Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Infertilita' e sessualita' confronto fra PMA e PNA

695 views

Published on

Infertilita' e sessualita' confronto fra PMA e PNA

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Infertilita' e sessualita' confronto fra PMA e PNA

  1. 1. Dott. Marco Firmo Andrologo Esperto di Medicina Regolatoria Funzionale marco.firmo@tiscali.it 3485203215
  2. 2. Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute procreazione medicalmente assistita http://www.epicentro.iss.it/focus/pma/aggiornamenti.asp Ultimi aggiornamenti (25 luglio 2013) Relazione 2013 sullo stato di applicazione della legge 40
  3. 3. Sul totale dei 354 centri aderenti all’indagine 2011 - 148 (41,8%) sono pubblici o privati convenzionati che offrono servizi a carico del SSN. - I restanti 206 centri (58,2%) sono privati. Inoltre 153 centri (43,2%) svolgono attività solo di I Livello mentre i restanti 201 centri (56,8%) svolgono attività di II e III livello. A livello nazionale abbiamo, come indicatore di adeguatezza dell’offerta, 5.293 cicli iniziati da tecniche di II e III livello per milione di donne in età feconda (15-45 anni) e 1.050 cicli iniziati per milione di abitanti. Entrambi gli indicatori sono in costante crescita con un incremento, rispetto al 2005 (primo anno di rilevazione), del 97,3% per quanto concerne il primo indicatore e del 65,1% per il secondo. Va in ogni caso sottolineata la notevole variabilità esistente tra regione e regione e la mobilità delle utenti in particolare verso alcune regioni.
  4. 4. - DA QUANTO TEMPO CERCATE FIGLI? - HA FATTO DELLE MALATTIE IMPORTANTI IN PASSATO? - I TESTICOLI SONO SCESI ALLA NASCITA’? - SEGUE DELLE TERAPIE FARMACOLOGICHE? - HA SOFFERTO RECENTEMENTE O IN PASSATO DI INFIAMMAZIONI ALL’APPARATO GENITO URINARIO? - HA SUBITO DEI TRAUMI ALL’APPARATO GENITALE? - HA SUBITO INTERVENTI CHIRURGICI GENITALI O IN ALTRA SEDE? QUANTI MEDICI CHIEDONO: COSA MANGI?
  5. 5. qualeil Medico qualeil Paziente?
  6. 6. FERTILITA’ NEL MASCHIO 1990 2010 Conc. Nemaspermi/ml 40 milioni 1960 Conc. Nemaspermi/ml 15 milioni SINDROME METABOLICA MALATTIE CRONICHE DIABETE 2014 + 40%
  7. 7. Dall’osservazione di E. Carlsen nel 1992 in cui si riportava un calo del 50% nella conta spermatica negli ultimi 50 anni, sono stati successivamente approfonditi gli studi sui possibili effetti nocivi dell’ambiente sulla spermatogenesi. E’ stato ipotizzato che alcuni fattori ambientali comuni possano determinare non solo infertilità, ma anche essere causa della crescente incidenza di tumore del testicolo, criptorchidismo e ipospadia, agendo durante la vita fetale e neonatale. Tra questi, i fattori ambientali influenzerebbero il numero e la funzionalità delle cellule del Sertoli, del Leydig e degli spermatogoni, e rappresenterebbero un fattore di rischio per successive patologie del tratto riproduttivo. Tra i fattori ambientali maggiormente chiamati in causa visono gli interferenti endocrini (IE).
  8. 8. LO STILE DI VITA ATTUALE SI CARATTERIZZA •Diminuzione significativa dell’attività fisica •Aumento delle calorie introdotte •cambiamento significativo dell’alimentazione •Stress
  9. 9. ALIMENTAZIONE
  10. 10. stress
  11. 11. DOVE AGISCONO O INTERFERISCONO I FATTORI «CONTAMNANTI» IPOFISI LH – FSH - TSH PROLATTINA TIROIDE GH.SURRENALI FT3 – FT4 CORTISOLO LEAKY GUT SYNDROME FEGATO DETOSSINAZIONE INTESTINO GONADI
  12. 12. ESTROGENI •aumentano la secrezione di Prl •Riduzione della Dopamina •riduzione del triptofano •Stimolano seni ed utero •Stimolano peli pubici ed ascellari •Aumentano la massa grassa corporea •Provocano cefalea •Provocano ritenzione di Cu (*) angiogenetico – pro-tumorale •Causano perdita di Zn (*)(*) cofattore importante x la tiroide •Compromettono il controllo degli zuccheri nel sangue (cortisolo - insulina) •Aumentano fibrocisti al seno e fibromi uterini •tumori endometri ali e del seno •Metabolismo del calcio (attività osteaclastica) •Afflusso di H2O e sodio nelle cellule quindi ritenzione •stimola la produzione di aldosterone (stimola il surrene) •Si oppongono alla funzione della tiroide •Azione negativa sulla prostata
  13. 13. QUALI SONO ALCUNE DELLE CONDIZIONI CHE CONTRIBUISCONO ALL’AUMENTO GLI ESTROGENI ALIMENTI: • LATTE E DERIVATI • CARNI INQUINAMENTO AMBIENTALE: • INTERFERENTI ENDOCRINI • OBESITA’
