Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Tag Emilia Romagna

1,972 views

Published on

Il progetto nasce all'interno del laboratorio di marketing territoriale nel web 2.0 riservato agli studenti del Corso di Laurea Magistrale in Scienze della comunicazione pubblica e sociale dell’Università di Bologna.

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Tag Emilia Romagna

  1. 1. taggare un territorio: perché nasce TagEmiliaRomagna? Laboratorio di marketing territoriale nel web 2.0 - Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Pubblica e Sociale Università di Bologna http://www.tagbolab.it
  2. 2. É UN’OPERAZIONE DI PROMOZIONE TERRITORIALE ONLINE CHE METTE A SISTEMA, CON UN’UNICA TAG, I BLOG INTESI COME FONTI INFORMATIVE ON LINE E I FESTIVAL COME ATTRATTORI CULTURALI OFF LINE DI UN TERRITORIO
  3. 3. Chi parla del territorio?
  4. 4. La comunicazione esce sempre più dai canali ufficiali per trovare spazi autogestiti dagli stessi protagonisti, veri prosumer degli eventi cittadini. Le città non vengono comunicate solo dai media ufficiali e/o dalle comunicazioni istituzionali e turistiche top down
  5. 5. Il progetto crea le condizioni per un’operazione di place branding partecipato attraverso un uso proattivo del web 2.0, il modello tag # promuove un territorio e il suo brand attraverso chi lo vive e chi ne parla
  6. 6. Obiettivi  Creare una mappatura accessibile, partecipata e flessibile dii un territorio  Promuovere un territorio attraverso nuovi strumenti e linguaggi  Coinvolgere • I cittadini, partendo dagli studenti • Enti attivi sul territorio (pubblici-privati-non profi) • Produttori di contenuti o devices multimediali • I “fan” e “lovers” della città  Diffondere • l’immagine e i movimenti culturali del territorio
  7. 7. Ci aiutate?
  8. 8. con un wiki, aperto alla partecipazione di tutti o mandando una mail a tagbolognalab@gmail.com segnalateci festival e blog Come?
  9. 9. Attraverso il coinvolgimento degli studenti si crea una banca dati che racconta, in modo spontaneo e originale, il territorio E gli studenti stessi vengono formati E, grazie agli incontri off line, alle interviste e al contributo sul wiki, gli stakeholder, veri prosumer culturali, partecipano attivamente al progetto diffondendo un’idea di città in movimento
  10. 10. Una mappa (googlemap) e un calendario, che mettono a sistema tutti gli eventi culturali  Uno storytelling sul blog (wordpress)  Digital pr sui social media (facebook, twitter, friendfeed, flickr, youtube, slideshare)  Eventi off line per alimentare la community Gli strumenti
  11. 11. Tutto gli eventiTutto gli eventi sono taggati con #emiliaromagna, geo-localizzati in un’unica mappa interattiva (googlemap)e immessi in un unico calendario (widget di wordpress) che crea un’offerta culturale continua per tutti i target, creando una rete di eventi che gioca con la coda lunga delle iniziative
  12. 12. Tutto è catalogato e analizzato in un wiki: uno spazio per la condivisione della conoscenza aperto alla partecipazione e ai contributi di tutti gli attori coinvolti tutti i portatori d’interesse possono correggere e migliorare I dati
  13. 13. • I gruppi di lavoro raccolgono, attraverso ricerca su web e passaparola, i dati in un documento excell condiviso (tra i membri del lab) su googledoc • Una volta stabiliti i dati, essi vengono pubblicati sul wiki, aperto a tutti • I dati vengono analizzati (percentuali, grafici) • Attraverso approfondimenti, interviste e rubriche, i risultati vengono pubblicizzati con post sul blog e rilanciati sui social media I passaggi
  14. 14. Il modello tag gioca con l’idea di condivisione proponendosi come punto d’incontro tra bloggers, organizzatori di festival, studenti e amanti del territorio in genere, che, assieme, producono materiale sulla città. tag è un progetto che possiamo definire place lovers generated content una sorta di fucina dove valorizzare Il materiale già esistente Tutto è gestito con mezzi gratuiti disponibili a tutti e con licenze creative commons
  15. 15. I dati vengono non solo raccolti, ma rielaborati per dare non solo numeri, ma strumenti di lettura su quel che avviene o quel che non avviene in città
  16. 16. Perché l’analisi dei blog? Oltre ad essere esempi di comunicazione non istituzionalizzata di un territorio, la risposta sta anche nel learning by doing: l’analisi dei blog obbliga gli studenti ad essere on line e ad approfondire il loro know how Cos’è una tag? E RSS?Ma come possiamo capire se un blog è di un territorio? E come classificare un blog a seconda dei temi?
  17. 17. Grazie! Il laboratorio TagBoLab è coordinato da Michele d’Alena michele.dalena@gmail.com tagbolognalab@gmail.com

×