Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

East40 pp 37 40 ita web

1,703 views

Published on

articolo apparso sulla rivista East 40

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

East40 pp 37 40 ita web

  1. 1. Risvegli DOSSIERUna risatavi seppelliràdi Donatella Della RattaMentre nelle piazze siriane prosegue la protesta,spesso soffocata nel sangue della repressione,molti giovani creativi mettono alla berlina il pote-re con video e messaggi dissacranti, efficace formadi resistenza non violenta. iccioni che si azzuffano per il controllo dei cieli bluP di Damasco mentre una canzone dai toni rock e iro-nici intona “se solo mi facessero diventare presidente del-la repubblica!”: dura meno di due minuti un piccolo vi-deo (http://vimeo.com/33769894) del collettivo AbouNaddara (www.abounaddara.com), eppure la dice lunga. SIRIAA partire già dal titolo, Ana w bess (‘Io e basta’), le imma-gini della battaglia nei cieli della capitale siriana sugge-riscono subito il contesto della rivolta iniziata lo scorso15 marzo. La rivolta ha generato numerose speculazioni AREA 185.180 km2di natura geopolitica: una guerra civile interna fra la mag- POPOLAZIONE 22.517.750gioranza sunnita e le minoranze guidate dagli alawiti di ETÀ MEDIA 21,9 anniAssad, un possibile quanto improbabile intervento Nato, RELIGIONE Musulmani sunniti 74%la permanenza al potere del presidente nonostante la san- musulmani altri (alawiti, etc) 16%, cristiani 10%guinosa repressione. FORMA DI GOVERNO Repubblica con regime autoritario Ma ciò che appare evidente è che dal 15 marzo scorso SUFFRAGIO Universale (18 anni)le piazze della Siria si popolano di manifestanti inneg- CAPO DI STATO Bashar Al Assad (luglio 2000)gianti a “libertà e basta!”, le piazze virtuali di internet si CAPO DI GOVERNO Adil Safr (aprile 2011)affollano giorno dopo giorno di creatività user generated PIL (nominale) $ 56,5 mld (stima 2011)(‘generata dal basso’) che sfida quel “Bashar e basta!” in- INFLAZIONE 3,9 % (stima 2011)tonato nelle manifestazioni a favore del presidente As-sad. Il pluralismo invocato dalla rivolta siriana non si tra-numero 40 . febbraio 2012 37
  2. 2. Risvegli DOSSIERduce soltanto nella richiesta di rompere il monopolio del vernativi, come “infiltrati” o “cospirazione”, vengono pando il titolo a Ben Ali e Mubarak. È precisamente que- Indicatori politici Political Risk & Country Analysis - UniCreditpartito Baath nella vita politica del Paese o in quella di decontestualizzate con l’utilizzo di immagini e musica sta capacità di mescolare personaggi ed eventi reali contenere libere elezioni, ma già si dispiega nella moltipli- che ne contraddicono i significati e ne svelano la vuota 100 contenuti di altri formati televisivi, condendo il tutto con 90 massimocazione creativa dei punti di vista, ampiamente in atto ripetitività. L`effetto finale è spiazzante, come nel video uno sferzante umorismo dark, rischioa ‘garantire82 successo di ilsulla Rete. in cui un tassista parte alla ricerca della “strada siriana” Top goon, già notato da media internazionali come la Cbs L’incredibile esplosione di creativita dal basso è il mar- – quella maggioranza che secondo il regime avrebbe scel- 57 e l’L.A. Times. In un altro dissacrante episodio, Bishu ri-chio distintivo della rivolta siriana rispetto agli altri mo- to di non unirsi ai manifestanti – per poi trovarla, impol- ceve la visita di suo padre Hafez50 dall’inferno, e i compli- Stabilità politicati della Primavere arabe, forse perché più sorprendente. verata, in una strada qualsiasi di Damasco e realizzare menti per essere riuscito a tenersi al passo con la sua re- Efficacia governativa SicurezzaIn quest’ultimo decennio, mentre Paesi come l’Egitto che è ogni singolo siriano a formare l’opinione pubblica putazione sanguinaria (nel 1982 Assad padre sradicò una Valori di riferimento: minimoesplodevano nella creazione di blog, video, animazioni, e a essere chiamato a muoversi, invece di aspettare che rischio primo rivolta dei Fratelli musulmani in Siria, uccidendo un nu- ultimoPaese Norvegia Paese Somaliacinema indipendente, la Siria sembrava addormentata altri si muovano. mero inverificabile di siriani). 