antincendio boschivo a scuola

1,418 views

Published on

attività didiattica finalizzata alle scuole medie inferiori del Comune di Viareggio. Il corso di 2 ore prevede anche la presa visione dei mezzi e attrezzature utilizzate per l'attività antincendio boschivo.

1 Comment
1 Like
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
1,418
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
10
Actions
Shares
0
Downloads
45
Comments
1
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

antincendio boschivo a scuola

  1. 1. Comune di Viareggio Struttura di Protezione Civile Dr. Giuliano Pardini – PROTEZIONE CIVILE COMUNALE 0584/966211 – ggpardini@comune.viareggio.lu.it Torre del Lago, 18 aprile 2009 AL FUOCO! AL FUOCO! Salviamo i nostri boschi
  2. 2. Per conoscere il problema <ul><li>In Italia i boschi sono 9.800.000 ettari, pari a circa il 32% della superficie nazionale. Negli ultimi 20 anni gli incendi hanno distrutto circa 1.100.000 ettari di superficie boscata: un'estensione superiore a quella dell'Abruzzo! </li></ul>
  3. 3. VIAREGGIO <ul><li>Il territorio comunale è 32 kmq </li></ul><ul><li>Le pinete sono circa 7 kmq (1/3 del territorio) </li></ul><ul><li>Le pinete: 5 kmq Parco naturale </li></ul><ul><li>Le pinete hanno circa 200 anni di vita </li></ul>
  4. 4. Il bosco che sale <ul><li>Da 0 a 500 (pioppo, pino, ontano, leccio) </li></ul><ul><li>Fino a 1.000 (castagno, carpino, quercia) </li></ul><ul><li>Fino a 1.500 (abete, faggio, betulla) </li></ul><ul><li>Fino a 2.000 (pino cembro, larice, abete r.) </li></ul><ul><li>Oltre 2.000 solo pascoli </li></ul>
  5. 5. LE FUNZIONI DEL BOSCO <ul><li>ANTI EROSIONE </li></ul><ul><li>EVITARE SCIAGURE </li></ul><ul><li>ANTI RUMORE </li></ul><ul><li>HABITATH NATURALE </li></ul><ul><li>INFLUENZA IL CLIMA </li></ul><ul><li>ARRICCHISCE IL SUOLO </li></ul><ul><li>TURISTICA </li></ul>
  6. 6. DIVIETO DI EDIFICARE LEGGE QUADRO 353/2000 <ul><li>Nelle zone boscate e nei pascoli incendiati la legge quadro prevede: </li></ul><ul><li>Il divieto di modifica della destinazione d’uso per 15 anni </li></ul><ul><li>Per 10 anni in tali zone sono vietati pascolo e caccia </li></ul>
  7. 7. Le norme penali <ul><li>RECLUSIONE DA 4 A 10 ANNI </li></ul>
  8. 8. PERCHE’ BRUCIA <ul><li>Cause naturali </li></ul><ul><li>Fulmini/eruzioni vulcaniche </li></ul><ul><li>Cause colpose </li></ul><ul><li>Mozziconi di sigarette o fiammiferi lungo la rete viaria, in aree di campagna ecc. </li></ul><ul><li>bruciature di stoppie, attività ricreative e turistiche, uso di apparecchi e motore ecc. </li></ul>
  9. 9. PERCHE’ BRUCIA <ul><li>Cause dolose </li></ul><ul><li>Piromani, interessi patrimoniali, guerre di vicinato. </li></ul>
  10. 10. TOSCANA cause degli incendi
  11. 11. IL TRIANGOLO DEL FUOCO OSSIGENO TEMPERATURA COMBUSTIBILE
  12. 12. ..E SE CAPITA A ME?.....
