Osservatorio Confcommercio FVG - II trimestre

889 views

Published on

Osservatorio trimestrale sull’andamento delle imprese del terziario
Centro studi Confcommercio Friuli Venezia Giulia
2012 secondo trimestre
rapporto di ricerca

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
889
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Osservatorio Confcommercio FVG - II trimestre

  1. 1. osservatorio trimestrale sull’andamento delle imprese del Trieste, 17 luglio 2012terziario (rif. 2011-209fv II trim R03)centro studi confcommerciofriuli venezia giulia2012 secondo trimestrerapporto di ricerca
  2. 2. agenda 1. considerazioni generali di sintesi 2. clima di fiducia 3. andamento congiunturale 4. fabbisogno finanziario 5. osservatorio sul credito 6. focus di approfondimento 7. metodo 8. backup Trieste, 17 luglio 2012 | 2
  3. 3. considerazioni generali di sintesi |• Nel secondo trimestre del 2012 si assiste ad un lieve miglioramento, sia pure in un quadro ancora molto negativo, del CLIMA DI FIDUCIA delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi (terziario) residenti nel Friuli Venezia Giulia. Secondo gli imprenditori è migliorato leggermente l’andamento dell’economia italiana e l’andamento delle proprie imprese.• A LIVELLO CONGIUNTURALE peggiora l’andamento dei ricavi (-34,6 contro il precedente -26,3). In miglioramento l’andamento dell’occupazione (-5,7 contro -14,0). Migliora leggermente l’andamento dei prezzi praticati dai fornitori alle imprese del terziario, mentre peggiora l’andamento del ritardo nei pagamenti da parte dei clienti.• Migliora leggermente, pur in un quadro di grande difficoltà, l’indicatore relativo alla capacità delle imprese del terziario nel riuscire a fare fronte al proprio FABBISOGNO FINANZIARIO nel trimestre. Nei mesi di aprile, maggio e giugno il saldo passa da -23,8 a -10,2.• Per quanto concerne i RAPPORTI CON LE BANCHE, nel Friuli Venezia Giulia la percentuale delle imprese del terziario che nei mesi di aprile, maggio e giugno si sono rivolte alle banche per chiedere credito sono state il 21,5%, contro il 16,7% del primo trimestre. Nell’ambito di tale percentuale il 56,3% ha ottenuto il credito con un ammontare pari o superiore rispetto a quello richiesto, l’8,3% lo ha ottenuto, ma con un ammontare inferiore, il 14,5% ha visto rifiutarsi la propria domanda di credito. Trieste, 17 luglio 2012 | 3
  4. 4. agenda 1. considerazioni generali di sintesi 2. clima di fiducia 3. andamento congiunturale 4. fabbisogno finanziario 5. osservatorio sul credito 6. focus di approfondimento 7. metodo 8. backup Trieste, 17 luglio 2012 | 4
  5. 5. fiducia | principali evidenzeCLIMA DI FIDUCIA: L’ANDAMENTO DELL’ECONOMIA ITALIANA SECONDO L’OPINIONEDELLE IMPRESE DEL TERZIARIO•Peggiora leggermente il giudizio delle imprese del terziario del Nord Est sull’andamentodell’economia italiana (da -66,9 a -70,6). L’andamento negativo si conferma anche prospetticamenteper i mesi di luglio, agosto e settembre.•Migliora, sia pure in un quadro ancora fortemente negativo, il giudizio sull’andamento dell’economiaitaliana nel secondo trimestre del 2012 secondo l’opinione delle imprese del terziario del FriuliVenezia Giulia (da -58,8 a -45,6). Lo stesso trend, anche se in misura meno marcata, si manifestaanche per il prossimo trimestre (da -24,8 a -20,8).•Il giudizio “meno negativo” sull’andamento dell’economia italiana nel secondo trimestre dell’anno èrisultato quello delle imprese del terziario delle province di Udine (più convinto) e di Pordenone, conparticolare riferimento in questo ultimo caso alla prospettive non positive manifestate per i mesi estivi.Il dato peggiore, in termini di fiducia è quello fatto registrare dalle imprese di Gorizia e di Trieste.CLIMA DI FIDUCIA: L’ANDAMENTO DELLE IMPRESE DEL TERZIARIO•Peggiora il giudizio sull’andamento dell’economia della “propria impresa” presso le imprese del NordEst nel secondo trimestre 2012. Un ulteriore peggioramento è previsto anche per i prossimi mesi diluglio, agosto, settembre. Trieste, 17 luglio 2012 | 5
