MARIANUM-ANNUARIOACCADEMICO2016-2017-LXVII
MARIANUM
PONTIFICIA
FACOLTÀ TEOLOGICA
ANNUARIO
ACCADEMICO
2016-2017
00153 ROMA ...
Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 2
MARIANUM
PONTIFICIA FACOLTÀ TEOLOGICA
ANNUARIO ACCADEMICO
2016-2017
00153 ROMA
Viale Trenta Aprile, 6
Tel. (+39) 06.583916...
PONTIFICIA FACULTAS THEOLOGICA
«MARIANUM»
Ordo Anni Academici - Annus LXVII vol. LXVII
Auctoritate
fr. Gottfried M. Wolff,...
BREVE STORIA DELLA FACOLTÀ
Fin dalla sua origine l’Ordine dei Servi di Maria ha ricevuto
dai Sommi Pontefici la facoltà di...
BREVE STORIA DELLA FACOLTÀ6
Nell’anno accademico 1957-1958 venivano istituiti, a Firenze, i
corsi del Biennio filosofico e...
BREVE STORIA DELLA FACOLTÀ 7
La sera del 10 dicembre 1988, San Giovanni Paolo II venne
in visita alla nostra Facoltà ove t...
BREVE STORIA DELLA FACOLTÀ8
della fede ha tematizzato in relazione a Maria si colloca al cen-
tro più intimo della verità ...
ORGANICO DELLA FACOLTÀ
Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 9
10 ORGANICO DELLA FACOLTÀ
GRAN CANCELLIERE
GOTTFRIED M. WOLFF
Priore generale dell’Ordine dei Servi di Maria
AUTORITÀ ACCA...
ORGANICO DELLA FACOLTÀ 11
COORDINATORI
I Ciclo: FABRIZIO M. BOSIN
II e III Ciclo: LUCA M. DI GIROLAMO
Mariologia: DENIS SA...
CORPO DOCENTE
Docenti stabili
AZZALLI FRANCO, osm
BOSIN FABRIZIO, osm
DI GIROLAMO LUCA, osm
KULANDAISAMY DENIS SAHAYARAJ, ...
CORPO DOCENTE 13
GROSSO GIOVANNI, ocarm
IACOPINO RINALDO, sm
JACQUES CAMILLE, osm
MADZIAR IWONA, akgb
MAGGIONI CORRADO, sm...
PROFESSORI E DOCENTI OSM
ANTONINI BERNARDO
MAR, TH, MR, Em - TM1/2 Introduzione alla Teologia mora-
le; Teologia morale fo...
PROFESSORI E DOCENTI OSM 15
DI GIROLAMO LUCA
MAR, TH, VC, Ord - TF1 Teologia fondamentale; TD1 Teologia
trinitaria; TD5 An...
PROFESSORI E DOCENTI OSM16
GRILLO ANDREA
MAR, TH, Inc - TS1 Introduzione alla teologia liturgico-sacra
mentaria.
Via Scott...
PROFESSORI E DOCENTI OSM 17
MAZZONI STEFANO
MAR, TH, Inc - S8 Maria di Nazaret tra il Primo e il Nuovo
Testamento; SS4 I P...
PROFESSORI E DOCENTI OSM18
PEDICO MARIA
MAR, MR, Inc - La pietà popolare mariana nella Chiesa, oggi.
Via Monte Velino, 30 ...
ROMÁN VILLALÓN ÁLVARO
MAR, TH, Inc - TR2 La dottrina mariana nella tradizione lati-
na dai primi secoli del Medioevo agli ...
ZAMBONI STEFANO
MAR, TH, Inc - TM4 Etica sociale.
Parrocchia S. Cuore di Cristo Re - Viale Mazzini, 32 - 00195
Roma - Tel....
INFORMAZIONI GENERALI
Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 21
ORARIO DEGLI UFFICI
DURANTE L’ANNO ACCADEMICO
Presidenza
Il Preside riceve:
Lunedì e Venerdì dalle 10.30 alle 12.30
Mercol...
ORARIO DEGLI UFFICI 23
Coordinatori di Corso e Professori
Ricevono gli studenti nei giorni feriali, previo appuntamento.
D...
NORME
PER LE IMMATRICOLAZIONI E LE ISCRIZIONI
Le immatricolazioni e le iscrizioni si effettuano presso la Segre-
teria del...
NORME PER LE IMMATRICOLAZIONI E LE ISCRIZIONI 25
d) Per i Laici: – 1. La presentazione dell’Ordinario della Diocesi
di pro...
QUOTE SCOLASTICHE
Prima iscrizione in Facoltà 120,00
Triennio Teologico Istituzionale (I Ciclo)
Iscrizione annuale 1000,00...
QUOTE SCOLASTICHE 27
Esami fuori dalle sessioni stabilite 50,00
Esami ripetuti o ritardati 50,00
Studenti ospiti: iscrizio...
Per la ripetizione degli esami ai «gradi» è dovuta la rispettiva
quota ridotta del 50%. Si considera «ripetuto» l’esame, a...
NORME RELATIVE AGLI ELABORATI
PER IL CONSEGUIMENTO DEI GRADI ACCADEMICI
Norme generali
1. Nessuno può sostenere validament...
INFORMAZIONI GENERALI30
c) allegata alle tre copie del saggio scritto, dovrà essere presen-
tata la domanda di esame orale...
NORME RELATIVE AGLI ELABORATI 31
Nella domanda di esame il candidato, partendo dal contenuto
della dissertazione e su indi...
INFORMAZIONI GENERALI32
2. L’argomento della dissertazione deve avere l’approvazione del
Consiglio di Presidenza. Il Consi...
NORME RELATIVE AGLI ELABORATI 33
6. Il candidato, dopo la discussione, consegni in Segreteria una
sintesi della dissertazi...
INFORMAZIONI GENERALI34
un docente del Corso. Il titolo, firmato dal Moderatore e dal
Coordinatore, deve essere presentato...
Storia e Spiritualità OSM
Per il conseguimento del Diploma si richiede che gli studenti:
1. risultino regolarmente iscritt...
RICONOSCIMENTO AGLI EFFETTI CIVILI
DEI TITOLI ACCADEMICI ECCLESIASTICI
RILASCIATI DAL «MARIANUM»
I Titoli Accademici di Li...
RICONOSCIMENTO DEI TITOLI 37
Scuole o Istituti, parificati o pareggiati, di istruzione Media di
primo o secondo grado, dip...
INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA
NELLE SCUOLE ITALIANE
Il 28 giugno 2012 è stata firmata l’intesa tra Stato e Confer...
Programma
I Anno II Anno
Pedagogia e teoria della scuola Didattica generale
Diritto scolastico Didattica dell’IRC
Tirocini...
Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 40
CALENDARIO
ANNO ACCADEMICO 2016-2017
Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 41
ORARIO DELLE LEZIONI E PERIODI SCOLASTICI
Triennio Teologico Istituzionale
I Sem.: 03/10/2016 - 20/01/2017
II Sem.: 13/02/...
ORARIO DELLE LEZIONI E PERIODI SCOLASTICI 43
Biennio di formazione alla vita consacrata
I Sem.: 15/10/2016 - 21/01/2017
II...
SETTEMBRE 2016
1 G
2 V
3 S
4 D
5 L
6 M
7 M Si aprono le iscrizioni ai Corsi
8 G
9 V
10 S
11 D
12 L lezione Inizia il Corso...
CALENDARIO ACCADEMICO 45
OTTOBRE 2016
1 S
2 D
3 L lezione Iniziano le lezioni del Triennio Teologico
4 M lezione Iniziano ...
CALENDARIO ACCADEMICO46
NOVEMBRE 2016
1 M Solennità di tutti i Santi
2 M lezione Commemorazione dei fedeli defunti
3 G lez...
CALENDARIO ACCADEMICO 47
DICEMBRE 2016
1 G lezione
2 V lezione
3 S lezione
4 D
5 L lezione
6 M lezione
7 M lezione
8 G Sol...
CALENDARIO ACCADEMICO48
GENNAIO 2017
1 D Santa Madre di Dio
2 L
3 M
4 M
5 G
6 V Epifania del Signore
7 S
8 D
9 L lezione S...
CALENDARIO ACCADEMICO 49
FEBBRAIO 2017
1 M
2 G
3 V
4 S
5 D
6 L
7 M
8 M
9 G
10 V
11 S
12 D II SEMESTRE
13 L lezione Inizian...
CALENDARIO ACCADEMICO50
MARZO 2017
1 M lezione
2 G lezione
3 V lezione
4 S lezione
5 D
6 L lezione
7 M lezione
8 M lezione...
CALENDARIO ACCADEMICO 51
APRILE 2017
1 S lezione
2 D
3 L lezione
4 M lezione
5 M lezione
6 G lezione
7 V lezione
8 S lezio...
CALENDARIO ACCADEMICO52
MAGGIO 2017
1 L S. Giuseppe
2 M lezione
3 M lezione
4 G lezione (Santa Monica)
5 V lezione
6 S lez...
CALENDARIO ACCADEMICO 53
GIUGNO 2017
1 G Terminano le lezioni del I-II-III Ciclo
2 V Festa Repubblica Italiana
3 S
4 D
5 L...
SETTEMBRE 2017
1 S
2 D
3 L
4 M
5 M
6 G Si aprono le iscrizioni ai Corsi per l’A.a. 2017-2018
7 V
8 S
9 D
10 L lezione Iniz...
OTTOBRE 2017
1 L
2 M 02-05: XXI Simposio Internazionale Mariologico
3 M Tema:
4 G
5 V XV ed. Premio «René Laurentin – Pro ...
Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 56
NORME GENERALI DEGLI STUDI
Dagli Statuti della Pontificia Facoltà Teologica «Marianum»
Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 1...
Parte I
NATURA E FINALITÀ
Art. 1
La Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» è una istituzione
accademica e scientifica, ca...
NATURA E FINALITÀ 59
d) formare ad un livello di alta qualificazione gli studenti nelle
proprie discipline secondo la dott...
Parte II
LA COMUNITÀ ACCADEMICA E IL SUO GOVERNO
1. NORME GENERALI
Art. 4
La Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» è ret...
LA COMUNITÀ ACCADEMICA E IL SUO GOVERNO 61
dottrina cattolica vi sia integralmente custodita e che siano
osservati fedelme...
NORME GENERALI DEGLI STUDI62
Vice-Preside
Art. 16
Il Vice-Preside è eletto dal Consiglio di Facoltà.
Art. 18
Il Vice-Presi...
LA COMUNITÀ ACCADEMICA E IL SUO GOVERNO 63
Art. 21
Il Consiglio di Presidenza sarà convocato almeno una volta al
mese, e o...
Parte III
I DOCENTI
Art. 29
I docenti della Facoltà si distinguono in:
a) professori ordinari, straordinari, associati;
b)...
GLI STUDENTI 65
Qualifiche
Art. 51
Gli studenti si possono iscrivere alla Facoltà con le seguenti
qualifiche e relative mo...
NORME GENERALI DEGLI STUDI66
I Candidati che, pur avendo compiuto il Corso filosofico-teolo-
gico nei Seminari o Studentat...
67GLI STUDENTI
Art. 54
Per la partecipazione alle attività della Facoltà (iscrizioni,
esami, diplomi, ecc.) gli studenti s...
NORME GENERALI DEGLI STUDI68
Consigli, secondo quanto stabilito dai presenti Statuti e dalle
Norme Interne per l’elezione ...
Parte VI
L’ORDINAMENTO DEGLI STUDI
1. IL METODO DIDATTICO
Art. 75
La Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» nel metodo di...
NORME GENERALI DEGLI STUDI70
Corsi e loro qualifica
Art. 77
I corsi della Facoltà si dividono in:
a) corsi ordinati al con...
L’ORDINAMENTO DEGLI STUDI 71
Art. 80
Le discipline d’insegnamento sono suddivise in principali,
ausiliarie ed opzionali, r...
NORME GENERALI DEGLI STUDI72
senti indicazioni, al piano generale degli studi ed alle esigenze
di un costante aggiornament...
L’ORDINAMENTO DEGLI STUDI 73
a) dal colloquio finale comprensivo del programma dell’inse-
gnamento e delle acquisizioni sc...
NORME GENERALI DEGLI STUDI74
Art. 89
Per gli esami sono previste tre sessioni: invernale, estiva ed
autunnale, secondo le ...
Parte VII
I GRADI ACCADEMICI
Art. 106
a) Sono gradi accademici: il Baccellierato in Sacra Teologia; la
Licenza e il Dottor...
ABBREVIAZIONI
ECTS = European credits transfer system
(Sistema europeo di accumula-
zione e trasferimento dei crediti).
C ...
I CICLO
TRIENNIO TEOLOGICO ISTITUZIONALE
Il Triennio teologico è organizzato in collaborazione con
l’Istituto Patristico «...
ABBREVIAZIONI
SS = Sacra Scrittura
TF = Teologia fondamentale
TD = Teologia dogmatica
TS = Teologia sacramentaria
TL = Teo...
DAGLI STATUTI
Art. 95
Il I Ciclo, istituzionale, è costituito da un curriculum di studi
diretto a promuovere negli alunni ...
TRIENNIO TEOLOGICO80
– Teologia dogmatica sacramentaria (n. 12 credits).
– Teologia morale e spirituale: introduzione e te...
TRIENNIO TEOLOGICO 81
Art. 98
Nel I Ciclo, per ogni disciplina prevista dal programma e fre-
quentata dallo studente, sia ...
Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 82
PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE
ANNO ACCADEMICO 2016-2017
I ANNO
ATTIVITÀ DI BASE
CORSI ISTITUZIONALI
SACRA SCRITTURA
SS1 - Int...
TRIENNIO TEOLOGICO84
culturale, queste istituzioni giudaiche aiuteranno a meglio
comprendere la novità del messaggio evang...
PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 85
SS4 - Profetismo e libri profetici
Introduzione generale al fenomeno profetico nel ...
TRIENNIO TEOLOGICO86
proposte nel corso dei secoli. L’altra di natura storica insisterà
sul rapporto ‘fede – cultura/e’ ap...
PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 87
3. TEOLOGIA DOGMATICA
TD1 - Teologia Trinitaria
La SS. Trinità è il cuore del miste...
TRIENNIO TEOLOGICO88
Padova 1999; GRILLO A. - PERRONI M. - TRAGAN P.R. (edd.),
Corso di teologia sacramentaria, vol. I, Br...
PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 89
5. TEOLOGIA MORALE
TM1 - Introduzione alla Teologia morale
Introduzione generale al...
TRIENNIO TEOLOGICO90
6. STORIA DELLA CHIESA E ARCHEOLOGIA CRISTIANA
AR1 - Elementi fondamentali di Archeologia cristiana
L...
PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 91
goriana. La lotta tra l’“Imperium” e il “Sacerdotium”. I grandi
movimenti religiosi...
TRIENNIO TEOLOGICO92
1981; BOSIO G. - DAL COVOLO E. - MARITANO M., Introduzione
ai Padri della Chiesa, 5 v., Torino 1990-1...
93PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO
9. METODOLOGIA TEOLOGICA
MT1 - Metodologia della ricerca
Il lavoro scientifico nella...
94 TRIENNIO TEOLOGICO
di quarant’anni dalla sua conclusione (8 dicembre 1965), è
richiesto di muoversi tra storia e realtà...
PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 95
2 voll. [tr. it. Quaderni del Concilio, Milano 2009, 2 Tomi];
SCHULTENOVER D.G. (ed...
ORARIO DELLE LEZIONI
TRIENNIO TEOLOGICO ISTITUZIONALE - I ANNO
I SEMESTRE II SEMESTRE
03/10/2016-20/01/2017 13/02-26/05/20...
