Insegnare le lingue la lingua madre con le ict

471 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
471
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
66
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Insegnare le lingue la lingua madre con le ict

  1. 1. INSEGNARE LE LINGUE/LA LINGUA MADRECON LA TECNOLOGIALA GLOTTODIDATTICAE LE SUE RISORSEdi Antonella Dall’OmoDidattica metacognitivaModulo 5 prof.ssa Giuseppa Compagno
  2. 2. NELLA TERRA DI BABELE e’IMPORTANTE CAPIRSI
  3. 3. IL POTERE INSOSTITUIBILEDELLE PAROLE
  4. 4. L1 L2 LS• L1 LINGUA MADRE• L2 LINGUA SECONDA• LS LINGUA STRANIERA• CONCETTO CHIAVE DI INTERLINGUA DOVEGIOCANO DIVERSI FATTORI COGNITIVITRANSITORI E PERFETTIBILI QUALI:• IL TRANSFER• I MECCANISMI DI APPRENDIMENTO• I MECCANISMI DI ELABORAZIONE
  5. 5. STORIA DELLA DIDATTICADELLE LINGUE• PRESENTE/FUTURO• Metodo audio-linguistico• Metodo diretto• Metodo funzionale• Approccio umanistico-affettivo-comunicativo• Metodo situazionale/funzionale• PASSATO• Metodo grammaticale traduttivo
  6. 6. FOCUS sull’apprendimento• Multimedialità dell’apprendimento (in rete)• Interattività dell’apprendimento(docente/alunni/famiglie)• Interdisciplinarietà dell’apprendimento (CLIL)• Autonomia/protagonismo/cooperazione emetacognizione dell’apprendimento• Continuità dell’apprendimento :fusione traprima(in classe) seconda (a casa) e terza aula(fusione tra la scuola e il lavoro a casa)• Facilitatore dell’apprendimento (CALL)
  7. 7. L’UTILITA’ DELLA LIM che permette:• LINGUISTIC CHUNKS - lavoro sul testo• MATCHING - lavoro sul testo• DRAG & DROP- lavoro sul testo• AUDIOVISIVI/REGISTRAZIONI lavoro sullafonetica-ascolto-scoperta dell’errore-riallineamento della performance• E-TWINNING attività digemellaggio/progettualità• SCAMBI SINCRONI E ASINCRONI in formazionecontinua - ottica del learning object
  8. 8. WEB WEB E ANCORA WEBSE NON VOGLIAMO ISOLARCI IMPARIAMO ACOMUNICARE I BISOGNI/LE RISORSE,PERCHE’:• IL WEB E’ IL FACILITATORE DELL’INTERAZIONETRA PARI E TRA DIVERSI• IL WEB E’ L’INTEGRATORE DI PIU’ AZIONISENSORIALI CONGIUNTE IN MULTI-CODICE• IL WEB E’ IL SUPERAMENTO REALE DEL LIMITEOGGETTIVO TEMPO E SPAZIO
  9. 9. WEB WEB EANCORA WEB• IL WEB E’ L’UTILIZZO DI INFINITE RISORSE NONPROGRAMMATE MA PROGRAMMABILI CHE CIVENGONO FORNITE COME SOSTEGNO• IL WEB E’ L’UTILIZZO DELLE PIATTAFORME LMSDOVE SI PUO’ FARE UPLOAD, DOWNLOAD,PUBBLICARE, SVOLGERE TEST, QUESTIONARI,COMUNICARE IN VOIP, EMAIL, BLOG, CHAT…• IL WEB E’ LO STUDENTE CHE SI FA AUTONOMO EPROTAGONISTA DIRETTO
  10. 10. CONCLUSIONI PRIMA PARTE• Il discente apprende in autonomia emotivazione imparando a• Decodificare il proprio insuccesso• Riutilizzarlo• Socializzarlo• Distinguere le tipologie di consegna• Elaborare strategie e tecniche interattiveadeguate