  6. 6. fiducia | principali evidenze• Sostanzialmente stabile il clima di fiducia con riferimento all’andamento delle “proprie” imprese. Il saldo fatto registrare dalle imprese del Friuli Venezia Giulia per il secondo trimestre dell’anno è risultato pari a -33,7, rispetto al precedente -32,8. Desta un qualche genere di preoccupazione il forte peggioramento delle attese a tre mesi circa l’andamento delle imprese: il saldo passa infatti dal precedente -2,2 a -11,4.• Il clima di fiducia delle imprese del terziario con riferimento all’andamento della propria impresa peggiora nel secondo trimestre in prevalenza nei territori di Gorizia, di Pordenone e di Trieste. L’andamento del clima di fiducia risulta migliore presso le imprese del territorio di Udine, mentre le imprese di Pordenone e di Trieste manifestano un qualche genere di preoccupazione anche per i mesi di luglio, agosto e settembre. Trieste, 17 luglio 2012 | 6
  7. 7. fiducia | andamento dell’economia italiana Migliora, sia pure in un quadro ancora fortemente negativo, il giudizio sull’andamento dell’economia italiana nel secondo trimestre del 2012 secondo l’opinione delle imprese del terziario del Friuli Venezia Giulia (da -58,8 a -45,6). Lo stesso trend, anche se in misura meno marcata, si manifesta anche per il prossimo trimestre (da -24,8 a -20,8). ATTUALE PROSPETTICA Friuli Venezia Giulia Friuli Venezia Giulia 76,1PERCENTUALI 51,6 47,0 22,4 1,4 1,5 Migliorata Rimasta invariata Peggiorata Migliorerà Resterà invariata Peggiorerà Terziario Friuli Venezia Giulia -45,6 Terziario Friuli Venezia Giulia -20,8SALDI precedente (2012 I trimestre): -58,8 precedente (2012 I trimestre): -24,8 Base campione: Terziario Friuli Venezia Giulia 1.535 casi. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: A suo giudizio la situazione economica generale dell’Italia, a prescindere dalla situazione della Sua impresa e del suo settore, negli ultimi tre mesi, rispetto ai tre mesi precedenti, è…? Migliorata, Rimasta invariata, Peggiorata. Prospettica: Ritiene che la situazione economica generale dell’Italia, a prescindere dalla situazione della Sua impresa e del suo settore, nei prossimi tre mesi, rispetto al trimestre attuale…? Migliorerà, Resterà invariata, Peggiorerà. Trieste, 17 luglio 2012 | 7
  8. 8. fiducia | andamento dell’economia italiana …l’opinione delle imprese del terziario del Nord Est Peggiora leggermente il giudizio delle imprese del terziario del Nord Est sull’andamento dell’economia italiana (da -66,9 a -70,6). L’andamento negativo si conferma anche prospetticamente per i mesi di luglio, agosto e settembre. congiuntura 2012 II trimestre previsione 2012 III trimestre Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori)100,0 100,0 Italia Italia 80,0 80,0 Nord Est Nord Est 60,0 60,0 40,0 40,0 20,0 20,0 0,0 0,0 -20,0 -20,0 -40,8 -40,0 -40,0 -70,6 -60,0 -60,0 -80,0 -80,0-100,0 -100,0 IV I II III IV I II III IV I II III IV I II IV I II III IV I II III IV I II III IV I II 08 09 10 11 08 09 10 11OCC I TA -79,8 -71,5 -54,6 -25,7 -28,5 -29,0 -26,8 -21,1 -12,1 -12,2 -13,2 -53,6 -74,5 -72,8 -74,1 OCC I TA -53,0 -15,0 -13,7 5,6 -14,9 -4,1 -9,0 -4,2 -3,4 -1,7 -4,5 -29,9 -35,7 -36,0 -37,3 migliore 1,8 2,2 6,7 14,0 6,4 6,7 9,0 9,9 9,2 6,9 12,2 5,3 1,7 0,9 0,6 migliore 7,3 15,9 18,4 25,0 7,3 14,2 14,4 11,9 11,7 15,9 13,4 10,1 5,5 7,0 1,6 uguale 15,9 22,3 30,2 44,4 58,1 57,6 55,0 58,6 65,6 72,8 60,7 35,1 22,1 25,5 24,6 uguale 28,5 43,8 41,6 41,9 68,5 66,2 59,2 70,6 65,7 62,3 64,9 47,1 53,3 50,0 59,4peggiore 81,6 73,7 61,3 39,7 34,9 35,6 35,9 31,1 21,2 19,1 25,4 58,9 76,2 73,7 74,7 peggiore 60,3 30,9 32,1 19,3 22,2 18,3 23,4 16,1 15,0 17,6 17,9 40,0 41,2 43,0 39,0OCC NE -77,5 -71,0 -46,6 -20,5 -17,4 -31,5 -27,6 -11,3 -9,5 -4,4 -9,1 -44,9 -73,7 -66,9 -70,6 OCC NE -54,3 -16,6 -12,7 10,1 -7,2 -1,7 -4,4 1,3 -4,1 7,6 0,6 -25,8 -26,2 -28,6 -40,8 migliore 0,5 2,9 9,5 17,5 10,6 7,4 10,7 12,1 8,4 10,6 12,0 6,8 2,1 0,9 1,0 migliore 8,9 14,8 16,9 30,6 10,8 15,7 17,9 12,6 11,4 15,8 12,1 12,1 4,9 8,5 1,2 uguale 19,6 21,7 32,4 43,1 61,3 53,6 50,4 63,3 69,9 73,4 65,2 40,6 22,2 31,2 27,5 uguale 23,0 49,4 45,9 40,6 69,5 66,1 58,2 75,6 63,2 72,6 72,0 45,8 63,9 54,4 56,7peggiore 78,0 73,9 56,1 38,0 28,0 38,9 38,4 23,4 17,9 15,0 21,1 51,7 75,8 67,8 71,5 peggiore 63,1 31,4 29,6 20,5 18,0 17,5 22,3 11,2 15,5 8,2 11,6 38,0 31,1 37,1 42,1 Base campione: Nord Est. I valori nelle tabelle sono costituiti da percentuali di imprese rispondenti. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Congiuntura: A suo giudizio la situazione economica generale dell’Italia, a prescindere dalla situazione della Sua impresa e del suo settore, negli ultimi tre mesi, rispetto ai tre mesi precedenti, è…? Migliorata, Rimasta invariata, Peggiorata. Previsione: Ritiene che la situazione economica generale dell’Italia, a prescindere dalla situazione della Sua impresa e del suo settore, nei prossimi tre mesi, rispetto al trimestre attuale…? Migliorerà, Resterà invariata, Peggiorerà. Trieste, 17 luglio 2012 | 8
  9. 9. fiducia | andamento dell’economia italiana … analisi per territorio Il giudizio “meno negativo” sull’andamento dell’economia italiana nel secondo trimestre dell’anno è risultato quello delle imprese del terziario delle province di Udine (più convinto) e di Pordenone, con particolare riferimento in questo ultimo caso alla prospettive non positive manifestate per i mesi estivi. Il dato peggiore, in termini di fiducia è quello fatto registrare dalle imprese di Gorizia e di Trieste. ATTUALE PROSPETTICAPERCENTUALI gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Migliorata 1,2 2,8 ,0 1,3 Migliorata 2,6 3,2 1,1 ,5 Rimasta Rimasta 43,2 48,9 49,7 56,0 71,1 66,4 72,0 84,4 invariata invariata Peggiorata 55,6 48,2 50,3 42,7 Peggiorata 26,3 30,4 26,9 15,0 0,0 0,0 -10,0 -10,0 -20,0 -20,0 -14,5 -30,0 -30,0 -23,7 χ = -20,8 -27,2 -25,8SALDI -40,0 -40,0 -50,0 -41,4 χ = -45,6 -50,0 -45,4 -50,3 -60,0 -54,4 -60,0 -70,0 -70,0 -80,0 -80,0 -90,0 -90,0 -100,0 -100,0 gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Base campione: Imprese di Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: A suo giudizio la situazione economica generale dell’Italia, a prescindere dalla situazione della Sua impresa e del suo settore, negli ultimi tre mesi, rispetto ai tre mesi precedenti, è…? Migliorata, Rimasta invariata, Peggiorata. Prospettica: Ritiene che la situazione economica generale dell’Italia, a prescindere dalla situazione della Sua impresa e del suo settore, nei prossimi tre mesi, rispetto al trimestre attuale…? Migliorerà, Resterà invariata, Peggiorerà. Trieste, 17 luglio 2012 | 9
  10. 10. fiducia | andamento delle imprese Sostanzialmente stabile il clima di fiducia con riferimento all’andamento delle “proprie” imprese. Il saldo fatto registrare dalle imprese del Friuli Venezia Giulia per il secondo trimestre dell’anno è risultato pari a -33,7, rispetto al precedente -32,8. Desta un qualche genere di preoccupazione il forte peggioramento delle attese a tre mesi circa l’andamento delle imprese: il saldo passa infatti dal precedente -2,2 a -11,4. ATTUALE PROSPETTICA Friuli Venezia Giulia Friuli Venezia GiuliaPERCENTUALI 71,6 47,1 43,3 19,9 9,6 8,5 Migliorato Rimasto invariato Peggiorato Migliorerà Resterà invariata Peggiorerà Terziario Friuli Venezia Giulia -33,7 Terziario Friuli Venezia Giulia -11,4SALDI precedente (2012 I trimestre): -32,8 precedente (2012 I trimestre): -2,2 Base campione: Terziario Friuli Venezia Giulia 1.535 casi. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: Come giudica l’andamento economico generale della Sua impresa negli ultimi tre mesi, rispetto ai tre mesi precedenti…? Migliorato, Rimasto invariato, Peggiorato. Prospettica: Ritiene che l’andamento economico generale della Sua impresa nei prossimi tre mesi …? Migliorerà, Resterà invariato, Peggiorerà. Trieste, 17 luglio 2012 | 10