II-III ANNO
ATTIVITÀ DI BASE
CORSI ISTITUZIONALI
1. SACRA SCRITTURA
SS7 - Paolo, apostolo di Gesù Cristo
Il corso si propo...
98 TRIENNIO TEOLOGICO
2. TEOLOGIA DOGMATICA
TD5 - Antropologia Teologica
L’antropologia teologica ha un suo carattere spec...
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Marianum 2016-2017  www.marianum.it
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Marianum 2016-2017 www.marianum.it

1,713 views

Published on

Pontifical Theological Faculty Marianum for Specialization in Mariology. Licenciate and Doctorate ( www.marianum.it )

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,713
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Marianum 2016-2017 www.marianum.it

  1. 1. MARIANUM-ANNUARIOACCADEMICO2016-2017-LXVII MARIANUM PONTIFICIA FACOLTÀ TEOLOGICA ANNUARIO ACCADEMICO 2016-2017 00153 ROMA - Viale Trenta Aprile, 6 Calendari 2016-2017COP.qxp_Layout 1 15/07/16 17:33 Pagina 1
  2. 2. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 2
  3. 3. MARIANUM PONTIFICIA FACOLTÀ TEOLOGICA ANNUARIO ACCADEMICO 2016-2017 00153 ROMA Viale Trenta Aprile, 6 Tel. (+39) 06.583916 01 Fax (+39) 06.58391634 E-mail: marianum@marianum.it Sito: www.marianum.it Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 3
  4. 4. PONTIFICIA FACULTAS THEOLOGICA «MARIANUM» Ordo Anni Academici - Annus LXVII vol. LXVII Auctoritate fr. Gottfried M. Wolff, Magni Cancellarii, iussu fr. Salvatore M. Perrella, Praesidis, editus. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 4
  5. 5. BREVE STORIA DELLA FACOLTÀ Fin dalla sua origine l’Ordine dei Servi di Maria ha ricevuto dai Sommi Pontefici la facoltà di conferire i gradi accademici. Questo privilegio, che Bonifacio IX aveva concesso al Priore generale il 30 gennaio 1398, fu ratificato e con più favorevoli leggi promulgato dai successori, Innocenzo VIII (11 luglio 1604), Paolo V (6 giugno 1606), Urbano VIII (19 dicembre 1633 e 9 gennaio 1639), Alessandro VII (10 aprile 1658). Il 26 febbraio 1666 la Congregazione dei Vescovi e dei Regolari eresse canonicamente, nel convento di san Marcello in Roma, il Collegio «Enrico di Gand» con facoltà di rilasciare agli alunni del Collegio i gradi accademici in Sacra Teologia. Clemente IX, con la bolla Militantis Ecclesiae (21 febbraio 1669), ne approvò gli statuti. Soppresso nel 1870 dopo due secoli di feconda attività, il Collegio fu rifondato nel 1895 sotto il nome di «Collegio sant’ Alessio Falconieri»; nel 1928 fu tra- sferito nell’attuale sede di Viale Trenta Aprile, n. 6, Roma. Il 30 novembre dell’anno santo 1950 Pio XII, tramite la Congregazione dei Seminari e delle Università degli Studi, ele- vava la scuola teologica del Collegio sant’ Alessio Falconieri, adeguatasi nel frattempo alle norme promulgate dalla Costitu- zione apostolica Deus scientiarum Dominus (14 maggio 1931), al rango di Facoltà Teologica riservata ai frati Servi di Maria. Superato il quinquennio di prova, la stessa Congregazione, col decreto Caelesti honorandae Reginae (8 dicembre 1955), sanci- va definitivamente l’erezione della Facoltà di Teologia, ne approvava gli statuti e confermava il diritto di conferire agli alunni Servi di Maria i gradi accademici in Sacra Teologia. La Facoltà assumeva ufficialmente il titolo di «Marianum». Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 5
  6. 6. BREVE STORIA DELLA FACOLTÀ6 Nell’anno accademico 1957-1958 venivano istituiti, a Firenze, i corsi del Biennio filosofico e a Roma uno speciale Istituto di Mariologia per la promozione e l’approfondimento del ruolo di Maria nell’economia della salvezza. In considerazione del favo- revole sviluppo dell’Istituto, la Congregazione dei Seminari e delle Università degli Studi, col decreto Excelsam Matrem (7 marzo 1960), riconosceva ufficialmente l’Istituto e approvava il conferimento di uno speciale Diploma in Mariologia. Con il decreto Multa sane (7 marzo 1965), istituiva il Dottorato in teo- logia con specializzazione in mariologia, come qualificata espres- sione della Facoltà, e concedeva il diritto di iscrivere ai corsi accademici studenti chierici e religiosi. Alla luce dei documenti del Concilio Vaticano II, seguendo le indicazioni delle Normae quaedam (1968), il «Marianum» rie- laborò gli statuti e il piano di studi precisando meglio le sue finalità mariologiche. In forza del decreto Theologicas Collegii S. Alexii Falconierii scholas, promulgato dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica il 1° gennaio 1971, la Facoltà Teologica «Marianum» assumeva il titolo di Pontificia, e con esso tutti gli onori, i diritti e i doveri concessi alle altre Università e Facoltà pontificie, l’ampia possibilità d’immatrico- lare studenti chierici, religiosi e laici, e la facoltà di conferir loro, a nome della Santa Sede, i gradi accademici di Licenza e Laurea in Teologia con la qualifica di «specializzazione in mario- logia», titoli e diplomi. Con la pubblicazione della Costituzione Apostolica Sapientia Christiana (1979) di Giovanni Paolo II, e le annesse Norme applicative della Congregazione per l’Educa- zione Cattolica, furono rielaborati gli Statuti e approvati defi- nitivamente nel 1986. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 6
  7. 7. BREVE STORIA DELLA FACOLTÀ 7 La sera del 10 dicembre 1988, San Giovanni Paolo II venne in visita alla nostra Facoltà ove tenne un memorabile discorso di carattere dottrinale e, insieme, programmatico per il «Marianum» e l’Ordine dei Servi a cui è affidato. Soffer- mandosi sull’insegnamento della mariologia, il Pontefice ricor- dava la lettera circolare della Congregazione per l’Educazione Cattolica La Vergine Maria nella formazione intellettuale e spirituale, del 25 marzo 1988, ritenendolo «un prezioso documento che desidero sia conosciuto, approfondito e cor- dialmente applicato. Esso illustra le caratteristiche che dovrà avere l’insegnamento della mariologia: “organico, inserito cioè adeguatamente nel piano di studi teologici; completo, in modo che la persona della Vergine sia considerata nella intera storia della salvezza; […] rispondente ai vari tipi di istituzioni […] e al livello degli studenti” (n. 28). L’applicazione di tali norme della Sede Apostolica aprirà nuove frontiere alla mariologia». Benedetto XVI, nel n. 27 dell’esortazione postsinodale Verbum Domini, del 30 settembre 2010, ha proposto un input interes- sante e fecondo in ordine all’approfondimento teologico del mistero della Madre di Gesù e allo stesso insegnamento della mariologia, non solo in ambito accademico, ma soprattutto in vista della formazione permanente, teologica, spirituale e performativa del Popolo di Dio, che non può e non deve esse- re tralasciato. Infatti, afferma Papa Ratzinger: «È necessario nel nostro tempo che i fedeli vengano introdotti a scoprire meglio il legame tra Maria di Nazareth e l’ascolto credente della divina Parola. Esorto anche gli studiosi ad approfondire maggiormente il rapporto tra mariologia e teologia della Parola. Da ciò potrà venire grande beneficio sia per la vita spirituale che per gli studi teologici e biblici. Infatti, quanto l’intelligenza Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 7
  8. 8. BREVE STORIA DELLA FACOLTÀ8 della fede ha tematizzato in relazione a Maria si colloca al cen- tro più intimo della verità cristiana. In realtà, l’incarnazione del Verbo non può essere pensata a prescindere dalla libertà di questa giovane donna che con il suo assenso coopera in modo decisivo all’ingresso dell’Eterno nel tempo. Ella è la figura della Chiesa in ascolto della Parola di Dio che in lei si fa carne. Maria è anche simbolo dell’apertura a Dio e agli altri; ascolto attivo, che interiorizza, assimila, in cui la Parola diviene forma della vita». È per questo motivo che trova giustificazione e fonda- mento il servizio della mariologia e del suo insegnamento. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 8
  9. 9. ORGANICO DELLA FACOLTÀ Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 9
  10. 10. 10 ORGANICO DELLA FACOLTÀ GRAN CANCELLIERE GOTTFRIED M. WOLFF Priore generale dell’Ordine dei Servi di Maria AUTORITÀ ACCADEMICHE Preside: SALVATORE M. PERRELLA Vice-Preside: PAOLO M. ZANNINI Consiglio di Presidenza Preside Vice-Preside Consiglieri: LUCA M. DI GIROLAMO, DENIS S.M. KULANDAISAMY FABRIZIO M. BOSIN Rappresentante dei docenti «incaricati ad annum» Rappresentante degli studenti Consiglio di Facoltà Preside, Vice-Preside Docenti ordinari, straordinari ed associati Rappresentante dei docenti «incaricati ad annum» e degli assistenti Ufficiali della Facoltà Rappresentanti degli studenti: uno per il I Ciclo, uno per il II-III Ciclo Reggente generale degli studi OSM UFFICIALI E AUSILIARI Segretaria: ORNELLA DI ANGELO Bibliotecario: SILVANO M. DANIELI Amministratore: PIERGIORGIO M. MAZZOLENI Consiglio di amministrazione: SILVANO M. DANIELI, MORENO M. VERSOLATO, ANTONIO MAZZELLA Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 10
  11. 11. ORGANICO DELLA FACOLTÀ 11 COORDINATORI I Ciclo: FABRIZIO M. BOSIN II e III Ciclo: LUCA M. DI GIROLAMO Mariologia: DENIS SAHAYARAJ M. KULANDAISAMY Storia e Spiritualità OSM: FRANCO M. AZZALLI Vita consacrata: SALVATORE M. PERRELLA COMMISSIONE INTERNA DI AUTOVALUTAZIONE PRESIDE, VICEPRESIDE, RAPPRESENTANTE DEI DOCENTI STABILI, RAPPRESENTANTE DEI DOCENTI INCARICATI, RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI/DOTTORANDI DIRETTORE DELLE PUBBLICAZIONI Rivista «Marianum» e Collezioni Scientifiche: SILVANO M. MAGGIANI REDAZIONE DELLA RIVISTA MARIANUM FABRIZIO M. BOSIN, LUCA M. DI GIROLAMO, ARISTIDE M. SERRA, DENIS SAHAYARAJ M. KULANDAISAMY, RICARDO ANTONIO M. PÉREZ MÁRQUEZ, SALVATORE M. PERRELLA, PAOLO M. ZANNINI, ANTONIO MAZZELLA (Segretario) RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI I Ciclo – II-III Ciclo – DIRETTORE DEL SEMESTRALE «MARIANUM-NOTIZIE/MARIANUM-NEWS» EDSON M. CHOQUE VELIZ Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 11
  12. 12. CORPO DOCENTE Docenti stabili AZZALLI FRANCO, osm BOSIN FABRIZIO, osm DI GIROLAMO LUCA, osm KULANDAISAMY DENIS SAHAYARAJ, osm MAGGIANI SILVANO, osm PÉREZ MÁRQUEZ RICARDO ANTONIO, osm PERRELLA SALVATORE, osm ZANNINI PAOLO, osm Docenti emeriti ANTONINI BERNARDO, osm BRUNI GIANCARLO, osm SERRA ARISTIDE, osm Docenti incaricati AIOSA GABRIELLA CLARA, lca ASTI FRANCESCO, sd BOCCHIN SANDRO, akgb CARNICELLA CRISTINA, lca DOTOLO CARMELO, lco FABRIS CARLO, sd FASOLI M. GRAZIA, lca FERRARIO FULVIO, pv FRANCIA VINCENZO, sd GRILLO ANDREA, lco Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 12
  13. 13. CORPO DOCENTE 13 GROSSO GIOVANNI, ocarm IACOPINO RINALDO, sm JACQUES CAMILLE, osm MADZIAR IWONA, akgb MAGGIONI CORRADO, smm MASCIARELLI MICHELE GIULIO, sd MAZZONI STEFANO, osm MEDDI LUCIANO, sd MILITELLO CETTINA, lca MILITELLO SERGIO, sd NOFFKE ERIC, pv PEDICO MARIA, smr PERRONI MARINELLA, lca ROGGIO GIAN MATTEO, ms ROMÁN VILLALÓN ÁLVARO, sd RONCHI ERMES, osm SIEME LASOUL JEAN-PIERRE, sd TORTI MAZZI RITA, lca VALENTINI ALBERTO, smm ZAMBONI STEFANO, scj ZANNINI FRANCESCO, lco ZECCHINI ELENA, smr Assistenti SCORRANO FRANCESCO, osm STEIDL EVA MARIA, shl Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 13
  14. 14. PROFESSORI E DOCENTI OSM ANTONINI BERNARDO MAR, TH, MR, Em - TM1/2 Introduzione alla Teologia mora- le; Teologia morale fondamentale. «Marianum» AZZALLI FRANCO MAR, TH, SSp, Asc - SE4 Dalla seconda metà del sec. XVII ai nostri giorni; SE1 Da concilio di Nicea (325) al 1303; I Servi di Maria dal 1623 ad oggi. Convento di S. Maria in Via, Via del Mortaro, 24 - 00187 Roma - Tel. (06) 69940380 Cell. 3394664556 - E-mail: franco55osm@gmail.com BOCCHIN SANDRO MAR, TH, Inc - TS6 Teologia sacramentaria: la penitenza. Tel. (06) 2025388 - Cell. 3930116150 - E-mail: sandro@koino- niagb.org BOSIN FABRIZIO MAR, TH, Asc - S1 Lettura e interpretazione di documenti del Concilio Vaticano II; S4 Ebraismo e cristologia; TR3 Maria nell’e- vangelizzazione cristiana: tra storia e inculturazione; TP2 Femmi- nismi e mariologia; IT1 Introduzione allo studio della teologia. Marianum - Tel. (06) 58391665 - Cell. 349850234 - E-mail: brosame@tin.it BRUNI GIANCARLO MAR, TH, Em - TE2 Maria nel dialogo ecumenico con la Riforma. Eremo S. Pietro a Le Stinche - 50020 Panzano in Chianti FI - Tel. (055) 852066 - Fax (055) 852086 - Cell. 3383139448 E-mail: ersapisti@libero.it Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 14
  15. 15. PROFESSORI E DOCENTI OSM 15 DI GIROLAMO LUCA MAR, TH, VC, Ord - TF1 Teologia fondamentale; TD1 Teologia trinitaria; TD5 Antropologia teologica; Rivelazione e fede cristiana. Marianum E-mail: luca.dg@mar.urbe.it DOTOLO CARMELO MAR, TH, Inc - TF2 Cristianesimo e pluralismo religioso. Pont. Univ. Urbaniana - Via Urbano VIII, 16 - 00120 Città del Vaticano - Cell. 3488707212 - E-mail: dotolo@carmelodotolo.eu c.dotolo@libero.it - www.carmelodotolo.eu FABRIS MONS. CARLO MAR, TH, Inc - DC1 Introduzione e norme generali; DC2 Il popolo di Dio, i sacramenti, le sanzioni, i processi. E-mail: carlo.fabris@propagandafide.va FASOLI MARIA GRAZIA MAR, TH, Inc - S9 Maria nella letteratura dell’800. Via Ugo De Carolis, 101 - 00136 Roma - Tel. (06) 39388658 - Cell. 3451625733 - E-mail: mariagraziafasoli@libero.it FERRARIO FULVIO MAR, TH, Inc - TE2 Teologia sistematica ecumenica. Via Pietro Cossa, 42 - 00193 Roma - Tel. (06) 3219729 - Fax (06) 3201040 - Cell. 3478623521 - E-mail: fulvio.ferrario@facolta valdese.org - www.facoltavaldese.org FRANCIA MONS. VINCENZO MAR, MR, Inc - Iconografia mariana. Via della Traspontina, 18 - 00193 Roma - Tel (06) 69884448 Cell. 3335053506 - E-mail: vincenzofrancia@live.it Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 15
