Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
La comunicazione interna ed esterna alla scuola.
Il rapporto tra scuola e istituzioni pubbliche e private.
La comunicazion...
Strumenti nella
L.107/2015
2. COMUNICAZIONE ESTERNA
3. ORGANIZZAZIONE
1. COMUNICAZIONE INTERNA
COMUNICAZIONE INTERNA
DOCENTI
ALUNNI
DIRIGENTE
DSGA
ATA
COMUNICAZIONE ESTERNA
FAMIGLIE
AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE
(MIUR, USR, …)
AZIENDE SANITARIE PUBBLICHE
E PRIVATE
SCUOLE MEDIE...
ORGANIZZAZIONE
Dirigente
Scolastico
Funzioni Strumentali
DSGA
ATA
Collaboratori del D.S.
Docenti
COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE
EVENTI
• Presentazione della scuola
• Consigli di classe / istituto
• Incontri con i geni...
COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE
STRUMENTI
• lettere/circolari alle famiglie
• questionari di valutazione (livello di sodd...
COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE
PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA
• Giornate di scuola aperta: la scuola si presenta direttament...
COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE
INCONTRI CON I GENITORI
• Collegiali : 2 volte nell’A.S. nel mese di
dicembre e Marzo/Apr...
COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE
INCONTRI CON I GENITORI
• Collegiali : 2 volte nell’A.S. nel mese di
dicembre e Marzo/Apr...
COMUNICAZIONE ESTERNA –
Amministrazioni pubbliche
EVENTI e STRUMENTI
• Rapporti istituzionali con USP (CSA), DSR ,
Ministe...
COMUNICAZIONE ESTERNA
SCUOLE MEDIE
UNIVERSITA’
EVENTI e STRUMENTI
• Rapporti istituzionali e formali (documentazioni allie...
COMUNICAZIONE ESTERNA
IMPRESE MONDO DEL LAVORO, CENTRI PER L’IMPIEGO,
AGENZIE
EVENTI e STRUMENTI
• Esperienze di Alternanz...
COMUNICAZIONE INTERNA – DOCENTI
EVENTI
• Collegio Docenti
• Consigli di classe
• Incontri dipartimentali
• Incontri organi...
COMUNICAZIONE INTERNA – DOCENTI
STRUMENTI
• Registro quotidiano
• E-mail
• Community
• Disponibilità di un laboratorio doc...
COMUNICAZIONE INTERNA – ALUNNI
EVENTI
• Consigli di classe
• Assemblee studentesche
• Incontri informativi con Funzioni is...
COMUNICAZIONE INTERNA – ALUNNI
STRUMENTI
• Registro quotidiano
• E-mail, Forum
• Community
• Disponibilità di un laborator...
COMUNICAZIONE INTERNA – DSGA ATA
EVENTI
• Assemblee
• Riunioni informative ed organizzative con D.S. , con
Collaboratori e...
COMUNICAZIONE INTERNA – DSGA ATA
STRUMENTI
• POF e PTOF
• Registro quotidiano
• E-mail, Forum
• Community
• Spazi fisici p...
COMUNICAZIONE INTERNA – D.S.
EVENTI e STRUMENTI
• Tutti gli Eventi e gli Strumenti già elencati
ORGANIZZAZIONE
DIRIGENTE SCOLASTICO
• Rapporti istituzionali con enti esterni
(Amministrazioni locali, Ministero, altre is...
ORGANIZZAZIONE
FUNZIONI STRUMENTALI (non ci sono più)
Relativamente alle proprie Aree di Competenza
• Rapporti istituziona...
ORGANIZZAZIONE
DOCENTI
• Rapporti istituzionali con enti esterni
(Amministrazioni locali, Ministero, altre istituzioni sco...
ORGANIZZAZIONE
Collaboratori del D.S.
• Rapporti istituzionali con enti esterni
(Amministrazioni locali, Ministero, altre ...
ORGANIZZAZIONE
DSGA e Personale ATA
• Rapporti istituzionali con enti esterni
(Amministrazioni locali, Ministero, altre is...
Il PTOF
Cosa comprende il nuovo
POF Triennale?