  11. 11. fiducia | andamento delle imprese …l’opinione delle imprese del terziario del Nord Est Peggiora il giudizio sull’andamento dell’economia della “propria impresa” presso le imprese del Nord Est nel secondo trimestre 2012. Un ulteriore peggioramento è previsto anche per i prossimi mesi di luglio, agosto, settembre. congiuntura 2012 II trimestre previsione 2012 III trimestre Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori)100,0 100,0 Italia Italia 80,0 80,0 Nord Est Nord Est 60,0 60,0 40,0 40,0 20,0 20,0 0,0 0,0 -20,0 -20,0 -41,7 -20,0 -40,0 -40,0 -60,0 -60,0 -80,0 -80,0-100,0 -100,0 IV I II III IV I II III IV I II III IV I II IV I II III IV I II III IV I II III IV I II 08 09 10 11 08 09 10 11OCC I TA -40,2 -45,6 -37,1 -21,1 -21,0 -16,6 -13,4 -11,5 -9,2 -7,3 -8,9 -22,3 -38,5 -38,1 -44,4 OCC I TA -28,8 0,1 4,2 11,1 -6,0 10,8 7,2 1,3 0,4 1,0 -1,6 -12,5 -14,0 -12,6 -20,9 migliore 11,0 7,9 11,1 15,4 7,9 11,3 17,7 13,1 16,1 10,8 14,0 8,3 5,5 3,5 4,3 migliore 15,4 23,6 26,1 26,6 10,2 20,9 23,0 11,0 13,3 16,6 15,9 9,4 7,6 17,0 6,7 uguale 37,8 36,6 39,3 46,9 63,2 60,7 51,1 62,3 58,7 71,1 63,1 61,0 50,6 54,9 47,1 uguale 40,4 53,0 52,1 57,9 73,6 68,9 61,2 79,4 73,8 67,8 66,6 68,6 70,8 53,4 65,8peggiore 51,2 53,5 48,1 36,5 28,9 28,0 31,1 24,6 25,3 18,1 22,9 30,6 43,9 41,6 48,7 peggiore 44,2 23,4 21,8 15,5 16,2 10,1 15,8 9,6 12,9 15,6 17,5 21,9 21,6 29,6 27,6OCC NE -31,5 -36,2 -33,7 -17,6 -9,6 -9,5 -10,4 -4,9 4,7 13,9 -3,0 -19,6 -34,9 -29,6 -41,7 OCC NE -20,5 -0,7 -6,0 12,4 2,3 17,6 1,2 1,9 5,8 -15,6 10,1 -11,7 -8,2 -3,6 -20,0 migliore 11,0 9,3 12,4 17,2 12,5 18,6 16,9 16,3 19,6 17,5 17,6 9,5 6,1 5,3 4,5 migliore 17,6 22,3 17,6 27,3 12,9 25,5 15,5 10,1 12,6 8,6 18,4 9,9 6,1 19,6 7,8 uguale 46,6 42,8 41,2 45,7 65,3 53,4 55,9 62,5 65,5 78,9 61,8 61,5 52,9 59,8 49,4 uguale 44,2 54,7 58,7 57,7 76,5 66,7 70,1 81,6 80,7 67,1 73,4 68,6 79,5 57,2 64,5peggiore 42,5 45,5 46,1 34,8 22,1 28,1 27,2 21,2 14,9 3,6 20,6 29,1 41,0 34,9 46,2 peggiore 38,2 23,0 23,7 15,0 10,6 7,8 14,3 8,2 6,7 24,2 8,3 21,6 14,3 23,2 27,7 Base campione: Nord Est. I valori nelle tabelle sono costituiti da percentuali di imprese rispondenti. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Congiuntura: Come giudica l’andamento economico generale della Sua impresa negli ultimi tre mesi, rispetto ai tre mesi precedenti…? Migliorato, Rimasto invariato, Peggiorato. Previsione: Ritiene che l’andamento economico generale della Sua impresa nei prossimi tre mesi …? Migliorerà, Resterà invariato, Peggiorerà. Trieste, 17 luglio 2012 | 11
  12. 12. fiducia | andamento delle imprese … analisi per territorio Il clima di fiducia delle imprese del terziario con riferimento all’andamento della propria impresa peggiora nel secondo trimestre in prevalenza nei territori di Gorizia, di Pordenone e di Trieste. L’andamento del clima di fiducia risulta migliore presso le imprese del territorio di Udine, mentre le imprese di Pordenone e di Trieste manifestano un qualche genere di preoccupazione anche per i mesi di luglio, agosto e settembre. ATTUALE PROSPETTICAPERCENTUALI gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Migliorato 6,5 9,7 10,6 9,9 Migliorerà 12,9 8,8 4,6 9,0 Rimasto Resterà  44,8 42,6 44,2 51,4 67,8 68,1 75,3 72,6 invariato invariata Peggiorato 48,7 47,7 45,3 38,8 Peggiorerà 19,4 23,1 20,0 18,4 0,0 20,0 -10,0 10,0 0,0 -20,0 -10,0 -30,0 -6,5 -9,3 χ = -11,4 -20,0 -28,9 -14,3 -15,4 χ = -33,7SALDI -40,0 -38,0 -34,7 -30,0 -50,0 -42,1 -40,0 -60,0 -50,0 -60,0 -70,0 -70,0 -80,0 -80,0 -90,0 -90,0 -100,0 -100,0 gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Base campione: Imprese di Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: Come giudica l’andamento economico generale della Sua impresa negli ultimi tre mesi, rispetto ai tre mesi precedenti…? Migliorato, Rimasto invariato, Peggiorato. Prospettica: Ritiene che l’andamento economico generale della Sua impresa nei prossimi tre mesi …? Migliorerà, Resterà invariato, Peggiorerà. Trieste, 17 luglio 2012 | 12