  16. 16. PROFESSORI E DOCENTI OSM16 GRILLO ANDREA MAR, TH, Inc - TS1 Introduzione alla teologia liturgico-sacra mentaria. Via Scotto, 18/5 - 17100 Savona - Tel (019) 811707; (06) 5791207 Cell. 3487950952 - E-mail: andreagrillo61@gmail.com JACQUES CAMILLE MAR, TH, Inc - TS2 Anno liturgico e liturgia delle ore. Piazza S. Marcello, 5 - 00187 Roma - Tel (06) 699 301 - E-mail: osm.curia@gmail.com KULANDAISAMY DENIS SAHAYARAJ MAR, TH, Asc - SS1 Introduzione allo studio della Bibblia; SS8 La scuola di Giovanni: Vangelo, Lettere. Apocalisse. «Marianum» - Cell. 3347746803 - E-mail: denisosm@yahoo.com MADZIAR IWONA MAR, TH, Inc - S2 «Evangelizzare i poveri» nel vangelo di Luca; L1 - Corso base di latino; E1 Ebraico biblico. Cell. 3395254102 - E-mail: iwonagb@hotmail.it MAGGIANI SILVANO MAR, TH, Str - TS6 Penitenza e unzione degli infermi. «Marianum» - Tel (06) 58391690 MAGGIONI CORRADO MAR, MR, Inc - Maria nella liturgia occidentale. Viale Vaticano, 42 - 00165 Roma - Cell. 3371340862 (sera) E-mail: cormag@iol.it Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 16
  17. 17. PROFESSORI E DOCENTI OSM 17 MAZZONI STEFANO MAR, TH, Inc - S8 Maria di Nazaret tra il Primo e il Nuovo Testamento; SS4 I Profeti. Piazza A. Manzoni, 5 - 53100 Siena - Tel. (0577) 222633 - Cell. 3470190228 - E-mail: stefanoosm@libero.it MASCIARELLI GIULIO MICHELE MAR, TH, Inc - TD6 Escatologia. Parrocchia XII Apostoli -Via Amiterno - 66013 Chieti Scalo Tel (0871) 574610 - Cell: 3466883366 - E-mail: mikemasciar @gmail.com MILITELLO CETTINA MAR, TH, Inc - TD3 Ecclesiologia ed escatologia: Maria e la Chiesa. Assunzione gloriosa; TP2 Femminismi e mariologia. Viale di Villa Pamphili, 20 int 13/A - 00152 Roma - Tel. (06) 5894882 - Cell. 3406848917 E-mail: cmilitello@virgilio.it MILITELLO SERGIO MAR, TH, Inc - Maria nella musica. Cell. (+39) 3474680359 - E-mail: miliserg@hotmail.com NOFFKE ERIC MAR, MR, Inc - Mariologia ecumenica. Via Pietro Cossa, 42 - 00193 Roma - E-mail: enoffke@chiesa valdese.org ORLANDINI PAOLO MAR, SSp, VC, Inc - I Servi e le arti; Liturgia e devozioni parti- colari mariane. Convento SS.ma Annunziata - Via Cesare Battisti, 6 - 50122 Firenze - E-mail: paoloorlandini@inwind.it. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 17
  18. 18. PROFESSORI E DOCENTI OSM18 PEDICO MARIA MAR, MR, Inc - La pietà popolare mariana nella Chiesa, oggi. Via Monte Velino, 30 - 00141 Roma - Tel. e Fax (06) 87183437 E-mail: m.pedico@smr.it PÉREZ MÁRQUEZ RICARDO ANTONIO MAR, TH, Str - SS2 Gesù e le istituzioni giudaiche; SS8 La scuola di Giovanni: Vangelo, Lettere, Apocalisse; AR1 Elementi fonda- mentali di Archeologia cristiana. Via dei Servi, 4 - 62010 Montefano MC - Tel. (0733) 852760 Fax ( 0733) 852798 - Cell. 3473791082 E-mail: perezmarquez @virgilio.it - www.studibiblici.it PERRELLA SALVATORE MAR, TH, MR, VC, Ord - MA2 Magistero ordinario postconci- liare; S1 Seminario metodologico; TD5 La cooperazione di Maria alla salvezza in Cristo: problemi, proposte, prospettive; SM1 Maria nella teologia contemporanea; Magistero ecclesiastico con- temporaneo; Testi giuridici, legislativi e carismatici. «Marianum» - Tel. (06) 58391631 - Cell. 349.1749140 - E-mail: salvatore.maria.perrella@gmail.com PERRONI MARINELLA MAR, TH, Inc - SS7 Esegesi NT: Lettere paoline Via S. Remo, 12 - 00182 Roma - Tel. (06) 7022258 - Cell. 335231347 E-mail: marinellaperroni@gmail.com ROGGIO GIAN MATTEO MAR, TH, MR, VC, Inc - S1 Metodologia teologica; L’influsso di Maria nella società; I consigli evangelici nel contesto culturale ed ecclesiale del nostro tempo; Dinamiche interpersonali e relazionali. Piazza Madonna della Salette, 3 - 00152 Roma - Cell. 3317084591 E-mail: gianmatteo.roggio@gmail.com. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 18
  19. 19. ROMÁN VILLALÓN ÁLVARO MAR, TH, Inc - TR2 La dottrina mariana nella tradizione lati- na dai primi secoli del Medioevo agli albori del Rinascimento. Tel. 955730064/645901851 - E-mail: alvaroromanvillalon @gmail.com RONCHI ERMES (1947 I) MAR, TH, Inc - AC2 L’immagine della Madonna nell’attesa del parto. Convento S. Maria del Cengio, Via del Convento, 17 - 36033 Isola Vicentina (VI) - Tel. (0444) 976131 - Cell. 3483123529 E-mail: ermesronchi @gmail.com SERRA ARISTIDE MAR, TH, MR, VC, Em - SS2 Maria nella tradizione di Luca e Giovanni; Monografia biblica: Matteo 1-2; Le figure sante nella vita consacrata. «Marianum» - Tel (06) 58391666 - E-mail: aristideserra@yahoo.it SIEME LASOUL JEAN-PIERRE MAR, TH, Inc - TD7 Maria nel contesto della riflessione teolo- gica in Africa ed Asia. Via Alessandro Severo, 56 - 00145 Roma - Cell. 3395398940 - E-mail: jpsieme@yahoo.fr TORTI MAZZI RITA MAR, TH, Inc – SS3 Esegesi AT: Pentateuco e Libri storici. Via Badia di Cava, 76 - 00142 Roma - Tel. (06) 5432135 - Cell. 3474551750 - E-mail: mator3@alice.it VALENTINI ALBERTO MAR, TH, Inc - SS4 Il “Magnificat”. Struttura, esegesi, teologia. Via Cori, 18/A - 00177 Roma - Tel. (06) 83396863 - Fax (06) 24400948 - E-mail: p.albertovalentini@gmail.com 19PROFESSORI E DOCENTI OSM Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 19
  20. 20. ZAMBONI STEFANO MAR, TH, Inc - TM4 Etica sociale. Parrocchia S. Cuore di Cristo Re - Viale Mazzini, 32 - 00195 Roma - Tel. (06) 3223383 Cell. 3356307375 - E-mail: zamstefano @yahoo.it ZANNINI PAOLO, OSM MAR, TH, MR, Asc - TR1 Tradizione orientale su Maria nel secondo millennio; LC2 La Madre di Dio nelle Chiese orientali; PA1 Patrologia; Maria nelle liturgie orientali. «Marianum» - E-mail: pazanni@teletu.it * * * PROFESSORI E DOCENTI OSA DALENG EDWARD TM3 Il matrimonio e la famiglia. Via Paolo VI, 25 - 00193 Roma MARTÍN CANDIDO TS7 I ministeri. Via Paolo VI, 25 - 00193 Roma - Tel. (06) 680069 PROFESSORI E DOCENTI OSM20 Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 20
  21. 21. INFORMAZIONI GENERALI Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 21
  22. 22. ORARIO DEGLI UFFICI DURANTE L’ANNO ACCADEMICO Presidenza Il Preside riceve: Lunedì e Venerdì dalle 10.30 alle 12.30 Mercoledì dalle 16.00 alle 19.00 e su appuntamento. Il Vice-Preside riceve: Martedì e Giovedì dalle 08.30 alle 12.00 e su appuntamento. Amministrazione L’Amministratore riceve: su appuntamento. Segreteria La Segreteria è aperta: Lunedì, Martedì, Giovedì, Venerdì dalle 10.00 alle 12.30 Mercoledì dalle 15.00 alle 17.00. Biblioteca La biblioteca rimarrà chiusa dal primo luglio 2016 fino al ter- mine dei lavori. Tempo previsto: settembre 2017. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 22
  23. 23. ORARIO DEGLI UFFICI 23 Coordinatori di Corso e Professori Ricevono gli studenti nei giorni feriali, previo appuntamento. DURANTE IL PERIODO ESTIVO Segreteria La Segreteria della Facoltà rimane chiusa dall’8 luglio al 6 settembre 2017. Mercoledì 7 settembre 2017 si aprono le iscrizioni ai Corsi della Facoltà. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 23
  24. 24. NORME PER LE IMMATRICOLAZIONI E LE ISCRIZIONI Le immatricolazioni e le iscrizioni si effettuano presso la Segre- teria della Facoltà. La frequenza ai corsi è aperta a tutti coloro che ne fanno richie- sta; possono conseguire Diplomi e Gradi Accademici solo colo- ro che sono in possesso di tutti i requisiti prescritti per l’iscri- zione ai relativi Cicli o Corsi di studio. Immatricolazioni Per l’immatricolazione alla Facoltà si richiede: 1. Domanda di iscrizione su modulo fornito dalla Segreteria. 2. Titolo di studio prescritto per l’ammissione al Ciclo o al Corso che intende frequentare, o Certificato originale degli studi compiuti. 3. Versamento contestuale della relativa quota di iscrizione o copia del bonifico bancario effettuato. 4. Tre fotografie formato tessera. 5. a) Per i Seminaristi: Nulla osta del Rettore del rispettivo Semi- nario o Collegio di residenza. b) Per i Sacerdoti diocesani: Nulla osta del proprio Ordinario diocesano e dispensa di extracollegialità rilasciata dal Vicariato di Roma, se non dimorano presso convitti o collegi loro destinati. c) Per i Religiosi: Nulla osta del Superiore locale. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 24
  25. 25. NORME PER LE IMMATRICOLAZIONI E LE ISCRIZIONI 25 d) Per i Laici: – 1. La presentazione dell’Ordinario della Diocesi di provenienza dello studente (e non, in alternativa, la sempli- ce presentazione di un ecclesiastico). – 2. La dichiarazione di responsabilità o “presa in carico”, riguardante il pagamento di vitto, alloggio e spese mediche. Su questa dichiarazione dovrà essere apposto il nulla osta dell’Ordinario della Diocesi italiana di appartenenza del privato o dell’Ente che la rilascia. – 3. Sul certificato di preiscrizione, che dovrà essere autenticato dalla Congregatio de Institutione Catholica sia per il visto di espatrio che per il permesso di soggiorno, la Segreteria della Facoltà dovrà dichiarare di essere in possesso della presentazione dell’Ordinario della Diocesi italiana di appartenenza del priva- to o dell’Ente che ha rilasciato la dichiarazione di responsabi- lità o “presa in carico”. Iscrizioni annuali successive 1. Domanda di iscrizione su modulo fornito dalla Segreteria. 2. Versamento contestuale della relativa quota di iscrizione o copia del bonifico bancario effettuato. 3. L’iscrizione dà diritto a: frequenza ai corsi, libretto personale, calendario, accesso alla Biblioteca, esami entro le tre sessioni relative ad ogni corso. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 25
  26. 26. QUOTE SCOLASTICHE Prima iscrizione in Facoltà 120,00 Triennio Teologico Istituzionale (I Ciclo) Iscrizione annuale 1000,00 Esame di Baccellierato 230,00 Diploma di Baccellierato 80,00 Biennio per la Licenza (II Ciclo) Iscrizione annuale 1200,00 Esame di Licenza 450,00 Diploma di Licenza 140,00 Corso per il Dottorato (III Ciclo) Iscrizione unica (valida 4 anni) 1450,00 Alla consegna della tesi 500,00 Alla difesa della Tesi 500,00 Diploma di Laurea 250,00 Corso di Mariologia Iscrizione annuale 230,00 Alla consegna della tesi 130,00 Diploma 80,00 Corso di Formazione alla vita consacrata Prima iscrizione in Facoltà 50,00 Iscrizione annuale 200,00 Corso di Storia e Spiritualità OSM Iscrizione annuale 150,00 Diploma 80,00 Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 26
  27. 27. QUOTE SCOLASTICHE 27 Esami fuori dalle sessioni stabilite 50,00 Esami ripetuti o ritardati 50,00 Studenti ospiti: iscrizione per ogni credito 80,00 Diritti di Segreteria Attestato semplice 15,00 Attestato con trascrizione di voti (SR-MR) 30,00 “ “ “ “ “ (TTI-LL) 50,00 Spedizione documenti Italia – posta prioritaria 5,00 – posta raccomandata 13,00 Spedizione documenti Europa/Mondo: – posta raccomandata 30,00 Quota fuori corso = 50% della quota di iscrizione annuale ° Se la somma complessiva supera le vigenti norme fiscali, il pagamento dovrà essere effettuato mediante assegno o bonifico bancario alle seguenti coordinate: Facoltà Teologica Marianum BANCA PROSSIMA IBAN: IT97 J033 5901 6001 0000 0114 595 BIC: BCITITMX Note relative alle quote scolastiche 1. Gli aspiranti al Dottorato che in base agli Statuti sono tenuti a frequentare i corsi del II Ciclo, in luogo dell’iscrizione unica versano la quota annuale propria del II Ciclo. 2. Per ogni esame ripetuto o ritardato oltre le 3 sessioni am- messe è dovuta la quota di € 50,00. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 27
  28. 28. Per la ripetizione degli esami ai «gradi» è dovuta la rispettiva quota ridotta del 50%. Si considera «ripetuto» l’esame, anche quando lo studente non si è presentato senza preavviso di almeno tre giorni o senza valida giustificazione. 3. Gli studenti «fuori corso», per poter sostenere l’esame ai «gradi», sono tenuti ad iscriversi all’anno accademico in corso. Norme per la richiesta di certificati 1. Ritirare in Segreteria il modulo di richiesta e compilarlo in ogni sua parte. 2. Presentare in Segreteria il modulo di richiesta compilato, versando la quota fissata per la composizione (cf. diritti di Segreteria). INFORMAZIONI GENERALI28 Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 28
  29. 29. NORME RELATIVE AGLI ELABORATI PER IL CONSEGUIMENTO DEI GRADI ACCADEMICI Norme generali 1. Nessuno può sostenere validamente gli esami in Facoltà, nell’ambito delle tre sessioni previste, se non è regolarmente iscritto all’anno accademico corrente. 2. Il formato dell’elaborato dattiloscritto previsto per i seguen- ti gradi accademici e diplomi: – Baccellierato – Licenza – Laurea – Mariologia – Scienze Religiose – Storia e Spiritualità OSM deve essere su carta avente queste misure: 21 x 29,7 (21 cm di larghezza per 29,7 cm di altezza, cioè A4). Baccellierato Il titolo del saggio scritto, concordato con il Moderatore ed approvato dal Coordinatore del I Ciclo, e la Dichiarazione di originalità del testo e di non plagio, devono essere presentati su moduli forniti dalla Segreteria, entro il mese di novembre del 3° anno: a) l’elaborato, di almeno 30 p., firmato dal Moderatore, deve essere consegnato alla Segreteria, in tre copie verso/retro + CD, almeno 20 giorni prima della sessione prescelta per l’esame; b) l’elaborato verrà esaminato dal Moderatore e da un Revisore (indicato dal Vice-Preside), i quali formuleranno un giudizio ed un voto in sede di esame; Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 29
  30. 30. INFORMAZIONI GENERALI30 c) allegata alle tre copie del saggio scritto, dovrà essere presen- tata la domanda di esame orale. Nella domanda di esame orale il candidato, partendo dal con- tenuto del saggio scritto e in accordo con il Moderatore, indi- cherà le relative tematiche e i collegamenti interdisciplinari da discutere dinanzi alla commissione esaminatrice formata da un Presidente, dal Moderatore e dal Revisore. Nel verbale di esame dovranno essere espressi in voti il giudizio sul saggio scritto e sulla discussione. L’esame di Baccellierato avrà in media la durata di 30 minuti, comprendenti una breve presentazione delle tematiche e la discussione. Licenza Il titolo della dissertazione ed un breve schema del progetto di ricerca, concordato con il Moderatore, e la Dichiarazione di originalità del testo e di non plagio, devono essere presentati, su moduli forniti dalla Segreteria, entro la fine del 1° anno: a) titolo e schema devono essere approvati dal Consiglio di Presidenza; b) l’elaborato, di almeno 100 p., deve essere consegnato alla Segreteria in quattro copie verso/retro + CD, almeno 30 giorni prima della sessione prevista per l’esame. Una copia deve esse- re firmata dal Moderatore; c) l’elaborato verrà esaminato dal Moderatore e da un Revisore (indicato dal Vice-Preside, consultato il Moderatore); d) allegata alle quattro copie della dissertazione dovrà essere presentata la domanda di esame. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 30