0nel sonno pesante del monopolio sull’espressione crea- Ogni venerdì – in omaggio ai manifestanti che all’ini- Corruzione Indipendenza Qualitàtiva. Uno scenario fatto di media governativi, stampa di zio della rivolta scendevano in piazza nel giorno della o sterminio dell’82 è un tabù nei media siriani (e ara- della burocrazia della giustiziaregime, cinema di qualità, ma praticamente sottoprodot- preghiera islamica, unica occasione di ritrovo pubblico L 129 109 bi), e mai si era visto qualcuno affrontarlo in toni co- minimo rischio 3 massimo rischioto e soffocato dal successo commerciale e di pubblico consentito dal potere – i giovani di Abou Naddara distri- sì dissacranti. su 183 paesi su 142 paesidelle musalsalat, le serie televisive, unica vera novità buiscono un nuovo video sul loro canale Vimeo. Come «L’ironia abbatterà la dittatura», dice Jamil, sopranno- International, Global Peace Index Eiu, Onu, Wb, Wef, Heritage Foundation, Transparencydella produzione audiovisiva siriana, eppure mai com- loro, anche un altro gruppo di artisti siriani, Masasit Ma- me del regista della serie. «È l’unica cosa che ci resta. Lapletamente libere fino al punto di poter mettere in di- ti (http://www.youtube.com/MasasitMati), carica ogni sola cosa inaspettata rispetto alla violenza che il regimescussione l’ideologia del potere sulla narrazione delle settimana sul suo canale internet una nuova puntata di usa contro i manifestanti. Noi artisti rispondiamo conproblematiche sociali del Paese. Top goon: Diaries of a little dictator, una serie di colora- l’ironia, così come i manifestanti per strada stanno ri- Oggi la narrazione unica è messa in discussione da pic- te marionette il cui protagonista è Bishu, dittatore anno- spondendo con canti e balli, nonostante le pallottole e ilcoli film come Ana w bess e da tutta la produzione del iato e sanguinario dai tratti somatici molto simili a quel- sangue».collettivo dei cineasti di Abou Naddara, attivo a Dama- li del presidente Assad. Le campagne di disobbedienza civile stanno riscuoten-sco dal novembre 2010. Uno stile che prende spunto da Lo vediamo in azione in un quiz televisivo, parodia del do un certo successo in Siria, in un buio mediatico com-slogan usati dal regime per screditare la rivolta: è così che famoso format Chi vuole vincere un milione?, dove con- pleto. Mentre la stampa internazionale si concentra sulparole d’ordine ripetute quotidanamente dai media go- corre per “uccidere un milione” di manifestanti, strap- numero dei morti, sui video di violenze e abusi, sulla re- Indicatori politici Political Risk & Country Analysis - UniCredit Indicatori sociali Business Environment TURCHIA 1° Norvegia 100 1° Rwanda Disordini sociali Facilità nel massimo 90 1° Finlandia concludere affari minimo massimo rischio 82 rischio 4 rischio 1° Svizzera 134 Al-Hasakah 1° Islanda 57 su 183 paesi Aleppo Ar Raqqah 91 Popolazione in carcere (1° Singapore, 183° Chad) Lago 50 molto molto Latakia Assad Stabilità politica basso 1 alto Mar Dayr az Zawr Efficacia governativa 119 Competitività Mediterraneo Hamah (ogni 100.000 abitanti) Sicurezza globale SIRIA Eufrate Valori di riferimento: Hilms minimo 110 Distribuzione Tasso di 98 primo Paese Norvegia rischio 124 della ricchezza alfabetizzazione Tadmur 0 ultimo Paese Somalia 173 (indice Gini) su 142 paesi LIBANO (1° Svizzera, 142° Chad) 187° Congo 178° Eritrea 135° Yemen 187° Qatar 142° Haiti 35,8 90% Corruzione Indipendenza Qualità DAMASCO IRAQ della giustizia della burocrazia 1° Seyshelles (19) Libertà economica Al Qunaytirah minimo massimo Sviluppo umano % di seggi Ultimo Comore (64,3) 129 109 rischio 3 rischio occupati da donne 139 ISRAELE As Suwayda Libertà di stampa nei Parlamenti nazionali Saldo migratorio (netto) Utenti di internet su 183 paesi su 142 paesi su 179 paesi GIORDANIA 50 100 km 0 Eiu, Onu, Wb, Wef, Heritage Foundation, Transparency International, Global Peace Index Disparità di genere Fuga di cervelli -55.877 4,2 milioni (1° Hong Kong, 179° Corea del Nord) 5038 0 100 km east . europe and asia strategies numero 40 . febbraio 2012 39