  13. 13. agenda 1. considerazioni generali di sintesi 2. clima di fiducia 3. andamento congiunturale 4. fabbisogno finanziario 5. osservatorio sul credito 6. focus di approfondimento 7. metodo 8. backup Trieste, 17 luglio 2012 | 13
  14. 14. congiuntura | principali evidenzeANDAMENTO DEI RICAVI•Peggiora il giudizio sull’andamento dei ricavi presso le imprese del Nord Est con riferimento ai mesidi aprile, maggio, giugno 2012 (-41,4, prima era -25,7). Le prospettive a breve termine confermano lal’andamento negativo.•In linea con quanto rilevato nell’intero territorio del Nord Est, anche le imprese del terziario del FriuliVenezia Giulia accusano un peggioramento dei “ricavi” nel corso del secondo trimestre 2012 (-34,6contro il precedente -26,3). La situazione per il prossimo futuro a tre mesi pare in qualche modostabilizzarsi facendo registrare solo un lieve peggioramento rispetto al periodo precedente.•Il peggioramento dell’andamento dei ricavi si è verificato nel secondo trimestre dell’anno inprevalenza nelle province di Gorizia, Pordenone e Trieste. Nelle province di Gorizia e Pordenone ladiminuzione dei ricavi è risultata più accentuata, in leggera controtendenza il dato relativo alleimprese di Udine, che però, insieme alle imprese di Pordenone prevedono una diminuzione dei ricavianche nel terzo trimestre dell’anno.ANDAMENTO DELL’OCCUPAZIONE•In peggioramento l’indicatore relativo all’occupazione presso le imprese del terziario del Nord Est nelcorso del secondo trimestre 2012. Anche la previsione a tre mesi conferma l’andamento negativo delfenomeno. Trieste, 17 luglio 2012 | 14
  15. 15. congiuntura | principali evidenze• In controtendenza rispetto alle altre imprese del Nord Est, presso le imprese del Friuli Venezia Giulia migliora l’andamento dell’occupazione nel secondo trimestre dell’anno rispetto al primo trimestre (-5,7 contro -14,0). Il trend positivo viene confermato anche dalla previsione per il terzo trimestre dell’anno (-3,3 contro -5,9).• I territori presso i quali le imprese del commercio, del turismo e dei servizi sono riusciti a mantenere i livelli occupazionali sono quelli delle province di Trieste e di Udine, che però non confermano lo stesso andamento positivo per il terzo trimestre dell’anno. Il dato peggiore con riferimento all’occupazione è risultato quello delle imprese di Pordenone (-8,5) che però presentano anche il dato migliore in prospettiva (-1,9).PREZZI PRATICATI DAI FORNITORI• Migliora la situazione relativa ai prezzi praticati dai fornitori presso le imprese del Nord Est nel secondo trimestre 2012. La prospettiva di miglioramento si conferma anche per quanto concerne i mesi di luglio, agosto e settembre.• Analogamente a quanto rilevato in tutte le regioni del Nord Est nel secondo trimestre del 2012, migliora l’andamento dei prezzi praticati dai fornitori alle imprese del terziario anche nel territorio del Friuli Venezia Giulia. Un ulteriore miglioramento è previsto nei mesi di luglio, agosto e settembre.• L’abbassamento dei prezzi praticati dai fornitori viene segnalato ovunque nella regione nel secondo trimestre. A livello prospettico le imprese di Pordenone e di Udine segnalano una leggera ripresa del fenomeno. Trieste, 17 luglio 2012 | 15
  16. 16. congiuntura | principali evidenzeRITARDI NEI PAGAMENTI DA PARTE DEI CLIENTI•Migliora leggermente la situazione relativa ai ritardi nei pagamenti da parte dei clienti presso leimprese del Nord Est nel secondo trimestre 2012. Lo stesso trend è confermato anche per i mesi diluglio, agosto, settembre.•In aumento il fenomeno del ritardo dei pagamenti da parte dei clienti delle imprese del terziario delFriuli Venezia Giulia. Nel secondo trimestre il saldo è risultato pari a 43,4 contro il precedente 32,4.L’andamento del ritardo dei pagamenti dovrebbe migliorare nel terzo trimestre dell’anno.•Le imprese del terziario di Trieste sono state quelle che più delle altre hanno sofferto del ritardo neipagamenti da parte dei clienti. In prospettiva le imprese di Pordenone e di Gorizia prevedono unpeggioramento del fenomeno. Trieste, 17 luglio 2012 | 16
