Successfully reported this slideshow.

Michele Emiliano, Facebook e l'operazione-fannulloni

2,194 views

Published on

La case history di Michele Emiliano, "il sindaco di Facebook", salito agli onori delle cronache per il suo uso dei social media, che amministra in prima persona.

(slideshow presentato il 28 febbraio 2011 a Forlì, seminario "Giornalismo e politica", corso di Laurea Magistrale in "Mass Media e politica", Università di Bologna.

  • Be the first to comment

Michele Emiliano, Facebook e l'operazione-fannulloni

  1. 1. Strategia di comunicazione Gianni Florido e la Provincia di Taranto Michele Emiliano, Facebook e l’operazione-fannulloni Guidare il processo di cambiamento sociale e la presa di decisione nelle amministrazioni attraverso i social media Forlì, 28 febbraio 2011 Seminario “Giornalismo e politica” Corso di Laurea Magistrale in Mass Media e politica Dino Amenduni, Proforma
  2. 2. Chi parla? Mi chiamo Dino Amenduni Ho 27 anni, sono laureato in psicologia del lavoro (triennale), della comunicazione (specialistica) e ho un master in marketing Sono il responsabile dei nuovi media e consulente per la comunicazione politica a Proforma, agenzia di comunicazione di Bari, mia città natale, dove ho sempre studiato e lavorato e dove vivo tuttora
  3. 3. Chi parla? Sono il coordinatore dello staff social media di Nichi Vendola ( Link alla pagina FB di Nichi ) Sono stato coordinatore di EmiLab , staff di 150 volontari under30 a supporto di Michele Emiliano, sindaco di Bari, (PD, Amministrative 2009) ( link alla pagina FB di Emiliano ) Nel poco tempo libero che mi rimane sono giornalista musicale, e blogger sul Fatto Quotidiano ( link al blog ) e tra i responsabili di Quink, collettivo di satira ( link alla pagina FB )
  4. 4. Di che si parla? Michele Emiliano, il “sindaco di Facebook” e la sua case history: l’operazione fannulloni Condizioni perché i social media diventino uno strumento di miglioramento quantitativo e qualitativo delle decisioni nelle politiche pubbliche Verso modelli di governance 2.0 delle grandi città
  5. 5. Temi Come e perché le strategie di Emiliano lo hanno reso un opinion leader nazionale ? Come e perché Emiliano è ritenuto un innovatore nella comunicazione sui nuovi media ? Perché i social media offrono vantaggi in politica , qualsiasi sia la strategia di utilizzo?
  6. 6. Michele Emiliano Prendersi cura della città via Facebook: una case-history
  7. 7. Emiliano, il sindaco di Facebook Michele Emiliano è sindaco di Bari , capoluogo della Puglia (350mila abitanti) dal 2004 . È stato segretario regionale del PD (2007-2009) e ora ne è Presidente La sua rielezione, nel 2009, ha visto in EmiLab , gruppo di 150 volontari under-30 a supporto della sua candidatura, uno dei suoi principali punti di forza EmiLab nasce come gruppo specialistico che doveva occuparsi della gestione dei social media e del monitoraggio dell’avversario, poi diventa molto più centrale e gestisce processi complessi di campagna elettorale , che però risulterà essere comunque caratterizzata da una fortissima rilevanza del web
  8. 8. Emiliano, il sindaco di Facebook Michele Emiliano – fanpage Facebook ( http://www.facebook.com/micheleemiliano )
  9. 9. Emiliano, il sindaco di Facebook Al momento della sua elezione , nel giugno 2009, Emiliano è il sindaco in Italia con più supporter su Facebook (ora è terzo, dietro De Luca e Renzi) Da settembre 2010 gestisce la pagina Facebook in prima persona : lo staff lo supporta solo nell’ordinaria amministrazione, nel reperimento di fonti o contenuti multimediali, o quando è impegnato in altre attività L’amore sboccia durante la Fiera del Levante 2010: durante la preparazione del discorso di inaugurazione, il sindaco chiede consigli e suggerimenti ai suoi sostenitori, che rispondono nel cuore della notte. L’inizio e la fine del suo discorso sono stati scritti integralmente da sostenitori
  10. 10. Emiliano, il sindaco di Facebook Emiliano scrive su FB (prima di celebrarlo pubblicamente) il discorso inaugurale alla Fiera del Levante 2010