  3. 3. sistenza siriana che si sarebbe armata o sugli ultimi at-tentati che hanno ferito Damasco, i siriani stanno raffi-nando le tecniche di resistenza creativa. Un video delcollettivo Freedomdays spiega che la disobbedienza ci-vile è una battaglia paziente, quotidiana, che porta a ri-sultati di lungo periodo e mira al cambiamento della so-cietà, non soltanto del regime. Mentre i media internazionali si aspettano colpi di Sta-to, lotte armate, o un miracolo che faccia scendere inpiazza moltitudini di cittadini a Damasco e Aleppo, i si-riani pazientemente lavorano ad azioni lente e pacifichedi rivolta, come lo sciopero generale karama (‘dignità’)indetto nel dicembre scorso, la pubblicazione di giorna-li clandestini come Souriatna (‘La nostra Siria’), distri-buiti di nascosto sotto le porte delle abitazioni, gli sloganinneggianti alla lotta e alla pazienza scritti sui muri, suimarciapiedi, i sit-in nelle case filmati e distribuiti su You-Tube, la pioggia di palline con la scritta hurrya (‘libertà’)giù dal monte Qassion verso le case della capitale, o ilflash mob di gente tutta vestita di bianco che marcia si-lenziosa nel quartiere centrali di Arnous. Ci sono veri epropri collettivi di giovani che organizzano la resisten-za civile e creativa: come NoPhotoZone, che si occupa dimedia e diritti umani, e produce un kit video di emer-genza, diffuso via cellulare, per spiegare a chi non ha in-ternet come comportarsi in caso di pericolo durante unamanifestazione. «La disobbedienza civile è una forma di creatività eserve a destabilizzare i regimi autoritari in modo pacifi-co», dice un membro di NoPhotoZone. La costruzione producendo la stessa mano alzata usata dalla comunica-della “verità” ufficiale viene smontata dagli attivisti crea- zione di regime: “Io non sono indiano!”. Come per dire:tivi e rovesciata, mentre il popolo si riappropria della co- siamo tutti siriani e sappiamo bene cosa vuol dire “leg-municazione unidirezionale del regime e la rispedisce ge”. Chi definisce cos’è la libertà? Nella comunicazioneindietro al mittente. I cartelloni pubblicitari “Io sto dal- di regime è evidente che una parte sola è autorizzata ala parte della legge”, che hanno popolato le strade di Da- tracciare i limiti dei significati delle cose.masco in tutta la prima fase della rivolta, sono un ottimo Persino nelle apparizioni televisive del presidente As-esempio di questa tendenza. Il cittadino siriano in giro sad, dall’inizio della rivolta in poi, non vi è traccia alcu-per le strade della capitale si vedeva sovrastato da cartel- na delle altre parti, cioè di quella pluralità di cittadini dili colorati, con una mano alzata e lo slogan “Io sto dalla cui si compone il mosaico sociale e religioso siriano. Ilparte della legge”. discorso è sempre diretto dal potere ad altri poteri (il par- Fino a che su internet non sono apparse le risposte al- lamento, il governo, i religiosi, i media), mai alla cittadi-la comunicazione di regime: “Io sto con la Siria”, perché nanza. La rivolta siriana ha rotto questa catena di unidi-“le mie richieste sono le tue richieste” o perché “il miofuturo è il tuo futuro”. Una delle più spiritose diceva, ri- rezionalità comunicativa e fatto esplodere universi nar- rativi alternativi. .40 east . europe and asia strategies

×