  17. 17. congiuntura | andamento dei ricavi In linea con quanto rilevato nell’intero territorio del Nord Est, anche le imprese del terziario del Friuli Venezia Giulia accusano un peggioramento dei “ricavi” nel corso del secondo trimestre 2012 (-34,6 contro il precedente -26,3). La situazione per il prossimo futuro a tre mesi pare in qualche modo stabilizzarsi facendo registrare solo un lieve peggioramento rispetto al periodo precedente. ATTUALE PROSPETTICA Friuli Venezia Giulia Friuli Venezia Giulia 76,7PERCENTUALI 48,3 43,2 15,3 8,5 7,9 Aumentati Restati invariati Diminuiti Aumenteranno Resteranno invariati Diminuiranno Terziario Friuli Venezia Giulia -34,6 Terziario Friuli Venezia Giulia -7,4SALDI precedente (2012 I trimestre): -26,3 precedente (2012 I trimestre): -6,3 Base campione: Terziario Friuli Venezia Giulia 1.535 casi. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: Tenuto conto dei fattori stagionali, nel trimestre considerato, i ricavi della Sua impresa rispetto al trimestre precedente sono …? Aumentati, Restati invariati, Diminuiti. Prospettica: Tenuto conto dei fattori stagionali, nel prossimo trimestre, prevede che i ricavi della Sua impresa …? Aumenteranno, Resteranno invariati, Diminuiranno. Trieste, 17 luglio 2012 | 17
  18. 18. congiuntura | andamento dei ricavi …l’opinione delle imprese del terziario del Nord Est Peggiora il giudizio sull’andamento dei ricavi presso le imprese del Nord Est con riferimento ai mesi di aprile, maggio, giugno 2012 (-41,4, prima era -25,7). Le prospettive a breve termine confermano la l’andamento negativo. congiuntura 2012 II trimestre previsione 2012 III trimestre Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) 100,0 100,0 Italia Italia 80,0 80,0 Nord Est Nord Est 60,0 60,0 40,0 40,0 20,0 20,0 -10,6 0,0 0,0 -20,0 -41,4 -20,0 -40,0 -40,0 -60,0 -60,0 -80,0 -80,0 -100,0 -100,0 IV I II III IV I II III IV I II III IV I II IV I II III IV I II III IV I II III IV I II 08 09 10 11 08 09 10 11 OCC I TA -50,6 -49,1 -46,9 -30,7 -23,9 -19,4 -19,9 -13,7 -13,5 -11,4 -12,6 -22,1 -33,2 -29,3 -43,9 OCC I TA -32,0 -8,5 -4,7 -4,2 -10,1 3,5 1,4 -0,2 -1,8 -2,0 -0,6 -5,2 -8,9 -0,3 -12,4 aumento 10,2 7,6 9,4 12,6 5,9 8,4 15,5 13,9 14,3 13,5 11,8 9,4 5,1 5,6 3,7 aumento 10,6 19,6 20,7 19,6 7,5 14,9 19,7 12,5 11,4 17,7 12,6 9,6 7,2 15,3 9,6 uguale 26,4 29,6 29,2 41,1 63,3 62,6 45,7 57,0 55,5 54,9 62,8 55,0 56,7 59,5 48,7 uguale 38,9 42,6 44,3 44,9 72,4 70,1 57,3 71,5 66,4 55,9 68,5 65,5 76,8 69,2 68,3diminuzione 60,9 56,6 56,3 43,2 29,8 27,8 35,3 27,6 27,8 24,9 24,4 31,4 38,3 34,9 47,6 diminuzione 42,7 28,1 25,4 23,8 17,6 11,4 18,4 12,7 13,2 19,6 13,3 14,8 16,0 15,5 22,0 OCC NE -38,5 -38,7 -48,2 -21,9 -13,0 -13,8 -11,9 -7,3 -7,4 16,1 -5,7 -13,4 -24,8 -25,7 -41,4 OCC NE -32,6 -6,3 -11,2 -7,9 -2,9 0,0 -0,8 -4,6 7,3 5,4 3,2 -6,8 -10,2 -2,1 -10,6 aumento 12,5 10,2 9,5 16,4 8,8 14,3 18,9 15,6 20,0 22,9 10,0 10,9 5,2 5,7 4,5 aumento 8,1 18,5 16,1 19,9 10,2 12,9 17,1 6,6 16,4 14,9 11,5 10,2 6,9 13,9 10,9 uguale 33,2 32,9 30,6 42,5 66,7 56,2 45,5 61,5 48,6 63,6 73,1 58,2 64,7 62,9 49,5 uguale 43,8 46,6 50,8 44,4 74,4 71,3 59,6 79,9 64,6 74,3 76,4 62,4 76,0 70,0 67,5diminuzione 50,9 48,9 57,7 38,4 21,8 28,1 30,7 22,9 27,4 6,8 15,8 24,3 30,0 31,4 46,0 diminuzione 40,7 24,7 27,3 27,8 13,1 12,9 17,9 11,2 9,1 9,5 8,2 17,0 17,1 16,1 21,5 Base campione: Nord Est. I valori nelle tabelle sono costituiti da percentuali di imprese rispondenti. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Congiuntura: Tenuto conto dei fattori stagionali, nel trimestre considerato, i ricavi della Sua impresa rispetto al trimestre precedente sono …? Aumentati, Restati invariati, Diminuiti. Previsione: Tenuto conto dei fattori stagionali, nel prossimo trimestre, prevede che i ricavi della Sua impresa …? Aumenteranno, Resteranno invariati, Diminuiranno. Trieste, 17 luglio 2012 | 18
