Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Il Patto dei Sindaci del Comune di Ceggia

699 views

Published on

Il Patto dei Sindaci del Comune di Ceggia: Azioni realizzate e da realizzare.
Presentazione delle attività svolte dal Comune di Ceggia, in collaborazione con eAmbiente ed eEnergia, e gli obiettivi futuri relativamente al Patto dei Sindaci ( Iniziativa su base volontaria per la riduzione di almeno il 20% delle emissioni di Gas Serra).

Published in: Business
  • Be the first to comment

Il Patto dei Sindaci del Comune di Ceggia

  1. 1. Il Patto dei Sindaci del Comune di CeggiaAzioni realizzate e da realizzareArch. Giulia PedrocchiDivisione efficienza energetica www.eenergiagroup.it
  2. 2. COSA FACCIAMO: eEnergia Indice 1. eEnergia: chi siamo 2. il Patto dei Sindaci 3. Comune di Ceggia: Inventario delle emissioni 4. Comune di Ceggia: Azioni già realizzate 5. Comune di Ceggia: Azioni possibili da realizzare
  3. 3. COMPANYeEnergia nasce come Spin-off di eAmbiente srl dopo aver progettato ca. 700 MW di FER nelterritorio nazionale;eEnergia rappresenta una realtà innovativa nel campo dell’energia, grazie alle competenze specifichedei soci fondatori nel campo imprenditoriale ed universitario e per le relazioni consolidate con imaggiori operatori energetici italiani ed esteri;eEnergia fornisce servizi innovativi nel campo delle fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica e dellamobilità sostenibile, senza trascurare settori chiave come Energia e Finanza per poter affrontare concognizione investimenti in campo energetico. CAPIRE GESTIRE Esigenze Energetiche Il Risparmio e Incentivi PROGETTARE Impianti FER e il Risparmio Energetico
  4. 4. COSA FACCIAMO: eEnergia PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE FER: BIOGAS/BIOMASSE Cliente: Ladurner, MTenergie, UTS Biogas, SEKO, eBioenergy FER INNOVATIVE: PIROGASSIFICAZIONE Cliente: Areambiente Veneto S.r.l. ENERGY MANAGEMENT Cliente: Gruppo UNICOMM (Famila, A&O, Emisfero, Carry, Central Cash, Emisfero, Hurrà e A&O ) CERTIFICAZIONE ISO 50001 Sistemi Gestione Energia Cliente: Manutencoop Facility Management UN CLIMA IN COMUNE: IL PATTO DEI SINDACI Cliente: Provi. di Venezia
  5. 5. LE NOSTRE COMPETENZE 25% Ingegneria 7% Geologia 24% Scienze Ambientrali 4% Scienze Naturali 7% Architettura 4% Pianificazione 7% Amministrazione10% Comunicazione e Marketing 4% Giurisprudenza 8% Scienze Forestali
  6. 6. DOVE SIAMO CONEGLIANO Ufficio amministrativo Via Manin, 276 31015 ROMA Ufficio commerciale Piazza A. Mancini, 4 00196 VENEZIA Ufficio operativo VEGA ParkVia delle Industrie, 9 30175 MILANO Ufficio commerciale Via Tiziano, 15 20145 WEB www.eambiente.it www.eenergiagroup.it info@eambiente.it
  7. 7. IL PATTO DEI SINDACI • Iniziativa su base volontaria • Impegna le città europee a predisporre un Piano di AzioneOBIETTIVI LA RIDUZIONE DI ALMENO IL 20% DELLE EMISSIONI DI GAS SERRA attraverso politiche e misure locali che: • ricorso alle fonti di energia rinnovabile • efficienza energetica • programmi ad hoc sul risparmio energetico e l’uso razionale dell’energia
  8. 8. LE CITTÀ DEL PATTO Aderenti al Patto dei Sindaci 3292 città Europee di cui 1589 Italiane
  9. 9. LE FASI DELL’ADESIONE Presentazione del Patto dei Sindaci al Consiglio Comunale della città Adozione formale da parte del ConsiglioComunale e sottoscrizione al patto dal parte del Sindaco (modulo di adesione) Il Consiglio Comunale mette quindi la Commissione europea e il Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare al corrente della sua decisioneinviando un messaggio allUfficio del Patto dei Sindaci Il Consiglio Comunale riceve infine laconferma tramite une-mail contenente tutte le informazioni necessarie per il prosieguo delliniziativa
