tre enti di ricerca italiani : Enea, Cnr e l’Istituto di fisica nucleare (Infn). </li></ul><ul><li>Il progetto risale al 1985, presentato in occasione dell'incontro al vertice tra Reagan e Gorbaciov, a cui poi hanno aderito l’Unione Europea, il Giappone ed il Canada, per diventare alle soglie del 2007 una cooperazione internazionale al fine di creare la fonte di energia del futuro nei prossimi 10 anni, per costo di circa 5 miliardi di euro. L'Iter è un esperimento di fusione termonucleare controllata, basata su un processo di confinamento magnetico di un plasma di forma toroidale, composto da Deuterio e Trizio, all'interno di un reattore, il Tokamak. </li></ul>PROGETTO ITER
  20. 20. <ul><li>Il 23 Marzo 1989 due elettrochimici dell'università dello UTAH, Martin Fleischmann e Stanley Pons, attraverso una conferenza stampa annunciarono al mondo scientifico e mediatico la scoperta della fusione fredda. </li></ul>FUSIONE A FREDDO Se in futuro ci fosse la possibilità di rendere utilizzabile la fusione fredda, potremmo sicuramente creare una valida alternativa all’attuale, quasi totale, dipendenza energetica dai combustibili fossili; ovviamente per fare ciò occorrono volontà scientifiche notevoli e, soprattutto, disponibilità di fondi e di strutture. L’annuncio nel 1989 degli scienziati Fleshmann e Pons suscitò speranze e illusioni. Focardi è stato pioniere in Italia di questo tipo di studi. Quello del 14/01/2011 è stato il primo esperimento condotto a Bologna Per la prima volta in Italia, davanti ad esperti, è stato realizzato il processo utilizzando nichel ed idrogeno. E’ la strada per ottenere energia pulita. Andrea Rossi, ingegnere e Sergio Focardi, fisico, spiegano: “Dietro questo processo non c’è una base teorica, per quale motivo avvengono questi risultati lo abbiamo solo ipotizzato”
  21. 21. FONTI RINNOVABILI IN PUGLIA La Puglia è tra le regioni italiane che produce il maggior numero di energia fotovoltaica, ben il 20%, distribuita su tutto il territorio nazionale.
  22. 22. La Puglia è la prima Regione in Italia per eolico e fotovoltaico, ma è anche tra le Regioni che spicca nelle presenze turistiche per l’innegabile bellezza dei suoi paesaggi, e’ un dovere di tutti salvaguardarli.
  23. 23. La produzione lorda di energia elettrica da fonte rinnovabile nel 2009 è stata in Italia pari a 69.330 GWh, il 19% in più rispetto all'anno precedente. Dal rapporto statistico “ Impianti a fonti rinnovabili ” del Gestore dei servizi energetici (Gse) emerge anche che le fonti rinnovabili hanno contribuito per il 21,2% alla domanda di energia elettrica del Paese e che la distribuzione regionale del numero di impianti rinnovabili presenti sul territorio nazionale è «fortemente influenzata dalla fonte solare». Dei 74.282 impianti presenti in Italia alla fine del 2009, ben 71.288 (il 96%) sono fotovoltaici. In Lombardia (15,2%) c’è il numero maggiore di impianti mentre nel Meridione la Puglia detiene il primato con 7,4%.
  24. 24. Per le energie rinnovabili in Puglia è in vigore il Regolamento Regionale n. 24 del 30 dicembre 2010. &quot; Cambiano le regole e si snelliscono le procedure per l'installazione in Puglia di impianti di energie rinnovabili, con più tutele per l'ambiente, il territorio e l'agricoltura senza compromettere lo sviluppo&quot;.
  25. 25. Eolico In Italia il numero maggiore di installazioni di parchi eolici è presente nel Meridione con Puglia, Campania e Sicilia che insieme rappresentano circa il 60% del totale nazionale. Dal rapporto del Gse emerge anche che nella potenza degli impianti eolici la Puglia detiene il primato con 23,5%, seguita dalla Sicilia con 23,4%. Quanto alla produzione eolica, presenta valori molto elevati al Sud e la Puglia detiene il primato di produzione superando quota 25,8% e insieme alla Sicilia totalizza quasi il 50% di produzione eolica in Italia.
  26. 26. Fotovoltaico Gli impianti installati a terra caratterizzano la composizione del parco fotovoltaico delle Regioni del Sud, con in testa nel 2009 la Regione Puglia (68%). Dal rapporto Gse emerge anche che nella distribuzione regionale degli impianti fotovoltaici le regioni del Nord rappresentano circa il 54% delle installazioni, quelle del Sud il 27%. In particolare è la Puglia, con il 18,8%, ad avere la massima potenza installata. Guardando alla distribuzione percentuale della produzione da impianti fotovoltaici, la regione più produttiva è la Puglia che con i suoi 95,4 GWh ricopre il 14,2% del totale.
  27. 29. Grazie dell'attenzione Gruppo di lavoro formato da: -Avantaggiato Mariangela -Dimitri Gabriele -Donno Marcello -Mangia Francesco -Puce Aurora

×