  31. 31. NORME RELATIVE AGLI ELABORATI 31 Nella domanda di esame il candidato, partendo dal contenuto della dissertazione e su indicazione del Moderatore, esplici- terà le relative tematiche e i collegamenti interdisciplinari da discutere davanti alla commissione esaminatrice, formata dal Presidente, dal Moderatore e da un Revisore. Nel Verbale di esame dovranno essere espressi: a) un giudizio scritto del Revisore sulla dissertazione; b) un voto cumulativo della commissione sullo scritto e un voto per la discussione. L’esame di Licenza avrà in media la durata di 60 minuti e com- prenderà: a) presentazione e discussione dell’elaborato; b) presentazione e discussione delle tematiche teologiche con- nesse con l’elaborato e indicate nella domanda d’esame con l’approvazione del Moderatore. Dottorato 1. Il tema della dissertazione, scelto e concordato col Modera- tore, e la Dichiarazione di originalità del testo e di non plagio, devono essere presentati, su moduli forniti dalla Segreteria, prima della fine del secondo anno accademico del II Ciclo, o all’atto dell’iscrizione al III Ciclo. Il Moderatore può essere scelto o tra i professori di ruolo del «Marianum» oppure tra i professori di ruolo di altre Facoltà docenti al «Marianum». Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 31
  32. 32. INFORMAZIONI GENERALI32 2. L’argomento della dissertazione deve avere l’approvazione del Consiglio di Presidenza. Il Consiglio designa il primo Revisore che affiancherà il Moderatore durante l’elaborazione della tesi. 3. L’elaborato, di almeno 200 pagine e accompagnato dal nulla osta del Moderatore e del primo Revisore, deve essere conse- gnato alla Segreteria, in 4 copie verso/retro + CD e sintesi della dissertazione, 45 giorni prima della data fissata per la discussione. 4. La commissione esaminatrice sarà composta: dal Presidente, dal Moderatore, dal primo Revisore e da un secondo Revisore indicato dal Vice-Preside, consultato il Moderatore. Mezz’ora prima della discussione sulla dissertazione, la com- missione, in seduta comune, darà il voto di valutazione sullo scritto e le modalità di pubblicazione. La discussione pubblica 5. Nella discussione della dissertazione: a) il candidato illustra, per circa 30 minuti, i motivi della scelta del tema, il metodo seguito, le difficoltà incontrate, i risultati conseguiti e l’aspetto originale delle conclusioni raggiunte; b) il Moderatore e quindi i due Revisori esprimono la loro valutazione generale, chiedono chiarificazioni e sollevano eventuali difficoltà. Il tempo concesso al Moderatore e ai due Revisori è di 15 minuti ciascuno; c) dopo la difesa, i membri della commissione (escluso il pre- sidente) entro otto giorni sono tenuti a presentare un giudizio scritto e le motivazioni del voto. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 32
  33. 33. NORME RELATIVE AGLI ELABORATI 33 6. Il candidato, dopo la discussione, consegni in Segreteria una sintesi della dissertazione dottorale (circa due fogli dattiloscrit- ti). Ritiri inoltre copia delle osservazioni del voto. 7. Per il rilascio del Diploma di Laurea in Teologia con specia- lizzazione in mariologia si richiede la pubblicazione a stampa di un minimo di 35-50 pagine della dissertazione, secondo le indicazioni della commissione esaminatrice. I due Revisori appongano il nulla osta sulle seconde bozze; nella stampa si seguano le particolari norme della Segreteria alla quale dovranno essere consegnate cinquantacinque copie; l’estratto o la tesi stampata dovrà contenere, oltre al testo e alle particolari indicazioni del frontespizio, del titolo e dell’introduzione, anche l’indice generale e la bibliografia della dissertazione difesa. Il formato della tesi o estratto dovrà essere possibilmente di 17 x 24 cm. 8. Nella valutazione finale per la qualifica del diploma di lau- rea, al lavoro per la dissertazione dottorale verrà dato un coef- ficiente pari al 50%; alla difesa il 20%; mentre il restante 30% verrà computato sul complesso di attività scientifiche svolte dopo il conseguimento della Licenza. Mariologia Per il conseguimento del Diploma in Mariologia si richiede: 1. l’aver frequentato tutti i corsi del Biennio e superato gli esami prescritti; 2. l’elaborazione di un saggio scritto di almeno 20 cartelle dat- tiloscritte, su un argomento mariano a scelta, concordato con Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 33
  34. 34. INFORMAZIONI GENERALI34 un docente del Corso. Il titolo, firmato dal Moderatore e dal Coordinatore, deve essere presentato, su modulo fornito dalla Segreteria, entro il mese di febbraio del secondo anno. L’elaborato, firmato dal Moderatore, deve essere consegnato alla Segreteria, in tre copie dattiloscritte, almeno 30 giorni prima della sessione prescelta per il giudizio. L’elaborato, redatto secondo i principi della metodologia scientifica, verrà esaminato, oltre che da un Moderatore, da un Revisore, scelto dal Coordinatore, i quali formuleranno un giu- dizio e un voto entro venti (20) giorni dalla consegna. Scienze Religiose Alla fine del Biennio possono conseguire il Diploma di Scienze religiose gli iscritti che: a) sono in possesso di un titolo di istruzione di 2° grado; b) hanno frequentato regolarmente le lezioni; c) hanno superato gli esami di tutte le materie fondamentali e di almeno due tra quelle opzionali; d) hanno sostenuto uno speciale esame, scritto o orale, su di un tema scelto tra le seguenti materie fondamentali: Teologia dogmatica, Teologia sacramentaria, Teologia morale, Sacra Scrittura. Entro il mese di gennaio del secondo anno il candi- dato concorderà con il Coordinatore del Corso la materia e le modalità di questo esame. A tutti gli iscritti, su loro richiesta, può essere rilasciato un atte- stato comprovante la frequenza al Corso ed eventuali esami sostenuti. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 34
  35. 35. Storia e Spiritualità OSM Per il conseguimento del Diploma si richiede che gli studenti: 1. risultino regolarmente iscritti in entrambi gli anni; 2. abbiano superato gli esami prescritti; 3. elaborino una ricerca scritta su un argomento attinente alle discipline insegnate; – il titolo del lavoro, concordato con un Moderatore e contro- firmato dal Coordinatore del Corso, va depositato in Segreteria; – l’elaborato non deve avere un’estensione inferiore a 20 car- telle dattiloscritte e deve essere seriamente documentato; – l’elaborato ultimato va consegnato in Segreteria in triplice copia (la prima con il nulla osta del Moderatore) e verrà esami- nato da un Revisore, scelto dal Coordinatore, i quali esprime- ranno un giudizio e un voto; – la media dei due voti costituirà la base per formulare il giu- dizio del diploma. NORME RELATIVE AGLI ELABORATI 35 Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 35
  36. 36. RICONOSCIMENTO AGLI EFFETTI CIVILI DEI TITOLI ACCADEMICI ECCLESIASTICI RILASCIATI DAL «MARIANUM» I Titoli Accademici di Licenza e Dottorato in S. Teologia rila- sciati dal «Marianum» sono di diritto pontificio. Agli effetti civili hanno valore secondo i Concordati, le Legislazioni vigen- ti nei vari Stati, e le norme particolari delle singole Università e Istituti Universitari. La situazione oggi vigente in Italia, salvi sempre i poteri discre- zionali dei singoli Consigli di Facoltà degli Atenei e Istituti Universitari, è la seguente: Il Baccalaureato, la Licenza e il Dottorato in Teologia sono rico- nosciuti validi, se vidimati dalle competenti Autorità ecclesia- stiche e civili, per: 1. L’Immatricolazione nelle Università e Istituti Universitari statali e liberi. Ai fini di esenzioni da frequenze e abbreviazioni dei corsi univer- sitari, a discrezione delle Autorità accademiche, anche i certificati originali degli studi compiuti devono essere preventivamente vidimati e legalizzati (Circolare M.P.I. del 2-10-1971, n. 3787). 2. L’Abilitazione all’insegnamento nelle Scuole Medie di primo grado, meramente private, o legalmente riconosciute, o pareggiate, dipendenti o meno da Enti ecclesiastici o religiosi. Tale riconoscimento viene concesso, mediante la Dichiarazione Ministeriale di Equipollenza al titolo statale, a coloro che hanno superato, con esito positivo, due esami: uno di italiano e uno di storia civile, presso una Facoltà o Istituto Universi- tario statale o libero (Art. 7 del R/D del 6-6-1925, n. 1084). 3. L’Ammissione ai Concorsi-Esami di Stato per il consegui- mento dell’Abilitazione o Idoneità all’insegnamento nelle Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 36
  37. 37. RICONOSCIMENTO DEI TITOLI 37 Scuole o Istituti, parificati o pareggiati, di istruzione Media di primo o secondo grado, dipendenti da Enti ecclesiastici o reli- giosi, relativamente a quelle discipline per le quali sono richieste le lauree in Lettere o in Filosofia conseguite presso le Università statali o libere (Art. 31 della legge 19-01-1942, n. 86). 4. Esercizio provvisorio dell’insegnamento nei tipi e gradi di scuola di cui sopra (n. 3), in attesa del conseguimento delle cor- rispondenti abilitazioni per Esami di Stato (Nota Ministeriale del 5.12.1958 e successive estensioni; n. 411 del 10-11-1964; n. 498 del 29-11-1965; n. 429 del 15-11-1966). Per le vidimazioni si richiede una domanda, nella quale si spe- cifichi lo scopo cui servirà il Diploma o attestato, da parte del competente Superiore ecclesiastico: 1. Per i Sacerdoti diocesani e Seminaristi italiani: il proprio Vescovo (per gli altri è sufficiente il Rettore del rispettivo Collegio ecclesiastico nazionale in Roma). 2. Per i Religiosi: il rispettivo Superiore generale o il Procu- ratore generale. 3. Per i laici: il Parroco (attestato di buona condotta). Le vidimazioni richieste per l’Italia sono le seguenti: 1. Congregazione per l’Educazione Cattolica (Piazza Pio XII, 3). 2. Segreteria di Stato di Sua Santità (Palazzo Apostolico Vaticano). 3. Nunziatura Apostolica in Italia (Via Po, 27). 4. Prefettura di Roma (Uff. Bollo) (Via IV Novembre, 119/A). Inoltre, per le altre Nazioni: 5. Ambasciata della Nazione presso la Santa Sede o presso il Governo Italiano (secondo le procedure). Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 37
  38. 38. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NELLE SCUOLE ITALIANE Il 28 giugno 2012 è stata firmata l’intesa tra Stato e Conferenza Episcopale Italiana a riguardo dei profili di qualificazione pro- fessionale degli insegnati di religione cattolica. Secondo tale intesa ogni titolo accademico in teologia dà la possibilità di insegnare la religione cattolica nella scuola italiana di ogni ordine e grado. Per insegnare la religione cattolica nella scuola italiana lo stu- dente interessato deve seguire dei corsi indicati dal Segretario Generale della CEI, con lettera del 20 luglio 2012, prot. N. 563/2012, come “importanti discipline d’indirizzo dell’Irc”. LA FACOLTÀ INDIRIZZA GLI STUDENTI A FREQUENTARE DETTI CORSI CICLICI PRESSO IL PONTIFICIO ATENEO S. ANSELMO, FACOLTÀ DI TEOLOGIA - PIAZZA CAVALIERI DI MALTA, 5 - 00153 ROMA (SEGRETERIA GENERALE: (+39) 06 5791401 - FAX (+39) 06 5791402 - EMAIL: segreteria@santanselmo.org). GLI INSEGNAMENTI SONO OFFERTI LUNGO UN CICLO DI 3 ANNI. CON IL PERMESSO DEL PRESIDE, POSSONO ESSERE INSERITI NEL NUMERO DI CORSI A SCELTA DEL PIANO DI STUDI. LA QUOTA SCOLASTICA PER LA PARTECIPAZIONE IN QUALITÀ DI OSPITE AI DETTI CORSI È DA VERSARE AL PONTIFICO ATENEO S. ANSELMO, PREVIO ACCORDO CON IL DECANO. ALL’ATTO DI ISCRIZIONE ANNUALE IN FACOLTÀ, LO STUDENTE INTERESSATO SOTTOSCRIVERÀ L’OPZIONE DI FREQUENTARE LE DISCIPLINE ANNUALI DI INDIRIZZO DELL’IRC. 38 RICONOSCIMENTO DEI TITOLI Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 38
  39. 39. Programma I Anno II Anno Pedagogia e teoria della scuola Didattica generale Diritto scolastico Didattica dell’IRC Tirocinio dell’IRC Tirocinio dell’IRC III Anno Metodologia dell’insegnamento Tirocinio dell’IRC Anno accademico 2016-2017 II Anno I Semestre Didattica generale C. CANGIÀ (3 ECTS) Orario: giovedì 15, 22 dicembre 2016 e 12, 19 gennaio 2017 (al mattino) II Semestre Didattica dell’IRC C. CANGIÀ (3 ECTS) Orario: giovedì 4, 11, 18, 25 maggio 2017 (al mattino) Tirocinio dell’IRC C. BURGER (12 ECTS) (È necessario aver fatto prima tutti gli altri corsi del programma indi- cato sopra) 39RICONOSCIMENTO DEI TITOLI Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 39
  40. 40. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 40
  41. 41. CALENDARIO ANNO ACCADEMICO 2016-2017 Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 41
  42. 42. ORARIO DELLE LEZIONI E PERIODI SCOLASTICI Triennio Teologico Istituzionale I Sem.: 03/10/2016 - 20/01/2017 II Sem.: 13/02/2017 - 26/05/2017 Lunedì - Martedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì I ora : 08.30 - 09.20 II ora : 09.25 - 10.15 III ora : 10.35 - 11.25 IV ora : 11.30 - 12.20 Biennio di Licenza - Laurea I Sem.: 04/10/2016 - 20/01/2017 II Sem.: 14/02/2017 - 26/05/2017 Martedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì I ora : 08.30 - 09.20 II ora : 09.25 - 10.15 III ora : 10.35 - 11.25 IV ora : 11.30 - 12.20 Biennio di Mariologia I Sem.: 05/10/2016 - 18/01/2017 II Sem.: 15/02/2017 - 24/05/2017 Mercoledì I ora : 15.30 - 16.15 II ora : 16.25 - 17.10 III ora : 17.20 - 18.05 IV ora : 18.15 - 19.00 Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 42
  43. 43. ORARIO DELLE LEZIONI E PERIODI SCOLASTICI 43 Biennio di formazione alla vita consacrata I Sem.: 15/10/2016 - 21/01/2017 II Sem.: 18/02/2017 - 27/05/2017 Mercoledì I ora : 08.30 - 09.15 II ora : 09.20 - 10.15 III ora : 10.25 - 11.10 IV ora : 11.15 - 12.00 Cattedra «Donna e cristianesimo» 2016 5 novembre 2017 10 marzo 28-29 aprile 11 maggio Biennio di Storia e Spiritualità dell’Ordine dei Servi di Maria 12-30/09/2016 Lunedì - Martedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì I ora : 08.30 - 09.20 II ora : 09.30 - 10.20 III ora : 10.30 - 11.20 IV ora : 11.30 - 12.20 Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 43
