Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Il museo della Bora di Trieste: mostrare l'invisibile/il vento come esperienza

3,778 views

Published on

Relazione di Rino Lombardi, direttore del Museo della Bora di Trieste al V Convegno Nazionale dei Piccoli Musei, Viterbo 27 settembre 2014

Published in: Education
  • Be the first to comment

Il museo della Bora di Trieste: mostrare l'invisibile/il vento come esperienza

  1. 1. Mostrare l’invisibile Il Magazzino dei Venti_Progetto Bora Museum 5° Convegno Associazione Nazionale Piccoli Musei Viterbo 26/27 settembre 2014
  2. 2. Il Museo della Bora è invisibile come il vento.
  3. 3. Il Museo della Bora è invisibile come il vento. Al momento è uno spazio curioso, visitabile su appuntamento.
  4. 4. “Cioè? Com’è questa storia?”
  5. 5. Dal gennaio 2004 esiste il Magazzino dei Venti, “lo spazio del vento e della fantasia”
  6. 6. Dal gennaio 2004 esiste il Magazzino dei Venti “lo spazio del vento e della fantasia” È la vetrina dell’idea, un luogo creato per accelerare la nascita di un “vero” Museo del vento, stimolando interesse e curiosità di triestini e turisti.
  7. 7. • Un Magazzino di 55 mq, adibito a mostra, dove si accumulano oggetti e testimonianze eoliche, situato a 10’ da piazza Unità, subito dietro il mare. • Un “museo in progress”, visitato da più di 1.000 grandi e centinaia di bambini. • Uno spazio censito e recensito.
  8. 8. Il Magazzino mostra in piccolo ciò che si potrebbe esporre nel museo vero. Foto Archivio Museo Bora
  9. 9. Il Magazzino mostra in piccolo ciò che si potrebbe esporre nel museo vero. Foto Archivio Museo Bora È la “brutta copia” del Museo.
  10. 10. Le sezioni del “Museo vero”.
  11. 11. Foto GP Rosalen, R. Marangoni (a proposito di “Museo vero”, quest’immagine proviene dalla tesi di laurea che due studenti dello IUAV di Venezia hanno dedicato proprio al Museo della Bora qualche anno fa. E non è l’unica!)
  12. 12. Il percorso del Magazzino fa incontrare due mondi. Il primo si chiama “MEMORIA”
  13. 13. Foto Archivio Museo Bora Le corde della bora
  14. 14. Foto L. Zoldan Le immagini storiche
  15. 15. Archivio Museo della Bora Le cartoline: un classico
  16. 16. Il secondo mondo da incontrare si chiama “CREATIVITÀ”
  17. 17. Una pubblicità per il Museo ideata dall’agenzia Armando Testa Foto Archivio Museo Bora
  18. 18. La segnaletica eolica Autore:Guido Pezzolato
  19. 19. Giocare con il vento
  20. 20. (tra parentesi, a Trieste abbiamo organizzato più di 10 edizioni di Girandolart, la festa delle girandole)
  21. 21. Edoardo Borghetti, aquiloni in città (Girandolart 2006) Foto: G. Koren
  22. 22. Le macchinine a soffio di Giorgio Reali Accademia del Gioco Dimenticato (Girandolart 2008)
  23. 23. L’inizio di tutto. Il souvenir-provocazione che ha segnato l’inizio di queste attività con il vento protagonista (1999)
  24. 24. Nel 1999 nasce il Progetto Bora Museum, partono una serie di iniziative per riscoprire e rafforzare il rapporto tra la città di Trieste e il suo vento. In un modo nuovo, fresco, originale.
  25. 25. La bora/il vento: - può costruire anziché distruggere - produce energia creativa - è un motore pulito - supera i confini - semina sul territorio - avvicina le genti e le generazioni - spira_ispira
  26. 26. www.museobora.org dal 2001 Web design: www.altrementi.it
  27. 27. Depliant turistico “I luoghi della bora” il primo progetto di turismo eolico, realizzato con l’AIAT - Agenzia di Informazione e Assistenza Turistica, dedicato a Trieste, città del vento (2005) Progetto grafico: www.altrementi.it
  28. 28. “Sì, ma quindi, cosa c’è da vedere al momento?”
  29. 29. “Le collezioni del Magazzino”: • Archivio dei Venti del Mondo • Collezione artistica del Museo • Archivio famiglia Silvio Polli • Curiosità di bora e di vento • Reperti creati ad hoc
  30. 30. Le collezioni/1 • Archivio dei Venti del Mondo 130 venti imbottigliati, inscatolati, impacchettati provenienti da tutto il mondo
  31. 31. Le collezioni/2 • Collezione artistica del museo Una piccola “galleria del vento” opere di giovani artisti donate al museo o acquistate dal museo stesso Foto Archivio Museo Bora
  32. 32. Le collezioni/2 • Collezione artistica del museo Foto Archivio Museo Bora Guido Pezzolato “L’uomo con la manica a vento”
  33. 33. Le collezioni/2 • Collezione artistica del museo Roberto Pastrovicchio “Analisi Catabatica” (lightbox)
  34. 34. Le collezioni/2 • Collezione artistica del museo Daniele Righi Ricco “L’alfabeto della bora”
  35. 35. Le collezioni/3 • Archivio famiglia Silvio Polli Pubblicazioni scientifiche del grande studioso, insieme ad articoli, foto e altri oggetti raccolti nel corso di una vita dedicata al vento.
  36. 36. Il percorso della bora di Trieste Foto Silvio Polli (Archivio Famiglia Polli)
  37. 37. Foto Silvio Polli (Archivio Famiglia Polli) (Bora d’annata)