Cosa comprende il nuovo
POF Triennale?
Le parole chiave della L.107/2015
Manca sicuramente qualcosa!!!
Sintesi della Legge 107 del 13 luglio 2015 – onorevole Elena Centemero - IIS “da Vinci-De Giorgio” Lanciano - Antonioli Gi...
Docente Referente per l'Inclusione
cercare di essere soprattutto in ascolto
….e buon osservatore
“E la natura, si dice, ha...
Competenze da consolidare
gestire dinamiche relazionali e comunicative
complesse (team, gruppi, ecc.);
supportare la proge...
Un'area strategica da presidiare
Alcune possibili declinazioni dell’attività
i gruppi di lavoro
le relazioni scuola-famigl...
GESTIRE UNA COMUNICAZIONE PLURIDIREZIONALE
La scuola posta al centro di un sistema complesso
Le relazioni interne ed ester...
Il referente per l'inclusione nel sistema di relazioni
interne alla scuola
specifico expertise know-how nell'esercizio di
...
L’immagine (free) tratta dal sito http://pro.corbis.com/ propone due persone che
legate da un filo simbolico percorrono un...
Contribuire a consolidare un clima favorevole
al successo formativo di tutti gli alunni
La garanzia
dell’attenzione della
...
Informazione... prima di tutto
La scuola come sistema complesso,
le informazioni sono in possesso di pochi
Tipi di informa...
Conservare le informazioni...
RACCOGLIERE CONOSCENZE, ESPERIENZE
Tenere memoria del lavoro fatto, degli incontri tenuti,
d...
La competenza comunicativa
Esiste una scienza, una psicologia della comunicazione che ci
può fornire degli strumenti per m...
Fattori di efficacia della comunicazione
interpersonale
Consapevolezza della propria identità in relazione
all’interlocuto...
Come rendere più efficace la
comunicazione?
Utilizzare un codice comune mantenendo l’attenzione al contesto
socio-cultural...
46
gruppo dei docenti di sostegno
GLI di istituto
Consiglio di Classe
IL POSSIBILE RUOLO DA GIOCARE ALL’INTERNO DEL COLLEG...
Gli strumenti della comunicazione
Riunione
La riunione è uno degli strumenti di comunicazione interna
maggiormente utilizz...
Il conflitto
La scuola è un ambiente ad alta densità di conflitti, perché è un
sistema complesso in cui:

il mandato dell...
Il conflitto in materia di inclusione
UNA CASISTICA ABBASTANZA CONSOLIDATA
La gestione dei casi difficili
Le dinamiche «or...
I compiti, le responsabilità della singola scuola per
l'inclusione
intervento di educazione e formazione
supporto specific...
Comunicazione interno/esterno
La mappa dei soggetti cui fare riferimento per
promuovere inclusione e costruzione del proge...
La relazione con le famiglie
I ponti da costruire

ruolo decisivo

cognizione del dolore

azioni di accompagnamento
(ce...
ALL'INTERNO DEL SISTEMA SCOLASTICO
Responsabilità nell’attuazione della politica scolastica e
in ambito amministrativo-ges...
consulenza
coordinamento
interazione
progettazione, organizzazione e sviluppo
UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE/PROVINCIALE
...
Il rapporto con l'Ufficio Scolastico
Territoriale/Provinciale
CONSULENZA
GESTIONE DEL CONTENZIOSO
….
LE PROCEDURE AMMINIST...
Tra scuola e scuola
CM 1/1988 adempimenti passaggio alunni H da un ordine all’altro.
Corresponsabilità tra gli istituti.
C...
La comunità di pratiche
Direttiva sui BES 27/12/2012 e riorganizzazione dei Centri
Territoriali di Supporto
ripensati nel ...
LE AZIONI A LIVELLO TERRITORIALE
azione dei Centri Territoriali di Supporto per l’Inclusione.
Sono assegnati nuovi compiti...
La comunicazione nei CTI
•docenti con diverse professionalità che si scambiano
esperienze didattiche e crescono nella rice...
