20111021 essential practice workshop_smau

614 views

Published on

L'approccio sistemico consente alla tecnologia di abilitare il vantaggio competitivo. Dedagroup "at work"

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
614
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

20111021 essential practice workshop_smau

  1. 1. Essential Practice.Tenere i piedi per terra intempo di Cloud.Luciano BrunoRoberto LoroSmau Milano, 21 ottobre 2011
  2. 2. Tandem Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  3. 3. Agenda : Essential Practice.Tenere i piedi per terra in tempo di Cloud.UN BREVE VIAGGIO VERSO L’APPROCCIO SISTEMICO. UN MODOALTRO DI CERCARE L’ESSENZIALE E DI PRENDERE LE DECISIONI DIBUSINESS.1. La tecnologia e il vantaggio competitivo2. Complesso e complicato3. Ottimizzazione4. Rischio5. Strumenti6. L’approccio sistemico7. L’iceberg8. Casi reali Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  4. 4. La tecnologia abilita il vantaggio competitivo? Staffe della Horse Plus ad elevata tecnologia. Sono le uniche al mondo con la molla integrata per il benessere e la sicurezza dei cavalli e dei cavalieri. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  5. 5. La tecnologia abilita il vantaggio competitivo: SISi racconta che osservando alcune tribù asiatiche Attila, il flagello di Dio nel 400d.C., notasse che usavano strumenti di ferro pendenti ai lati della sella dove icavalieri inserivano i loro piedi mentre cavalcavano. Si accorse, inoltre, che l’andaturadel cavallo era più stabile e le corse erano più veloci permettendo improvvisi edinaspettati saccheggi dei poveri villaggi lasciati poi completamente bruciati edistrutti.Attila capì l’importanza delle staffe e le introdusse nel popolo degli Unni che,essendo un antico popolo migratore, abitante in regioni molto aspre ed inospitali,ha dovuto imparare a sopravvivere in situazioni precarie ed estreme. L’introduzionedi strumenti innovativi, per essere veloci a cavallo nelle scorribande e razzie, era difondamentale importanza per ogni appartenente a questa antica popolazioneasiatica.I tre grandi condottieri che hanno portato alla storia questo popolo, Attila a meta’del V secolo, Ghensis-Kahan, nato sulla Montagna Sacra nel 1162 e fondatoredell’Impero Mongolo, e Tamerlano nato nel 1336 fondatore della dinastia Timuride,ebbero enormi successi nei campi di battaglia probabilmente ottenuti grazie ancheall’uso delle staffe che permise loro d’avere la meglio sui loro nemici. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  6. 6. Complesso e Complicato Complicato è un nodo da slegare, un indovinello, un labirinto –faticoso, noioso– ma la soluzione per definizione esiste, c’è di sicuro; poi magari non la troveremo ma sappiamo che è – a priori – univoca e potenzialmente alla nostra portata; le variabili da gestire sono chiare, definite. Con poca o molta fatica, inoltre, è possibile, una volta “trovata la via, sciolto il nodo, “ risolto il problema” , scrivere le istruzioni per l’uso. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  7. 7. Complesso e ComplicatoComplesso è qualcosa di cui è difficile vedere,governare, intuire tutti i risvolti e tutte le variabili.Complesso è qualcosa di cui è impossibile prevedere concertezza lo sviluppo, le dinamiche. Comprendere lerelazioni causa/effetto. Dare le istruzioni per l’uso.Il cervello è un sistema complesso, una città è un sistemacomplesso o meglio un insieme di sistemi complessi,educare un figlio è complesso; l’amicizia e l’amore sonocomplessi; la vita, è complessa. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  8. 8. Complesso e Complicato Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  9. 9. Ottimo paretiano Si realizza quando lallocazione delle risorse è tale che non è possibile migliorare la condizione di un soggetto senza peggiorare la condizione di un altro. Unallocazione ottimale è caratterizzata dal fatto che, date le usuali ipotesi sulle preferenze o sulla tecnologia, è impossibile ottenere migliori livelli di benessere di qualcun altro, o la produzione di qualche altro bene. Vilfrido Pareto Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  10. 10. Matrice del rischio Il rischio è la potenzialità che unazione scelta (includendo la scelta di non agire) porti ad un evento indesiderabile. High 2 1 Impatto sul Business PROTEGGERSI INVESTIMENTO IMMEDIATAMENTE INUTILE DA CAPIRE 4 3 Low High Possibilità che accada l’evento indesiderato Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  11. 11. Strumenti a disposizione breve medio lungo Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  12. 