  13. 13. RICORDA <ul><li>QUALSIASI INCENDIO E’ SEMPRE UN GRAVE, GRAVISSIMO PERICOLO!! </li></ul><ul><li>SE VAI A PASSEGGIO NEL BOSCO INFORMA I GENITORI </li></ul><ul><li>SE VEDI DEL FUOCO O SOLO FUMO CHIAMA SUBITO IL 115 </li></ul><ul><li>RIMANI O VAI SU UNA STRADA </li></ul>
  14. 14. SE LA SITUAZIONE SI COMPLICA <ul><li>SENZA PERDERE LA CALMA CERCA UNA VIA DI FUGA: STRADA O ACQUA </li></ul><ul><li>PER DIFENDERSI DAL FUMO SDRAIATI, RESPIRA ATTRAVERSO UN PANNO POSSIBILMENTE BAGNATO </li></ul><ul><li>SE NON HAI SCELTA ATTRAVERSA IL FUOCO DALLA PARTE MENO INTENSA PER PASSARE A QUELLA GIA’ BRUCIATA </li></ul>
  15. 15. COSE DA NON FARE <ul><li>NON AVENTURARSI IN AZIONI DI AIUTO </li></ul><ul><li>NON BUTTARE MOZZICONI </li></ul><ul><li>NON LASCIARE RIFIUTI </li></ul><ul><li>SE FAI UN FUOCO IN AREA ATTREZZATA CONTROLLA BENE CHE SI SPENTO PRIMA DI ANDARTENE </li></ul>
  16. 16. LA LOTTA ATTIVA <ul><li>Gli interventi di “lotta attiva” comprendono </li></ul><ul><li>attività di: </li></ul><ul><li>Sorveglianza e avvistamento </li></ul><ul><li>Allarme e spegnimento con mezzi aerei e di terra </li></ul>
  17. 20. GLI ATTORI <ul><li>VIGILI DEL FUOCO </li></ul><ul><li>VOLONTARIATO </li></ul><ul><li>E inoltre </li></ul><ul><li>Corpo Forestale </li></ul><ul><li>Guardie Parco </li></ul><ul><li>Polizia Municipale </li></ul><ul><li>Comunità montana </li></ul><ul><li>Enti Locali </li></ul>
  18. 21. PROCEDURE OPERATIVE DI LOTTA ATTIVA
  19. 22. Centro operativo provinciale
  20. 23. INDIVIDUAZIONE VALUTAZIONE DECISIONE COMPILAZIONE SCHEDA S.O.U.P./C.O.R. D.P.C C.O.A.U. INVIO MEZZO AEREO INCENDIO VALUTAZIONE ANALISI SITUAZIONE DECISIONE INVIO SCHEDA SALE OPERATIVE GESTORI DECISIONE SCHEMA DI RICHIESTA DEL CONCORSO DELLA FLOTTA AEREA DELLO STATO INVIO SCHEDA
  21. 24. Giornata standard di volo del velivolo Canadair CL 415 Rifornimento 30’ Rifornimento 30’ Cambio equipaggio Rifornimento 30’ Limite 8 ore giornaliere 120 ore mese Port. 5.300 lt 6.00 prontezza 6.20 decollo 9.20 atterraggio 10.00 decollo 13.00 atterraggio 13.40 decollo 16.40 atterraggio 17.20 decollo 20.20 atterraggio
  22. 25. AIR CRANE 9.000 lt.
  23. 26. Benna da 500 lt
  24. 27. <ul><li>CHE TIPO DI INTERVENTO? </li></ul><ul><li>da terra con le squadre antincendio </li></ul><ul><li>con il mezzo aereo con l’ausilio di elicotteri regionali o mezzi aerei resi disponibili dal Dipartimento della protezione civile </li></ul>Non è solo l’intervento aereo che risolve gli incendi di bosco ma l’azione combinata dei due diversi modi d’intervento
  25. 28. IL PIANO COMUNALE A.I.B. <ul><li>15 MAGGIO – 15 SETTEMBRE </li></ul><ul><li>PATTUGLIAMENTO </li></ul><ul><li>OSSERVAZIONE </li></ul><ul><li>SPEGNIMENTO </li></ul><ul><li>BONIFICA </li></ul>
  26. 29. IL PIANO COMUNALE AIB <ul><li>AGGIORNATO ANNUALMENTE </li></ul><ul><li>VERIFICATO SUL CAMPO </li></ul><ul><li>CONDIVISO </li></ul>
  27. 30. E in tempo di pace?
  28. 31. LE ESERCITAZIONI
  29. 32. LA FORMAZIONE

×