Drupal Day 2011 - Drupal: stand alone VS integrazione con altri software

976 views

Published on

Talk di Paolo Gasperi e Marco Tomazzoni

Quando si progettano soluzioni complesse basate su Drupal una delle scelte principali consiste nella decisione tra la scrittura di un modulo dedicato oppure l'utilizzo coordinato di altre soluzioni OSS.
I case studies presentati rappresentano tre approcci nella soluzione di esigenze diverse sempre nell'ambito di soluzioni per la PA.
Il primo (www.gilcoop.org) comprende la creazione di un modulo dedicato.
Il secondo (www.familyaudit.org) comprende la scrittura di moduli di interfaccia ad altre soluzioni OSS
Il terzo www.salornobiblio.it si basa sulla scrittura di un modulo rilasciato alla comunity.
L'analisi tra le soluzioni presentate sarà fatta mettendo a confronto le soluzioni tecniche e le tecniche di progetto (analisi classica vs. progettazione agile) con i risultati ottenuti e le problematiche affrontate.
Verrà fatta inoltre una riflessione sugli aspetti di gestione dei progetti con soluzioni diverse da parte della pubblica amministrazione.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
976
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
117
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Drupal Day 2011 - Drupal: stand alone VS integrazione con altri software

  1. 1. Drupal: stand alone vs.integrazione con altri software.Paolo GasperiMarco Tomazzoni
  2. 2. Il panorama delle metodologie di sviluppo software appare sempre piùarticolato...
  3. 3. Progetti basati su DrupalCome si ridefnisce la matrice delle metodologie di sviluppo software quando lacostante è lo “strumento” Drupal?Tre differenti progetti come casi di studio:- Gestione delle cooperative sociali- Gestione delle procedure del modello Family Audit- Gestione delle biblioteche digitaliLanalisi verrà condotta attraverso la defnizione delle caratteristiche del team disviluppo e dei vincoli di progetto.
  4. 4. Modulo dedicato: il caso gilcoop.orgLe specifiche- Team di sviluppoLiberi professionisti, dipendenti di strutture pubbliche ed responsabili di cooperativesociali, programmatori e “drupaler”.- Requisiti legislativiLegislazione della Provincia Autonoma di Bolzano.- Requisiti funzionaliSpecifci legati alla organizzazione della Provincia Autonoma di Bolzano, defnizionepuntuale dei requisiti con documentazione.
  5. 5. Modulo dedicato: il caso gilcoop.orgLa realizzazione- Drupal come base per i servizi essenziali (gestioneutenti, news, ecc.)- Utilizzo minimale di moduli standard (CCK,Internazionalizzazione, Views)- Due moduli ad hoc: uno per tutte le funzioni di gestione dei report, uno per lagestione dellanalisi dati- Generazione report PDF con libreria tcpdf
  6. 6. Interfaccia con altri SW: il caso familyaudit.it- Team di sviluppoDipendenti di strutture pubbliche, “drupaler”.- Requisiti legislativiLegislazione nazionale, regole del processo Audit.Provincia Autonoma di Trento delibera n 1492/2005 “Linee guida in materia diinteroperabilità dei sistemi informatici e di software Open Source”- Requisiti funzionaliRequisiti defniti solo per la parte della gestione fusso documentale e non dellinteroprocesso.
  7. 7. Interfaccia con altri SW: il caso familyaudit.itLa realizzazione- Sito Drupal multi-installazione (database separati)- Uso il più possibile di moduli esistenti- utilizzo di due SW esterni (modifcati): Collabtive e Osticket- Scrittura di moduli per linterfaccia con SW esterni- Modulo per creazione report PDF da Collabtive
  8. 8. Modulo rilasciato: il caso salornobib.it- Team di sviluppoBibliotecari, “drupaler”.- Requisiti legislativiRecommendation on Digitisation and Digital Preservation (2006, 2011)Programma innovazione Provincia Autonoma di Bolzano.- Requisiti funzionaliStandard di catalogazione internazionale Dublin Core
  9. 9. Modulo rilasciato: il caso salornobiblio.itLa realizzazione- Uso limitato di moduli già esistenti- Creazione di un unico modulo comprendente tutte lefunzioni desiderate- Rilascio modulo
  10. 10. ConclusioneDrupal e metodologie di sviluppo?Come nella famosa “caffettiera del masochista”gli errori spesso non sono nello strumento manella progettazione!Immagine CC da www.fickr.com/photos/pio1976/
  11. 11. Paolo GasperiLink: www.loogut.eu Marco Tomazzoni Link: www.soffix.com

×