  10. 10. ADERIRE AL PATTO DEI SINDACI STEP 1: Firma del Patto dei Sindaci Creazione di strutture amministrative adeguate Inventario delle emissioni e realizzazione del PAES con gli stakeholders e i cittadiniPrimo anno STEP 2: Presentazione del PAES Attuazione del PAES Monitoraggio e reporting Dal terzo STEP 3: Regolare presentazione dei rapportianno in poi di implementazione (ogni 2 anni)
  11. 11. eEnergia VISION: contribuire alla riduzione CO2
  12. 12. BEI (Baseline Emission Inventory) 2005 Olio da GasCategoria Elettricità Gas liquido riscaldame Diesel Benzina Lignite Totale naturale ntofattori di conversione standardtCO2/MWh 0,483 0,202 0,23   0,267 0,249 0,364        *          EDIFICI, ATTREZZATURE/IMPIANTI EINDUSTRIE                Edifici, attrezzature/impianti comunali 275,40 1608,60          1884,00Edifici, attrezzature/impianti terziari (noncomunali) 3702,20 880,90          4583,10Edifici residenziali 5613,10 30357,60 3836,10  2177,20    41984,00Illuminazione pubblica comunale 531,80            531,80Industrie (escluse le industrie contemplatenel Sistema europeo di                scambio delle quote di emissione – ETS) TOT MWh 10122,50 32847,10 3836,10   2177,20     48982,90 TOT tCO2 4889,17 6635,11 882,30   581,31     12987,90       886          TRASPORTI                Parco auto comunale         44,00 10,50  54,50Trasporti pubblici         472,10    472,10Trasporti privati e commerciali     1026,50  17914,30 14743,00  33683,80 TOT MWh     1026,50   18430,40 14753,50   34210,40 TOT tCO2     236,10   4920,92 3673,62   8830,63 83193,30MWh 21818,53tCO2
  13. 13. Inventario delle emissioni: il 2005Emissioni2005
  14. 14. Azioni già realizzateAmbito Azione Codice Adesione alle detrazioni fiscali 55% per efficientamento energetico anni 2007/2012 ED_P_01Edifici residenziali Adesione al Piano Casa anni 2010/2012 ED_P_02 Efficientamento sistema di illuminazione pubblico ILL_C_01Illuminazione pubblica comunale Sostituzione Lampade votive cimitero ILL_C_02 Scuola materna G. Rodari ED_C_01 Municipio ED_C_02 Efficientamento illuminazione degli edifici pubblici Scuola elementare C. Collodi ED_C_03 Scuola media G. Marconi ED_C_04Edifici, attrezzature impianti comunali Biblioteca comunale e auditorium ED_C_05 Municipio ED_C_06 Scuola elementare ED_C_07 Efficientamento strutture edilizie edifici pubblici Scuola media ED_C_08 Auditorium ED_C_09 Attivazione del servizio di Pedibus TR_C_01Trasporti privati e commerciali Ciclabilità esistente TR_P_01 Gruppo acquisto fotovoltaico FV_C_01 Impianto fotovoltaico Magazzino FV_C_02 carri allegorici Impianto fotovoltaico Biblioteca FV_C_03Fonti Rinnovabili Impianti fotovoltaici su edifici pubblici Impianto fotovoltaico scuole FV_C_04 elementari Impianto fotovoltaico Palazzetto FV_C_05 Impianti fotovoltaici privati + alberi fotovoltaici FV_P_01Green Public Procurement Acquisto energia verde GPP_C_01Rifiuti Compostaggio domestico
  15. 15. Azioni già realizzate: edilizia residenziale privata
  16. 16. Azioni già realizzate: edilizia residenziale privata
  17. 17. Azioni già realizzate: illuminazione pubblica
  18. 18. Azioni già realizzate: illuminazione pubblica
  19. 19. Azioni già realizzate: illuminazione negli edifici pubblici
  20. 20. Azioni già realizzate: illuminazione negli edifici pubblici
  21. 21. Azioni già realizzate: illuminazione negli edifici pubblici
  22. 22. Azioni già realizzate: illuminazione negli edifici pubblici
  23. 23. Azioni già realizzate: illuminazione negli edifici pubblici