  44. 44. SETTEMBRE 2016 1 G 2 V 3 S 4 D 5 L 6 M 7 M Si aprono le iscrizioni ai Corsi 8 G 9 V 10 S 11 D 12 L lezione Inizia il Corso di St. e Sp. OSM 13 M lezione 14 M lezione 15 G Solennità dell’Addolorata 16 V lezione 17 S Visita guidata 18 D 19 L lezione 20 M lezione 21 M lezione 22 G lezione XIV edizione di Repetite fontes 23 V lezione 24 S 25 D 26 L lezione 27 M lezione 28 M lezione 29 G lezione 30 V lezione Termina il Corso di ST. e SP. OSM CALENDARIO ACCADEMICO44 Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 44
  45. 45. CALENDARIO ACCADEMICO 45 OTTOBRE 2016 1 S 2 D 3 L lezione Iniziano le lezioni del Triennio Teologico 4 M lezione Iniziano le lezioni della Licenza-Laurea 5 M lezione Iniziano le lezioni del Corso di Mariologia 6 G lezione 7 V lezione 8 S 9 D 10 L lezione 11 M lezione 12 M lezione 13 G lezione 14 V lezione 15 S lezione Inizio lezioni Corso di formazione alla vita consacrata 16 D 17 L lezione 18 M lezione 19 M lezione 20 G lezione 21 V lezione 22 S lezione 23 D 24 L lezione 25 M lezione 26 M lezione Inaugurazione ufficiale dell’Anno accademico 27 G lezione 28 V lezione 29 S lezione 30 D 31 L lezione Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 45
  46. 46. CALENDARIO ACCADEMICO46 NOVEMBRE 2016 1 M Solennità di tutti i Santi 2 M lezione Commemorazione dei fedeli defunti 3 G lezione 03-12: periodo delle iscrizioni agli esami 4 V lezione nella sessione autunnale 5 S lezione Donna e cristianesimo/Uniciss 6 D 7 L lezione 8 M lezione 9 M lezione 10 G lezione 11 V lezione 12 S lezione 13 D 14 L lezione 14-19: sessione autunnale degli esami 15 M lezione Assemblea plenaria della Facoltà 16 M lezione 17 G lezione 18 V lezione 19 S lezione 20 D 21 L lezione 22 M lezione 23 M lezione 24 G lezione 25 V lezione 26 S lezione 27 D Entro il mese di novembre gli alunni del 2°-3° anno 28 L lezione sono tenuti a presentare i titoli e gli argomenti 29 M lezione delle tesi e dei saggi scritti per il conseguimento 30 M lezione dei gradi accademici e dei diplomi Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 46
  47. 47. CALENDARIO ACCADEMICO 47 DICEMBRE 2016 1 G lezione 2 V lezione 3 S lezione 4 D 5 L lezione 6 M lezione 7 M lezione 8 G Solennità dell’Immacolata Concezione 9 V lezione 10 S lezione 11 D 12 L lezione 13 M lezione 14 M lezione 15 G lezione 16 V lezione 17 S lezione 18 D 19 L lezione 20 M lezione Scambio di auguri natalizi tra docenti e studenti 21 M 21dic. 2016-8 gen. 2017: vacanze per il S. Natale 22 G La Segreteria resta chiusa 23 V 24 S 25 D Natale del Signore 26 L Santo Stefano 27 M 28 M 29 G 30 V 31 S Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 47
  48. 48. CALENDARIO ACCADEMICO48 GENNAIO 2017 1 D Santa Madre di Dio 2 L 3 M 4 M 5 G 6 V Epifania del Signore 7 S 8 D 9 L lezione Segreteria riapre al pubblico 10 M lezione 9-20: periodo delle iscrizioni agli esami 11 M lezione nella sessione invernale 12 G lezione 13 V lezione 14 S lezione 15 D 16 L lezione 17 M lezione 18 M lezione Terminano le lezioni del Corso di Mariologia 19 G lezione 20 V lezione Terminano le lezioni del I-II-III Ciclo 21 S lezione Termine lezioni Corso di formazione alla vita consacrata 22 D 23 L 23 gennaio -11 febbraio: Sessione invernale degli esami 24 M 25 M 26 G 27 V 28 S 29 D 30 L 31 M Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 48
  49. 49. CALENDARIO ACCADEMICO 49 FEBBRAIO 2017 1 M 2 G 3 V 4 S 5 D 6 L 7 M 8 M 9 G 10 V 11 S 12 D II SEMESTRE 13 L lezione Iniziano le lezioni del Triennio Teologico 14 M lezione Iniziano le lezioni della LL 15 M lezione Iniziano le lezioni del Corso di Mariologia 16 G lezione 17 V Solennità dei Sette Santi Fondatori osm 18 S lezione Inizio lezioni Corso di formazione alla vita consacrata 19 D 20 L lezione 21 M lezione 22 M lezione 23 G lezione CF di programmazione A.a. 2017-2018 24 V lezione 25 S lezione 26 D 27 L lezione 28 M lezione Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 49
  50. 50. CALENDARIO ACCADEMICO50 MARZO 2017 1 M lezione 2 G lezione 3 V lezione 4 S lezione 5 D 6 L lezione 7 M lezione 8 M lezione 9 G lezione 10 V lezione Donna e cristianesimo 11 S lezione 12 D 13 L lezione 14 M lezione 15 M lezione 16 G lezione 17 V lezione 18 S lezione 19 D 20 L lezione 21 M lezione 22 M lezione 23 G lezione 24 V lezione 25 S lezione 26 D 27 L lezione 28 M lezione 29 M lezione 30 G lezione 31 V lezione Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 50
  51. 51. CALENDARIO ACCADEMICO 51 APRILE 2017 1 S lezione 2 D 3 L lezione 4 M lezione 5 M lezione 6 G lezione 7 V lezione 8 S lezione 9 D Domenica delle Palme 10 L 10-22/04: vacanze per la S. Pasqua 11 M Resta chiusa la Segreteria 12 M 13 G 14 V 15 S 16 D Domenica di Pasqua 17 L 18 M 19 M 20 G 21 V 22 S 23 D 24 L 25 M Festa della Liberazione 26 M lezione Riapre la Segreteria 27 G lezione CF votazione della Terna per la nomina del Preside 28 V lezione 28-29: X Colloquio dell’Istituto Costanza Scelfo 29 S lezione 30 D Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 51
  52. 52. CALENDARIO ACCADEMICO52 MAGGIO 2017 1 L S. Giuseppe 2 M lezione 3 M lezione 4 G lezione (Santa Monica) 5 V lezione 6 S lezione 7 D 8 L lezione Scade il termine per la presentazione in Segreteria delle 9 M lezione tesi per il conseguimento di gradi accademici e diplomi 10 M lezione 11 G lezione Donna e cristianesimo 12 V lezione 13 S lezione 14 D Pentecoste 15 L lezione 16 M lezione 17 M lezione 18 G lezione 19 V lezione 20 S lezione 21 D 22 L lezione 23 M lezione 24 M lezione Terminano le lezioni del Corso di Mariologia 25 G lezione 26 V lezione Terminano le lezioni del I-II-III Ciclo 27 S lezione Termine lezioni Corso di formazione alla vita consacrata 28 D Ascensione del Signore 29 L 30 M 31 M Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 52
  53. 53. CALENDARIO ACCADEMICO 53 GIUGNO 2017 1 G Terminano le lezioni del I-II-III Ciclo 2 V Festa Repubblica Italiana 3 S 4 D 5 L 05-27 giugno sessione estiva degli esami 6 M 7 M 8 G 9 V 10 S 11 D 12 L 13 M 14 M 15 V 16 S 17 D 18 L 19 M 20 M 21 G 22 V 23 S 24 D 25 L 26 M 27 M 28 G CF di chiusura anno academico 29 V 30 S NB. La Segreteria resterà chiusa dall’8 luglio al 6 settembre 2017 La Biblioteca resterà chiusa fino al termine della sistemazione dei volumi Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 53
  54. 54. SETTEMBRE 2017 1 S 2 D 3 L 4 M 5 M 6 G Si aprono le iscrizioni ai Corsi per l’A.a. 2017-2018 7 V 8 S 9 D 10 L lezione Inizia il Corso di St. e Sp. OSM 11 M lezione 12 M lezione 13 G lezione 14 V lezione 15 S Solennità dell’Addolorata 16 D 17 L lezione 18 M lezione 19 M lezione 20 G lezione Repetite fontes, XV ed. 21 V lezione 22 S 23 D 24 L lezione 25 M lezione 26 M lezione 27 G lezione 28 V lezione Termina il Corso di St. e Sp. OSM 29 S Visita guidata 30 D CALENDARIO ACCADEMICO54 Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 54
  55. 55. OTTOBRE 2017 1 L 2 M 02-05: XXI Simposio Internazionale Mariologico 3 M Tema: 4 G 5 V XV ed. Premio «René Laurentin – Pro Ancilla Domini» 6 S 7 D 8 L Iniziano le lezioni del Triennio Teologico 9 M Iniziano le lezioni della Licenza-Laurea 10 M Iniziano Le lezioni del Corso di Mariologia 11 G 12 V 13 S Inizio lezioni Corso di formazione alla vita consacrata 14 D 15 L 16 M 17 M 18 G 19 V 20 S 21 D 22 L 23 M 24 M 25 G 26 V 27 S 28 D 29 L 30 M 31 M NB. Gli studenti della Licenza-Laurea sono tenuti a partecipare al SIM. 55CALENDARIO ACCADEMICO Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 55
  56. 56. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 56
  57. 57. NORME GENERALI DEGLI STUDI Dagli Statuti della Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 57
  58. 58. Parte I NATURA E FINALITÀ Art. 1 La Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» è una istituzione accademica e scientifica, canonicamente eretta dalla Sede Apostolica e affidata all’Ordine dei Servi di Maria: a) conferisce a pieno diritto titoli e gradi accademici per auto- rità della Santa Sede; b) è costituita in comunità di studio e d’insegnamento aperta a tutti; c) ha il potere di acquistare, possedere e disporre di beni mobili e immobili. Art. 2 La Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» intende: a) approfondire e trattare sistematicamente secondo il metodo scientifico, la dottrina cattolica alla luce della divina Rivela- zione, della viva Tradizione e del Magistero della Chiesa, con particolare attenzione ai problemi ecumenici e tenendo conto dei dati filosofici e scientifici; b) promuovere particolarmente, secondo la missione del- l’Ordine nella Chiesa, la conoscenza, l’insegnamento, il pro- gresso scientifico e pastorale del pensiero cristiano sulla Madre di Dio, nel mistero di Cristo e della Chiesa; c) concorrere alla ricerca delle soluzioni dei problemi umani alla luce della stessa Rivelazione, e presentarle agli uomini del proprio tempo nel modo adatto alle diverse culture; Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 58
  59. 59. NATURA E FINALITÀ 59 d) formare ad un livello di alta qualificazione gli studenti nelle proprie discipline secondo la dottrina cattolica, prepararli con- venientemente ad affrontare i loro compiti, e promuovere la formazione continua, o permanente, dei ministri della Chiesa; e) aiutare attivamente, nell’ambito delle sue finalità, la Chiesa, sia locale che universale, nell’opera dell’evangelizzazione. Art. 3 La Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» adempie al suo mandato: a) organizzando i tre Cicli regolari di studio, di cui il secondo e il terzo caratterizzati dalla specializzazione in mariologia; b) pubblicando la rivista «Marianum», opere, collezioni scien- tifiche e culturali; c) stabilendo una cooperazione effettiva con le altre Facoltà teologiche ed Istituti scientifici; d) favorendo l’attività e lo sviluppo di altri Centri di studio, nell’ambito delle sue finalità; e) prestando un servizio ecclesiale mediante l’organizzazione di: 1. Corsi di Mariologia, di Scienze Religiose e di Storia e Spiri- tualità dell’Ordine dei Servi di Maria; 2. Convegni di studio e corsi di aggiornamento. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 59
  60. 60. Parte II LA COMUNITÀ ACCADEMICA E IL SUO GOVERNO 1. NORME GENERALI Art. 4 La Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» è retta secondo le leggi della Santa Sede, la Costituzione apostolica «Sapientia christiana» e le annesse «Ordinationes», le disposizioni delle competenti autorità dell’Ordine dei Servi di Maria, i presenti Statuti e le Norme Interne. Art. 5 Poiché la Facoltà costituisce in certo qual modo una comunità, tutte le persone che ne fanno parte, sia singolarmente prese che raccolte in Consigli, sono, ciascuna secondo la propria condizio- ne, corresponsabili del bene comune e devono sollecitamente contribuire al conseguimento del fine della comunità medesima. 2. ALTA DIREZIONE Art. 10 Il Priore generale dell’Ordine dei Servi di Maria è di diritto il Gran Cancelliere della Pontificia Facoltà Teologica «Marianum». Gran Cancelliere Art. 11 Al Gran Cancelliere spetta di far progredire costantemente la Facoltà, promuovere l’impegno scientifico, procurare che la Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 60
  61. 61. LA COMUNITÀ ACCADEMICA E IL SUO GOVERNO 61 dottrina cattolica vi sia integralmente custodita e che siano osservati fedelmente gli Statuti e le Norme dettate dalla Santa Sede, e favorire l’unione fra tutti i membri della comunità accademica. 3. AUTORITÀ ACCADEMICHE Art. 12 Le autorità accademiche della Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» sono: a) personali (Preside, Vice-Preside); b) collegiali (Consiglio di Presidenza e Consiglio di Facoltà). Preside Art. 13 Il Preside, a norma degli articoli 7, 11c, 24f dei presenti Statuti, è nominato dalla Sacra Congregazione per l’Educa- zione Cattolica. Art. 15 Il Preside: a) rappresenta la Facoltà in sede accademica; b) dirige, promuove e coordina tutta l’attività accademica della Facoltà. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 61
  62. 62. NORME GENERALI DEGLI STUDI62 Vice-Preside Art. 16 Il Vice-Preside è eletto dal Consiglio di Facoltà. Art. 18 Il Vice-Preside collabora con il Preside in tutte le sue mansioni e lo sostituisce qualora questi sia impedito. Consiglio di Presidenza Art. 19 Il Consiglio di Presidenza è composto: a) dal Preside e dal Vice-Preside; b) da tre docenti di ruolo, di cui almeno uno ordinario, eletti per un triennio dal Consiglio di Facoltà; c) dal rappresentante dei docenti incaricati «ad annum», eletto per un anno dalla stessa categoria di docenti, secondo quanto prescrivono le Norme Interne; d) da un rappresentante degli studenti, eletto per un anno dagli studenti, secondo le Norme Interne; e) dal Segretario della Facoltà, come attuario. Art. 20 Spetta al Consiglio di Presidenza coadiuvare il Preside nel diri- gere, promuovere e coordinare tutta l’attività della comunità accademica. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 62
  63. 63. LA COMUNITÀ ACCADEMICA E IL SUO GOVERNO 63 Art. 21 Il Consiglio di Presidenza sarà convocato almeno una volta al mese, e ogni qualvolta il Preside lo riterrà opportuno. Consiglio di Facoltà Art. 23 Il Consiglio di Facoltà è composto: a) dal Preside e dal Vice-Preside; b) dai docenti ordinari, straordinari ed associati; c) dal rappresentante dei docenti incaricati «ad annum» e degli assistenti; d) dagli Ufficiali della Facoltà; e) dai rappresentanti degli studenti: uno per il I Ciclo, uno per II e III Ciclo (cf. art. 57a); f) dal Reggente generale degli studi dell’Ordine dei Servi di Maria. Art. 25 Il Consiglio di Facoltà deve essere convocato almeno due volte l’anno. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 63
  64. 64. Parte III I DOCENTI Art. 29 I docenti della Facoltà si distinguono in: a) professori ordinari, straordinari, associati; b) professori incaricati «ad annum»; c) assistenti; d) professori di riconosciuta competenza, invitati a svolgere corsi particolari. Parte IV GLI STUDENTI Art. 50 La Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» è aperta a tutti coloro che sono interessati alla sua attività accademica, purché abbiano i requisiti richiesti, a norma degli articoli 31 e 32 della Costituzione apostolica «Sapientia christiana» e dell’art. 24 delle «Ordinationes», ne accettino le condizioni e le norme indicate dalla Facoltà stessa. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 64
