Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

DyD net & School 12.12.15 Milano

426 views

Published on

CONVEGNO MEDICO SCIENTIFICO Epigenetica, Nutrigenetica, Nutrigenomica. Un nuovo paradigma per la medicina. Dall’informazione alla riprogrammazione e controllo dell’infiammazione. MILANO HOTEL MICHELANGELO Piazza Luigi Savoia, 6 SABATO 12 DICEMBRE

In Occasione di questo Convegno è stata presentata: La “Scuola di alta Formazione” https://plus.google.com/u/0/events/c1ub09mnt7glravbu5310bjmqbc il corpo docenti A.A. 2016/2017
e La P.N.A Procreazione Naturalmente Assistita® https://plus.google.com/u/0/112475311370730549240/posts

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

DyD net & School 12.12.15 Milano

  1. 1. SABATO 12 DICEMBRE MILANO HOTEL MICHELANGELO Piazza Luigi Savoia, 6 CONVEGNO MEDICO SCIENTIFICO Epigenetica, Nutrigenetica, Nutrigenomica. Un nuovo paradigma per la medicina. Dall’informazione alla riprogrammazione e controllo dell’infiammazione.
  2. 2. DyD Medicina Integrativa® “Scuola di alta Formazione” & P.N.A Procreazione Naturalmente Assistita®
  3. 3. DyD Concept = DyD School + DyD Net = Medicina Tradizionale + Medicina Integrata
  4. 4. DyD School è una Scuola di Alta Formazione di Medicina Integrata a MODULI che offre un percorso didattico finalizzato all’acquisizione dei Principi della Medicina Integrata
  5. 5. Finalità dell'intervento formativo:• Rappresentare un ampliamento delle proprie conoscenze medico- scientifiche • Favorire lo sviluppo di un percorso diagnostico-terapeutico per la corretta gestione dei pazienti secondo i Principi della Medicina Integrata • Favorire l’arricchimento delle lezioni frontali, con un approccio didattico che si fonda sull’interscambio esperienziale clinico tra docente e discenti sull’impiego delle tecniche di base delle diverse bio- discipline
  6. 6. Metodologia didattica: La Metodologia Didattica proposta durante gli incontri è contraddistinta da momenti di lezione frontale e da sessioni che prevedono la presentazione e la discussione interattiva di singoli casi clinici. DyD School è il luogo dove operatori professionali e utenti possono imparare • Come operare nella logica della Medicina Integrata • Come approcciare la Medicina Integrata • Come farne buon uso
  7. 7. Insegna la Medicina Integrata ed insegna come diventare un Centro DyD I nostri obbiettivi sono: • L’educazione del personale sanitario e la sensibilizzazione del pubblico • La diffusione delle conoscenze in Medicina Integrata • La promozione dell’integrazione tra terapie convenzionali e alternative • L’educazione alla
  8. 8. La Medicina Integrata Non esiste una “medicina alternativa o complementare”, già alla fine degli anni '90 il parlamento europeo contrastò questi appellativi precisando che non esiste una medicina alternativa ad un'altra e men che meno una medicina complementare, come se potesse esistere una medicina più importante ed una complementare a questa. La Medicina è una, però si può cambiare l’approccio terapeutico e di relazione medico-paziente. Si deve quindi parlare di Medicina Integrata che comporta un approccio terapeutico con una visione globale dell’essere umano analizzato sotto vari profili: biologico, emotivo e spirituale. La Medicina Integrata valorizza l’interazione tra le terapie convenzionali e quelle alternative, implementa i mezzi diagnostici più moderni con
  9. 9. La Medicina Integrata si basa sui seguenti principi:  Rispetto dell’essere umano nella sua globalità.  Approccio olistico: cura dell’individuo nella sua unicità e sotto ogni profilo.  Mantenimento della salute e del benessere psico-fisico.  Prevenzione delle malattie come priorità nelle terapie.  Ricerca dell’eziologia del disequilibrio psico-fisico considerando tutti i fattori endogeni ed esogeni.  Impostazione di una strategia di cura mirata a riequilibrare il “terreno” e non solo la sintomatologia.  Valorizzazione ed uso di risorse naturali presenti nell’individuo e nell’ambiente.  Rapporto Professionista-Paziente come fosse un partenariato: accompagnare l’individuo per favorirne l’autonomia rispondendo ai bisogni e necessità del medesimo.  Capacità di ascolto e ricerca di un’intesa empatica.  Utilizzo di molteplici discipline.  Impiego congiunto e consapevole di terapie convenzionali ed alternative per