  24. 24. Azioni già realizzate: efficientamento edifici pubblici
  25. 25. Azioni già realizzate: efficientamento edifici pubblici
  26. 26. Azioni già realizzate: efficientamento edifici pubblici
  27. 27. Azioni già realizzate: mobilità
  28. 28. Azioni già realizzate: fonti rinnovabili
  29. 29. Azioni già realizzate: fonti rinnovabili
  30. 30. Azioni già realizzate: fonti rinnovabili
  31. 31. Azioni già realizzate: fonti rinnovabili
  32. 32. Azioni già realizzate: fonti rinnovabili
  33. 33. Azioni già realizzate: acquisto energia verde
  34. 34. Azioni da realizzareAmbito Azione Codice Allegato energetico al regolamento edilizio AZIONE PU_01 Costruiamo a km 0 AZIONE PU_02Pianificazione urbana Convenzione quadro con la Provincia di Venezia AZIONE PU_03 Istituzione della voce di bilancio comunale “efficientamento energetico” AZIONE PU_04Strutture comunali Implementazione catasto energetico edifici pubblici AZIONE ED_P_01Illuminazione pubblica Realizzazione del PCIL AZIONE ILL_01 Dispositivi di regolazione della temperatura e contabilizzazione del calore AZIONE ED_P_01Edifici residenziali Sostituzione degli elettrodomestici con dispositivi ad alta resa AZIONE ED_P_02Edifici terziari Rifasamento delle linee elettriche AZIONE ED_P_04Trasporti privati e commerciali Mantenimento del servizio di Pedibus AZIONE TR_C_01 Acquisto energia verde AZIONE GPP_C_01Green Public Procurement Appalti verdi AZIONE GPP_C_02 Energy star AZIONE GPP_C_03 Promozione impianti fotovoltaici privati AZIONE FV_P_01Fonti Rinnovabili Trasformazione area militare AZIONE FER_01Rifiuti Compostaggio domestico AZIONE_RIF_01
  35. 35. Azioni da realizzare: allegato energeticoSETTORE PIANIFICAZIONE URBANA ATTREZZATURE COMUNALI  AZIONE Allegato energetico al regolamento comunale CODICE AZIONE_PU_01    Data inizio Approvazione entro il 2013, in concomitanza del nuovo PAT Data fine 2020  Costi totali Elaborata internamente all’Ufficio Tecnico   L’Amministrazione comunale è in fase di definizione di un allegato energetico da allegare al regolamento edlizio comunale. Tale allegato, per ora in bozza, prevede: -Indicazioni relative all’orientamento nelle nuove costruzioni ed al rapporto S/V -soluzioni per l’eliminazione e la correzione dei ponti termiciIntervento   -prescrizioni per raggiungere adeguati livelli di isolamento termico e di inerzia termica dell’edificio Si prescrive inoltre che tutti i nuovi fabbricati dovranno avere una classificazione energetica non inferiore alla classe B. Il PAT e i successivi PI prevederanno sistemi di incentivazione nel caso di interventi particolarmente efficienti dal punto di vista energetico. Promuovere la costruzione di edifici a basso consumo energetico e la riqualificazione energetica degli edifici esistenti, in modo daObiettivi minimizzare la domanda di energia attraverso l’elevata qualità energetica delle strutture edilizie, con l’obbligo di installazione di impianti   solari termici e fotovoltaici e la diffusione di impianti utilizzanti fonti rinnovabili. La riduzione delle emissioni è stata contabilizzata insieme alle azioni PU_02 e PU_03.Metodologia di Per raggiungere tale obiettivo si è stimato che dal 2013 al 2020 gli strumenti messi in atto dal comune, insieme agli incentivi nazionali dicalcolo e stima delle natura economica, possano raddoppiare i risultati raggiunti dal 2007 al 2012 con il solo meccanismo delle detrazioni fiscali. Pertanto  emissioni evitate l’obiettivo da monitorare per il raggiungimento dell’obiettivo è la ristrutturazione di 63 unità immobiliari (comprendenti infissi, coibentazione e sostituzione degli impianti termici).  