12. Strumenti a disposizione breve medio lungo Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  13. 13. Strumenti a disposizione breve medio lungo Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  14. 14. Strumenti a disposizione breve medio lungo Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  15. 15. Strumenti a disposizione breve medio lungo Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  16. 16. Strumenti a disposizione breve medio lungo Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  17. 17. Strumenti a disposizione L’IMPORTANTE E’ NON SOSTITUIRE TUTTI GLI STRUMENTI CON…UNO SPECCHIO…CHE CI DICE, SI, QUANTO SIAMO BELLI, MA NON CI PERMETTE DI VEDERE OLTRE LO STESSO. breve medio lungo Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  18. 18. Approccio sistemicoL’innovazione non risiede soltantonell’ aggiornamento tecnologico maanche e sempre più spessonell’angolazione con cui siosservano i problemi ! Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  19. 19. Ogni cosa vien da ogni cosa, e dogni cosa si faogni cosa e ogni cosa torna in ogni cosa…Leonardo da Vinci approccio sistemico significa tener conto e valorizzare le relazioni che ciascun soggetto intesse con gli altri appartenenti al sistema, sia esso sistema vivente, sociale, territoriale, tecnologico, economico, seguendo il principio per cui l’insieme dei soggetti e delle loro relazioni è superiore alla somma delle singole parti. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  20. 20. Approccio sistemico meccanicistico sistemico Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  21. 21. Approccio sistemico Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  22. 22. Approccio sistemicoLe strutture sociali, economiche e produttiveche contraddistinguono la civiltàindustrializzata si basano essenzialmente sudue centralità fondamentali costituite daiflussi di materia ed energia necessari per ilfunzionamento dei processi produttivi edalle relazioni di varia natura che vengonoinnescate sul territorio tra i diversi attori delsistema. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  23. 23. Approccio sistemico … l’attenzione progettuale non deve essere limitata ai soli prodotti ma al sistema a cui sono relazionati e dal quale sono generati in un sistema di valori sociali, culturali ed etici … Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  24. 24. Approccio sistemicoL’approccio sistemico interviene suiprocessi produttivi in quanto delinea eprogramma il flusso di materia chescorre da un sistema ad un altro in unametabolizzazione continua chediminuisce l’impronta ecologica egenera un notevole flusso economico. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  25. 25. L’approccio sistemico in ambito ospedalieroun’applicazione ICT per la banca del sangue In collaborazione con Politecnico di Torino Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  26. 26. La domanda …Cloud Computing Is The Answer, SoWhat Is The Question? Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  27. 27. What is IT? Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  28. 28. IT’s anicebergEssential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21ottobre 2011
  29. 29. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21ottobre 2011
  30. 30. 20%80% Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  31. 31. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21ottobre 2011
  32. 32. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21ottobre 2011
  33. 33. Lifecycle cost analisys Schema di sintesi di costi di investimento ed esercizio CED Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno 6 Anno 7 Schema di sintesi Cash Flow Cumulato CED Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno 6 Anno 7 OPEX Servizi sistemistici 45,4 73,6 101,8 147,2 175,4 203,6 249,0 Software Subscription 3,8 7,5 11,3 15,0 18,8 22,5 26,3 Manutenzioni HW 4,1 8,1 12,2 16,2 20,3 24,3 28,4 Energia 23,4 46,8 70,2 93,6 117,0 140,4 163,8 Costi CED 98,3 196,5 294,8 393,0 491,3 589,5 687,8 Servizio di Disaster Recovery 11,5 23,0 34,5 46,0 57,5 69,0 80,5 Totale OPEX 186,4 355,5 524,6 711,0 880,1 1.049,3 1.235,6 CAPEX Investimenti IT 115,0 115,0 115,0 230,0 230,0 230,0 345,0 Investimenti CED 350,0 350,0 350,0 350,0 350,0 350,0 350,0 Totale CAPEX 465,0 465,0 465,0 580,0 580,0 580,0 695,0 totale OPEX+CAPEX 651,4 820,5 989,6 1.291,0 1.460,1 1.629,3 1.930,6 Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  34. 