Gruppo Consiliare Partito DemocraticoPROPOSTA DI LEGGE REGIONALE      n. 292 del 2012 NORME PER L’ELEZIONE DELCONSIGLIO RE...
Sistema elettoraleElezione diretta del Presidente della GiuntaElezione dei Consiglieri regionali attraverso sistema eletto...
Circoscrizioni elettoraliAccorpamento delle circoscrizioni elettorali (oggi sono 8,corrispondenti alle 8 province) in 4 nu...
Attribuzione seggi alle            circoscrizioni elettorali    Seggi assegnati alle 4 circoscrizioni elettorali:    Torin...
Liste elettoraliIn ogni circoscrizione elettorale sono presentate listecircoscrizionali concorrenti di candidati alla cari...
Parità di genereIn ciascuna lista circoscrizionale e in ciascun gruppo di listenessuno dei due sessi può essere rappresent...
Soglie di sbarramentoNovità in materia di soglie di sbarramento: non accedono alriparto dei seggi i gruppi di liste che no...
Modalità votazioneAll’elettore viene concessa la possibilità di esprimere unadoppia preferenza con eventuale annullamento ...
Elezione dei 51 seggi del        Consiglio RegionaleIl sistema proporzionale introdotto distribuisce i 51 seggi dicui si c...
Attribuzione del premio di              maggioranzaAl gruppo di liste, o all’insieme dei gruppi di liste collegati alcandi...
Modalità di riparto proporzionale del                premio di maggioranzaL’ufficio centrale regionale divide la somma del...
Attribuzione della garanzia di       rappresentanza delle minoranze e       modalità di riparto proporzionaleAl gruppo di ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

La proposta di Davide Gariglio per la legge elettorale del Piemonte

689 views

Published on

Proposta di legge 292 del 2012 sulle "norme per l'elezione del consiglio regionale e del Presidente della Giunta". Le modifiche più importanti: via il listino; 50 consiglieri invece di 60; 4 circoscrizioni elettorali invece di 8; parità di genere; soglie di sbarramento.

Published in: News & Politics
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

La proposta di Davide Gariglio per la legge elettorale del Piemonte

  1. 1. Gruppo Consiliare Partito DemocraticoPROPOSTA DI LEGGE REGIONALE n. 292 del 2012 NORME PER L’ELEZIONE DELCONSIGLIO REGIONALE E DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA 20 Settembre 2012 1
  2. 2. Sistema elettoraleElezione diretta del Presidente della GiuntaElezione dei Consiglieri regionali attraverso sistema elettoraleproporzionale con premio di maggioranza e garanzia delleminoranze.Riduzione a 50 Consiglieri regionali (oggi sono 60 ed il numeropuò variare in aumento) conformemente a quanto previstodall’art. 14 del d.l. 138/11 (conv. dalla legge 148/11). 2
  3. 3. Circoscrizioni elettoraliAccorpamento delle circoscrizioni elettorali (oggi sono 8,corrispondenti alle 8 province) in 4 nuove circoscrizioni:- Torino- Asti - Alessandria- Cuneo- Biella – Novara – Vercelli - VCO 3
  4. 4. Attribuzione seggi alle circoscrizioni elettorali Seggi assegnati alle 4 circoscrizioni elettorali: Torino (2.165.619 ab): 26 consiglieri Asti–Alessandria (626.570 ab) 7 consiglieri Cuneo (556.330 ab) 7 consiglieri Biella–NO-VC-VCO (866.158 ab) 10 consiglieri• La legge prevede la perfetta corrispondenza tra seggi assegnati e seggi effettivamente attribuiti ad ogni singola circoscrizione. 4
  5. 5. Liste elettoraliIn ogni circoscrizione elettorale sono presentate listecircoscrizionali concorrenti di candidati alla carica diConsigliere regionale, ognuna delle quali è collegata a uncandidato Presidente della Giunta regionale.Non viene più prevista la presentazione della lista regionale, ilcosiddetto listino. 5
  6. 6. Parità di genereIn ciascuna lista circoscrizionale e in ciascun gruppo di listenessuno dei due sessi può essere rappresentato in misurasuperiore alla metà dei candidati. In caso di quozientefrazionario si procede all’arrotondamento all’unità inferiore(art. 7). 6
  7. 7. Soglie di sbarramentoNovità in materia di soglie di sbarramento: non accedono alriparto dei seggi i gruppi di liste che non abbiano conseguito il2% dei voti validi e il cui candidato alla presidenza dellaregione non abbia conseguito il 5% dei voti validi.Con la legge vigente oggi, per accedere al riparto dei seggibasta superare uno dei due sbarramenti: il gruppo di listedeve raggiungere il 3% dei voti validi o il candidato presidentedeve conseguire il 5% dei voti validi (art. 6). 7
  8. 8. Modalità votazioneAll’elettore viene concessa la possibilità di esprimere unadoppia preferenza con eventuale annullamento della secondapreferenza in caso di mancata indicazione di candidati digeneri diversi. 8
  9. 9. Elezione dei 51 seggi del Consiglio RegionaleIl sistema proporzionale introdotto distribuisce i 51 seggi dicui si compone il Consiglio Regionale assegnando:- un seggio al candidato Presidenza della Giunta regionale cheha ottenuto il maggior numero di voti;- cinquanta seggi sulla base di un sistema proporzionale, cheeffettua una prima assegnazione dei seggi a quoziente interonelle singole circoscrizione e una successiva attribuzione deiseggi rimanenti nel collegio unico regionale sulla base dei votinon utilizzati per l’attribuzione dei seggi in sedecircoscrizionale (residui). 9
  10. 10. Attribuzione del premio di maggioranzaAl gruppo di liste, o all’insieme dei gruppi di liste collegati alcandidato eletto Presidente della Giunta Regionale, sonoassegnati almeno trenta seggi.Nel caso in cui tale soglia non venga raggiunta al terminedella assegnazione dei seggi nelle singole circoscrizioni e nelcollegio unico regionale, l’Ufficio centrale regionale assegna iseggi mancanti procedendo a un loro successivo ripartoproporzionale tra i gruppi di liste collegati al candidato elettoPresidente della Giunta regionale. 10
  11. 11. Modalità di riparto proporzionale del premio di maggioranzaL’ufficio centrale regionale divide la somma delle cifreelettorali di tutti i gruppi di liste collegati al presidente elettoper il numero dei seggi assegnati con il premio di maggioranza(la parte intera del risultato rappresenta il c.d. quoziente diattribuzione degli ulteriori seggi,)Si procede poi a dividere la cifra elettorale di ciascun gruppodi liste per tale quoziente di attribuzione. La parte intera delrisultato rappresenta il numero di seggi da attribuire a ciascungruppo di liste. I seggi che rimangono ancora da assegnaresono attribuiti ai gruppi di liste sulla base dei maggiori restirisultanti da quest’ultima divisione. 11
  12. 12. Attribuzione della garanzia di rappresentanza delle minoranze e modalità di riparto proporzionaleAl gruppo di liste o all’insieme dei gruppi di liste non collegatial candidato eletto Presidente della Giunta Regionale sonoassegnati almeno quindici seggi.Nel caso in cui tale soglia non venga raggiunta al terminedella assegnazione dei seggi nelle singole circoscrizioni e nelcollegio unico regionale, l’Ufficio Centrale Regionale assegna iseggi mancanti, procedendo ad una loro successivadistribuzione proporzionale sulla base dell’applicazione deglistessi criteri utilizzati per ripartire i seggi conseguiti con ilpremio di maggioranza. 12

×