  65. 65. GLI STUDENTI 65 Qualifiche Art. 51 Gli studenti si possono iscrivere alla Facoltà con le seguenti qualifiche e relative modalità: a) come ordinari: coloro cioè che, in possesso dei requisiti pre- scritti, tendono al conseguimento dei gradi accademici e dei diplomi; b) come straordinari: coloro cioè che, pur frequentando rego- larmente i corsi, non possono tendere al conseguimento dei gradi accademici e dei diplomi per mancanza di alcuni requi- siti prescritti; c) come ospiti: coloro cioè che si limitano a frequentare alcune discipline, previo consenso del Preside. Immatricolazioni ed iscrizioni Art. 52 Per l’immatricolazione alla Facoltà come studenti ordinari, si richiede: a) nel I Ciclo, al primo anno del Triennio teologico: l’attestato del Biennio filosofico, regolarmente compiuto presso una Facoltà filosofica o un Istituto approvati dall’autorità ecclesia- stica; b) nel II Ciclo, al primo anno del Biennio di specializzazione: il Baccelierato in Sacra Teologia. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 65
  66. 66. NORME GENERALI DEGLI STUDI66 I Candidati che, pur avendo compiuto il Corso filosofico-teolo- gico nei Seminari o Studentati, non sono in possesso di tale tito- lo possono accedere al II Ciclo in base alla valutazione della relativa documentazione da parte del Consiglio di Presidenza. Questo può prescrivere, se è necessario, un previo esame, con particolare attenzione ad una conoscenza adeguata del latino, del greco e di una seconda lingua moderna; c) nel III Ciclo: la Licenza in Sacra Teologia con specializzazio- ne in mariologia. I candidati che sono in possesso di altri titoli di Licenza o di Laurea in Sacra Teologia, sono tenuti a frequentare i corsi di specializzazione in mariologia del II Ciclo, secondo le indica- zioni delle Norme Interne. Art. 53 Per l’iscrizione agli anni successivi è necessario aver superato almeno un terzo degli esami prescritti dell’anno precedente. Inoltre: a) per l’iscrizione al II o al III Ciclo è necessario aver superato tutti gli esami del I o del II Ciclo, e aver conseguito i relativi gradi accademici; b) trascorsi cinque anni dall’ultima iscrizione, senza aver ter- minato il curriculum di studi, la posizione dei singoli studenti che desiderano conseguire i gradi accademici o i diplomi sarà esaminata dal Consiglio di Presidenza. Se sarà necessario, il Consiglio potrà richiedere la frequenza di insegnamenti inte- grativi e fissare altre condizioni particolari. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 66
  67. 67. 67GLI STUDENTI Art. 54 Per la partecipazione alle attività della Facoltà (iscrizioni, esami, diplomi, ecc.) gli studenti sono tenuti al versamento delle tasse scolastiche fissate dal Consiglio di Amministrazione. In casi particolari possono inoltrare domanda di esonero, par- ziale o totale, al Consiglio di Presidenza, tramite il Consiglio di Amministrazione. Art. 55 Chiunque è iscritto in altra Facoltà per conseguire i gradi acca- demici non può iscriversi contemporaneamente come ordina- rio alla Facoltà Teologica «Marianum». Art. 56 La Facoltà riconosce, ai fini dell’iscrizione, gli studi filo- sofico/teologici compiuti presso altre Facoltà o Istituti superiori. Spetta al Consiglio di Presidenza accettare la richiesta, esami- nare la relativa documentazione e fissare le condizioni per il passaggio alla Facoltà Teologica «Marianum». Diritti e doveri Art. 57 L’iscrizione alla Facoltà Teologica «Marianum» impegna gli studenti: a) a partecipare, come dovere e diritto, alla vita accademica della Facoltà, attraverso una propria rappresentanza nei Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 67
  68. 68. NORME GENERALI DEGLI STUDI68 Consigli, secondo quanto stabilito dai presenti Statuti e dalle Norme Interne per l’elezione dei rappresentanti; b) ad osservare gli Statuti, le Norme Interne e le direttive ema- nate dalle autorità accademiche; c) a collaborare perché la Facoltà possa conseguire il suo fine specifico, con la frequenza agli insegnamenti, con lo studio e la ricerca, e con ogni suggerimento critico volto a migliorare la programmazione e i metodi di insegnamento. Art. 58 Le inadempienze degli impegni di cui all’articolo 57 possono comportare, a seconda della gravità, la sospensione dalle lezio- ni o anche l’espulsione dalla Facoltà; il giudizio spetta al Consiglio di Presidenza. Sia tutelato in ogni caso il diritto dello studente alla difesa. Parte V GLI UFFICIALI E IL PERSONALE AUSILIARIO Art. 59 Gli Ufficiali della Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» sono: il Segretario, il Bibliotecario, l’Amministratore ed il Promotore. Possono essere coadiuvati da un ausiliario loro vice, che li sostituisce in caso di necessità. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 68
  69. 69. Parte VI L’ORDINAMENTO DEGLI STUDI 1. IL METODO DIDATTICO Art. 75 La Pontificia Facoltà Teologica «Marianum» nel metodo di stu- dio e d’insegnamento, ispirato a criteri scientifici, condotto nella giusta libertà della ricerca e in piena comunione con il Magistero della Chiesa per quanto riguarda le verità della fede o con la fede connesse, si attiene agli ordinamenti della Santa Sede, [...] alle proprie tradizioni e ai principi di una didattica sensibile alle esigenze scientifiche e di metodo di ciascuna disciplina. Art. 76 Sono punti fondamentali dell’insegnamento teologico: a) la Rivelazione di Dio espressa nella Sacra Scrittura e nella tradizione vivente della Chiesa, interpretata alla luce del Magistero ecclesiastico, con particolare attenzione al mistero della Madre di Dio e degli uomini; b) lo studio delle teologie che si richiamano alle varie confes- sioni cristiane, e delle espressioni religiose non cristiane conforme all’art. 69 della Costituzione apostolica «Sapientia christiana»; c) le scienze che più direttamente si interessano della persona umana, nello spirito dell’art. 67,2 della Costituzione apostolica «Sapientia christiana». Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 69
  70. 70. NORME GENERALI DEGLI STUDI70 Corsi e loro qualifica Art. 77 I corsi della Facoltà si dividono in: a) corsi ordinati al conseguimento dei gradi accademici; b) corsi ordinati al conseguimento dei diplomi. Art. 78 I corsi ordinati al conseguimento dei gradi accademici sono organizzati in tre Cicli: a) I Ciclo, istituzionale, strutturato in un Triennio teologico, che presuppone il Biennio filosofico fondamentale; si conclu- de con il grado accademico di Baccellierato in Sacra Teologia; b) II Ciclo, strutturato in un Biennio di specializzazione mario- logica, che si conclude con il grado accademico di Licenza in Sacra Teologia con specializzazione in mariologia; c) III Ciclo, costituito da un periodo di perfezionamento della formazione scientifica, di almeno un anno, specialmente attra- verso l’elaborazione della dissertazione dottorale; si conclude con il grado accademico di Dottorato in Sacra Teologia con specializzazione in mariologia. Art. 79 I corsi ordinati al conseguimento di diplomi sono quelli relativi al Biennio di Mariologia, al Biennio di Scienze Religiose, al Corso di Storia e Spiritualità dell’Ordine dei Servi di Maria, e ad altri eventuali corsi di studio speciali. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 70
  71. 71. L’ORDINAMENTO DEGLI STUDI 71 Art. 80 Le discipline d’insegnamento sono suddivise in principali, ausiliarie ed opzionali, rispetto al conseguimento dei gradi accademici e dei diplomi; in istituzionali e specialistiche rispet- to ai contenuti d’insegnamento. Lezioni e loro frequenza Art. 81 A ciascuna disciplina è assegnato un numero proporzionato di «credits», equivalente ciascuno ad un’ora di attività didattica settimanale per un semestre. Art. 82 La Facoltà attua le indicazioni descritte in clima di concreta collaborazione: a) impartendo lezioni di orientamento generale, lezioni con- cordate tra professori per gli insegnamenti di contenuto affine, e tra professori e studenti, al fine di raggiungere una profonda conoscenza della materia ed una sintesi personale delle singole discipline; b) guidando e associando gli studenti nella ricerca scientifica e nell’acquisizione di un metodo personale di lavoro; c) affidando allo studio personale e di gruppo l’approfondi- mento di particolari aspetti degli insegnamenti. Art. 83 La programmazione annuale degli insegnamenti relativi ai sin- goli Cicli e Corsi di studio speciali viene fissata in base alle pre- Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 71
  72. 72. NORME GENERALI DEGLI STUDI72 senti indicazioni, al piano generale degli studi ed alle esigenze di un costante aggiornamento. Art. 84 Al fine di facilitare la necessaria formazione teologica degli stu- denti, il numero delle lezioni deve essere tale da lasciare spazio sufficiente per le esercitazioni, i seminari, lo studio privato, la ricerca e la elaborazione dei lavori scientifici. Le lezioni, le discussioni, le prove scritte e orali, in linea di massima, si svolgono in lingua italiana. Art. 85 Per loro natura le discipline dei singoli Cicli e Corsi di studio speciali richiedono la fattiva collaborazione degli studenti, espressa con la parteciapzione assidua a ciascun insegnamento. Perciò: a) qualora in una disciplina il numero di assenze superasse un terzo delle ore complessive di lezioni, tale numero di assenze rende inabile lo studente a sostenere l’esame della disciplina stessa; b) i due terzi di frequenza necessari vengono computati sul totale delle ore assegnate a ciascuna disciplina: lezioni magiste- riali e altre forme d’insegnamento. Esami Art. 86 Col termine «esame» si intende la valutazione del progresso e dell’impegno culturale dello studente, risultante: Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 72
  73. 73. L’ORDINAMENTO DEGLI STUDI 73 a) dal colloquio finale comprensivo del programma dell’inse- gnamento e delle acquisizioni scientifiche; b) dalla verifica dei saggi e degli elaborati; c) da eventuali prove concordate tra professori e studenti. Art. 87 Il giudizio sulla preparazione dello studente è formulato a seguito di prove individuali e viene espresso in numeri, dall’u- no al trenta, secondo la seguente scala di valutazione: a) voti dal 18 al 20 «probatus»: elementi essenziali della mate- ria presentati in modo improprio, ma comunque sufficiente. Il docente ritiene che lo studente possegga il numero di informa- zioni base per comprendere i corsi successivi; b) voti dal 21 al 23 «bene probatus»: elementi essenziali pre- sentati in modo proprio e organizzati con logica; c) voti dal 24 al 26 «cum laude»: buona presentazione della materia, con difetti di forma o scarsi approfondimenti perso- nali; d) voti dal 27 al 28 «magna cum laude»: presentazione molto buona sia nella forma che nella organizzazione personale della materia e approfondimento di alcuni punti; e) voti dal 29 al 30 «summa cum laude»: particolare cura, pro- prietà di linguaggio e spunti originali, che denotano una com- prensione ed elaborazione fuori del comune. Art. 88 Lo studente che non conseguirà almeno i diciotto trentesimi si presenterà in una sessione successiva. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 73
  74. 74. NORME GENERALI DEGLI STUDI74 Art. 89 Per gli esami sono previste tre sessioni: invernale, estiva ed autunnale, secondo le indicazioni delle Norme Interne. Art. 90 Nel giudizio finale sui candidati ai singoli gradi accademici e diplomi, si terrà conto di tutti i risultati conseguiti nelle varie prove, sia scritte che orali, del medesimo Ciclo o Corso di stu- dio speciale, secondo le indicazioni delle Norme Interne. Art. 91 Per la validità ed il rilascio dei gradi accademici e dei diplomi, si richede che lo studente abbia superato gli esami prescritti degli insegnamenti che costituiscono il programma di studio dei rispettivi Cicli e Corsi di studio speciali, secondo quanto è stabilito dai presenti Statuti e dalle Norme Interne. Coordinamento Art. 93 È compito del Preside, del Vice-Preside e dei Coordinatori: a) coordinare con i professori il programma delle discipline dei rispettivi Cicli e Corsi di studio speciali; b)promuovere la convergenza interdisciplinare di insegna- mento e di ricerca; c) proporre e coordinare i piani di studio e i temi di ricerca degli studenti per il conseguimento dei gradi accademici e dei diplomi. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 74
  75. 75. Parte VII I GRADI ACCADEMICI Art. 106 a) Sono gradi accademici: il Baccellierato in Sacra Teologia; la Licenza e il Dottorato in Sacra Teologia con specializzazione in mariologia. b) Sono diplomi: tutti gli altri titoli rilasciati dalla Facoltà. Art. 107 Per il conseguimento dei gradi accademici si richede che lo studente: a) possa documentare una adeguata conoscenza: 1. della lingua latina e della lingua greca antica; 2. di una lingua moderna, oltre quella materna, per ognuno dei tre Cicli; b)adempia tutte le modalità stabilite dai presenti Statuti e dalle Norme Interne. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 75
  76. 76. ABBREVIAZIONI ECTS = European credits transfer system (Sistema europeo di accumula- zione e trasferimento dei crediti). C = Credito prima del nuovo sistema europeo. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 76
  77. 77. I CICLO TRIENNIO TEOLOGICO ISTITUZIONALE Il Triennio teologico è organizzato in collaborazione con l’Istituto Patristico «Augustinianum» Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 77
  78. 78. ABBREVIAZIONI SS = Sacra Scrittura TF = Teologia fondamentale TD = Teologia dogmatica TS = Teologia sacramentaria TL = Teologia liturgica TM = Teologia morale SE = Storia della Chiesa PA = Patrologia DC = Diritto canonico AR = Archeologia PR = Psicologia della religione ML = Metodologia del lavoro scientifico TP = Teologia pastorale Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 78