  36. 36. Azioni da realizzare: Riqualifichiamo a km 0SETTORE EDIFICI RESIDENZIALI CONSUMI RESIDENZIALI PRIVATIAZIONE Riqualifichiamo a km 0 CODICE AZIONE_PU_02Data inizio Primo semestre 2013 Data fine 2020Costi totali stimati Risorse interne (Ufficio Tecnico ed Assessorati) Convenzione con gli operatori del settore per la riqualificazione in chiave energetica degli edifici privati Dato che l’Amministrazione non ha la possibilità economica di stanziare dei fondi da destinare a chi intendesse riqualificare in chiave energetica la propria abitazione, si propone di realizzare una convenzione tra operatori del settore edilizio e cittadini. L’adesione alla convenzione sarà rivolta in primo luogo a tutte le attività che possano comportare un miglioramento dell’efficienza degli edifici residenziali privati, quali ad esempio: -Servizi di diagnosi, certificazione e progettazione rivolti ai cittadini a costi agevolatiIntervento -Individuazione di filiere relative alle costruzioni ed alle sostituzioni di impianti termici obsoleti -Individuazione di operatori economico – finanziari (ESCo o istituti di credito) che supportino i cittadini, anche in forma associata, nella spesa da affrontare per gli interventi di riqualificazione. L’amministrazione comunale, come già sperimentato con i gruppi d’acquisto, sarà tenuta a pubblicizzare la convenzione, a favorire incontri tra gli operatori mettendo a disposizione le proprie sedi e dando patrocinio all’iniziativa. I professionisti del settore edilizio saranno invece tenuti ad applicare prezzi agevolati e riduzioni (dell’ordine del 15/20%) ai cittadini residenti a Ceggia che aderiscono formalmente all’iniziativa. Ridurre i consumi di energia primaria favorendo la riqualificazione degli edifici residenziali e la riduzione dei consumi di energiaObiettivi primaria.Metodologia di calcolo estima delle emissioni La riduzione delle emissioni verrà contabilizzata insieme alle azioni PU_01 e PU_03.evitate
  37. 37. Azioni da realizzare: Riqualifichiamo a km 0 Convenzione con gli operatori del settore per la riqualificazione in chiave energetica degli edifici privati -Servizi di diagnosi, certificazione e progettazione rivolti ai cittadini a costi agevolati -Individuazione di filiere relative alle costruzioni ed alle sostituzioni di impianti termici obsoleti -Individuazione di operatori economico – finanziari (ESCo o istituti di credito) che supportino i cittadini, anche in forma associata, nella spesa da affrontare per gli interventi di riqualificazione.
  38. 38. Azioni da realizzare: voce di bilancio “Risparmio energetico”
  39. 39. Azioni da realizzare: riqualificazione energetica edifici Costi ad unità abitativa media coperture (100/120 mq): infissi Molto variabili Sostituzione della caldaia: 1.000/3.000 euro chiusure Sostituzione infissi: verticali 7-10.000 euro opache Cappotto esterno: >10.000 euro impianti vetusti Incentivi ed agevolazioni: mancata Decreto legge 22 giugno 2012 n. 83 manutenzione degli •proroga al 30/6/2013 le detrazioni per impianti interventi di riqualificazione energetica degli edifici (aliquota al 50% dal 1/1/2013); uso non razionale dell’energia •proroga al 30/6/2013 le detrazioni per ristrutturazioni edilizie (aliquota al 50% dal 26/6/2012).
  40. 40. Azioni da realizzare: riqualificazione energetica edifici Nuovo conto termico D.M. 28 dicembre 2012 coperture “Incentivazione della produzione di energia infissi termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni.” Tipologie di interventi incentivabili: •isolamento termico di superfici opache delimitanti il chiusure volume climatizzato e sostituzione di chiusure trasparenti; verticali •sostituzione di impianti di climatizzazione invernale opache esistenti con generatori di calore a condensazione; •installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti; impianti vetusti •sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o mancata idrotermica; manutenzione degli •sostituzione di impianti di climatizzazione invernale impianti o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di generatore di uso non razionale calore alimentato da biomassa; dell’energia •installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling; •sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore.