34. TCO: Total Cost of Ownership Andamento Cash Flow Cumulato In-House vs Cloud-Sourcing 2.500,0 2.000,0 Servizio di Disaster Recovery Servizi sistemis ci 1.500,0 So ware Subscrip on Manutenzioni HW Energia Cos CED 1.000,0 Inves men IT Inves men CED Cloud Sourcing (S ma) 500,0 - Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno 6 Anno 7 Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  35. 35. What is IT today? Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  36. 36. IT’s a Cloud Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  37. 37. Il cloud computing èsicuramente la risposta, ma qual è la domanda? Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  38. 38. Il Giro del Cloud in 80 parole Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  39. 39. Hype noun [mass noun] extravagant or intensive publicity or promotion:his first album hit the stores amid a storm of hype
 [count noun] a deception carried out for the sake of publicity:is his comeback a hype? Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  40. 40. CloudWhat? Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  41. 41. Cloud Computing:la definizione di Gartner A style of computing where scalable and elastic IT-related capabilities are provided” as a service to customers using Internet technologies Attributes: Service Based Scalable and Elastic Shared Metered by use Delivered throug Internet Technologies Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  42. 42. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre2011
  43. 43. Essential PracticeCase #1 Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  44. 44. Essential practice caso #1 Soggetto Azienda settore finanziario As is RFP per servizio di Disaster/Recovery, con SLA estremamente ambiziosi, ambiente IT “as is” e budget (prima di limitato. DDG) Inviato a 5 operatori (System Integrators / Telcos) Architettura complessa (circa 75 sistemi coinvolti su 130 Scope totali) con ambienti “core” di produzione interna ed esterna (Oracle, SAP, Exchange, ecc.) Valutazione con supporto del consulente che ha seguito la Strategia progettazione dell’architettura IT “as is” delle risposte all’RFP. Short list e negoziazione Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  45. 45. Proposta Dedagroup  Fotografia “as is” attraverso la definizione dei sistemi coinvolti e delle connessioni tra gli stessi e gli strati applicativi (approccio sistemico)  Ipotesi scenario D/R che tenesse conto delle priorità del Cliente prescindendo da logiche puramente teoriche o tecnologiche (essential practice) Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  46. 46. Sistemi coinvolti  Interni al cliente • Business (esisteva un piano di Business Continuity in fase di sviluppo) • CIO (necessità strategica a medio- lungo periodo) • IT team (visione operativa a breve) • Application Development Team • Installato esistente (capex)  Esterni al cliente • Vendor (e loro best practices) • Consulenti a supporto dell’IT Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  47. 47. Problemi di base  Rispondere all’RFP e, se ottenuto il contratto, trovarsi di fronte alla irrealizzabilità del progetto per mancata readiness del Cliente?  Rinunciare ad analizzare l’”as is” per evitare possibili contrapposizioni con il consulente progettista? Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  48. 48. Proposta Dedagroup  Due Diligence su ambito identificato da IT per servizio di Disaster/Recovery  Analisi readiness processi e architettura del cliente per servizio Disaster/Recovery (RFP)  Definizione roadmap congiunta di evoluzione architettura IT, organizzazione e processi di governo per definizione servizio e piano di D/R Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  49. 49. Sintesi  E’ stato proposto al Cliente un servizio di D/R che sfrutta le potenzialità dell’infrastruttura Cloud di Dedagroup in modo da indirizzare le necessità immediate e di medio periodo, consolidate in fase di Due Diligence  E’ stata definita con il Cliente una roadmap di adeguamento dell’architettura IT “as is” per rendere più efficace il servizio di D/R  Il risparmio effettivo ottenuto dal cliente è stato pari al 40% rispetto alla migliore delle offerte RFP Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  50. 50. SLA Target Classe RPO RTO Mission 2h 8h Critical Business 4h 24/48h Critical Non Critical 24h 7gg Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  51. 51. SLA Effettivo Classe RPO RTO Classe RPO RTO Mission 2h 8h Critical Mission 30m 2h Critical Business 4h 24/48h Critical Business 30m 4h Critical Non Critical 24h 7gg Non Critical 4h 8h Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  52. 