Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Pensiero laterale, cosa è e come usarlo (nel privato e in azienda)

1,576 views

Published on

Che cosa è il pensiero laterale e cosa è la creatività?
Ma soprattutto come questo può essere utilizzato nella vita privata e in quella lavorativa?

In questa presentazione (fatta a porte chiuse per un cliente) ho portato un po' di esempi concreti di come allenare il pensiero laterale e far dell'approccio non convenzionale qualcosa di sistematico.

Non è vero che la creatività è roba per creativi. Possiamo allenare questa competenza e stimolare parti diverse del cervello (con piccole o grandi attività) che ci portano a ragionare in maniera alternativa rispetto ai problemi di tutti i giorni.

Published in: Leadership & Management
  • Login to see the comments

Pensiero laterale, cosa è e come usarlo (nel privato e in azienda)

  1. 1. una storia
  2. 2. takeru kobayashi
  3. 3. un problema alla volta
  4. 4. è facile usare il pensiero laterale se sai come farlo raffaele gaito
  5. 5. la teoria
  6. 6. creatività
  7. 7. “processo laterale divergente rispetto al normale - treccani processo logico astratto”
  8. 8. “la creatività è come il porno, la riconosci quando la vedi” - r. jung
  9. 9. pensiero laterale
  10. 10. “metodo di ragionamento che ha a che fare con - e. debono i concetti e la percezione”
  11. 11. “quando giri intorno a un problema e lo affronti - s. snow da un angolo diverso”
  12. 12. ottenere 8 fette con 3 tagli
  13. 13. taglio 1
  14. 14. taglio 2
  15. 15. taglio 3 6 fette :(
  16. 16. taglio 3 7 fette :(
  17. 17. “quando giri intorno a un problema e lo affronti - s. snow da un angolo diverso”
  18. 18. taglio 3 8 fette :)
  19. 19. “la creatività è roba per creativi”
  20. 20. ca**ata!
  21. 21. azione connessione deviazione creatività - j. theodor
  22. 22. azione
  23. 23. la quantità conta
  24. 24. la provocazione come strumento
  25. 25. divide et impera
  26. 26. una storia
  27. 27. squadra di ciclismo inglese
  28. 28. tanti piccoli problemi
  29. 29. creare abitudini
  30. 30. connessione
  31. 31. “l’innovazione nasce nelle intersezioni” - e. wapnick
  32. 32. i legami come stimolo
  33. 33. deviazione
  34. 34. porsi più domande
  35. 35. sfidare le assunzioni
  36. 36. una storia
  37. 37. dick fosbury
  38. 38. perché no
  39. 39. sospendere il giudizio
  40. 40. “un problema non può essere risolto allo stesso livello - a. einstein di conoscenza che l’ha creato”
  41. 41. ostacoli
  42. 42. tempo dubbi procrastinazione distrazioni
  43. 43. la pratica
  44. 44. cosa fare come persona
  45. 45. frequentare dei workshop
  46. 46. guardare, leggere, ascoltare cose poco familiari
  47. 47. chiedere ai bambini
  48. 48. fare una passeggiata (o una doccia)
  49. 49. tenere un diario creativo
  50. 50. cambiare la routine
  51. 51. accogliere gli imprevisti
  52. 52. cosa fare come azienda
  53. 53. studiare le altre industrie
  54. 54. una storia
  55. 55. ospedale di londra
  56. 56. soluzione nella formula 1
  57. 57. alimentare la sperimentazione
  58. 58. coltivare la multidisciplinarità
  59. 59. organizzare attività non convenzionali
  60. 60. creare delle sandbox
  61. 61. sfruttare il brainstorming creativo
  62. 62. privilegiare le soft skill
  63. 63. incentivare la cultura del rischio
  64. 64. una storia
  65. 65. aeroporto di houston
  66. 66. problema aggirato
  67. 67. “non pensare fuori dallo schema, pensa come se non ci fosse - anonimo nessuno schema”
  68. 68. grazie dell’attenzione!

×