  41. 41. Azioni da realizzare: contabilizzazione del calore
  42. 42. Azioni da realizzare: contabilizzazione del calore Valvole termostatiche Da installare in presenza di impianti centralizzati Costi: a carico del privato 100 famiglie Spesa media per installare le valvole nell’intera abitazione: 400 euro Finanziamento annuo da parte del comune: 2.000 euro da ripartire per 20 famiglie
  43. 43. Azioni da realizzare: sostituzione elettrodomestici
  44. 44. Azioni da realizzare: sostituzione elettrodomestici Elettrodomestici Costi: a carico del privato 100 famiglie Spesa media per efficientare elettrodomestici a maggiore consumo: 1.000 euro Finanziamento annuo da parte del comune: 2.000 euro da ripartire per 20 famiglie Priorità per: frigorifero, congelatore, boiler
  45. 45. Azioni da realizzare: rifasamento delle linee elettriche
  46. 46. Azioni da realizzare: rifasamento delle linee elettriche Rifasatori Costi: a carico del privato Da applicare in caso di carichi induttivi Dato l’immediato pay back dell’acquisto (1-2 anni) il comune può non stanziare fondi, ma proporre campagne informative e gruppi d’acquisto
  47. 47. Azioni da realizzare: mantenimento Pedibus
  48. 48. Azioni da realizzare: GPP Acquisto energia verde
  49. 49. Azioni da realizzare: GPP Appalti verdi
  50. 50. Azioni da realizzare: GPP Prodotti Energy Star
  51. 51. Azioni da realizzare: Fotovoltaico privatoSETTORE PRODUZIONE LOCALE DI ELETTRICITÀ FOTOVOLTAICOAZIONE Impianti fotovoltaici – Installazioni private CODICE AZIONE FV_P_01Data inizio 2013 Data fine Oltre 2020 Il DM del 05/07/2012 (Quinto Conto Energia), in attuazione dell’art. 25 del D.Lgs. 28/2011disciplina la modalità di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica. Tale Decreto Ministeriale elenca gli impianti che hanno accesso diretto agli incentivi senza l’onere di iscrizione al Registro gestito dal Gestore dei Servizi Elettrici (GSE): •impianti di potenza fino a 50kW realizzati su edifici con moduli installati in sostituzione completa di eternit o dell’amianto; •impianti fotovoltaici di potenza fino a 12kW (inclusi i potenziamenti di quelli esistenti);Intervento •impianti fotovoltaici con caratteristiche innovative (fino al raggiungimento di 50ML€); •impianti fotovoltaici a concentrazione (fino al raggiungimento di 50ML€); •Impianti fotovoltaici realizzati da Amministrazioni Pubbliche con procedure di pubblica evidenza (fino al raggiungimento di 50ML€); •per impianti fotovoltaici di potenza compresa tra 12kW e 20kW che richiedono una tariffa ridotta del 20% rispetto a quelle indicate nel Decreto. Sono favorite, quindi, le piccole installazioni su coperture domestiche ed industriali fino a 12kW. Aumentare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabile (D.Lgs. 387/2003) privilegiando installazioni private, domestiche e industriali, con impianti di potenzaObiettivi variabile da 3kW-6kW-12kW; Aumentare la quota di abbattimento della CO 2 grazie alla mancata produzione di energia da fonti fossili convenzionali. Si è ipotizzato che al 2020, il Comune di Ceggia sia in grado di promuovere un aumento del 4% della percentuale di emissioni di CO 2 risparmiate imputabili ad installazioni di nuovi impianti fotovoltaici, ambendo così ad una percentuale di circa il 12% di risparmio di CO 2 nel 2020. Il corrispettivo in tonnellate di CO2 da risparmiare entro il 2020 equivale a 872,74 t CO2 raggiungibile attraverso un’istallazione di potenza pari a 938,31kW. Si ipotizza che la potenza sarà così suddivisa:Metodologia di calcolo •50% in impianti domestici di potenza pari a 3kW; •35% in impianti domestici/industriali di potenza pari a 6kW;e stima delle emissioni •15% in impianti industriali di potenza pari a 12kW.evitate In termini di numero di impianti, questa ripartizione equivale alla realizzazione di 253 impianti entro il 2020 ovvero 36 impianti all’anno se si considera l’orizzonte temporale dal 2013 al 2020. La diminuzione del consumo imputabile all’aumento della quota di impianti da fonte fotovoltaica si riferisce al solo anno 2020 poiché non è prevedibile la ripartizione annuale di numero di impianti installati e rispettiva potenza.