  10. 10. Durata del corso di Formazione:Il Corso di Alta Formazione in Medicina Integrata avrà durata triennale: un week-end al mese, tra Febbraio e Luglio, per un totale di 250 ore di lezioni annuali suddivise in 14 fine settimana. Sono previste, inoltre, esercitazioni pratiche integrative e numerosi corsi complementari facoltativi. Docenti: DyD fornirà i docenti della DyD School a garanzia dell’alta qualità dell’offerta forma DyD sarà comunque disponibile a valutare personale formativo proposto dai Major S
  11. 11. DyD School Scuola di Alta Formazione in Medicina Integrata, per sostenere con Le tecniche INTEGRATE a 360°, la PROCREAZIONE e INFERTILITA’ di Coppia dalla “A alla Z” Valeria RANDONE - Catania Luca SPECIANI - Milano Erika VACCARI - Brescia Comitato Scientifico: Giovanni BERETTA - Firenze Pier Mario BIAVA - Milano Patrizia FRANCO - Roma Giuseppe GRIMALDI - Roma Franco LISI - Roma Nadia ROVELLI - Bergamo  Docenti DYD School: Vincenzo ALOISANTONI - Roma May AYOUB - Firenze Emanuele COMPRI - Milano Andrea DEL BUONO - Caserta Veronica DI NARDO - Caserta Marco FIRMO - Brescia Simone GUGLIELMETTI - Milano Eugenio Luigi IORIO – Salerno Lara LOLLI - Milano Mauro MICELLI - Firenze Pietro PACE - Brescia
  12. 12. Programma Accademico: •Endocrinologia Clinica •Principi generali di Omeopatia Classica •Nutrizione applicata alla PMA: la professione del Nutrizionista nel trattamento dell’Infertilità •Liporedoxomica applica alla PMA, il concetto di dieta: etimologia del termine e luoghi comuni •La Nutraceutica e la Fitoterapia nel trattamento della Infertilità di Coppia​ • La Medicina di Coppia nel III Millennio: il ruolo della Redoxomica •Medicina Integrata in Ginecologia: Nutraceutica, Micronutrizione, Fitoterapia, Omeopatia • Segnali ormonali di regolazione di Tiroide, Surrene, Asse Osteomuscolare e Gonadi: una via Integrata? • Il Macrofago attivato,una fonte di Radicali liberi e Citochine (lezioni dalla malattia parodontale) •Fondamenti di Ostetricia, la PNA® •Scienze Andrologiche Integrate •Sessuologia Clinica Integrata •Medicina Estetica Integrata •Fertilità ed Infertilità: Percorsi al centro del Perineo •Osteopatia : Infertilità Maschile&Feminile
  13. 13. A chi è diretto:Il Percorso Formativo è riservato a tutti i Medici, Ostetriche/ci ed i Professionisti della salute. Al termine del I, II e III anno viene rilasciato ai partecipanti, in regola con la frequenza a tutti i week end, l’attestato di conferimento crediti ECM. Al termine dei 3 livelli del Percorso Formativo verrà rilasciato il Diploma della DyD School E’ possibilità iscriversi ad ogni singolo modulo, con rilascio di attestato di partecipazione. Iscrizioni: Per iscriversi al Corso di Alta Formazione in Medicina Integrativa rivolgersi alla Segreteria Organizzativa DyD Shool o al Link Del Provider di zona Sarà possibile iscriversi anche on-line sul sito: http://www.dydnet.it/
  14. 14. Sedi: Milano - RomaIl Corso è Organizzato con la Collaborazione Di:
  15. 15. Centro DyD di Medicina Integrata Centro DyD è un centro di Medicina Integrata che si prefigge la divulgazione,la promozione e l’integrazione tra terapie convenzionali e alternative, l’educazione alla comunicazione tra terapeuta e paziente. La prevenzione e la cura delle cause che inducono alle malattie, come insegna la medicina olistica e molti dei suoi patriarchi, è lo scopo di DYD Medicina Integrativa