Oltre... il nostro giardino
L’ASL
La certificazione
L’assistenza
La cura
I servizi di supporto alla famiglia
LA PRESA IN C...
L'Ente Locale
Il vero regista/responsabile del
Progetto di Vita, secondo la
legge

l’intervento sociale

la garanzia del...
Il referente per l'inclusione,
in questa realtà composita e complessa
Fermo restando il ruolo del DS come rappresentante l...
Risorse utilizzate:
Sintesi della Legge 107 del 13 luglio 2015 – onorevole Elena Centemero
IIS “da Vinci-De Giorgio” Lanci...
Comunicazione scuola interna ed esterna   rapporti scuola con istituzione pubbliche e private
Comunicazione scuola interna ed esterna   rapporti scuola con istituzione pubbliche e private
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Comunicazione scuola interna ed esterna rapporti scuola con istituzione pubbliche e private

1,325 views

Published on

Il referente per l'inclusione nel sistema di relazioni interne alla scuola.
Una figura che possiede uno specifico expertise, nel significato traslato di esperienza e know-how nell'esercizio di una professione, e lo mette a disposizione del gruppo, nella logica del servizio. Non un nuovo centro di potere o una sovrastruttura che rallenta i processi, ma un elemento di facilitazione. Non chi rilancia i problemi, ma chi propone soluzioni.; non chi acuisce tensioni, ma chi collabora a creare un clima sereno e costruttivo.
Con i colleghi, un primus inter pares, con cui deve essere facile poter parlare, confrontarsi, essere ascoltati.

Published in: Education
  • DOWNLOAD FULL BOOKS, INTO AVAILABLE FORMAT ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks ......................................................................................................................... Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult,
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • DOWNLOAD FULL BOOKS, INTO AVAILABLE FORMAT ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks ......................................................................................................................... Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult,
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

Comunicazione scuola interna ed esterna rapporti scuola con istituzione pubbliche e private

  1. 1. La comunicazione interna ed esterna alla scuola. Il rapporto tra scuola e istituzioni pubbliche e private. La comunicazione interna ed esterna alla scuola. Il rapporto tra scuola e istituzioni pubbliche e private. FORMAZIONE IN SERVIZIO DEI DOCENTI SPECIALIZZATI SUL SOSTEGNO SUI TEMI DELLA DISABILITA', PER LA PROMOZIONE DI FIGURE DI COORDINAMENTO. REALIZZAZIONE DI SPECIFICI PERCORSI FORMATIVI A LIVELLO TERRITORIALE A cura del prof. Maurizio Molendini Docente Referente CTS Lecce – IT “G. Deledda” Lecce
  2. 2. Strumenti nella L.107/2015
  3. 3. 2. COMUNICAZIONE ESTERNA 3. ORGANIZZAZIONE 1. COMUNICAZIONE INTERNA
  4. 4. COMUNICAZIONE INTERNA DOCENTI ALUNNI DIRIGENTE DSGA ATA
  5. 5. COMUNICAZIONE ESTERNA FAMIGLIE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE (MIUR, USR, …) AZIENDE SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE SCUOLE MEDIE UNIVERSITA’ MONDO DEL LAVORO CENTRI PER L’IMPIEGO ASSOCIAZIONI
  6. 6. ORGANIZZAZIONE Dirigente Scolastico Funzioni Strumentali DSGA ATA Collaboratori del D.S. Docenti
  7. 7. COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE EVENTI • Presentazione della scuola • Consigli di classe / istituto • Incontri con i genitori • Assemblee informative o con finalità relazionali convocate su temi specifici o in corrispondenza di passaggi chiave dell'anno scolastico • Colloqui quotidiani del dirigente scolastico/collaboratori con le famiglie che ne abbiano la necessità • Colloqui quotidiani del dirigente scolastico/collaboratori con gli studenti che ne abbiano la necessità • Convegni • Seminari • Mostre • Sito Web • Giornale scolastico e/o spazi di documentazione on-line • Registro on-line (in fase sperimentale)
