SQL Server 2014
Delayed Durability
Davide Mauri
dmauri@solidq.com
PILLS SPONSORS
Davide Mauri
18 Years of experience on the SQL Server Platform
Specialized in Data Solution Architecture, Database
Design,...
Delayed Durability
E’ una delle più importanti novità di SQL Server 2014
Ottimale per tabelle «di appoggio»
Quindi in part...
Delayed Durability
«D» nell’ancronimo ACID
Atomicity
(atomicità)
Consistency
(consistenza)
Isolation
(isolamento)
Durabili...
Delayed Durability
La persistenza viene ottenuta attraverso l’uso del
Transaction Log
Le transazione seguono il pattern Wr...
Delayed Durability
Il WAL è una garanzia ed una sicurezza.
Ma anche un evidente collo di bottiglia, dato che tutto
deve pa...
Delayed Durability
Con SQL Server 2014 il WAL può essere bypassato! 
«Asynchronous Commit»
La transazione può essere term...
Delayed Durability
L’opzione per bypassare il WAL è la seguente:

La Delayed Transaction Durability (DTD) è utilizzabile s...
Delayed Durability
Se l’opzione è «FORCED» la DTD viene attivata su tutto il
database
Quindi molta attenzione…
Se l’opzio...
Delayed Durability
DTD a livello di transazione:
Delayed Durability
Delayed Durability
In conclusione…
Utilizzare DTD dove serve per migliorare notevolmente le
performance di scrittura
Ricor...
Grazie!
Trovi altri video su:
www.ugiss.org/sql-server-2014pills
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Delayed durability

646 views

Published on

"Delayed Durability", una vera e propria killer feature che però ha finora trovato poco spazio sui vari media e social network, e che quindi è bene scoprire.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
646
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
56
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Delayed durability

  1. 1. SQL Server 2014 Delayed Durability Davide Mauri dmauri@solidq.com
  2. 2. PILLS SPONSORS
  3. 3. Davide Mauri 18 Years of experience on the SQL Server Platform Specialized in Data Solution Architecture, Database Design, Performance Tuning, Business Intelligence Projects, Consulting, Mentoring & Training Regular Speaker @ SQL Server events Microsoft SQL Server MVP President of UGISS (Italian SQL Server UG) Mentor @ SolidQ
  4. 4. Delayed Durability E’ una delle più importanti novità di SQL Server 2014 Ottimale per tabelle «di appoggio» Quindi in particolare per le fasi ETL di una soluzione di BI Non fa «notizia» ma è una killer feature!
  5. 5. Delayed Durability «D» nell’ancronimo ACID Atomicity (atomicità) Consistency (consistenza) Isolation (isolamento) Durability (persistenza) Proprietà di una Transazione, per assicurare la correttezza logica e fisica della stessa http://en.wikipedia.org/wiki/ACID
  6. 6. Delayed Durability La persistenza viene ottenuta attraverso l’uso del Transaction Log Le transazione seguono il pattern Write-Ahead Logging (WAL) Ossia, prima le transazioni vengono scritte nel t-log E solo successivamente vengono scritte nei data file
  7. 7. Delayed Durability Il WAL è una garanzia ed una sicurezza. Ma anche un evidente collo di bottiglia, dato che tutto deve passare da li Anche il log sta in memoria, ma al commit deve essere scritto su disco, prima di poter terminare la transazione. Si parla quindi di «synchronous commit»
  8. 8. Delayed Durability Con SQL Server 2014 il WAL può essere bypassato!  «Asynchronous Commit» La transazione può essere terminata senza avere la conferma che il buffer log sia stato scritto sul disco Notevole incremento del throughput! Attenzione che si possono perdere i dati! E mai più recuperarli…..
  9. 9. Delayed Durability L’opzione per bypassare il WAL è la seguente: La Delayed Transaction Durability (DTD) è utilizzabile sia con Hekaton che con tabelle/transazioni «classiche»
  10. 10. Delayed Durability Se l’opzione è «FORCED» la DTD viene attivata su tutto il database Quindi molta attenzione… Se l’opzione è «ALLOWED» è possibile attivare la DTD transazione per transazione Grandissima granularità nell’applicazione della DTD!  Il TEMPDB è sempre stato in DTD (sin dalla versione 2000)
  11. 11. Delayed Durability DTD a livello di transazione:
  12. 12. Delayed Durability
  13. 13. Delayed Durability In conclusione… Utilizzare DTD dove serve per migliorare notevolmente le performance di scrittura Ricordate comunque che le operazione BULK sono sempre le più veloci Attenzione ad usarlo con cautela per evitare di perdere dati non «committati»!
  14. 14. Grazie! Trovi altri video su: www.ugiss.org/sql-server-2014pills

×