Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Costruire immaginari

1,981 views

Published on

Conferenza Isia di Urbino - 13.03.2013

Costruire immaginari

  1. 1. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICA-Costruire immaginari-Design della comunicazione politica e istituzionaleUn approccio integrato tra design e memeticaper lo sviluppo di strategie di storytelling politicoe/o istituzionale.
  2. 2. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICANoi pensiamopiù per immaginiche per parole.Yona Friedman
  3. 3. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAStorytelling-Le narrazioni sono frame che raccontano una storia.“Una storia ci parla del modo in cui dovremmovivere la nostra vita o non dovremmo viverla”.La narrazione possiede contenuti emozionaliin grado di suscitare in chi la ascolta, empatia,solidarietà, ma anche rabbia, paura e indignazione.
  4. 4. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAParole e storie-È  dalle  parole  che  nascono  le  storie,  dai  segni  che  si  trasformano  in  significan5  e  producono  significa5,  lasciando  nella  testa  di  chi  ascolta  uno  slogan,  una  frase,  un  ritornello,  un  immaginario  che  vede  il  linguaggio  stesso  come  via  principale  di  contagio  per  far  dilagare  il  virus  meme5co.    
  5. 5. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICANarrazioni emotive-Non è possibile separare le politiche dai frameche costituiscono le idee sulle quali si basano leproposte politiche.Se non si preparano i frame giusti, le campagnedi comunicazione non attecchiranno nel cervellodella gente.La politica cognitiva è assolutamenteimportante, non meno della politica pratica.
  6. 6. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAProgettare storytelling-Progettare storytelling significa permettere unalettura cognitiva degli eventi così caratterizzata:• avere la struttura che il nostro cervellosi attende in un racconto;• essere lineare e richiedere pochi sforzidi immaginazione per far procedere il suo intreccionarrativo;
  7. 7. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAProgettare storytelling-• possedere una morale chiara e se possibile temimorali secondari che illustrino i valori del partito;• suscitare emozione / commozione;• contenere elementi centrali che si possanofacilmente immaginare, perché si fissi meglio nellamemoria e sia massimizzato l’impatto emotivo;
  8. 8. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAProgettare storytelling-• essere ricca di metafore, sia per rafforzarela capacità emotiva ed evocativa, sia per crearee rafforzare le analogie che intende stabilire;• raccogliere elementi del racconto dell’avversario,comprese le metafore e riformularli dal propriopunto di vista;• avere lo stesso valore di una storia che gli autoristessi vorrebbero raccontare ai propri bambini.
  9. 9. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICACostruire storie-Possiamo suddividere gli elementi della costruzionedi una storia in tre categorie:Fattori: lo studio degli elementi staticiche compongono la strutturazione di un processodi diffusione memetico-narrativo.Attori: tutti i soggetti che fanno parte della macchinacreativa, in cui ognuno apporta un contributoal contenuto finale della riuscita della storia.
  10. 10. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICACostruire storie-Reattori: gli elementi dinamici capaci di metterein moto il processo di storytelling con il qualela storia può diffondere il proprio messaggioe la propria morale puntando sull‟emotional sharingper diffondere l‟unità culturale (il meme).
  11. 11. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAElementi delle storie-Cinque elementi delle storie sono particolarmenterilevanti sia per analizzare sia per comunicareefficacemente le narrazioni:•  assunzioni•  prefigurazioni•  immaginari•  personaggi•  conflitti
  12. 12. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICASchema semplice-Una narrazione semplice possiede il seguente schema:•  precondizioni: il contesto iniziale•  accumulo: gli eventi che portano al conflitto•  scopo: ciò che si vuole ottenere•  esaurimento: gli eventi che concludono la narrazione•  risultato: il contesto finale•  conseguenze ultime
  13. 13. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICASviluppo storytelling- Picco massimo d’attenzione Introduzione I turning point ¤Precondizione ¢ Assunzioni 100 II turning point ¤Accumulo ¢ Prefigurazioni 80 ¢ Personaggi 60 Conflitto ¤Scopo ¢ Personaggi 40 ¤Esaurimento ¢ Immaginari 20 0 Risoluzione ¤Risultato ¢ Immaginari Introduzione Conflitto Risoluzione ¤Conseguenze ultime