  8. 8. COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE STRUMENTI • lettere/circolari alle famiglie • questionari di valutazione (livello di soddisfazione rispetto alle attività) • sito Internet o spazio per l’interazione con le famiglie (ad esempio, servizio di risposta alle e-mail) o servizi per le famiglie (ad esempio, disponibilità di modulistica, pubblicazione orari dei docenti ecc.) o spazio per l’interazione con gli studenti (ad esempio servizio di risposta alle e-mail), Forum o spazio per l’accesso riservato a disposizione delle famiglie per le comunicazioni (in via di realizzazione) • brochure • pubblicazione del POF • giornale scolastico • comunicati stampa • altro (passaggi pubblicitari su radio, tv e giornali)
  9. 9. COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA • Giornate di scuola aperta: la scuola si presenta direttamente a famiglie ed alunni - evidenzia le finalità educative/formative e le risorse a disposizione per la didattica. (di solito 2 eventi nell’A.S.) • Partecipazione alle settimane dell’Orientamento: organizzate dall’amministrazione Provinciale in genere nei Comuni di riferimento (x ITIS Lanciano ed Ortona) • Incontri con alunni: delle scuole medie presso le proprie sedi per attività di informazione o di orientamento nella scelta del percorso scolastico superiore. Si incontrano in genere tutti gli allievi delle classi III delle scuole del Ns Bacino d’utenza. • Incontri con genitori: nei casi in cui le scuole medie organizzino tali attività presso le proprie sedi. • Ministage con allievi delle scuole medie a cui vengono proposte delle attività didattiche utilizzando attrezzature e laboratori.
  10. 10. COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE INCONTRI CON I GENITORI • Collegiali : 2 volte nell’A.S. nel mese di dicembre e Marzo/Aprile • Singoli con i Docenti che hanno un’ora settimanale a disposizione per tali rapporti • Comunicazioni infraquadrimestrali (pagellino) e quadrimestrali (pagelle) • Colloqui mirati dietro convocazione per affrontare temi o problematiche specifiche
  11. 11. COMUNICAZIONE ESTERNA – FAMIGLIE INCONTRI CON I GENITORI • Collegiali : 2 volte nell’A.S. nel mese di dicembre e Marzo/Aprile • Singoli con i Docenti che hanno un’ora settimanale a disposizione per tali rapporti • Comunicazioni infraquadrimestrali (pagellino) e quadrimestrali (pagelle) • Colloqui mirati dietro convocazione per affrontare temi o problematiche specifiche
  12. 12. COMUNICAZIONE ESTERNA – Amministrazioni pubbliche EVENTI e STRUMENTI • Rapporti istituzionali con USP (CSA), DSR , Ministero della Pubblica istruzione • Incontri con amministratori provinciali e del comune • Convegni e Seminari
  13. 13. COMUNICAZIONE ESTERNA SCUOLE MEDIE UNIVERSITA’ EVENTI e STRUMENTI • Rapporti istituzionali e formali (documentazioni allievi, segnalazioni varie) • Incontri formali tra Docenti (soprattutto nell’ambito delle attività proposte dal Patto) • Esperienze didattiche sviluppate congiuntamente (in genere riferite alle attività di orientamento) • Incontri e convegni con rappresentanti delle Università • Visite e giornate di orientamento presso le sedi universitarie • Siti web • Centro di riferimento per l’Orientamento Universitario costituito presso l’Istituto con sala attrezzata per video-conferenze (in corso di realizzazione)
  14. 14. COMUNICAZIONE ESTERNA IMPRESE MONDO DEL LAVORO, CENTRI PER L’IMPIEGO, AGENZIE EVENTI e STRUMENTI • Esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro • Seminari e Convegni con rappresentanti del mondo imprenditoriale, del lavoro, dei centri per l’impiego. • Esperienze didattiche sviluppate congiuntamente • Partecipazione ad eventi e manifestazioni (fiere, convegni ecc.) • Visite aziendali e stage plurisettimanali • Siti web
  15. 15. COMUNICAZIONE INTERNA – DOCENTI EVENTI • Collegio Docenti • Consigli di classe • Incontri dipartimentali • Incontri organizzativi ed informativi con le F.S. • Colloqui quotidiani del dirigente scolastico/collaboratori con gli insegnanti che ne abbiano la necessità • Momenti specifici di incontri informali tra collaboratori, tra F.S. e tra quest’ultimi e singoli docenti. • Assemblee • Sito internet e risorse web: forum mailing list, community