  79. 79. DAGLI STATUTI Art. 95 Il I Ciclo, istituzionale, è costituito da un curriculum di studi diretto a promuovere negli alunni una solida formazione teo- logica, mediante un’organica esposizione di tutta la dottrina cattolica, una visione globale ed unitaria della teologia, ed una prima iniziazione al metodo della ricerca scientifica. Esso è articolato in un Triennio teologico, sei semestri, che presuppone il Biennio filosofico fondamentale. Art. 96 Nel Triennio teologico si mettono in luce i vari aspetti o dimensioni, che appartengono intrinsecamente all’indole pro- pria delle dottrine sacre, soprattutto quella biblica, patristica, magisteriale, storica, liturgica e pastorale. In questo contesto si inserisce lo studio della Madre di Dio nel mistero di Cristo e della Chiesa, che costituisce l’apporto spe- cifico della Facoltà nella formazione degli studenti. Art. 97 Il piano di studi del I Ciclo si articola nelle seguenti discipline: a) Discipline principali obbligatorie: – Sacra Scrittura: introduzione ed esegesi (n. 20 credits). – Teologia fondamentale, con riferimento anche alle questioni circa l’ecumenismo, le religioni non cristiane e l’ateismo (n. 3 credits). – Teologia dogmatica (n. 17 credits). Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 79
  80. 80. TRIENNIO TEOLOGICO80 – Teologia dogmatica sacramentaria (n. 12 credits). – Teologia morale e spirituale: introduzione e teologia morale speciale (n. 16 credits). – Teologia pastorale (n. 2 credits). – Liturgia: introduzione, Anno liturgico/Liturgia delle Ore (n. 4 credits). – Storia della Chiesa (n. 9 credits). – Patrologia (n. 4 credits). – Archeologia (n. 1 credit). – Diritto canonico (n. 5 credits). Discipline mariologiche: – Maria nella Sacra Scrittura (n. 2 credits). – Maria nel magistero della Chiesa (n. 2 credits). – Dogmatica mariana e questioni mariologiche ecumeniche (n. 2 credits). – Maria nella tradizione vivente della Chiesa: patristica, litur- gica, teologia contemporanea (n. 6 credits). b) Discipline ausiliarie obbligatorie: – Questioni ecumeniche (n. 2 credits). – Teologia pastorale fondamentale (n. 2 credits). – Metodologia del lavoro scientifico (n. 2 credits). – Corsi monografici e seminari di applicazione pastorale (n. 6 credits). – Corsi di lingua latina e di lingue bibliche (n. 4 credits). c) Discipline ausiliarie opzionali di approfondimento, in riferimen- to alle altre discipline del programma annuale (n. 3 credits). Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 80
  81. 81. TRIENNIO TEOLOGICO 81 Art. 98 Nel I Ciclo, per ogni disciplina prevista dal programma e fre- quentata dallo studente, sia essa principale, ausiliaria, opziona- le, è prescritto il relativo esame, da sostenere entro i termini delle tre sessioni. Per ogni seminario ed esercitazione è prescritto un giudizio e un voto. Art. 108 Per il conseguimento del Baccellierato in Sacra Teologia, si richiede: a) l’aver frequentato i corsi del I Ciclo e superato gli esami e le prove prescritte; b) l’elaborazione di un saggio scritto su un tema scelto tra gli insegnamenti teologici. L’elaborato, composto sotto la direzio- ne di un moderatore e redatto secondo i principi della meto- dologia scientifica, deve manifestare, a giudizio dei revisori, attitudine critica e capacità di sintesi da parte dello studente. ISCRIZIONI 1. Per l’immatricolazione si richiede un certificato originale degli studi filosofici e/o scientifici, compiuti in altre Facoltà o Istituti, con l’elenco degli esami sostenuti ed i voti conseguiti, riconosciuto come equipollente dal Consiglio di Presidenza. 2. La frequenza dei corsi, come ospiti, è aperta a tutti coloro che ne fanno richiesta. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 81
  82. 82. Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 82
  83. 83. PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE ANNO ACCADEMICO 2016-2017 I ANNO ATTIVITÀ DI BASE CORSI ISTITUZIONALI SACRA SCRITTURA SS1 - Introduzione allo studio della Bibbia La Bibbia come parola di Dio. Sintesi della storia biblica. No- zioni di geografia e di archeologia bibliche. Storia della forma- zione dei libri dell’Antico e del Nuovo Testamento. “Verità” della Bibbia nei campi della storia e della scienza. Testo mano- scritto della Bibbia. Le lingue bibliche. Versioni della Bibbia. Ermeneutica biblica. La Bibbia nella vita della Chiesa. Bibliografia CONCILIO VATICANO II, Costituzione dogmatica sulla Divina Rivelazione Dei Verbum; DOGLIO C., Introduzione alla Bibbia, Brescia 2010; Esortazione Apostolica postsinodale Verbum Domini, 2010; MANNUCCI V., Bibbia come Parola di Dio. Intro- duzione generale alla sacra scrittura, Brescia 19878 ; SACCHI A., Piccola guida alla Bibbia. Breve corso introduttivo, Cinisello Balsamo 20072 . Prof. D.S. KULANDAISAMY I (3 ECTS) SS2 - Gesù e le istituzioni giudaiche Nei vangeli si trovano numerosi accenni alle istituzioni che regolavano la vita del popolo d’Israele. Il programma del corso prevede l’esame dei passi evangelici riguardanti le più importanti istituzioni del mondo giudaico (tempio, feste, movi- menti religiosi, vita sociale, ecc.). Analizzate nel loro contesto Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 83
  84. 84. TRIENNIO TEOLOGICO84 culturale, queste istituzioni giudaiche aiuteranno a meglio comprendere la novità del messaggio evangelico. Bibliografia DE VAUX R., Le Istituzioni dell’Antico Testamento, Casale Monferrato 1977; HANSON K. - DOUGLAS E., La Palestina ai tempi di Gesù, Milano 2003; MAIER J., Il Giudaismo del secondo tempio, Brescia 1991; MANNS F., Il Giudaismo. Ambiente e memoria del NT., Bologna 1995; MATEOS J. - CAMACHO F., L’alternativa Gesù e la sua proposta per l’uomo, Assisi 1989; PENNA R., L’ambiente storico culturale delle origini cristiane, Bologna 1991; PIKAZA X., Sistema, libertà, chiesa. Istituzioni del Nuovo Testamento, Roma 2002; SANDER E.P., Il Giudaismo. Fede e prassi, Brescia 1999; SOGGIN A., Israele in epoca biblica. Istituzioni, feste, rituali, Torino 2000. Prof. R. PÉREZ MÁRQUEZ II (3 ECTS) SS3 - Esegesi Antico Testamento: Pentateuco/Libri storici Breve introduzione all’AT. Il canone ebraico e il canone cristia- no dell’AT. I cinque libri del Pentateuco: contenuto e struttura. I problemi letterari del Pentateuco. Le principali tappe della ricerca sulla formazione letteraria del Pentateuco. La storia deuteronomista. L’opera del Cronista. Esegesi di brani scelti. Bibliografia ZENGER E., Introduzione all’AT, Brescia 2005; BLENKINSOPP J., Il Pentateuco. Introduzione ai primi cinque libri della Bibbia, Brescia 1996; SKA J. L., Introduzione alla lettura del Pentateuco. Chiavi per l’interpretazione dei primi cinque libri della Bibbia, Roma 1998; ROMER Th., Dal Deuteronomio ai libri dei Re. Introduzione storica, letteraria e sociologica, Torino 2007. Prof.ssa R. TORTI MAZZI I-II (5 ECTS) Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 84
  85. 85. PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 85 SS4 - Profetismo e libri profetici Introduzione generale al fenomeno profetico nel Vicino Oriente Antico e in Israele. Sviluppo delle tradizioni profeti- che e formazione del corpus propheticum nella bibbia ebraica. Profezia e apocalittica. Introduzione ai singoli libri profetici. Esegesi di passi significativi per la comprensione dell’esperien- za profetica. Bibliografia ABREGO DE LACY J. M. , Los libros proféticos, Estella 1993 [I libri profetici, Brescia 1996]; ALONSO SCHÖKEL L., SICRE DIAZ J.L., Profetas, I y II, Madrid 1980 [I Profeti, Roma 1984]; BLENKINSOPP J., A History of Prophecy in Israel, Louisville, 2 1996 [Storia della profezia in Israele, Brescia 1997]; BOVATI P., “Così parla il Signore”. Studi sul profetismo biblico, Bologna 2008; MARCONCINI B., Profeti e Apocalittici, Leumann (TO) 20072 . Prof. S. MAZZONI II (3 ECTS) 2. TEOLOGIA FONDAMENTALE IT1 - Introduzione allo studio della teologia Il corso si propone di favorire l’ingresso dei principianti nel complesso e articolato universo della riflessione teologica, offrendo alcune nozioni guida per accedere a questa singolare forma del sapere. Pensato come primo corso di introduzione generale alla teologia, il corso vuole offrire innanzitutto un colpo d’occhio sull’insieme dell’itinerario. Il percorso prevede due piste principali. Una di carattere propriamente teologico dove gli eventi fondamentali della rivelazione cristiana (incar- nazione, morte e risurrezione di Gesù Cristo) verranno letti come i principi cardine delle diverse formulazioni teologiche Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 85
  86. 86. TRIENNIO TEOLOGICO86 proposte nel corso dei secoli. L’altra di natura storica insisterà sul rapporto ‘fede – cultura/e’ approfondendo i differenti paradigmi teologici di dicibilità degli asserti essenziali della fede cristiana in relazione alle diverse epoche storiche e ai dif- ferenti contesti sociali e culturali dei popoli. Per la bibliografia verranno segnalati alcuni studi all’inizio del corso. Prof. F. BOSIN I (3 ECTS) TF1 - Teologia Fondamentale Il corso si articolerà in una introduzione sullo specifico signifi- cato di teologia e di Teologia Fondamentale e in tre parti cor- rispondenti agli altrettanti temi di fondo della TF: la Rivela- zione e la risposta di fede dell’uomo; la trasmissione della Rivelazione e i relativi problemi di interpretazione; la credibi- lità della Rivelazione. Uno spazio sarà riservato ad alcuni ‘temi di frontiera’. Ferma restando la priorità della S. Scrittura, cri- teri guida saranno alcuni documenti magisteriali, specialmente Dei Verbum e Fides et ratio (lettura e studio sono obbligatori con commenti indicati nel corso), nonché alcuni testi di vari organismi ecclesiali relativi alle tematiche trattate. Bibliografia Manuale di base: MAGGIONI B. - PRATO E., Il Dio capovolto. La novità cristiana: percorso di Teologia fondamentale, Assisi 2014. Letture obbligatorie: CASALE U., Il Dio comunicatore e l’avven- tura della fede, Leumann (TO) 2003, oppure DOTOLO C., La Rivelazione, Cinisello Balsamo 2002. Altra bibliografia per temi sarà offerta durante il corso. Prof. L. DI GIROLAMO I (5 ECTS) Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 86
  87. 87. PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 87 3. TEOLOGIA DOGMATICA TD1 - Teologia Trinitaria La SS. Trinità è il cuore del mistero cristiano e pone all’uomo una seria riflessione su alcune questioni di vita quotidiana e concreta. Dopo l’illustrazione del tema di Dio e della sua inci- denza oggi, nonché del concetto di persona, il corso prenderà in esame la sistematizzazione dottrinale del mistero trinitario attuata nei primi secoli per poi soffermarsi su ognuna delle Tre Persone nella loro singolarità di presenza e azione sempre tut- tavia dominata dalla comunione interpersonale. Monografia di base: P. CODA, Dio Uno e Trino, Cinisello Balsamo 1993. Altra bibliografia verrà fornita durante le lezioni. Prof. L. M. DI GIROLAMO II (3 ECTS) 4. TEOLOGIA LITURGICO-SACRAMENTARIA TS1 - Introduzione alla teologia liturgico-sacramentaria Il corso si propone di introdurre alla teologia dei sacramenti e della liturgia, illustrando le diverse metodologie e i diversi contenuti elaborati nella tradizione, che ha presupposto, rimos- so, sovradeterminato, reintegrato il rito nel fondamento della rivelazione e della fede. Le domande fondamentali che orien- tano il percorso sono: perché celebrare? Che cosa celebrare? Come celebrare? Alcune applicazioni pastorali concluderan- no il corso di studio. Bibliografia BONACCORSO G., Celebrare la salvezza. Lineamenti di liturgia, Padova 2003; GRILLO A., Introduzione alla teologia liturgica, Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 87
  88. 88. TRIENNIO TEOLOGICO88 Padova 1999; GRILLO A. - PERRONI M. - TRAGAN P.R. (edd.), Corso di teologia sacramentaria, vol. I, Brescia 2000. Prof. A. GRILLO I (3 ECTS) TS2 - Anno liturgico e Liturgia delle Ore L’evento della salvezza cristiana è vitalmente inserito nella vicenda del tempo cosmico e umano. Nel tempo e nel ritmico scorrere delle sue tappe si colloca la memoria sacramentale di quell’evento salvifico, secondo una scansione che, mediante i segni-simboli rituali, fa di ogni momento un possibile incontro con il mistero di Cristo offerto ad ogni persona. Il tempo nella liturgia (domenica, settimana, anno) ha la funzione di ordinare e dilatare (Liturgia delle Ore) l’attesa sponsale del credente e della comunità di fede verso il Signore del tempo: Cristo ieri, oggi e sempre. Bibliografia Norme generali per l’ordinamento dell’Anno liturgico e del calenda- rio (1969); Principi e norme la Liturgia delle Ore (1970); BERGAMINI A., L’anno liturgico. Cristo festa della Chiesa. Storia, celebrazione, teologia, spiritualità, pastorale, Cinisello Balsamo 2002; TALLEY T. J., Le origini dell’anno liturgico, Brescia 1991; MARTIMORT A. G., La Chiesa in preghiera. Introduzione alla Liturgia, vol. 4. La Liturgia e il tempo, edd. DALMAIS I. H. - JOUNEL P. - MARTIMORT A. G., Brescia 2002; RAFFA V., La Liturgia delle Ore. Presentazione storica, teologica e pastorale, Milano 1990). PROF. C. JACQUES II (3 ECTS) Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 88
  89. 89. PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 89 5. TEOLOGIA MORALE TM1 - Introduzione alla Teologia morale Introduzione generale al problema morale. - Condizione pro- blematica dell’uomo dal punto di vista storico esistenziale e della filosofia contemporanea (una nuova antropologia?). - Situazione della morale oggi: nuova morale o nuove dimensio- ni? - Fondazione della morale. - L’agire dell’uomo come espe- rienza morale e la trascendenza. - Problemi connessi al con- cetto di natura. - Legge naturale: problemi e prospettive. - L’atto umano e i fattori che lo generano. - Condizioni essen- ziali dell’atto morale: a) libertà e liberazione, b) condiziona- menti della libertà, c) conoscenza e volontà, d) la “situazio- ne”. - La coscienza morale: dato strutturale e dinamico. Prof. B. ANTONINI I (3 ECTS) TM2 - Teologia morale generale fondamentale L’agire umano come luogo teologico. - Fondamento e fonda- zione della Teologia morale. - Teologia morale e Rivelazione. - Teologia morale, Tradizione e Magistero. - L’esistenza cri- stiana: peccato, conversione e vita virtuosa. - Gesù Cristo e il suo Regno come punto di riferimento della Teologia morale. - Fede e storia: mutevole e immutabile nella Teologia morale. Bibliografia CHIAVACCI E., Teologia morale. 1 Morale generale, Assisi 1977 Prof. B. ANTONINI II (3 ECTS) Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 89