  14. 14. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICATempi storylistening-
  15. 15. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICANarrazioni lineari-Storie che seguono un determinato canovaccio,fatto di mitemi semplici (protagonista,antagonista, difficoltà, conflitti ecc…).
  16. 16. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICANarrazioni non lineari-Il target non si riconosce con un solo soggettoma in una totalità di princìpi.Lo sviluppo della storia non segue il paradigmadei tre atti. In più il coinvolgimento emotivo nonè dato dall’intera trama, ma dall’intensità diogni singola scena.
  17. 17. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAArgomenti per vincere-La battaglia degli argomenti è la strategia dimobilitazione, la battaglia della storia parla dipersuasione.Lo storytelling è volutamente progettatoper raggiungere le persone che già condividonoassunzioni di base e le stesse visioni del mondo, madevono essere attivate per uno scopo specifico.
  18. 18. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICACostuire immaginari-La parola e in generale il segno possono essere ilveicolo sul quale chiunque può salire per farsitrasportare ovunque lo conduca la sua capacitàimaginifica, sregolata, liberamente alimentata daspiritualità e sensualità e capace di sfruttarecorrispondenze soggettivamente percepite(assunzioni).
  19. 19. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAEmozioni sociali-I movimenti social che sfidano la grammaticaculturale sono movimenti emotivi.Il bing bang di un movimento sociale è quandoavviene la trasformazione dell’emozione in azione. // affezione negativa ANSIA PAURA RABBIA INDIGNAZIONE AZIONE - processo di comunicazione - // affezione positiva ENTUSIASMO SPERANZA COMPORTAMENTO VERSO FUTURO
  20. 20. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAForma significato senso-Ogni messaggio è composto da una forma, unsignificato e un senso. La forma è la configurazionevisiva del messaggio. Il significato è il contenuto,condiviso dalla comunità di riferimento. Il senso èespressione del punto di vista, del tono e di una seriedi variabili verbo visive che possiamo modulare,progettando adeguatamente la strategia narrativa infunzione degli obiettivi.
  21. 21. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICASenso comune-Potere è anche potere di parola, il potere egemonicodi articolare un discorso autolegittimante, diistituire un senso, di dare senso alle cose (o meglio:di imporglielo), rendendo il proprio punto di vista“senso comune”.È egemone chi incontra, controlla, gestisce ilsenso comune.
  22. 22. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAImmaginari e finzione-
  23. 23. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAImmaginari e narrazione-
  24. 24. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAImaginificazione- IMMAGINARIO COLLETTIVO SPERANZA INNOVAZIONE DELLA POLITICA Pensare Sentire Agire Pensare SIGNIFICAZIONE RAPPRESENTIVITÀ POLITICA Sentire POLITICA INDIFFERENZA Agire IMMAGINARIO INDIVIDUALE ODIO ANTIPOLITICA
  25. 25. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICACostruire immaginari-L’immagine interessa tre processi cognitivi diversi:1 i processi percettivi;2 i processi immaginativi;3 i processi mnestici.
  26. 26. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAImmagine p/pIMMAGINE PROIETTATA IMMAGINE PERCEPITA IMMAGINE PERFORMATIVA AUTENTICO COERENTE VERO IMMAGINE POLITICA IMMAGINE PERSONALE
  27. 27. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAImmagine del leader-
  28. 28. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAImaginificazione-Il posizionamento è strategico per la mitopoiesinarrativa e per evocare simboli e riti utili allaimaginificazione.L’imaginificazione è il processo attraverso ilquale si costruiscono gli immaginari.Gli immaginari sono individuali e/o collettivi e sonoinevitabilmente connessi alla memoria.Gli immaginari sono i nostri frame.
  29. 29. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAParadigma strategico-OBIETTIVI STRATEGIE TATTICHE SISTEMI DI COMUNICAZIONE STORYTELLING |IMMAGINIFICAZIONE | FRAMING
  30. 30. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAImmaginari online- T //Connotazione > Denotazione Blogosfera Social media Social media Asincronia Sincronia Asincronia Sincronia
  31. 31. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICADefinizione di meme-Un "meme" è ununità di trasmissione culturale(uno slogan, un pensiero, una melodia, un concettodi moda, filosofia, politica) che si trasmette dicervello in cervello.I memi più potenti sono in grado di cambiarele menti, di alterare i comportamenti, di catalizzarecambiamenti collettivi di opinione e di trasformareintere culture.