  19. 19. congiuntura | andamento dei ricavi … analisi per territorio Il peggioramento dell’andamento dei ricavi si è verificato nel secondo trimestre dell’anno in prevalenza nelle province di Gorizia, Pordenone e Trieste. Nelle province di Gorizia e Pordenone la diminuzione dei ricavi è risultata più accentuata, in leggera controtendenza il dato relativo alle imprese di Udine, che però, insieme alle imprese di Pordenone prevedono una diminuzione dei ricavi anche nel terzo trimestre dell’anno. ATTUALE PROSPETTICAPERCENTUALI gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Aumentati 5,5 8,1 9,6 9,0 Aumenteranno 13,4 6,8 6,0 8,0 Restati  41,4 44,3 47,6 52,6 Resteranno invariati 69,2 76,2 83,1 76,0 Diminuiti 53,2 47,6 42,8 38,4 invariati Diminuiranno 17,4 17,0 11,0 16,0 0,0 0,0 -10,0 -10,0 -4,0 -5,0 -10,2 -7,9 χ = -7,4 -20,0 -20,0 -30,0 -30,0 -29,5 -33,1 χ = -34,6SALDI -40,0 -40,0 -39,6 -50,0 -50,0 -47,7 -60,0 -60,0 -70,0 -70,0 -80,0 -80,0 -90,0 -90,0 -100,0 -100,0 gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Base campione: Imprese di Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: Tenuto conto dei fattori stagionali, nel trimestre considerato, i ricavi della Sua impresa rispetto al trimestre precedente sono …? Aumentati, Restati invariati, Diminuiti. Prospettica: Tenuto conto dei fattori stagionali, nel prossimo trimestre, prevede che i ricavi della Sua impresa …? Aumenteranno, Resteranno invariati, Diminuiranno. Trieste, 17 luglio 2012 | 19
  20. 20. congiuntura | andamento dell’occupazione In controtendenza rispetto alle altre imprese del Nord Est, presso le imprese del Friuli Venezia Giulia migliora l’andamento dell’occupazione nel secondo trimestre dell’anno rispetto al primo trimestre (-5,7 contro -14,0). Il trend positivo viene confermato anche dalla previsione per il terzo trimestre dell’anno (- 3,3 contro -5,9). ATTUALE PROSPETTICA Friuli Venezia Giulia Friuli Venezia Giulia 93,2 84,5PERCENTUALI 10,6 4,9 5,0 1,8 Aumentato Restato invariato Diminuito Aumenterà Resterà invariato Diminuirà Terziario Friuli Venezia Giulia -5,7 Terziario Friuli Venezia Giulia -3,3SALDI precedente (2012 I trimestre): -14,0 precedente (2012 I trimestre): -5,9 Base campione: Terziario Friuli Venezia Giulia 1.535 casi. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: Nel trimestre considerato, l’occupazione complessiva della Sua impresa, ovvero il numero degli addetti, rispetto al trimestre precedente, è …? Aumentato, Restato invariato, Diminuito. Prospettica: Nei prossimi tre mesi, prevede che l’occupazione complessiva della Sua impresa, ovvero il numero degli addetti, …? Aumenterà, Resterà invariata, Diminuirà. Trieste, 17 luglio 2012 | 20
  21. 21. congiuntura | andamento dell’occupazione…l’opinione delle imprese del terziario del Nord Est In peggioramento l’indicatore relativo all’occupazione presso le imprese del terziario del Nord Est nel corso del secondo trimestre 2012. Anche la previsione a tre mesi conferma l’andamento negativo del fenomeno. congiuntura 2012 II trimestre previsione 2012 III trimestre Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) 100,0 100,0 Italia Italia 80,0 80,0 Nord Est Nord Est 60,0 60,0 40,0 40,0 20,0 20,0 -7,0 0,0 0,0 -25,9 -20,0 -20,0 -40,0 -40,0 -60,0 -60,0 -80,0 -80,0 -100,0 -100,0 IV I II III IV I II III IV I II III IV I II IV I II III IV I II III IV I II III IV I II 08 09 10 11 08 09 10 11 OCC I TA -19,1 -11,3 -8,3 -5,5 -10,5 -13,2 -14,1 -14,0 -14,3 -12,8 -14,3 -11,3 -17,1 -18,4 -19,5 OCC I TA -5,0 -2,0 -3,6 -3,6 -7,2 -1,0 -6,3 -4,2 -1,9 -0,3 -1,4 -6,6 -8,6 -8,8 -11,4 aumento 2,9 3,7 5,2 3,6 1,7 1,4 0,7 