  16. 16. COMUNICAZIONE INTERNA – DOCENTI STRUMENTI • Registro quotidiano • E-mail • Community • Disponibilità di un laboratorio docenti con n. 5 PC e collegamento internet • Spazi fisici per reperimento modulistica, documentazione, per fotocopie, per riunioni • Bacheche e Albi • Questionari per docenti per monitoraggio delle attività e sul livello di soddisfazione professionale • Servizio circolari
  17. 17. COMUNICAZIONE INTERNA – ALUNNI EVENTI • Consigli di classe • Assemblee studentesche • Incontri informativi con Funzioni istituzionali sia interne che esterne alla scuola • Colloqui quotidiani del dirigente scolastico/collaboratori con gli alunni che ne abbiano la necessità • Momenti specifici di incontri informali con Dirigente, Collaboratori, Docenti • Albi, bacheche • Sito internet e risorse web: forum, mailing list, community • Giornalino scolastico • Manifestazioni varie
  18. 18. COMUNICAZIONE INTERNA – ALUNNI STRUMENTI • Registro quotidiano • E-mail, Forum • Community • Disponibilità di un laboratorio ( CIC ) con n. 2 PC e collegamento internet • Spazi fisici per reperimento modulistica, documentazione, per fotocopie, per riunioni • Bacheche e Albi ed altri spazi fisici • Questionari per monitoraggio delle attività e sul livello di soddisfazione professionale • Servizio circolari e bollettini interni • Giornalino web • Supporto psicopedagogico, orientativo, contro le devianze.
  19. 19. COMUNICAZIONE INTERNA – DSGA ATA EVENTI • Assemblee • Riunioni informative ed organizzative con D.S. , con Collaboratori e con le F.S. • Colloqui quotidiani del dirigente scolastico/collaboratori con il personale che ne abbia la necessità • Contatti continui tra D.S. e D.S.G.A. • Momenti specifici di incontri informali con Dirigente, Collaboratori, Docenti (pausa caffè al BAR interno) • Albi, bacheche • Sito internet e risorse web: forum, mailing list, community
  20. 20. COMUNICAZIONE INTERNA – DSGA ATA STRUMENTI • POF e PTOF • Registro quotidiano • E-mail, Forum • Community • Spazi fisici per reperimento modulistica, documentazione, per fotocopie, per riunioni • Bacheche e Albi ed altri spazi fisici • Questionari per monitoraggio delle attività e sul livello di soddisfazione professionale • Servizio circolari e bollettini interni • Giornalino web
  21. 21. COMUNICAZIONE INTERNA – D.S. EVENTI e STRUMENTI • Tutti gli Eventi e gli Strumenti già elencati
  22. 22. ORGANIZZAZIONE DIRIGENTE SCOLASTICO • Rapporti istituzionali con enti esterni (Amministrazioni locali, Ministero, altre istituzioni scolastiche e sanitarie, enti e associazioni del privato sociale) • Rapporti con tutti gli elementi della Comunità scolastica • Rapporti con i genitori
  23. 23. ORGANIZZAZIONE FUNZIONI STRUMENTALI (non ci sono più) Relativamente alle proprie Aree di Competenza • Rapporti istituzionali con enti esterni (Amministrazioni locali, Ministero, altre istituzioni scolastiche, Università, Mondo del lavoro) • Rapporti con tutti gli elementi della Comunità scolastica • Rapporti con i genitori
  24. 24. ORGANIZZAZIONE DOCENTI • Rapporti istituzionali con enti esterni (Amministrazioni locali, Ministero, altre istituzioni scolastiche, Università, Mondo del lavoro) qualora siano responsabili di progetti • Rapporti con tutti gli elementi della Comunità scolastica • Rapporti con i genitori dei propri discenti
  25. 25. ORGANIZZAZIONE Collaboratori del D.S. • Rapporti istituzionali con enti esterni (Amministrazioni locali, Ministero, altre istituzioni scolastiche, Università, Mondo del lavoro) in caso di assenza del D.S. • Rapporti con tutti gli elementi della Comunità scolastica in special modo con i Docenti e con gli allievi • Rapporti con i genitori
  26. 26. ORGANIZZAZIONE DSGA e Personale ATA • Rapporti istituzionali con enti esterni (Amministrazioni locali, Ministero, altre istituzioni scolastiche, Università, Mondo del lavoro) • Rapporti con tutti gli elementi della Comunità scolastica per gli aspetti amministrativi • Curano la corrispondenza con le famiglie
  27. 27. Il PTOF
  28. 28. Cosa comprende il nuovo POF Triennale?