  14. 14. Secondo i Ricercatori, nonostante questa ampie possibilità di ingresso, la via alimentare è la più importante ovvero sono gli alimenti e l’acqua, la fonte principale di esposizione Mercurio nel pesce e negli alimenti Squalo bianco "al mercurio": può essere pericoloso anche quando a morderlo siamo noi i pesci a più elevata concentrazione di mercurio sono i grandi predatori (tonno, pesce spada, verdesca)
  15. 15. gli interferenti endocrini di sintesi sono molteplici (per es. metalli pesanti, PCB, diossine ecc.) e fra questi il più noto all’opinione pubblica è il Bisfenolo A. In particolare viene impiegato per la sintesi di policarbonato, una plastica utilizzata per la creazione di biberon, stoviglie, contenitori per alimenti ed acqua, e nella produzione di rivestimenti epossidici dei materiali metallici, delle lattine per bevande e dei grandi contenitori per il vino ecc… Altre ricerche hanno in aggiunta dimostrato che il passaggio di BPA dal contenitore agli alimenti è strettamente dipendente dalla temperatura di questi ultimi. Infatti esso aumenta all’aumentare del calore. Gli ftalati (PBC)sono sostanze chimiche organiche prodotte dal petrolio e sono i plastificanti più comuni al mondo. Alcuni di essi impediscono allo smalto per unghie di sfaldarsi, consentono al profumo di durare più a lungo
  16. 16. XENOESTROGENI Gli xenoestrogeni si trovano nelle seguenti sostanze: - DDT: il percorso del DDT parte dagli Stati Uniti che lo inviano nei paesi del terzo mondo i quali lo usano nelle coltivazioni vegetali. La produzione agricola di questi paesi viene inviata nei supermercati dei paesi occidentali - Nonylphenolo:contenuto nei detersivi industriali, insetticidi, e prodotti di cura personali - Bisphenolo: ceduto dalle bottiglie di plastica, dalle bottiglie di polycarbonato e dai contenitori di plastica. E’ inoltre presente nei cibi inscatolati - Alkylphenolo: prodotto di degradazione di detersivi - Carne di Manzo, Pollo e Maiale: gli xenoestrogeni vengono usati normalmente per ingrassare gli animali e farli crescere rapidamente, oltre per determinare in loro una ritenzione idrica ed aumentarne il peso. - Paraben Metile: in Lozioni e Gel cosmetici. Quando somministrato oralmente il paraben metile viene inattivato ma la sua somministrazione per via transcutanea comporta una stimolazione simil-estrogenica sull’endometrio - Atrazina: diserbante - Benzophenone-3, homosalate 4-metile-benzylidene, octyl-methoxycinnamate ed octyl-dimetile-PABA: presenti nei filtri solari
  17. 17. Metalli pesanti come Cd, As, Pb, Hg, hanno una tossicità per il sistema riproduttivo documentata da anni: incremento di rischio di aborti spontanei, morte fetale intrauterina, parti pretermine per la popolazione femminile (Shakara et al., 1998), induzione di oligospermia e riduzione della motilità degli spermatozoi per la maschile (Hjollund et al., 1998; Pant et al., 2003; Papaleo et al., 2004). inducono oligospermia e riduzione della motilità degli spermatozoi per la popolazione maschile.
  18. 18. ESTROGENI (17-Beta- Estradiolo) TESTOSTERONE DOMINANZA ESTROGENICA + IPOTALAMO (GnRh) IPOFISI (gonadotropine) Feed-back - Feed-back - Feed-back -
  19. 19. COMPOSIZIONE DELLA MEMBRANA PLASMATICA
  20. 20. La membrana plasmatica gioca un ruolo fondamentale nella capacità fecondante dello spermatozoo. Le teorie attuali sulla fusione della membrana suggeriscono che la fluidità della membrana è un prerequisito per una funzione cellulare normale e che la fluidità e flessibilità delle membrane cellulari dipendono dalla loro costituzione lipidica. L’analisi della composizione lipidica delle membrane degli spermatozoi ha mostrato che i fosfolipidi sono la frazione lipidica più rappresentata e, di questi, la fosfatidilcolina e la fosfatidiletanolamina sono i tipi maggiormente presenti. Inoltre l’analisi del pattern degli acidi grassi della membrana fosfolipidica ha mostrato la presenza di un aumento significativo degli acidi polinsaturi
  21. 21. ALIMENTAZIONE CIBO SPAZZATURA • Acidi grassi saturi • Acidi grassi idrogenati • Carboidrati raffinati AUMENTO DELLA MASSA GRASSA INQUINAMENTO AMBIENTALE STRESS SOCIETA’ CIVILE TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA MALATTIA = PROFITTO
  22. 22. L’ATTENZIONE VERSO LA PERSONA A 360°

×