The big bang theory

5,607 views

Published on

Come sfruttare il "momento magico" di un progetto a proprio vantaggio (e a quello del cliente)

Published in: Technology, Business
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
5,607
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
54
Actions
Shares
0
Downloads
393
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

The big bang theory

  1. 1. THEBIG BANG THEORY
  2. 2. Cristiano Rastelli @areaweb ➜ Freelance (“Area Web”) ➜ Developer & Designer (da oltre un decennio) ➜ Web + App UI + Mobile ➜ Passionate of UX, AI, Agile
  3. 3. METODOLOGIE
  4. 4. Che sta succedendo all’Agile?
  5. 5. Manifesto ≠ Metodologia
  6. 6. Riproducibilità di un processo
  7. 7. Riproducibilità di un processo Etica o eugenetica del lavoro?
  8. 8. Metodo, teoria o pratica?➜ Osservazioni “sul campo” (a.k.a. “esperienza acquisita”).➜ Dopo un periodo di insoddisfazione e frustrazione professionale, ho rimesso in discussione tutto.➜ Anziché insistere nel voler cambiare i clienti, ho provato a cambiare innanzitutto me stesso. Ricominciando dalle basi del mio lavoro: il design.➜ Su tutti i nuovi progetti, questo “metodo” ha dato fin da subito ottimi risultati (tempi, soddisfazioni e qualità).
  9. 9. ASSIOMI
  10. 10. Assiomi - #1: i nostri clienti➜ Non sono dei mostri➜ Non sono perfetti➜ Sono mutevoli➜ Sono esseri umani➜ Vogliono qualcosa da noi➜ Non sanno cosa vogliono➜ Hanno sempre fretta
  11. 11. Assiomi - #2: noi➜ Non siamo super-eroi➜ Non siamo perfetti➜ In continua evoluzione➜ Siamo esseri umani➜ Vogliamo dare il meglio➜ Già sappiamo come fare➜ “N” lavori in parallelo
  12. 12. OSSERVAZIONI
  13. 13. UXCamp - Novembre 2010
  14. 14. TOTALE = ?
  15. 15. Troppi step nel processo? TODO
  16. 16. Come gestisco il tempoallocato su un progetto?
  17. 17. BARRIERA?
  18. 18. TOOLS!
  19. 19. Troppi lavori in parallelo
  20. 20. Quale è l’efficienza?
  21. 21. Quale è l’efficienza? Provate a chiederlo ad Alberto Brandolini...
  22. 22. Momenti cruciali di un progetto
  23. 23. Momenti cruciali / 11. Il momento “magico” E’ quello che segue la firma del contratto/offerta, in cui il cliente è pieno di entusiasmo, non vede l’ora di iniziare, sarebbe disposto a vederci anche tutti i giorni.2. Il momento “critico” Quando il progetto è ormai in pieno stato di avanzamento, il cliente è in ansia perché non vede ancora il risultato finito e allo stesso tempo non ha molto tempo da dedicarci per rispondere alle nostre domande, dubbi o richieste di chiarimento.
  24. 24. Momenti cruciali / 23. Il momento “caotico” E’ quello che precede la data pianificata di consegna del progetto, il cliente non è ancora consapevole che si “andrà lunghi” ma noi sì, e perciò lo pressiamo perché ci dia tutte le informazioni e i feedback che ci occorrono.4. Il momento “conflittuale” E’ quello a cavallo del rilascio effettivo del progetto, in cui noi incolpiamo il cliente per non averci dato tutte le specifiche corrette, e il cliente è adirato con noi perché la data che ci aveva imposto non è stata rispettata.
  25. 25. Il cliente ha bisogno di tempo TODO?Ha bisogno di tempo per maturare, ragionare, capire lui per primo cosa fare.Ti dice che ha tutto sotto controllo, che ha tutto in mente, che ha analizzatoper filo per segno tutti i diversi aspetti del lavoro, i casi speciali da gestire...
  26. 26. Il cliente ha bisogno di tempo TODO? O! VERHa bisogno di tempo per maturare, ragionare, capire lui per primo cosa fare. AITi dice che ha tutto sotto controllo, che ha tutto in mente, che ha analizzato ÈM ONper filo per segno tutti i diversi aspetti del lavoro, i casi speciali da gestire... N
  27. 27. LA TEORIA
  28. 28. Sfruttare l’effetto “Big Bang” magico critico caotico
  29. 29. Sfruttare l’effetto “Big Bang” magico critico caotico Analisi+AI+UX+Mockup
  30. 30. La tecnica del cerino
  31. 31. GTDR (Getting things done & real)➜ Pensare di meno. Fare di più. Fare fin da subito e più velocemente.➜ Sfruttare l’entusiasmo (non solo iniziale) del cliente a proprio vantaggio.➜ Mantenere il focus sul lavoro in corso. Avere sempre il polso dei progetti aperti.➜ Ridurre il frazionamento delle attività.
  32. 32. Grazie per l’attenzione. Cristiano Rastelli www.didoo.net

×