52. Benefici collaterali (approccio sistemico) Revisione SLA vs Processi Standardizzazione Formalizzazione MHz interni Documentazione Verifica Da esercizio a IT Test governo dell’infrastruttura Skill Environ ments s Develop Ambienti temporanei Deep ment per sviluppo Virtualization Environ applicativo e live- ments testing Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  53. 53. Essential PracticeCase #1 …To be Continued Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  54. 54. E poi cosa è accaduto?  Analisi approfondita del TCO in corrispondenza dell’avvicinarsi di: Rinnovo tecnologico Nuovo ruolo richiesto all’IT Andamento Cash Flow Cumulato In-House vs Cloud-Sourcing aziendale dall’alta direzione 2.500,0 2.000,0 Servizio di Disaster Recovery Servizi sistemis ci 1.500,0 So ware Subscrip on Manutenzioni HW Energia Cos CED 1.000,0 Inves men IT Inves men CED Cloud Sourcing (S ma) 500,0 - Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno 6 Anno 7 Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  55. 55. In House o Esternalizzazione? Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  56. 56. Proposta Dedagroup  Proposta di servizio “Cloud Sourcing” con stime basate su informazioni “as is”  Roadmap di trasformazione dei parametri di valutazione (da caratteristiche architetturali/Hardware a SLA di servizio e Performance)  Due Diligence profonda per ridisegno architettura in ottica “as a service” e proposta finale Lifecycle cost Flexible Ambit Capacity Growth Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  57. 57. Cloud Sourcing Strategy: key concepts Lifecycle cost Flexible ambit Capacity growth Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  58. 58. Cloud Sourcing Lifecycle cost Flexible ambit Capacity growth Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  59. 59. Lifecycle cost awareness Andamento Cash Flow Cumulato In-House vs Cloud-Sourcing 2.500,0 2.000,0 Servizio di Disaster Recovery Servizi sistemis ci 1.500,0 So ware Subscrip on Manutenzioni HW Energia Cos CED 1.000,0 Inves men IT Inves men CED Cloud Sourcing (S ma) 500,0 - Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno 6 Anno 7 Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  60. 60. Cloud Sourcing Strategy: key concepts Lifecycle cost Flexible ambit Capacity growth Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  61. 61. Flexible Ambit VCPU(100,170) VRAM(100,290) Risorsa Ambito Ambito Max VCPU  150 VRAM  180GB STD Storage(0,5) VM(40,55) Ambit Utilizzato VM  50 Licenze OS  50 Used Storage High  4TB Performance Storage STD HP Storage(0,8) OS (MSFT)(30,56)  2TB Performance Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  62. 62. Cloud Sourcing Strategy: key concepts Lifecycle cost Flexible ambit Capacity growth Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  63. 63. Capacity Growth Compu ng Power Totale Disponibile35,00 1,00 1,00 30,91 0,9030,00 0,8025,00 0,70 17,45 0,6020,00 0,56 0,50 TACP Index15,00 TACP Cost Index 0,40 9,85 0,32 0,3010,00 5,56 0,18 0,20 3,14 5,00 1,77 1,00 0,10 0,10 0,06 0,03 - 0,00 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 Baseline all’avvio del progetto: ≈120-140% rispetto all’as-is ≈+5% Capacità disponibile anno/anno Crescita organica inclusa nel canone Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  64. 64. Economics Andamento Cash Flow Cumulato In-House vs Cloud-Sourcing 2.500,0 2.000,0 Risparmio > Servizio di Disaster Recovery Servizi sistemis ci 1.500,0 30% rispetto a So ware Subscrip on Manutenzioni HW 1.000,0 soluzione In Energia Cos CED House Inves men IT Inves men CED Cloud Sourcing (S ma) 500,0 - Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno 6 Anno 7 Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  65. 65. Essential PracticeCase #2 Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  66. 66. Essential practice caso #2 Soggetto azienda leader in Italia per le certificazioni e i servizi As is Acquisto (in traditional mode) di una soluzione per il Back/Up e predisposizione al Disaster Recovery (aree di (prima di intervento: Vmware, Oracle, Lotus, File Server, email DDG) archiving) scegliere la soluzione ottimale secondo il criterio Scope Costo/Prestazioni analizzare l’offerta dei 3 vendor scelti (Symantec, HP, EMC) e Strategia negoziare per l’ottenimento del prezzo migliore (punta dell’iceberg) Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  67. 67. Essential practice caso #2 Cosa ha proposto Dedagroup ? Offerta a success fee che contemplava: •Fotografia as is attraverso la definizione dei sistemi coinvolti e delle connessioni tra gli stessi (approccio sistemico) •Ipotesi to be che tenesse conto delle priorità dell’Azienda cliente a prescindere dai microobiettivi settoriali (essential practice). Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  68. 68. Essential practice caso #2 Cosa ha proposto Dedagroup ? Offerta a success fee che contemplava: •Fotografia as is attraverso la definizione dei sistemi coinvolti e delle connessioni tra gli stessi (approccio sistemico) •Ipotesi to be che tenesse conto delle priorità dell’Azienda cliente a prescindere dai microobiettivi settoriali (essential practice). Il fee era proporzionale non solo al livello di soddisfazione raggiunto ma anche al risparmio misurato vs un approccio tradizionale. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  69. 69. Sistemi coinvolti Interni al cliente •Business (esisteva una BIA alla quale attenersi) •CIO (necessità strategica a medio- lungo periodo) •CTO e team (visione operativa a breve) •Installato esistente (capex) Esterni al cliente •Vendor (e loro best practices) •Canali di vendita (e loro logiche commerciali) Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  70. 70. Sistemi coinvolti Interni al cliente •Business (esisteva una BIA alla quale attenersi) •CIO (necessità strategica a medio- lungo periodo) •CTO e team (visione operativa a breve) •Installato esistente (capex) Esterni al cliente •Vendor (e loro best practices) •Canali di vendita (e loro logiche commerciali)Il problema più importante era “politico” : partire dalla DIA earrivare al D/R (visione Top/Down) o viceversa (come volutodall’ICT) ? Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  71. 71. Dalla BIA al D/R • Mappatura dei processi • Valutazione della criticità dei processi e determinazione RTO, RPO • Rilevazione delle risorse e associazione ai processi: Business Impact Analysis • Individuazione e valutazione dei fattori di rischio • Definizione delle strategie di intervento • Stima dei costi / benefici delle alternative di soluzione • Stima dei VAR e del rischio residuo • Identificazione e mappatura della topologia tecnologica e applicativa • Analisi dei requisiti in conformità dei vincoli dei processi business (definiti nella BIA) Disaster Recovery • Individuazione e stima dei costi/benefici delle alternative di soluzione • Studio e disegno architetturale • Definizione delle procedure di governo e operative di recovery • Predisposizione del Recovery Plan • Pianificazione e programmazione dei test in accordo con il Piano di Continuità Operativa predisposto • Progettazione dei test case Test periodici • Supporto all’esecuzione ed alla rilevazione degli esiti • Comparazione “ex post” dei risultati • Raccolta e analisi degli esiti dei test (test reporting) Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  72. 72. Il viceversa…  L’iniziativa nasce dall’ICT, e si  I passi da effettuare sono: sviluppa Bottom-up  censimento sistemi e infrastrutture  Si considerano solo eventi  mappatura sistemi  applicazioni disastrosi che rendono del tutto  individuazione possibili soluzioni inagibile, e per periodi lunghi, il/i tecnologiche per ogni tipologia di piattaforma / prodotto CED principale →fattibilità, tempi, costi  Altri eventi minori prevedono →RTO / RPO per ciascuna soluzioni puntuali:  determinazione soluzione   allagamenti parziali, sistema indisponibilità elettrica, ed altri  attribuzione RPO / RTO  problemi logistici vengono applicazioni attraverso i sistemi su indirizzati con soluzioni cui risiedono infrastrutturali (es. generatori elettrici)  Si sottopongono quindi al Business  guasti a singoli sistemi, problemi delle soluzioni già valutate software, ecc. con soluzioni di HA preventivamente come costi e tempi, (alta affidabilità, es. clustering, cercando di governare le scelte compinenti ridondate) e backup Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  73. 73. Sintesi  Sono state proposte al cliente le architetture con due soluzioni che potessero indirizzare le necessità immediate ma che potessero essere Disaster Recovery “ready”  E’ stato presentato al cliente un progetto che attingendo a parti delle tre offerte originarie e sfruttando tecnologia già in casa raggiungesse l’obiettivo desiderato.  Il risparmio effettivo ottenuto dal cliente è stato pari al 25% rispetto alla migliore delle tre offerte tenendo conto del costo dell’intervento di Dedagroup e del fee pagato per il successo raggiunto. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre 2011
  74. 74. Essential practice: tenere i piedi per terra in tempo di cloud - Smau Milano, 21 ottobre2011

×