  11. 11. Cosa fa Emiliano con Facebook <ul><li>Il suo stile di gestione della pagina lo ha reso immediatamente molto popolare tra i cittadini e tra gli addetti ai lavori. Queste sono alcune attività da lui svolte: </li></ul><ul><li>Liveblogging dei consigli comunali (con commenti sui discorsi dei consiglieri e risposte ai cittadini); </li></ul><ul><li>Commenti politici , in particolare sul Partito Democratico; </li></ul><ul><li>Commenti su temi nazionali, condivisione di sentimenti personali o su eventi significativi in città; </li></ul><ul><li>Risposte ai cittadini che gli scrivono sulla bacheca </li></ul><ul><li>Pubblicazione della sua agenda ; </li></ul><ul><li>Realizzazione e caricamento di video e foto fatte da lui; </li></ul><ul><li>Condivisione di contenuti suggeriti dai cittadini </li></ul>
  12. 12. Emiliano, la giornata su Facebook Emiliano pubblica online un video da lui realizzato in cui porta due anziani signori al Teatro Petruzzelli, che non avevano mai visto dopo la ricostruzione
  13. 13. Emiliano, la giornata su Facebook Emiliano festeggia per il pareggio della squadra di calcio del Bari
  14. 14. Emiliano, la giornata su Facebook Emiliano commenta la vittoria di Roberto Vecchioni a Sanremo
  15. 15. Emiliano, la giornata su Facebook Emiliano chiede un parere sulla sua apparizione televisiva a “Le invasioni barbariche”, su La7
  16. 16. Emiliano e Facebook: le polemiche <ul><li>Lo stile di gestione di Facebook ha polarizzato le valutazioni sulla comunicazione di Emiliano, e dunque su di lui. I punti più controversi: </li></ul><ul><li>Il tono e il linguaggio , estremamente informali; </li></ul><ul><li>L’ assenza di diplomazia (scrive tutto quello che pensa); </li></ul><ul><li>La scelta di utilizzare FB per prese di posizione forti, talvolta provocatorie , che scatenano reazioni di tutti i tipi (anche violente e poco costruttive) da parte dei cittadini; </li></ul><ul><li>L’uso di FB per comunicare le sue idee e intenzioni amministrative anticipando la stampa (che sempre più spesso cita la fanpage come fonte informativa); </li></ul><ul><li>L’uso di Facebook per condurre campagne di educazione civica e per dare voce ed evidenza a lamentele dei cittadini </li></ul>
  17. 17. Emiliano e i “fannulloni” Il momento di massima esposizione mediatica della fanpage di Emiliano giunge quando il sindaco di Bari pubblica questa foto, pubblicata da un cittadino, in cui tre dipendenti dell’AMIU (azienda municipalizzata per l’igiene urbana) chiacchierano durante l’orario di lavoro
  18. 18. Emiliano e i “fannulloni” Emiliano ripubblica la foto e la commenta, dando il via a giorni di dibattiti, polemiche, commenti e repliche
  19. 19. Emiliano e i “fannulloni” – reazioni dei media e dell’opinione pubblica La notizia è riportata da tutti i principali telegiornali nazionali Emiliano è intervistato da testate, radio e tv locali e nazionali Giornalisti, editorialisti e blogger parlano per giorni dell’operazione fannulloni dividendosi tra entusiasti e contrari Sindacati, dipendenti pubblici e un pezzo consistente del suo elettorato (di sinistra, in particolare) lo critica per questi metodi, definiti sommari e delatori La federazione locale della CGIL chiede a Emiliano la chiusura della pagina Facebook
  20. 20. Emiliano e i fannulloni – effetti immediati su Facebook I cittadini pubblicano sistematicamente foto e video che dimostrano comportamenti non professionali o situazioni di degrado in varie parti della città Allo stesso tempo, altri cittadini elogiano i comportamenti virtuosi di dipendenti pubblici , e Emiliano rilancia queste testimonianze L’AMIU (in particolare il suo direttore generale) ha iniziato a comunicare con i propri cittadini via Facebook Emiliano non ha chiuso la sua pagina Facebook né ha cambiato atteggiamento : continua a confrontarsi quotidianamente con i cittadini e con i giornalisti sulle sue decisioni amministrative e i suoi convincimenti politici
  21. 21. Emiliano e i “fannulloni” - le reazioni La replica alla CGIL
  22. 22. Emiliano e i “fannulloni” – le reazioni Elogio ai lavoratori pubblici virtuosi (su suggerimento di un utente)
  23. 23. Emiliano e i “fannulloni” – le reazioni Emiliano scrive una nota su Facebook (e non un comunicato) rivolgendosi a due poliziotti che gli avevano manifestato perplessità sulla strategia comunicativa