  52. 52. Azioni da realizzare: aumento energie rinnovabili Potenza per unità abitativa Variabile compresa tra 3/12kW Costi ad unità abitativa media: Variabili 2.600/31.200  Tipologia di pannello  Potenza installata Incentivi ed agevolazioni: Decreto Sviluppo “Misure urgenti per la crescita del Paese” (D.L. n. 83/2012 convertito in Legge n. 134/2012) Detrazioni fiscali 55% Quinto Conto Energia (D.M. 05/07/2012) NB: le detrazioni fiscali sono alternative al Quinto Conto Energia e non sono cumulabili con altre detrazioni fiscali previste per altri interventi di efficienza energetica
  53. 53. Azioni da realizzare: Ex- Area MilitareSETTORE PRODUZIONE LOCALE DI ELETTRICITÀ FERAZIONE Trasformazione area militare CODICE AZIONE FER_01Data inizio Da definire con Comune Data fine Da definire con Comune I DM del 05/06/2012 e del 06/07/2012 (rispettivamente Quinto Conto Energia e Decreto Rinnovabile Elettriche), in attuazione dell’art. 25 e 3 del D.Lgs. 28/2011disciplina la modalità di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica, il primo, e di tutte le altre fonti rinnovabili. Il Comune di Ceggia dispone di un’area militare dismessa che si estende per 21ha (area stoccaggio) e 8ha (area di lancio – ex base missilistica) per un totale di 29ha da convertire, secondo volontà dell’AmministrazioneIntervento Comunale, in Parco di energie rinnovabili. Considerata l’estensione dell’area, la possibilità di installazione di impianti alimentati a fonti rinnovabili sono molteplici. L’intento del Comune di Ceggia è di realizzare un impianto fotovoltaico di potenza pari a 8MW ed eventuali altri interventi non ancora programmati. Aumentare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabile (D.Lgs. 387/2003) con svariate fonti alternative di energia eObiettivi conseguente contenimento di CO2 grazie alla mancata produzione di energia da fonti fossili convenzionali. L’azione viene inserita tra gli interventi possibili ma non contabilizzata nel calcolo delle emissioni di CO 2. Infatti, da una prima analisi non sono rispettati i parametri indicati nelle Linee Guida alla compilazione del PAES ovvero l’intervento, ad oggi, non risultaMetodologia di calcolo e “specifico, misurabile e attuabile” poiché è in corso uno studio volto a verificare la fattibilità tecnica e finanziaria dell’intervento. Ciòstima delle emissioni evitate nonostante l’amministrazione Comunale ha manifestato un evidente interesse nella trasformazione in chiave energetica dell’area. In fase di monitoraggio degli obiettivi, sarà valutata la possibilità di aggiungere le riduzioni in termini di CO 2 legate alla futura azione.
  54. 54. AZIONI 2005 E 2020Emissioni 2005 2020 %EDIFICI, attrezzature/impianti comunali    98,3 2,16%EDIFICI residenziali 274,54 347,25 7,62%ILLUMINAZIONE pubblica comunale 177,69 201,92 4,43%TRASPORTI 0,45 0,00 0,00%RINNOVABILI 124,88 1602,95 35,15%RIFIUTI compostaggio domestico 11,90            ATTREZZATURE COMUNALI      Redazione PCIL  Implementazione catasto energetico edifici pubblici  EDIFICI RESIDENZIALI  Sistemi di regolazione e contabilizzazione del calore   330,00 7,24%Sostituzione elettrodomestici a bassa resa    PIANIFICAZIONE URBANA    Allegato energetico al regolamento edilizio    707,00   15,50%Convenzione quadro con la Provincia di Venezia    Ristrutturiamo a km 0    Trasporti privati e commerciali   0,18   0.01%mantenimento del servizio di Pedibus    Green Public Procurement    Acquisto energia verde   321,88   7,06%Acquisto attrezzature e servizi con appalti verdi    Energy star    RINNOVABILI    Fotovoltaico Privato   872,74 19,14%Trasformazione area militare  Edifici terziari   48,08 1,05%Rifasamento linee elettriche  
  55. 55. AZIONI 2020 AZIONI REALIZZATE AZIONI REALIZZATE Sostituzione elettrodomestici a bassa resa Efficientamento dell’illuminazione negli edificiEDIFICI, EDIFICI, pubbliciATTREZZATURE/IMPIANTI E Inserimento valvole termostatiche +INDUSTRIE ATTREZZATURE/IMPIANTI E Riqualificazione energetica INDUSTRIE Efficientamento delle strutture e degli impianti termici negli edifici pubbliciRINNOVABILI Fotovoltaico su edifici privati ILLUMINAZIONE PUBBLICA Efficientamento dell’illuminazione pubblica – COMUNALE lampade votive e illuminazione stradale AZIONI DA REALIZZARE TRASPORTI PRIVATI E Pedibus Sostituzione elettrodomestici a bassa resa COMMERCIALIEDIFICI,ATTREZZATURE/IMPIANTI E RINNOVABILI Fotovoltaico su edifici pubbliciINDUSTRIE Inserimento valvole termostatiche + Riqualificazione energetica AZIONI DA REALIZZAREEDIFICI TERZIARI Rifasamento linee elettriche TRASPORTI PRIVATI E Pedibus COMMERCIALIRINNOVABILI Fotovoltaico privato + area militare Energia verde, energy star e appalti verdi GREEN PUBLIC PROCUREMENT
  56. 56. Grazie dell’attenzioneg.pedrocchi@eenergiagroup.it

×