  29. 29. Cosa comprende il nuovo POF Triennale?
  30. 30. Le parole chiave della L.107/2015 Manca sicuramente qualcosa!!!
  31. 31. Sintesi della Legge 107 del 13 luglio 2015 – onorevole Elena Centemero - IIS “da Vinci-De Giorgio” Lanciano - Antonioli Giandomenico
  32. 32. Docente Referente per l'Inclusione cercare di essere soprattutto in ascolto ….e buon osservatore “E la natura, si dice, ha dato a ciascuno di noi due orecchie, ma una sola lingua, perché siamo tenuti ad ascoltare più che a parlare” (Plutarco)
  33. 33. Competenze da consolidare gestire dinamiche relazionali e comunicative complesse (team, gruppi, ecc.); supportare la progettazione didattica integrata e la relativa formazione in servizio; ottimizzare l’uso delle risorse per l’inclusione, ivi comprese quelle tecnologiche; facilitare i rapporti con le famiglie e i diversi soggetti istituzionali coinvolti nei processi di integrazione.
  34. 34. Un'area strategica da presidiare Alcune possibili declinazioni dell’attività i gruppi di lavoro le relazioni scuola-famiglia la governance territoriale dell’integrazione operatori della scuola e dei servizi sociosanitari orientamento alunno con disabilità Progetto di vita Area del contesto e della comunicazione
  35. 35. GESTIRE UNA COMUNICAZIONE PLURIDIREZIONALE La scuola posta al centro di un sistema complesso Le relazioni interne ed esterne Un'area strategica da presidiare Area del contesto e della comunicazione
  36. 36. Il referente per l'inclusione nel sistema di relazioni interne alla scuola specifico expertise know-how nell'esercizio di una professione disponibile nel gruppo, nella logica del servizio nuovo centro di potere? o una sovrastruttura che rallenta i processi? elemento di facilitazione Problemi/soluzioni Tensioni/clima sereno e costruttivo un primus inter pares Con le famiglie, un punto di riferimento
  37. 37. L’immagine (free) tratta dal sito http://pro.corbis.com/ propone due persone che legate da un filo simbolico percorrono un cammino e propone il concetto di accompagnamento alla scelta nel quale il docente opera sul versante tecnico di organizzatore di processi di apprendimento e di conoscenza, ma anche su quello psicologico, in quanto supporta i ragazzi nel momento della decisione.
  38. 38. Contribuire a consolidare un clima favorevole al successo formativo di tutti gli alunni La garanzia dell’attenzione della scuola per le tematiche dell’inclusione ruolo attivo per la promozione di un buon clima e la costruzione di una vera comunità educativa. L’immagine (free) tratta dal sito http://pro.corbis.com/ presenta un bambino/ragazzo sorretto da un intreccio di mani adulte maschili e femminili le quali stanno a significare che la crescita deve essere aiutata e supportata da più soggetti che immaginiamo essere i genitori, i docenti, etc. in una logica di cooperazione sulla scorta del motto: “per fare un fanciullo ci vuole un villaggio”.