  11. 11. SITOGRAFIA• http://etwinning.indire.it/index.php• www.lend.it• www.concure.it• http://www.coe.int• http://www.bbc.co.uk/languages/• http://learnenglishkids.britishcouncil.org/en/• http://www.invalsi.it/snv0809/index.php?action=documentazione
  12. 12. FUORI DALLE LINGUE STRANIEREDENTROLA MADRE LINGUA:“IO AMO RACCONTARE”
  13. 13. ESEMPI DI PRAGMATICADELLA LINGUA MADRE• DIAMO VOCABOLINUOVI/SCONOSCIUTI/SCRITTIERRONEAMENTE ED INVITIAMO GLI ALUNNI ADARNE IL SIGNIFICATO OPPURE AINDIVIDUARNE L’ERRORE DI SCRITTURA• GIOCHIAMO CON LE PAROLE E DA UNTERMINE INIZIALE COSTRUIAMO GERARCHIESUCCESSIVE PER ASSOCIAZIONE D’IDEA
  14. 14. ALTRI ESEMPI DI APPROFONDIMENTODELLA LINGUA MADRE• DIAMO UNA RADICE ED ALLARGHIAMOLAAGLI AGGETTIVI, AGLI AVVERBI, AI VERBI,COME A TUTTI I SUOI DERIVATI…• PRIMO ESEMPIO: POPOLO, POPULISMO,POPOLAMENTO, POPOLARE, POPOLARESCO,POPOLARITA’, POPOLARIZZARE,POPOLAZIONE, POPOLINO…
  15. 15. ALTRI ESEMPI DI APPROFONDIMENTODELLA LINGUA MADRE• SECONDO ESEMPIO:• OTTIMO, OTTIMARE,OTTIMALIZZARE, OTTIMALE,OTTIMAMENTE,OTTIMISMO, OTTIMISTA,OTTIMISTICO,OTTIMIZZARE, OTTIMIZZAZIONE• TERZO ESEMPIO: PACE, PACIERE, PACIFICARE,PACIFICO, PACIFISMO, PACIOCCONE,PACIOSO…
  16. 16. COMPRENSIONEDEL TESTO POETICO• LETTURA DEL TESTO• RECITA/FONETICA DEL TESTO• PARAFRASI DEL TESTO• INQUADRAMENTOSTORICO/SIMBOLICO/ERMENEUTICO/CULTURALE/ SEMANTICO DEL TESTO• CONFRONTO DEL TESTO CON TESTI DISIGNIFICATO SIMILE ED OPPOSTO
  17. 17. LE REGOLE DELLABUONA SCRITTURA• DALLE CINQUE W (WHO, WHAT, WHERE,WHEN, WHY) DELLA COSTRUZIONE DELSAGGIO BREVE• ALLE CINQUE P DELLA COSTRUZIONE DI UNRACCONTO DI SUCCESSO :PERSONALITA’, PERTINENZA, PROCESSO,POPOLARITA’, PUNTEGGIATURA
  18. 18. COSA AIUTA A DIVENTARE SCRITTORI• LEGGERE• OSSERVARE• ASCOLTARE• VISIONARE• CURIOSARE• DIALOGARE• VIAGGIARE• PENSARE
  19. 19. EVOLUZIONEDELLA LINGUA• LA LINGUA E’ UN CODICE• ESPRESSIVO IN CONTINUA• EVOLUZIONE /RINASCITA• LA LINGUA ESPRIME IL NOSTRO VISSUTOQUOTIDIANO E RADICATO• LA LINGUA E’ UNA COSTANTE CON INFINITEVARIABILI• LA LINGUA E’ L’ESPRESSIONE DEL NOSTRO PIU’UNIVERSALE SENTITO
  20. 20. EVOLUZIONEDELLA LINGUA• LA LINGUA E’ STRUMENTODI MODIFICA DEL TEMPO• LA LINGUA E’ ESPRESSIONE DEL NUOVO CHEIRROMPE NEL VECCHIO• LA LINGUA E’ RELAZIONE PRIMA E ASSOLUTA• LA LINGUA E’ CONTENUTO VERBALEAGENTE NEL TESSUTO SOCIALE
  21. 21. FUNZIONEDELLA LINGUA• LA LINGUA DISSOCIATA DALLA SUA FUNZIONEPUO’ DIVENTARE STRUMENTO DI POTERE E DICORRUZIONE• LA LINGUA DISSOCIATA DALLA SUA FUNZIONEPUO’ DIVENTARE STUMENTO DI DIVISIONE E DIALLONTANAMENTO• DUNQUE LA LINGUA DEVE RIMANEREANCORATA ALLA SUA FUNZIONE DICOMUNICAZIONE/CONDIVISIONE/ABBRACCIO/RISPETTO DELLE DIFFERENZE
  22. 22. LA LINGUA CREATIVA• LINGUA COME STRUMENTO DI COSTRUZIONEDI MANIFESTI• LINGUA COME SEGNO DI IDENTITA’/DIFFERENZA• LINGUA COME OCCASIONE/BISOGNO DIINCONTRO SCAMBIO• LINGUA COME ABBANDONO DELLA PROPRIAIDENTITA’ E INCROCIO DELL’ALTRO
  23. 23. CONCLUSIONI:DUE LINGUE NELLA LINGUAA CONFRONTO/SCONTRO:STA A NOI SCEGLIERE QUALE

×