Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Programma del Corso-Evento Formativo Teorico-Pratico      ″ MICROVIBRAZIONI SEGMENTALI NELLE PATOLOGIE    NEUROLOGICHE- PR...
ABSTRACT″ MICROVIBRAZIONI SEGMENTALI NELLE PATOLOGIENEUROLOGICHE- PRINCIPI D’UTILIZZO e SUE APPLICAZIONI″Da alcuni anni si...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

2009 convegno della ausl di latina sul cro system

  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

2009 convegno della ausl di latina sul cro system

  1. 1. Programma del Corso-Evento Formativo Teorico-Pratico ″ MICROVIBRAZIONI SEGMENTALI NELLE PATOLOGIE NEUROLOGICHE- PRINCIPI D’UTILIZZO e SUE APPLICAZIONI″Organizzato dalla U.O.C.Formazione AUSL-Latina,Pal.Direzionale-Ospedale S.M. Goretti, Latina.., via Canova, LatinaL’evento sarà incentrato sul trattamento della spasticità, segno patologico comune adiverse malattie del Sistema Nervoso Centrale, poiché il corso è teorico-pratico, sidedica il primo di una serie di eventi( riproponibili di anno in anno) alle ParalisiCerebrali Infantili.Il corso è suddiviso in due sessioni annuali, ciascuna della durata di tre giorniconsecutivi.I periodi indicati dai docenti sono per la prima sessione - Maggio/Giugno eSettembre/Ottobre per la seconda parte.Ogni giornata sarà della durata di circa 5 ore, di pomeriggio, dalle 14 alle 19, ogniincontro sarà suddiviso in una parte teorica, dove si darà spazio a lezioni sul tema, aproiezioni video ed alle discussioni.La parte pratica sarà dedicata al trattamento di nove pazienti, scelti preventivamentein conformità a precisi criteri d’inclusione e d’esclusione, almeno due mesi primadell’inizio del corso.Le caratteristiche del corso riprodurranno, in misura minima, le norme di conduzionedi uno studio scientifico, in modo che i risultati ottenuti possano essere verificati neltempo, sulla base di indicatori di risultato e di esito scelti, e possano quindi portarealla realizzazione di protocolli clinico-assistenziali coerenti ed omogenei, tra lediverse strutture ospedaliere e territoriali, che usano gli stessi mezzi terapeutici.DOCENTI: G.M.Filippi, fisiologo del’Università Sacro Cuore di Roma F.Camerota, fisiatria dell’Università “ La Sapienza” di Roma C. Celletti fisiatria dell’Università “ La Sapienza” di Roma
  2. 2. ABSTRACT″ MICROVIBRAZIONI SEGMENTALI NELLE PATOLOGIENEUROLOGICHE- PRINCIPI D’UTILIZZO e SUE APPLICAZIONI″Da alcuni anni si è acceso nuovamente l’interesse scientifico per un possibileimpiego clinico della vibrazione meccanica segmentale, ovvero applicata asingoli muscoli. Questa forma di vibrazione è nota per essere sia priva di effetticollaterali, sia selettivamente efficace sui propriocettori muscolari.Dati recenti hanno evidenziato come particolari parametri di questo stimolopossano modificare l’eccitabilità corticale (Rosenkranz K, Rothwell JC. JPhysiol 2003;551:649–60) e negli ultimi anni, un nuovo paradigma, denominatorMV (repeated Muscle Vibration) si è dimostrato in grado di modificaremarcatamente e persistentemente l’output motorio (Brunetti O, Filippi GM, LitiA, Panichi R, Roscini M, Pettorossi VE, Cerulli G. Knee Surg Sports TraumatolArthrosc 2006;14:1180–7; Fattorini L, Ferraresi A, Rodio A, Azzena GB, FilippiGM. Eur J Appl Physiol 2006;98:79–87). Studi successivi, basati sullaStimolazione Magnetica Transcranica (Marconi B, Filippi GM, Koch G,Pecchioli C, Salerno S, Don R, Camerota F, Saraceni VM, Caltagirone C JNeurol Sci 2008; 275:51-59), hanno evidenziato i correlati neurofisiologici di talieffetti e posto le basi razionali per i risultati ottenibili su pazienti affetti daspasticità (da Paralisi Cerebrale Infantile, ictus, Sclerosi Multipla). Il corso inquestione propone un excursus teorico-pratico su questi nuovi risultatiindividuando una loro collocazione nel panorama delle odierne tecnicheriabilitative. Le possibilità del trattamento denominato rMV verranno altresìillustrate mediante 2 cicli applicativi su 9 pazienti ripetuti e valutati a distanza di3 mesi l’uno dall’altro.Parole Chiave: vibrazione segmentale, spasticità, controllo motorio

×