  39. 39. Informazione... prima di tutto La scuola come sistema complesso, le informazioni sono in possesso di pochi Tipi di informazione in materia di inclusione:  dati sensibili  informazioni indispensabili  informazioni necessarie  informazioni utili
  40. 40. Conservare le informazioni... RACCOGLIERE CONOSCENZE, ESPERIENZE Tenere memoria del lavoro fatto, degli incontri tenuti, delle esperienze realizzate, dei materiali prodotti e metterli a disposizione DOCUMENTARE
  41. 41. La competenza comunicativa Esiste una scienza, una psicologia della comunicazione che ci può fornire degli strumenti per migliorare i processi di scambio e di interazione con gli altri. La vera competenza comunicativa consiste nel sapere analizzare i dati del contesto e nel sapere adottare lo stile più opportuno per il conseguimento degli obiettivi.
  42. 42. Fattori di efficacia della comunicazione interpersonale Consapevolezza della propria identità in relazione all’interlocutore Correttezza e compiutezza del contenuto Congruenza tra gli aspetti verbali e non verbali Corretto uso del canale utilizzato Uso appropriato del contesto Pertinenza dell’obiettivo Efficacia dello stile adottato
  43. 43. Come rendere più efficace la comunicazione? Utilizzare un codice comune mantenendo l’attenzione al contesto socio-culturale dell’interlocutore Osservare ogni FEEDBACK anche non verbale Essere disponibili a modificare il messaggio se comprendiamo di non essere stati compresi Essere consapevoli di essere agiti da meccanismi di difesa e da quelli della percezione
  44. 44. 46 gruppo dei docenti di sostegno GLI di istituto Consiglio di Classe IL POSSIBILE RUOLO DA GIOCARE ALL’INTERNO DEL COLLEGIO DEI DOCENTI E DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO La comunicazione nel contesto di gruppo i possibili gruppi da coordinare all’interno della scuola
  45. 45. Gli strumenti della comunicazione Riunione La riunione è uno degli strumenti di comunicazione interna maggiormente utilizzati in tutti gli ambienti e in contesti di lavoro, ma spesso viene utilizzata in maniera errata e risulta poco produttiva. Se ben gestita, la riunione si può trasformare in un utilissimo strumento di comunicazione interna.  Preparare i contenuti  Facilitare lo scambio  Condurre il gruppo verso gli obiettivi  Garantire gli output e il loro impiego dopo la riunione. Condurre una riunione
  46. 46. Il conflitto La scuola è un ambiente ad alta densità di conflitti, perché è un sistema complesso in cui:  il mandato della società è confuso, o almeno “disturbato”  è istituzionalizzato il confronto tra generazioni diverse  operano professionisti fortemente individualisti a fronte di una gerarchia precisa e di un’attività che si svolge per lo più per gruppi non d’elezione disuguaglianze fra componenti di status e ruolo accesso a risorse limitate distribuzione ineguale delle opportunità disuguaglianza delle idee e delle opinioni Alcune cause del conflitto
  47. 47. Il conflitto in materia di inclusione UNA CASISTICA ABBASTANZA CONSOLIDATA La gestione dei casi difficili Le dinamiche «ordinarie» dei Consigli di Classe I rapporti scuola famiglia I rapporti con gli operatori di altri servizi
  48. 48. I compiti, le responsabilità della singola scuola per l'inclusione intervento di educazione e formazione supporto specifico alla classe di inserimento dell’alunno (dotazione di organico di sostegno) collegialità della presa in carico adozione di ogni possibile flessibilità didattica ed organizzativa rapporti di collaborazione con la famiglia impegno per la continuità integrazione e corresponsabilità con gli altri servizi accompagnamento alla vita adulta (orientamento, esperienze di transizione scuola-lavoro, ecc.)
  49. 49. Comunicazione interno/esterno La mappa dei soggetti cui fare riferimento per promuovere inclusione e costruzione del progetto di vita: Le famiglie Il sistema scolastico e le altre scuole Il CTS E I CTI L’UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE L’ENTE LOCALE SERVIZI SOCIO-SANITARI VOLONTARIATO E ASSOCIAZIONISMO …..