  16. 16. Centro DyD di Medicina Integrata Essere un Centro DyD di Medicina Integrata o un affiliato al DyD Net significa:  Proporre una rosa di servizi dedicati principalmente alla Medicina Integrata: ogni Centro sceglie le sue specializzazioni e linee guida coerenti con la filosofia dei Centri DyD  Offrire servizi tra le seguenti specialità/figure professionali: Ostetricia – Ginecologia – Pediatria – Andrologia – Endocrinologia – Gastroenterologia – Neurologia – Biologia – Biologia Nutrizionale Scienza della Nutrizione – Medicina Generale – Foniatria – Logopedia – Psicologia – Psicoterapia – Sessuologia – Scienza della Riproduzione etc.etc.  Offrire competenze e servizi sulle nuove metodiche medico scientifiche Naturali e Innovative, collaborare con le tecniche già esistenti al fine di fare prevenzione e ad aiutare a far nascere bambini più sani; accompagnare le mamme e i papà prima, durante e dopo la gravidanza.  Disporre di medici e professionisti validi, attenti e precisi, seri e coscienziosi.  Disporre delle attrezzature tecnologicamente più avanzate.  Avere uno studio accogliente e che metta a proprio agio chi ha bisogno (colori tenui e musica soffusa).
  17. 17. P.N.A Procreazione Naturalmente Assistita E’ un sistema olistico e naturale compatibile con la medicina tradizionale e la P.M.A Procreazione Medicalmente Assistita dove la figura di un Fertility Coach è molto importante. Le tecniche utilizzate sono tante e verranno valutate Caso per Caso.
  18. 18. Cosa si intende con PNA Procreazione naturalmente assistita? Quanti casi di infertilità potrebbero essere risolti ottimizzando le capacità riproduttive, senza ricorrere alla fecondazione assistita? Probabilmente tantissimi. Quanti sono i casi di coppie che hanno eseguito più di un tentativo di IVF/ICSI e poi hanno concepito spontaneamente: tanti e soprattutto tra quelle coppie in cui l’iter diagnostico non era stato eseguito in maniera completa. E’ importante sottolineare ancora una volta che l’iter diagnostico va eseguito in maniera completa e non rimandando uno degli esami principali. (Dr. Franco Lisi Ginecologo Ginecologo fertilità e sterilità Roma. Specialista in Ostetrica e Ginecologia. Dal 1987 si occupa di Medicina della Riproduzione e di Tecniche di Fecondazione Assistita.) Quanti casi di infertilità potrebbero essere risolti ottimizzando le capacità riproduttive, senza ricorrere alla fecondazione assistita? Probabilmente tantissimi. Quanti sono i casi di coppie che hanno eseguito più di un tentativo di IVF/ICSI e poi hanno concepito spontaneamente: tanti e soprattutto tra quelle coppie in cui l’iter diagnostico non era stato eseguito in maniera completa. E’ importante sottolineare ancora una volta che l’iter diagnostico va eseguito in maniera completa e non rimandando uno degli esami principali.
  19. 19. Che differenza esiste fra medico della riproduzione e un medico della riproduzione assistita: Gli esami possono essere perfetti agli occhi di alcuni ma non perfetti agli occhi di altri rivolgersi sempre ad un medico della riproduzione e non ad un medico della riproduzione assistita. Vi chiederete che differenza esiste?. Bene, un medico della riproduzione é un medico esperto di diagnosi e terapia medica dell’infertilità e di tecniche di fecondazione assistita. Un medico della riproduzione assistita è quel medico che di fronte ad un caso di infertilità rinuncia ad un approfondimento diagnostico e va diretto verso la
  20. 20. Cosa si intende con PNA Procreazione naturalmente assistita? Per sterilità si intende la incapacità di concepire dopo 1 anno di rapporti regolari. Attualmente le cause sono attribuibili per il 26% a fattore maschile, il 44% a fattore femminile,il 30% entrambe. I fattori che intervengono nel determinismo della sterilità sono molteplici e non sempre facilmente identificabili. L’etiopatogenesi della infertilità è legata prevalentemente a fattori morfologici, genetici, endocrini ma non vanno trascurati i fattori Ambientali, Psicologici e Sessuologici. Sicuramente si può riportare la riduzione della fertilità alle abitudini di vita, ai fattori nutrizionali ed ambientali compreso l’inquinamento.
  21. 21. Negli ultimi 20 anni il diverso ruolo assunto nella società dalla donna ha favorito in qualche modo lo sviluppo di patologie ginecologiche, così com’ è noto che il procrastinare l’età del 1° figlio dopo i 30 anni determina una ridotta performance riproduttiva. • Le modificate abitudini sessuali, con il conseguente diffondersi delle infiammazioni pelviche, hanno portato ad una riduzione della fecondità. • Il fumo, anche se il suo reale meccanismo non è ancora completamente chiaro, contribuisce a ridurre la fertilità. Esiste, infatti, una relazione negativa tra la concentrazione della cotinina (catabolita della nicotina) nel liquido follicolare e la produzione di E2. • Nelle fumatrici che si sottopongono a cicli di fecondazione assistita si ritrova una ridotta riserva ovarica ed un più alto numero di follicoli atresici.
