SMM: behind the sceneI social networks come strumenti strategici
ScenarioTutti sappiamo fare un MiPiace, un Condividi, unTweet o scattare una foto e caricarla online.Ma quanto cè di strat...
Social NetworksI più importanti social networks, luoghi diaggregazione dove discutere dei propriinteressi, sono:- Facebook...
Social NetworksGrazie ad una semplicissima interazione eduna leva sociale sufficientemente strutturata èpossibile sapere v...
Social Networks           Si... Ma come?
API: Application Program InterfaceI maggiori social networks permettono aglisviluppatori di agganciarsi a dei servizi chec...
Facebook APIPosso conoscere cosa piace ad una persona?Posso conoscere gli amici di una persona?Posso conoscere cosa ha con...
FourSquare APIPosso conoscere cosa piace ad una persona?Posso conoscere gli amici di una persona?Posso conoscere cosa ha c...
Instagram APIPosso conoscere cosa piace ad una persona?Posso conoscere gli amici di una persona?Posso conoscere cosa ha co...
La risposta a tutte queste domandeè...                SI         (muwhuahahahaha)
Dove, come, quando usare le APIEcco le risorse per gli smanettoni:- http://developers.facebook.com/docs/reference/api/- ht...
Si vabbeh...Siamo tutti bravi a fare copia&incolla di link, macome funziona il social strategico?Sostanzialmente usando un...
Si vabbeh... 2Scenario praticoSito web di articoli sportivi, magari unecommerce. "Entra con Facebook".A questo punto sfili...
Si vabbeh... 3 (aka E allora?)Immaginiamo di usare anche uno strumento non proprio web 2.0 come lemailmarketing. Un db di ...
Da un mio esperimento...
ContattiAndrea InfusinoWeb development and web marketing fanatic                          www.andreainfusino.com         a...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Andrea Infusino - SMM: behind the scene

319 views

Published on

I social networks come strumenti strategici

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
319
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Andrea Infusino - SMM: behind the scene

  1. 1. SMM: behind the sceneI social networks come strumenti strategici
  2. 2. ScenarioTutti sappiamo fare un MiPiace, un Condividi, unTweet o scattare una foto e caricarla online.Ma quanto cè di strategico dietro questeazioni?Siamo sicuri che solo Facebook sappia tutto dinoi?
  3. 3. Social NetworksI più importanti social networks, luoghi diaggregazione dove discutere dei propriinteressi, sono:- Facebook- Foursquare- Instagram- Twitter- Pinterest- etc...
  4. 4. Social NetworksGrazie ad una semplicissima interazione eduna leva sociale sufficientemente strutturata èpossibile sapere vita morte e miracoli diciascun utente.Anzi...Agire al POSTO SUO.
  5. 5. Social Networks Si... Ma come?
  6. 6. API: Application Program InterfaceI maggiori social networks permettono aglisviluppatori di agganciarsi a dei servizi checonsentono loro di estrapolare dati daldatabase utenti.Analizziamo alcuni scenari:- Facebook Graph API- FourSqaure API- Instagram API
  7. 7. Facebook APIPosso conoscere cosa piace ad una persona?Posso conoscere gli amici di una persona?Posso conoscere cosa ha condiviso unapersona?Posso agire facendone le sue veci?
  8. 8. FourSquare APIPosso conoscere cosa piace ad una persona?Posso conoscere gli amici di una persona?Posso conoscere cosa ha condiviso unapersona?Posso agire facendone le sue veci?
  9. 9. Instagram APIPosso conoscere cosa piace ad una persona?Posso conoscere gli amici di una persona?Posso conoscere cosa ha condiviso unapersona?Posso agire facendone le sue veci?
  10. 10. La risposta a tutte queste domandeè... SI (muwhuahahahaha)
  11. 11. Dove, come, quando usare le APIEcco le risorse per gli smanettoni:- http://developers.facebook.com/docs/reference/api/- https://developer.foursquare.com/- http://instagr.am/developer/endpoints/
  12. 12. Si vabbeh...Siamo tutti bravi a fare copia&incolla di link, macome funziona il social strategico?Sostanzialmente usando una call to action,come può essere la facilità di connessione aduna piattaforma attraverso Social API (es.connettiti con Facebook), lutente dovràpassare una fase intermedia di autorizzazione.Lì noi chiederemo agli utenti di consentire lusodi alcune sue info necessarie al login.
  13. 13. Si vabbeh... 2Scenario praticoSito web di articoli sportivi, magari unecommerce. "Entra con Facebook".A questo punto sfiliamo gentilmente dalportafoglio dellutente la sua carta didentità:nome, cognome, data nascita, città, email, cosaha scritto, chi sono i suoi amici, le sue relazioni,le pagine che gli piacciono... etc.Abbiamo solo unemail?Perfetto: sto costituendo un DB PROFILATO.
  14. 14. Si vabbeh... 3 (aka E allora?)Immaginiamo di usare anche uno strumento non proprio web 2.0 come lemailmarketing. Un db di indirizzi profilati ci consentirebbe di:1) sapere a chi inviare determinati tipi di promozioni2) consolidare un rapporto ad personam e cross platform (io e te siamo legatidal sito e dal social network)3) utilizzare la profilazione per vendere campagne email a partner o concorrenti4) indire dei concorsi o giveaway tra i soli registrati attraverso questa modalità(che incentiverebbe le persone ad utilizzarla maggiormente per ottenere ivantaggi)5) effettuare unanalisi, anche grossolana va bene, del sentiment della propriautenza. Leggere e anche predire i loro gusti.6) Abbiamo molte informazioni vicine allutente, in quanto persona, sulle sueabitudini, gusti e propensioni!
  15. 15. Da un mio esperimento...
  16. 16. ContattiAndrea InfusinoWeb development and web marketing fanatic www.andreainfusino.com arturosalerno.com/author/andrea-infusino twitter.com/andreainfusino facebook.com/AndreaInfusinoCom linkedin.com/in/seocosenza gplus.to/AndreaInfusino

×