  50. 50. La relazione con le famiglie I ponti da costruire  ruolo decisivo  cognizione del dolore  azioni di accompagnamento (certificazione, passaggio di ciclo)  identificazione di ruoli e funzioni  contenzioso
  51. 51. ALL'INTERNO DEL SISTEMA SCOLASTICO Responsabilità nell’attuazione della politica scolastica e in ambito amministrativo-gestionale programmazione e realizzazione di interventi sul territorio attraverso intese con altre istituzioni attuazione di linee di indirizzo in materia di formazione assegnazione di risorse umane (e materiali) LE RELAZIONI ESTERNE MIUR - Direzioni Regionali – Ambiti Territoriali sul livello provinciale DAL VICINO AL LONTANO
  52. 52. consulenza coordinamento interazione progettazione, organizzazione e sviluppo UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE/PROVINCIALE Ufficio inclusione in collegamento con GLIP e GLI provinciale LE RELAZIONI ESTERNE ALL'INTERNO DEL SISTEMA SCOLASTICO
  53. 53. Il rapporto con l'Ufficio Scolastico Territoriale/Provinciale CONSULENZA GESTIONE DEL CONTENZIOSO …. LE PROCEDURE AMMINISTRATVE, in particolare la richiesta delle risorse di sostegno
  54. 54. Tra scuola e scuola CM 1/1988 adempimenti passaggio alunni H da un ordine all’altro. Corresponsabilità tra gli istituti. Come si articola l'azione tra gli istituti? La continuità verticale e l'orientamento
  55. 55. La comunità di pratiche Direttiva sui BES 27/12/2012 e riorganizzazione dei Centri Territoriali di Supporto ripensati nel ruolo e nelle funzioni: •supporto all’inclusione, nel legame con le altre istituzioni operanti sul territorio, •fornitura di servizi con particolare riferimento all’uso delle NT •consulenza, •formazione, nella logica di un modello cooperativo di intervento
  56. 56. LE AZIONI A LIVELLO TERRITORIALE azione dei Centri Territoriali di Supporto per l’Inclusione. Sono assegnati nuovi compiti, vengono ridefinite l’organizzazione e le modalità di lavoro interistituzionale, è ben tratteggiato il profilo professionale del personale chiamato ad operarvi. FORMAZIONE, CONSULENZA, PEER EDUCATION, INTERVENTI SUL MODELLO TASK FORCE…. La Circolare n. 8 del 6 marzo 2013 - BES
  57. 57. La comunicazione nei CTI •docenti con diverse professionalità che si scambiano esperienze didattiche e crescono nella ricerca comune •un corpus di pratiche didattiche e materiali che diviene patrimonio di tutti •possibilità di tutoraggio ed interventi di consulenza …E LA RICADUTA SULLA SCUOLA… SCUOLA
  58. 58. Oltre... il nostro giardino L’ASL La certificazione L’assistenza La cura I servizi di supporto alla famiglia LA PRESA IN CARICO riabilitativa rieducativa educativa IL LAVORO INTERISTITUZIONALE PER L’INCLUSIONE
  59. 59. L'Ente Locale Il vero regista/responsabile del Progetto di Vita, secondo la legge  l’intervento sociale  la garanzia del diritto allo studio  l’intervento educativo  l’assistenza  il diritto al lavoro  dopo la famiglia  La società  Il privato sociale  Le associazioni  I media Tutti gli altri
  60. 60. Il referente per l'inclusione, in questa realtà composita e complessa Fermo restando il ruolo del DS come rappresentante legale dell’istituzione, è opportuno si ponga come l’interfaccia della scuola su questi temi. Quello che…. concorda modalità di contatti , condivide calendari e forme di passaggio di informazioni,. agevola le comunicazioni chiarisce dubbi risolve incomprensioni non prende su di sé il peso del mondo non si sostituisce ai colleghi in poche parole UN COSTRUTTORE DI PONTI
  61. 61. Risorse utilizzate: Sintesi della Legge 107 del 13 luglio 2015 – onorevole Elena Centemero IIS “da Vinci-De Giorgio” Lanciano - Antonioli Giandomenico Agenzia Europea per lo Sviluppo dell’Istruzione degli Alunni Disabili (2012) Profilo dei Docenti Inclusivi, Odense, Danimarca: European Agency for Development in Special Needs Education “Il ruolo del docente coordinatore nella scuola e nel territorio” A cura di Rita Garlaschelli

×