  32. 32. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAMemi e immaginari-I memi sono unità di senso, capaci di combinarsitra loro, modificarsi, evolvendo. I memi vengonoveicolati dai massmedia, e i primi massmedia sonolinguaggio, scrittura, tipografia.La progettazione di linguaggi e strategiememetiche, attraverso i media sociali, permette dimodificare, nel medio periodo, il framing e quindilimmaginario collettivo.
  33. 33. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAI frame sono impressi nelle sinapsidel nostro cervello, fisicamentepresenti sotto forma di circuitineuronali.Gerge Lakoff
  34. 34. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAFraming--
  35. 35. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAIndexing-Mentre framing, priming e agenda-setting sonomeccanismi chiave nella costruzione del messaggio,l’erogazione dei messaggi nei media dipendeanch’essa da specifiche operazioni che riduconol’autonomia del pubblico che interpreta ilmessaggio.Una di queste è l’indexing o indicizzazione.
  36. 36. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAPriming-Il prevalere di un tema rispetto ad un altro puòinfluire notevolmente il giudizio del pubblicorelativo ad un politico, un partito o un governo,in positivo o in negativo a seconda che si trattidi un suo punto forza o di debolezza.La notizia diventa la chiave di accesso alla realtà.Se gli uomini definiscono le situazioni come reali,esse sono reali nelle loro conseguenze.
  37. 37. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICARitornelli-I “ritornelli” sono quelle configurazioniritornellizzanti (ridondandi e assordanti perl’economia dell’attenzione individuale e collettiva)che costruiscono la mappa dell’esistente – chegenerano ossessioni semiotiche e rituali imaginificipolitici. Il ritornello è una gabbia, un sistemarigido di framing ossessionatamente ripetitivo.
  38. 38. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAEmotional sharing-L’emotional sharing (la condivisione emotiva)determina lo spazio pubblico trasformato in opinioneemotiva. L’opinione pubblica lascia il passoall’opinione emotiva, generata da immaginaria loro volta derivati dalla polarizzazionedel sentimento (mi piace / non mi piace).
  39. 39. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAInfluenza sociale-L’influenza è generare percezioni/pensieri/azioni/comportamenti attraverso fiduciae reputazione nella propria rete sociale,creando un effetto a catena capace di diffonderepercezioni/pensieri/azioni/comportamenti in altrereti.
  40. 40. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAModello dell’influenza-1 Padroneggiare l’agenda 2 Convocare3 Interessare 4 Abbreviare5 Legittimare 6 Inferire7 Credibilizzare 8 Facilitare9 Mollare la presa
  41. 41. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAPilastri dell’influenza-1 Reach 2 Credibilità3 Rilevanza e amplificazione 4 Fiducia5 Relazioni di prossimità 6 Salienza7 Competenza 8 Stile9 Pertinenza del contesto 10 Fedeltà narrativa
  42. 42. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAImaginificazione-Gli individui sono portati a valutare attentamentei contenuti di un messaggio quando esso è rilevanteper i loro interessi. Gli individui meno interessatial contenuto specifico del messaggiotenderanno a valutarne la “cornice”: elementicome la credibilità della fonte, la piacevolezzadel comunicatore, gli aspetti stilistici o relativial confezionamento dell’informazione.
  43. 43. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAI neuroni a specchio-Se le narrazioni nella reti sociali sono veicolatedai nodi più connessi, così il legame neurale,ovvero i link tra neuroni, assume una importanzafondamentale per la struttura temporaledella narrazione. I neuroni specchio , permettendodi capire le emozioni e gli stati d’animo altrui,costituiscono la base biologica dell’empatia,e probabilmente anche del senso morale.
  44. 44. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICAFuturo anteriore-Isolare e disegnare emozioni con le neuroscienze,diffonderle viralmente tramite memi, sospintidagli immaginari e dal sentimento creatidagli influencer, che sfruttano assunzioni, stereotipie luoghi comuni collettivi: è questo il futuro dellacomunicazione politica.
  45. 45. ISIA – URBINO 2013 > COMUNICAZIONE POLITICA IMAGINIFICALo slogan resta il fondamento,ma ormai non riesce più a radicarsinella memoria collettivase non viene lanciato dalla reazionea catena dello storytelling.Jacques Séguéla

×