  38. 38. Foto Silvio Polli (Archivio Famiglia Polli)
  39. 39. Foto Silvio Polli (Archivio Famiglia Polli)
  40. 40. Foto Silvio Polli (Archivio Famiglia Polli)
  41. 41. Archivio Famiglia Polli
  42. 42. Le collezioni/4 • Curiosità di bora e di vento Archivio Museo della Bora Eugenio Montale
  43. 43. Le collezioni/4 • Curiosità di bora e di vento Santon provenzali
  44. 44. Le collezioni/5 • Reperti creati ad hoc La finestra di Stendhal
  45. 45. Una poesia stesa come un bucato.
  46. 46. Un catino diventa il Mediterraneo.
  47. 47. Il Magazzino dei Venti è anche un piccolo centro di documentazione eolica con oltre 400 titoli tra libri, video, CD
  48. 48. LA VISITA Il vento è invisibile. Il museo si vede e non si vede. La visita dà spazio all’immaginazione. Anche immaginare un museo diventa un’esperienza da vivere e da raccontare.
  49. 49. L’esperienza lascia la firma…
  50. 50. “Sì, ma come mettiamo in pratica gli spunti del Prof. G. Dall’Ara dal Convegno di Assisi del 2013?”
  51. 51. Dall’Ara dice: “INNOVARE!” E al Museo della Bora, che si fa? “Entrare al Magazzino dei Venti è vivere un’esperienza nuova, c’è la scoperta, ma c’è anche la complicità verso l’idea. Si crea una relazione speciale con il visitatore”
  52. 52. La visita “20 indizi per un Museo” 20 tappe, una sorta d’indagine per scoprire quanto il vento sia presente nella nostra vita e per scoprirne le più diverse manifestazioni. Da quelle più aIle preerceor sao sq’inutietollale più solide. “20 indizi per un Museo”. 20 tappe disordinate per scoprire la vastità di un argomento che riguarda tanti aspetti diversi della nostra vita… Sagome di Guido Pezzolato
  53. 53. Dall’Ara dice: “PICCOLI GESTI LEGGERI!” E al Museo della Bora, che si fa? “Il visitatore è protagonista di uno scambio di informazioni, di ricordi, di memorie. Diventa visitatore attivo anche creando un semplice oggetto, una girandola, e portandosela a casa”
  54. 54. Visitatori di Ferragosto
  55. 55. Dall’Ara dice: “GESTIONE DEL RICORDO!” E al Museo della Bora, che si fa? “Da casa propria o da un’altra località, magari quella delle proprie vacanze, il visitatore può inviare un vento imbottigliato e conquistare il titolo di ambasciatore eolico: egli stesso diviene così “espositore” nel Museo”
  56. 56. I cappelli volanti diventano l’idea per una foto ricordo.
  57. 57. Dall’Ara dice: “FARE RETE!” E al Museo della Bora, che si fa? Collaborazioni con scuole e con altre realtà vicine (es. Comune di Trieste, Comune di Muggia, Università delle Libere Età Auser, Arci-Servizio Civile, Immaginario Scientifico, Unione Meteo FVG, EcoSpace Ecologia Creativa) e lontane (es. Centro Anidra-GE) E poi, ci sono i Piccoli Musei…
  58. 58. Collaborazioni meno vicine Laboratori con le scuole Sagra dei Casali, Borzonasca (GE) 2012/2013/2014
  59. 59. Collaborazioni vicine Trieste On Sight, 2013/2014
  60. 60. Collaborazioni meno vicine Sagra dei Casali, Borzonasca (GE) 2012/2013/2014
  61. 61. Gemellaggi In fi de ventu, Ceriale (SV), 2011
  62. 62. Attività recenti Salotto Vienna, Trieste, Salone degli Incanti, Estate 2014
  63. 63. Palmarès/Soddisfazioni Tra i 1.000 innovatori del Nord Est
  64. 64. Esposizione La-bora-torio - Il vento di Trieste in mostra. A Palazzo Costanzi dal 27 agosto al 12 settembre 2010, in collaborazione con l‘Assessorato alla cultura del Comune di Trieste la prima esposizione tutta dedicata alla bora. Oltre 4.600 visitatori... Sembrava un “piccolo museo”…”... Progetto grafico: F.Furlan/incipit
  65. 65. Mostra La-bora-torio – La bora ieri, oggi, domani. Pubblico di tutte le età: il vento fa incontrare le generazioni.
  66. 66. Mostra La-bora-torio Omaggi dai visitatori
  67. 67. La Trieste de Magris Mostra al CCCB di Barcellona dedicata al rapporto tra lo scrittore e la città (2011) A cura di G. Pressburger. Allestimento di P. Navone. La prima sala era dedicata alla bora, con contributi video segnalati dal “museo” e un gadget che abbiamo già visto prima…
  68. 68. La Stampa + Dove + Repubblica Tre testimonianze significative selezionate da una ricca rassegna stampa
  69. 69. (Bizzarrie mediatiche)
  70. 70. I libri del Museo Via della Bora LaBORAtorio La casa delle girandole Un raccontino Un libro attivo Una bella storia Ediz. “I libri del Museo della Bora” Editoriale Scienza Ed. Linaria/Paeaggi Babelici
  71. 71. TRIESTE È LA BORA IL VENTO È L’IDEA
  72. 72. Buon vento ai Piccoli Musei! Foto Archivio Museo della Bora
  73. 73. Buon vento ai Piccoli Musei! Foto Archivio Museo della Bora Grazie!
  74. 74. Foto Archivio Museo della Bora Rino Lombardi Associazione Culturale Museo della Bora Via Giustinelli, 10 34124 Trieste Magazzino dei Venti Via Belpoggio, 9 34123 Trieste E-mail: museobora@iol.it www.museobora.org Facebook: Museo della Bora Twitter: #MuseoBora

×