Tecnologia ed educazione

632 views

Published on

Per rendere la Tecnologia a servizio dell'uomo e non viceversa

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
632
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Tecnologia ed educazione

  1. 1. Per un nuovo modo di accostare il WEB 2.0…. “ Utenti x gli utenti” Studio personale e Lezioni in classe
  2. 2. “… perché dall’esperienza quotidiana ricaviamo ciò che serve per imparare la vita” Problema pratico: Internet explorer non funziona. * Come presentare il progetto per l’esame? * Come sostituire gli strumenti online con qualche cosa di alternativo?
  3. 3. Si ritorna al vecchio Power Point…. <ul><li>I due lavori preparati per il corso… </li></ul><ul><li>Il lavoro sull’intelligenza emotiva, </li></ul><ul><li>Il progetto di gruppo </li></ul>
  4. 5. VOLONTARIAMOCI Di questo ne parliamo dopo. Prima di tutto il METODO per un utilizzo “pensato” del WEB 2.0
  5. 6. 2. Tecnologia ed educazione… 2 livelli: * La tecnologia usata con un senso etico Passare da “smanettatori” a “intelligenti utilizzatori del Web 2.0” e questo comporta una importante fase iniziale di progettazione pensata * La tecnologia a servizio dell’educazione “ Tutti” gli strumenti a messi a disposizione dal Web usati per un fine educativo e con un’“intelligenza educativa”
  6. 7. … è questione di dito!!!  <ul><li>Prima di accendere il computer o clikkare nell’icona di explorer “ritardo” di qualche secondo e mi chiedo: </li></ul><ul><li>Per chi? </li></ul><ul><li>Per che cosa? </li></ul><ul><li>Con chi? </li></ul><ul><li>Faccio questo… </li></ul>
  7. 8. Iniziare con queste domande non è solamente per un accesso sensato e orientato al Web 2.0 ma in particolare in vista della creazione di un PROGETTO <ul><li>Si possono evitare 3 errori fondamentali: </li></ul><ul><li>“ Navigare” a vuoto perdendosi (tempo, siti spazzatura…). </li></ul><ul><li>Creare un progetto poco utile, non concreto e utilizzabile, che non si mantiene nel tempo. </li></ul><ul><li>La manipolazione su se stessi e gli altri. </li></ul>
  8. 9. <ul><li>Oggi la comunicazione è molto sollecitata dai nuovi media… Il bisogno fondamentale è chiedersi come ne esce… </li></ul><ul><li>Rinforzata? </li></ul><ul><li>Ferita? </li></ul><ul><li>Completata? </li></ul><ul><li>Confusa?... </li></ul>Un contributo alla fine del corso è proprio una questione di metodo . Prima di utilizzare gli strumenti ci sono una serie di domande fondamentali da rispondere per non ricorrere a quei rischi segnalati.
  9. 10. Google ZohoWriter Calaméo animoto GoAruna mind meister Mindomo RSS kidsearch Clusty Flixtime Comedu … continuano…
  10. 11. VOLONTARIAMOCI su www.comedu.it 1. Che progetto realizzare? Dopo aver pensato e ricercato sul Web si è iniziato ad organizzare il progetto su: Mindomo… <ul><li>2. Nel creare la mappa concettuale sono stati utilizzati altri strumenti: </li></ul><ul><li>ZohoWriter </li></ul><ul><li>GoAruna </li></ul><ul><li>Calaméo </li></ul>
  11. 12. <ul><li>3. Si è aperto su www.comedu.it il progetto </li></ul><ul><li>Il via ha visto pubblicato: </li></ul><ul><li>Icona progetto </li></ul><ul><li>Descrizione progetto </li></ul><ul><li>Componenti del gruppo </li></ul><ul><li>Mappa concettuale </li></ul><ul><li>4. Abbiamo creato i video di presentazione attraverso: </li></ul><ul><li>Animoto </li></ul><ul><li>Flixtime </li></ul>
  12. 13. <ul><li>5. Si è continuato perfezionando l’apetto estetico e contenutistico con: </li></ul><ul><li>Documento di progettazione finale </li></ul><ul><li>Proposta per una pubblicizzazione del progetto </li></ul><ul><li>Per una carta di identità del volontario </li></ul>
  13. 14. Per una pubblicizzazione del progetto Clik here
  14. 15. Grazie per l’ascolto Christian Costalunga______________________PED_2010

×