Cos'è la Water Footprint?

2,220 views

Published on

Seminario: La Water Footprint è una sfida di mercato e/o dell'Ambiente?.
Quando: Mercoledì 17 Luglio 2013
Dove: Legacoop, Sala Baseri - Via Guattani 9 ROMA

Il seminario, organizzato da eAmbiente in collaborazione con Legacoop, ha affrontato - proprio in occasione dell'anno internazionale della cooperazione nel settore idrico - l’approccio dell'Analisi del Ciclo di Vita (Life Cycle Assessment) applicato alla Water footprint (impronta idrica).
Tale metodologia, infatti, consente di ottenere uno specifico indicatore - riferito ad un prodotto o a un intero processo produttivo - del consumo di acqua dolce comprensivo sia dell’uso diretto che indiretto.
E' necessario sottolineare come la stessa Water footprint sia un’evoluzione della più nota Carbon footprint, l’indicatore relativo alle emissioni in atmosfera di gas serra.
Il seminario sarà un'occasione per illustrare tale metodologia innovativa e di presentare, altresì, alcuni casi applicativi di aziende che si stanno già impegnando su tale argomento.

Intervento di Federico Balzan, eAmbiente Srl

  • Be the first to comment

Cos'è la Water Footprint?

  1. 1. Federico Balzan Coordinatore progetti Carbon e Water Footprint eAmbiente Srl f.balzan@eambiente.it
  2. 2. Indice A.Il concetto diWater footprint B. Gli aspetti tecnici di calcolo C.Un confronto con la Carbon footprint D.Conclusioni e ambiti di miglioramento 1988 North Dakota, USA
  3. 3. Il concetto di Water footprint Successivamente, Arjen Y. Hoekstra nel 2002, Professore in Water Management all’Università di Twente, Olanda e L’introduzione del concetto di Impronta idrica è dovuto al Professor Tony Allan del King’s College of London, il quale ha coniato il termine acqua virtuale nel 1993. Water Management all’Università di Twente, Olanda e Scientific Director della Water Footprint Network ha sviluppato questo concetto come indicatore, coniando il termine Water footprint.
  4. 4. Il concetto di Water footprint L'impronta idrica di un prodotto è il volume di acqua dolce utilizzata per produrre il prodotto, misurati sulla filiera completa. È un indicatore multidimensionale, che mostra i volumi di consumo di acqua per fonte e volumi inquinati per tipo di inquinamento; tutti i componenti di un volume totale di acqua sono specificati geograficamente e temporalmente. ? = 180 litri ? ?
  5. 5. Il concetto di Water footprint La water footprint dei prodotti 1 kg di pane 1 m3 d’acqua 1 kg riso 3 m3 d’acqua 1 kg di latte 1 m3 d’acqua Medie mondiali 1 kg di latte 1 m3 d’acqua 1 kg di formaggio 5 m3 d’acqua 1 kg di maiale 5 m3 d’acqua 1 kg di manzo 15 m3 d’acqua [Hoekstra & Chapagain, 2008]
  6. 6. Il ciclo idroegeologico + Ciclo naturale Ciclo antropico (colturale)
  7. 7. I “pozzi” della tecnosfera Colture, stoccaggi, prodotti, opere artificiali di sbarramento
  8. 8. Applicazione Impronta idrica totale globale 20% 10% Industria agroalimentare Altre industrie La Water footprint si applica (ed ha il suo senso compiuto massimo) alla filiera agroalimentare 70% 20% Altre industrie Insediamenti urbani (Hoekstra e Chapagain, 2007) WF –Di processo –Di prodotto –Individuale –Di nazione
  9. 9. La Water Footprint è una misura del consumo umano d’acqua diviso in: Acqua blu si riferisce al prelievo di acque superficiali e sotterranee destinate ad un utilizzo per scopi agricoli, domestici e industriali. È la quantità di acqua dolce che non torna a valle del processo produttivo nel medesimo punto in cui è stata prelevata o vi torna, ma in tempi diversi. Tre componenti di WF Acqua verde è il volume di acqua piovana che non contribuisce al ruscellamento superficiale e si riferisce principalmente all’acqua evapotraspirata per un utilizzo agricolo. Acqua grigia rappresenta il volume di acqua inquinata, quantificata come il volume di acqua necessario per diluire gli inquinanti al punto che la qualità delle acque torni sopra gli standard di qualità.