  22. 22. • I farmaci antinfiammatori di largo impiego sono ritenuti tra i responsabili della Luteinized Unruptured Follicle Syndrome. • Le abitudini alimentari volontarie (diete) e non (animali e vegetali allevati e coltivati in modo non corretto), contribuiscono a modificare le risposte in campo riproduttivo. • E’ noto fin dal 1972 che mangiare carne contaminata di DES (diethylstilbestrolo) può causare pubertà precoce sia nei ragazzi che nelle ragazze. • Il possibile ruolo dell’esposizione ai metalli sul meccanismo riproduttivo è stato studiato tra i lavoratori esposti a varie sostanze, quali, per esempio, il piombo ed il mercurio. E’ importante determinare il periodo di esposizione in relazione agli effetti che essi possono produrre. • Fortemente controverso è ancora il pericolo sulla riproduzione determinato dall’esposizione ai campi elettromagnetici. • Notevole importanza rivestono i comportamenti sessuali ed i disturbi della sessualità che richiedono una indagine molto accurata ed interventi mirati.
  23. 23. Concludendo si può affermare che, nonostante sia ancora difficile riuscire ad identificare tutti i fattori che incidono sulla funzione riproduttiva, è tuttavia chiaro che un approccio multidisciplinare sia quello più appropriato nello studio e nella soluzione dell’infertilità. Come Intervenire Quindi terapeuticamente con un approccio integrato? In base alle considerazioni su esposte, si dovrebbe cercare di valutare diagnosticamente e quindi intervenire terapeuticamente con un approccio integrato che vede coinvolto non solo il ginecologo e l’andrologo ma anche altre figure professionali che, con le proprie specifiche competenze, tratteranno a vasto raggio la problematica introducendo linee comuni ed aggiornate di approccio alla sterilità di coppia nell’umano.
  24. 24. Considerazioni finali poco conosciute e considerate • I Primi mille giorni del bambino. Quanto puoi influenzare la sua salute futura secondo l’Epigenetica http://www.nostrofiglio.it/gravidanza/settimane-1-13/i- primi-mille-giorni-del-bambino-epigenetica • Nei primi 1000 giorni di vita del bebè i quattro «miracoli» della crescita, grazie al latte materno e a una dieta su misura si pongono le basi per lo stato di salute del futuro adulto al riparo dal rischio di sviluppare malattie croniche http://www.corriere.it/salute/pediatria/14_novembre_18/nei-primi-1000-giorni- vita-bebe-quattro-miracoli-crescita-91796ed0-6f06-11e4-a038-d659db30b64c.shtml • L’Evoluzione della Donna (La Donna: Madre dell’Umanità) http://www.dydnaturalbirth.it/articoli/articolo4.html • Lettera aperta a tutte le donne Oggi vi voglio svelare un segreto. Lo sapete chi siete voi? Non ve lo ha mai detto nessuno? No? Allora ve lo dico io. Voi siete le Madri dell’umanità. http://www.gravidanzaconsapevole.org/home.html • La ferita che la medicina non conosce e che non è in grado di guarire. La donna e il bambino spesso, purtroppo, sono trattati come pazienti impersonali e le procedure applicate non tengono conto dell'alto valore
  25. 25. LE COSE CHE HO IMPARATO DALLA VITA? • «Diventare madre è una cosa eroica ogni giorno, bisogna che la società impari a riconoscerlo». E invece la società l’ha dimenticato, ha seppellito sotto l’ospedalizzazione un sentire antico, facendo sì che le donne scordassero quel che per secoli avevano condiviso di madre in figlia, in un linguaggio comune. Un bambino alla volta, si costruisce la pace. Ibu Robin Lim, meglio conosciuta come l’ostetrica scalza, • Che le circostanze e l’ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi. Paulo Coelho • Sii Il Cambiamento Che Vuoi Vedere Nel Mondo. Mahatma Gandhi,
  26. 26. Grazie da DyD Grazie a chi ci ha ospitati:

×