  24. 24. Emiliano e i “fannulloni” – le reazioni Emiliano pubblica un video di Youtube realizzato da un cittadino che illustra come la polizia abbia esercitato un abuso di potere, riservando trenta posti auto durante la celebrazione di un matrimonio di un vigile urbano
  25. 25. Emiliano e i “fannulloni” – le reazioni Emiliano pubblica la foto di un cittadino che testimonia come un auto della polizia sia parcheggiata in modo irregolare, bloccando il traffico
  26. 26. Emiliano e i fannulloni – punti di forza Crescita improvvisa e sostenuta del numero dei sostenitori su Facebook Popolarità nazionale Interazione sincera e sistematica tra sindaco e cittadini Crescita della percezione di autorevolezza , autorità e rappresentatività da parte del potere pubblico nei confronti della cittadinanza
  27. 27. Emiliano e i fannulloni – punti di debolezza Questo metodo , così com’è, non è scientifico . Dipende infatti dalla volontà (variabile) dei cittadini di condividere informazioni e dalla disponibilità di tempo ed energia del sindaco Un utilizzo distorto dell’intuizione di Emiliano potrebbe incitare i cittadini a utilizzare la fanpage di un sindaco di una grande città, e frequentata dall’intera comunità, per atti di delazione Emiliano è il sindaco, dunque è il principale responsabile dei comportamenti inadeguati che lui denuncia , soprattutto perché le municipalizzate sono guidate da dirigenti scelti politicamente
  28. 28. Emiliano e i fannulloni – opportunità <ul><li>Il metodo potrebbe diventare scientifico, e dunque difficilmente contestabile , se: </li></ul><ul><li>il sistema sarà gestito da una struttura interna del Comune (con un’interfaccia sui social media) e non direttamente dal sindaco; </li></ul><ul><li>il sindaco incinterà alla denuncia degli effetti di comportamenti irregolari o dello scarso impegno sul lavoro : ad esempio, fotografando la sporcizia eccessiva e non foto che potrebbero generare malintesi se estratte da un contesto non chiaro; </li></ul><ul><li>verificando internamente chi sono i responsabili, notificando loro un comportamento inadeguato e denunciando pubblicamente la reiterazione dello stesso </li></ul><ul><li>Questa struttura ovviamente ha un costo, ma l’investimento sarebbe certamente ammortizzato dal risparmio economico e sociale dovuto al miglioramento del sistema di controllo </li></ul>
  29. 29. Emiliano e i fannulloni – minacce Il sistema attuale potrebbe generare un sentimento di preoccupazione costante da parte dei dipendenti pubblici all’idea di essere fotografati in qualsiasi momento, anche in assenza di comportamenti certamente irregolari Non c’è nessun sistema di verifica che l’uso delle segnalazioni non abbia un interesse personale di chi lo fa: come si può avere la certezza che un cittadino denuncia qualcuno e che non abbia mai graziato qualcun altro ? L’opposizione al Comune di Bari potrebbe utilizzare i contenuti pubblicati dagli utenti sulla fanpage di Emiliano per aggredire politicamente il sindaco , soprattutto quando denunciano mancanze dell’Amministrazione Comunale o i problemi restano irrisolti.
  30. 30. Emiliano e i fannulloni – effetti su Facebook Tasso di incremento delle pagine Facebook nel mese di gennaio 2011, nel periodo dell’operazione mediatica (fonte: Baroncelli.eu – link al sito ) Emiliano, sebbene sia “solo” il sindaco di una città, è terzo in Italia per numero di nuovi sostenitori acquisiti. Solo Vendola e Berlusconi hanno saputo fare meglio
  31. 31. Emiliano e i “fannulloni” – effetti di medio periodo Un sondaggio pubblicato a fine 2011 posiziona Emiliano al settimo posto tra i sindaci più amati in Italia nel 2010 . Un anno fa Emiliano era 23imo. Al primo posto c’è Matteo Renzi, sindaco di Firenze: anche lui usa Facebook in prima persona. Sono indizi del crescente peso dei social media nel consolidamento del consenso
  32. 32. Grazie! Un grande abbraccio Dino Amenduni Facebook: http://www.facebook.com/dinoamenduni Twitter: http://www.twitter.com/doonie LinkedIn: http://www.linkedin.com/dinoamenduni Slideshare: http://www.slideshare.net/doonie (here you can find this slideshow) Proforma Site: http://www.proformaweb.it Facebook: http://www.facebook.com/proformaweb Twitter: http://www.twitter.com/proformaweb Youtube: http://www.youtube.com/proformaweb

×