  10. 10. Il concetto dellaWF globale Impronta idrica del consumo di cotone dell'UE (acqua blu)
  11. 11. Tre componenti di WF Impronta idrica diretta Impronta idrica indiretta Impronta idrica “verde” Impronta idrica “verde” Consumo Prelievo di acqua (Water withdrawal) Tre componenti (WF = WF blu + WF verde + WF grigia) Impronta idrica “blu” Impronta idrica “blu” Impronta idrica “grigia” Impronta idrica “grigia” Consumod’acquaInquina- mento d’acqua Flusso di ritorno La tradizionale statistica del consumo di acqua Fonte: Hoekstra, A.Y., Chapagain, A.K., Aldaya, M.M. and Mekonnen, M.M. (2011) The water footprint assessment manual: Setting the global standard, Earthscan, London, UK.
  12. 12. Acqua virtuale Contenuto di acqua virtuale di un raccolto Uso dell'acqua per la coltura (m3/ha) / resa delle colture (ton/ha) Valutare il contenuto di acqua virtuale dei prodotti lgp = × ∑ lgp ∑ Evapotraspirazione giornaliera della coltura Contenuto di acqua virtuale di un capo allevato Somma di acqua per l'alimentazione e idratazione lgp 1 10green green d CWU ET = = × ∑ lgp 1 10blue blue d CWU ET = = × ∑ Crop Water Use Il volume totale di acqua utilizzato per produrre un raccolto m3/anno
  13. 13. Dal campo al prodotto: il ciclo di vita Esempio di produzione di una camicia in cotone
  14. 14. Come si calcola Cropwat 8.0 (FAO); SALUS; DSSAT; SimaPro
  15. 15. Primo passo:Virtual Water L'impronta idrica di un prodotto parte dal 'contenuto di acqua virtuale', ma comprende una dimensione temporale e spaziale: quando e dove è stata l'acqua utilizzata. 410 litri Valbelluna, estate 2006 Waterfootprint WF grey WF green Zea mays 760 litri Africa, estate 2012 Waterfootprint WF blue WF grey WF green WF blue
  16. 16. Secondo passo:Water footprint INDICI Indice di sostenibilità dell'organizzazione (Watershed Sustainability Index). Insieme di valori che riflette la generale sostenibilità dei bacini da cui si preleva l'acqua necessaria. L’indice proposto dal AWS (Alliance for Water Stewardship) assegna un punteggio da 1 a 100. A punteggio pieno (100/100) Waterfootprint • scarsità reale d’acqua 1 a 100. A punteggio pieno (100/100) l'organizzazione non interferisce in alcun modo sulla risorsa della rete idrica. Waterfootprint d’acqua • scarsità economica d’acqua • condizioni locali • rinnovabilità delle falde ecc WF Virtual Water “pesata” con varie indicazioni in merito alle condizioni spaziali e temporali a livello locale.
  17. 17. Un confronto con la Carbon footprint Inventario GHG Carbon footprint Metodo IPCC GWP 20a Metodo Eco indicator Midpoint Endpoint Salute umana (DALY) = Disability adjusted life years Qualità dell’ecosistema (PDFm2y) = Potentially Disappeared Fraction of plant species Risorse (MJ Surplus) = additional energy requirement to compensate lower future ore grade CO2 CH4N2O SF6SF6 Inventario H2O Water footprint Waterfootprint. org AWS, altro Midpoint Endpoint Indice di sostenibilità Indice di scarsità ecc 6 CO2 + 6 H2O + Luce (energia) → C6H12O6 (Glucosio) + 6 O2 (Ossigeno)
  18. 18. Conclusioni – Superare la confusione tra water footprint e virtual water (cfr carbon footprintVS inventario GHG di un’organizzazione) – Standard internazionali (ISO/DIS 14046) ed etichettatura non ancora disponibili Punti di forza Punti di miglioramento – L’applicazione dell’ormai diffusa logica del ciclo di vita rende più credibile il metodo dellaWF – Facile reperibilità dei dati primari – Possibilità di dichiarazioni di prima parte verificate – Logica di compensazione non possibile ma meccanismo utile ai fini del miglioramento produttivo, ottimizzazione colturale, appropriatezza delle colture ecc.
  19. 19. GRAZIE PER L’ATTENZIONE www.eambiente.it www.eenergiagroup.it Federico Balzan Coordinatore progetti Carbon e Water Footprint eAmbiente Srl f.balzan@eambiente.it

×