  90. 90. TRIENNIO TEOLOGICO90 6. STORIA DELLA CHIESA E ARCHEOLOGIA CRISTIANA AR1 - Elementi fondamentali di Archeologia cristiana Lo studio delle testimonianze del cristianesimo antico (fonti letterarie, edifici di culto, aree funerarie…) è fondamentale per la conoscenza dello sviluppo e diffusione delle prime comunità cristiane nell’ambito dell’impero romano, nonché per la com- prensione della conseguente trasformazione dei contesti urba- ni (in particolare la città di Roma). L’analisi di tipologie archi- tettoniche e di programmi iconografici che caratterizzano la vita ordinaria della Chiesa nascente permette di cogliere il modo di vivere la sua fede in Gesù Cristo. Bibliografia TESTINI P., Archeologia cristiana. Nozioni generali dalle origini alla fine del VI secolo, Bari 1980; DEICHMANN F.W., Archeologia cristiana, Roma 1993, FIOCCHI NICOLAI V. - BISCONTI F. - MAZZOLENI D., Le catacombe cristiane di Roma. Origini, svilup- po, apparati decorativi, documentazione epigrafica, Regensburg 1998; BISCONTI F. (a cura di), Temi di iconografia paleocristia- na, Città del Vaticano 2000; FILACCHIONE P. - PAPI C. edd., Archeologia cristiana. Coordinate storiche, geografiche e cultura- li (secoli I-V), Roma 2015. Prof. R. PÉREZ MÁRQUEZ II (3 ECTS) SE1 - Storia ecclesiastica: dal Concilio di Nicea al 1303 Il dibattito sulla verità: le solenni definizioni dogmatiche. Il declino dell’Impero romano di occidente e le invasioni. La nascita di un mondo nuovo. Il concetto di Medioevo. Il mona- chesimo occidentale, Benedetto e Gregorio magno. Il cristia- nesimo e l’islam. Gli inizi del “Patrimonium Petri” e il Sacro Romano Impero. Le grandi riforme: cluniacense, lorenese, gre- Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 90
  91. 91. PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 91 goriana. La lotta tra l’“Imperium” e il “Sacerdotium”. I grandi movimenti religiosi dei secoli X-XIII. Le crociate. Bonifacio VII e l’autunno del Medioevo. Bibliografia Storia della Chiesa diretta da JEDIN H., volumi II-V/1; LORTZ J., Storia della Chiesa, I, Roma 1990. Altri suggerimenti biblio- grafici a seconda dei singoli argomenti, durante il corso. Prof. F. AZZALLI I (5 ECTS) 7. PATROLOGIA PA1 - Patrologia Il corso vuole introdurre ai Padri della Chiesa, alle loro vite ed alla loro teologia. Pertanto verranno svolte le seguenti temati- che: 1. Introduzione al concetto di Tradizione Ecclesiale. 2. Importanza dello studio dei Padri nel quadro delle discipline teologiche. 3. Chiarificazione dei termini patrologia, patristica e letteratura cristiana antica. 4. Gli Apocrifi Biblici e la canonizza- zione del Nuovo Testamento. 5. I Padri Apostolici. 6. Ignazio di Antiochia. 7. Il martirio cristiano. 8. Giustino Martire e la lette- ratura apologetica greca. 9. Ireneo di Lione. 10. Lo gnosticismo. 11. L’ambiente alessandrino tra II e III secolo: Clemente ed Origene. 11. Esegesi patristica. 12. Tertulliano e Cipriano. 13. Il significato della controversia trinitaria e cristologica da Nicea a Calcedonia. 14. Atanasio. 15. I Padri Cappadoci: Basilio, Gregorio di Nazianzo, Gregorio di Nissa. 16. Agostino. Bibliografia CONGREGAZIONE PER L’EDUCAZIONE CATTOLICA, Istruzione sullo studio dei Padri della Chiesa nella formazione sacerdotale, Città del Vaticano 1989; ALTANER B., Patrologia, Casale Monferrato Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 91
  92. 92. TRIENNIO TEOLOGICO92 1981; BOSIO G. - DAL COVOLO E. - MARITANO M., Introduzione ai Padri della Chiesa, 5 v., Torino 1990-1996; QUASTEN J. - INSTITUTUM PATRISTICUM AUGUSTINIANUM, Patrologia, voll. 1-4, Casale Monferrato1983-1996; DROBNER H., Patrologia, Casale Monferrato 1998; SIMONETTI M. -PRINZIVALLI E., Storia della let- teratura cristiana antica, Casale Monferrato 2002; DI BERARDINO A. (ed.), Nuovo Dizionario Patristico e di Antichità Cristiane, 3 v., Milano 2006-2008; HARVEY S. A - HUNTER D. G. (edd.), The Oxford Handbook of Early Christian Studies, Oxford 2008. Prof. P. ZANNINI I (3 ECTS) 8. DIRITTO CANONICO DC1 - Diritto canonico. Introduzione e Norme Generali Il concetto di diritto e la sua collocazione nella realtà teandrica della Chiesa. Le caratteristiche comuni ad ogni sistema giuri- dico e quelle specifiche dell’ordinamento canonico. Iter di codificazione del CIC. Criteri ispirativi, principi direttivi e linee-guida. La struttura generale del CIC. Il Codex canonum Ecclesiarum orientalium (CCEO). Il L. I del CIC: Norme generali: canoni preliminari; le leggi ecclesiastiche; la consue- tudine; i decreti generali e le istruzioni; gli atti amministrativi singolari; statuti e regolamenti; persone fisiche e giuridiche; gli atti giuridici; la potestà di governo; gli uffici ecclesiastici; la prescrizione; il computo del tempo. Bibliografia Codex Iuris Canonici (1983); Codex Canonum Ecclesiarum Orientalium (1990). Versioni nelle lingue correnti. Il materiale di studio verrà indicato dal docente nel corso delle lezioni. Prof. C. FABRIS I (3 ECTS) Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 92
  93. 93. 93PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 9. METODOLOGIA TEOLOGICA MT1 - Metodologia della ricerca Il lavoro scientifico nella ricerca teologica e nella formazione intellettuale: sue caratteristiche principali e sue finalità; gli strumenti del lavoro scientifico: i repertori bibliografici, intro- duzione alla conoscenza della bibliografia indispensabile nello studio della teologia; la Rete URBE e il Programma ALEPF: il nuovo sistema di consultazione in biblioteca via terminal-com- puter; il lavoro scientifico durante il triennio: - l’elaborato o saggio scritto, - le citazioni bibliografiche. Bibliografia FARINA R., Metodologia, Roma 19944 ; CIVIERO T., Metodologia teologica, in http://digilander.libero.it/storiadellachiesaarm; ALSZEGHIS Z. - FLICK M., Come si fa teologia, Cinisello Balsamo 1990. Prof. S. M. PERRELLA (a cura di), con la collaborazione di G.M. ROGGIO e S. DANIELI II (3 ECTS) SEMINARI 10. SEMINARIO S1 - Il Concilio Vaticano II (1962-1965) Nonostante i pareri discordanti di alcuni all’interno della chie- sa, il concilio Vaticano II è stato e resta, come ha affermato Giovanni Paolo II nella Tertio millennio adveniente (n.18), un «evento provvidenziale» nella storia della chiesa contempora- nea. A chi voglia interrogarsi seriamente sul Vaticano II, a più Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 93
  94. 94. 94 TRIENNIO TEOLOGICO di quarant’anni dalla sua conclusione (8 dicembre 1965), è richiesto di muoversi tra storia e realtà presente, tra evento, ricezione e prospettive future. In questo seminario, dopo aver ripercorso e presentato le tappe decisive della preparazione e celebrazione dell’assise conciliare, l’attenzione sarà posta nel ricercare, sottolineare e valutare come le «grandi intuizioni» emerse dal Vaticano II (il concilio come evento ed esperienza) e fissate nei suoi sedici documenti (il testo), abbiano efficace- mente segnato e contraddistinto la vita e le teologie delle chie- se cristiane nei decenni successivi fino ad oggi. Fonti: Enchiridium Vaticanum 1. Documenti ufficiali del Concilio Vaticano II 1962-1965, Bologna 200218 . Testi obbligatori: PESCH O.H., Das Zweite Vatikanische Konzil. Vorgeschichte - Verlauf - Ergebnisse - Nachgeschichte, Würzburg 20014 [tr. it.: Il Concilio Vaticano Secondo. Preistoria, svolgi- mento, risultati, storia post-conciliare, Brescia 2005]; ALBERIGO G., Breve storia del concilio Vaticano II, Bologna 2005. Testi utili: ALBERIGO G. (a cura di), Storia del Concilio Vaticano II, ed. it. a cura di A. Melloni, Bologna 1995-2001, 5 voll.; CONGAR Y., Mon Journal du Concile, Paris 2002, 2 voll. [tr. it.: Diario del Concilio, Cinisello Balsamo 2005, 2 voll.]; MELLONI A. - THEOBALD C. (edd.), Vaticano II: un futuro dimenticato?, fascicolo 4/2005 di Concilium; BENEDETTO XVI, Il Concilio Vaticano II quarant’anni dopo, Città del Vaticano 2006; BORDEYNE P. - VILLEMIN L. (sous la direction), Vatican II et la théologie. Perspectives pour le XXIe siècle, Paris 2006; HÜNERMANN P. (Hrsg.), Das Zweite Vatikanische Konzil und die Zeichen der Zeit heute, Freiburg-Basel-Wien 2006; ROUTHIER G., Vatican II. Herméneutique et réception, Montréal 2006 [tr. it. Il Concilio Vaticano II. Recezione ed ermeneutica, Milano 2007]; DE LUBAC H., Carnets du Concile, Paris 2007, Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 94
  95. 95. PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – I ANNO 95 2 voll. [tr. it. Quaderni del Concilio, Milano 2009, 2 Tomi]; SCHULTENOVER D.G. (ed.), Vatican II. Did Anything Happen?, New York-London 2007; CAMARA H., Roma, due del matti- no. Lettere dal Concilio Vaticano II, Cinisello Balsamo 2008; O’MALLEY J.W., What Happened at Vatican II, Harvard 2008 [tr. it. Che cosa è successo nel Vaticano II, Milano 2010]; MELLONI A.-RUGGIERI G., (a cura di), Chi ha paura del Vaticano II?, Roma 2009; THEOBALD C., La réception du concile Vatican II. I. Accéder à la source, Paris 2009. Prof. F. BOSIN II (3 ECTS) ATTIVITÀ INTEGRATIVE CORSI AUSILIARI 11. LINGUE CLASSICHE L1 - Corso base di latino Il corso di lingua latina è obbligatorio per tutti gli studenti iscritti al primo anno e per quanti non abbiano ancora sostenuto e superato l’esame di latino. Il corso si propone di introdurre gli studenti allo studio della lingua latina, fornendo le conoscenze necessarie per poter leggere, comprendere e tradurre testi con- tenenti la morfologia e la sintassi di base regolare e irregolare. Verrà quindi affrontato lo studio della flessione verbale e nomi- nale e dei complementi fondamentali, l’analisi delle principali proposizioni subordinate e delle strutture morfosintattiche essenziali. Lo studio sarà sempre accompagnato e arricchito dal- l’apprendimento del vocabolario fondamentale. Prof. I. MADZIAR II (3 ECTS) Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 95
  96. 96. ORARIO DELLE LEZIONI TRIENNIO TEOLOGICO ISTITUZIONALE - I ANNO I SEMESTRE II SEMESTRE 03/10/2016-20/01/2017 13/02-26/05/2017 Lunedì SE1 Azzalli 1 TD1 Di Girolamo DC1 Fabris 2 TD1 Di Girolamo DC1 Fabris 3 SS3 Torti SE1 Azzalli 4 SS3 Torti Martedì SS1 Kulandaisamy 1 TM2 Antonini/Biccheri SS1 Kulandaisamy 2 TM2 Antonini/Biccheri SS3 Torti 3 TS2 Jacques SE1 Azzalli 4 TS2 Jacques Mercoledì PA1 Zannini 1 AR1 Pérez PA1 Zannini 2 AR1 Pérez TS1 Grillo 3 S1 Bosin TS1 Grillo 4 S1 Bosin Giovedì TF1 Di Girolamo 1 L1 Madziar TF1 Di Girolamo 2 L1 Madziar IT1 Bosin 3 SS2 Pérez Márquez IT1 Bosin 4 SS2 Pérez Márquez Venerdì TM1 Antonini 1 SS4 Mazzoni TM1 Antonini 2 SS4 Mazzoni TF1 Di Girolamo 3 MT1 Perrella/Danieli PA1 Zannini 4 MT1 Perrella/Danieli Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 96
  97. 97. II-III ANNO ATTIVITÀ DI BASE CORSI ISTITUZIONALI 1. SACRA SCRITTURA SS7 - Paolo, apostolo di Gesù Cristo Il corso si propone di ricostruire, in base alla testimonianza delle sue lettere e del libro degli Atti, la vita, l’attività aposto- lica e il pensiero teologico di Paolo all’interno della missione cristiana del I secolo. Bibliografia BARBAGLIO G., Il pensare dell’apostolo Paolo, Bologna 2004; BARTOLOMÉ J.J., Paolo di Tarso. Un’introduzione alla vita e all’o- pera dell’apostolo di Cristo, Roma 2009; PENNA R., Paolo, scriba di Gesù, Bologna 2009; Paolo e la chiesa di Roma, Brescia 2009. Prof.ssa M. PERRONI I (5 ECTS) SS8 - La scuola di Giovanni: Vangelo, Lettere, Apocalisse Il progetto di Dio sull’umanità, innalzare l’uomo alla condizio- ne divina, comunicandogli la sua stessa vita, è presentato in ambito giovanneo come pienamente realizzato nel Cristo e, attraverso il suo Spirito, in ogni essere umano che dia adesione alla sua persona e al suo messaggio. Alla luce di questa pro- spettiva verranno affrontati i principali aspetti della questione giovannea: origine, forma e funzione dei testi che formano tale corpus letterario (vangelo, lettere, apocalisse) con particolare attenzione alle linee teologiche che li distinguono. Prof. R. PÉREZ MARQUEZ/D. KULANDAISAMY I-II (5 ECTS) 97PROGRAMMA DELLE DISCIPLINE – II-III ANNO Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 97
  98. 98. 98 TRIENNIO TEOLOGICO 2. TEOLOGIA DOGMATICA TD5 - Antropologia Teologica L’antropologia teologica ha un suo carattere specifico all’inter- no delle varie antropologie (di area scientifica e umanistica) e da esse si diversifica. Legata alla Rivelazione e dipendente da essa, questa disciplina non si limita solo allo studio dell’uomo, ma evidenzia gli aspetti della creazione nella quale egli è immerso e della quale fa parte. Il corso si articolerà in due parti armoniche: anzitutto verrà studiato il mondo nel quale Dio si manifesta quale «Creatore di tutte le cose visibili ed invisibili» (Credo). È questo l’ambiente in cui l’uomo deve vivere per sé e per gli altri in qualità di collaboratore del progetto divino della vita. Per questo motivo, nella seconda parte, si porrà in risalto la singolarità dell’uomo quale destinatario della grazia che lo aiuta a superare il peccato e lo rende capace di testimo- niare la grandezza di Dio in parole ed opere. Bibliografia Manuale di base: KEHL M., «E Dio vide che era cosa buona». Una teologia della creazione, Brescia 2009. Letture obbligatorie: COMMISSIONE TEOLOGICA INTERNAZIONALE, Comunione e Servizio. La persona umana creata a immagine di Dio, in Enchiridion Vaticanum, Vol. 22, Bologna 2006, 2870- 2964 (con l’originale in inglese). LADARIA L., Gesù Cristo, salvezza di tutti, Bologna 2009. Altra bibliografia per temi sarà offerta durante il corso. Prof. L. DI GIROLAMO I (5 ECTS) Calendari 2016-2017.qxp_Calendari 18/07/16 10:14 Pagina 98

×