1,4 2,9 5,9 7,5 5,8 4,4 4,2 2,1 aumento 5,6 6,9 6,9 2,7 1,6 3,9 4,0 3,6 4,5 5,2 3,7 2,8 2,9 2,1 1,1 uguale 73,6 80,2 80,1 87,3 85,9 83,7 83,8 83,0 79,1 75,0 70,4 75,0 74,1 73,2 76,2 uguale 78,1 81,2 77,7 88,9 88,7 88,5 84,1 88,0 84,0 86,6 87,7 80,1 85,7 87,1 86,5diminuzione 22,0 15,0 13,6 9,1 12,2 14,6 14,8 15,5 17,2 18,7 21,8 17,1 21,5 22,6 21,6 diminuzione 10,6 8,9 10,6 6,3 8,8 4,9 10,3 7,9 6,4 5,5 5,1 9,4 11,5 10,9 12,5 OCC NE -14,0 -10,6 -9,7 -3,2 -8,8 -15,9 -12,9 -16,2 -5,5 -11,0 -7,8 -3,8 -4,5 -13,9 -25,9 OCC NE -6,7 -0,4 -7,1 -5,0 -7,0 -1,8 -2,9 -1,8 0,6 0,0 -0,3 -8,4 -3,5 -5,7 -7,0 aumento 4,8 6,4 5,8 7,1 2,5 3,4 1,2 2,1 4,7 11,5 9,3 3,0 4,9 2,6 3,1 aumento 2,7 7,5 4,4 4,3 0,5 3,8 3,3 5,8 3,9 4,8 2,0 2,9 1,8 1,5 2,8 uguale 76,4 75,2 78,2 82,3 85,5 77,3 83,0 79,6 83,2 64,4 72,5 87,6 85,6 81,0 67,9 uguale 84,5 81,6 81,1 83,9 91,2 88,5 88,8 86,6 84,7 89,1 94,6 76,7 92,9 91,3 87,4diminuzione 18,8 16,9 15,4 10,3 11,3 19,3 14,1 18,3 10,1 22,5 17,1 6,7 9,5 16,5 29,0 diminuzione 9,4 7,9 11,5 9,4 7,5 5,6 6,2 7,6 3,2 4,9 2,3 11,3 5,3 7,2 9,8 Base campione: Nord Est. I valori nelle tabelle sono costituiti da percentuali di imprese rispondenti. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Congiuntura: Nel trimestre considerato, l’occupazione complessiva della Sua impresa, ovvero il numero degli addetti, rispetto al trimestre precedente, è …? Aumentato, Restato invariato, Diminuito. Previsione: Nei prossimi tre mesi, prevede che l’occupazione complessiva della Sua impresa, ovvero il numero degli addetti, …? Aumenterà, Resterà invariata, Diminuirà. Trieste, 17 luglio 2012 | 21
  22. 22. congiuntura | andamento dell’occupazione … analisi per territorio I territori presso i quali le imprese del commercio, del turismo e dei servizi sono riusciti a mantenere i livelli occupazionali sono quelli delle province di Trieste e di Udine, che però non confermano lo stesso andamento positivo per il terzo trimestre dell’anno. Il dato peggiore con riferimento all’occupazione è risultato quello delle imprese di Pordenone (-8,5) che però presentano anche il dato migliore in prospettiva (-1,9). ATTUALE PROSPETTICAPERCENTUALI gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Aumentato 2,1 6,4 5,4 4,5 Aumenterà 2,9 2,6 1,6 1,0 Restato Resterà 89,5 78,7 85,5 85,9 92,4 92,9 92,3 94,0 invariato invariato Diminuito 8,4 14,9 9,0 9,6 Diminuirà 4,7 4,5 6,0 4,9 0,0 0,0 -3,6 -10,0 -1,7 -1,9 -4,4 -3,9 -10,0 -6,4 -5,0 χ = -5,7 χ = -3,3 -8,5 -20,0 -20,0 -30,0 -30,0SALDI -40,0 -40,0 -50,0 -50,0 -60,0 -60,0 -70,0 -70,0 -80,0 -80,0 -90,0 -90,0 -100,0 -100,0 gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Base campione: Imprese di Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: Nel trimestre considerato, l’occupazione complessiva della Sua impresa, ovvero il numero degli addetti, rispetto al trimestre precedente, è …? Aumentato, Restato invariato, Diminuito. Prospettica: Nei prossimi tre mesi, prevede che l’occupazione complessiva della Sua impresa, ovvero il numero degli addetti, …? Aumenterà, Resterà invariata, Diminuirà. Trieste, 17 luglio 2012 | 22
  23. 23. congiuntura | prezzi praticati dai fornitori Analogamente a quanto rilevato in tutte le regioni del Nord Est nel secondo trimestre del 2012, migliora l’andamento dei prezzi praticati dai fornitori alle imprese del terziario anche nel territorio del Friuli Venezia Giulia. Un ulteriore miglioramento è previsto nei mesi di luglio, agosto e settembre. ATTUALE PROSPETTICA Friuli Venezia Giulia Friuli Venezia Giulia 89,4PERCENTUALI 60,1 36,0 9,4 3,8 1,2 Aumentati Restati invariati Diminuiti Aumenteranno Resteranno invariati Diminuiranno Terziario Friuli Venezia Giulia 32,2 Terziario Friuli Venezia Giulia 8,2SALDI precedente (2012 I trimestre): 47,3 precedente (2012 I trimestre): 23,2 Ad un andamento positivo del saldo corrisponde un Ad un andamento positivo del saldo corrisponde un peggioramento del fenomeno peggioramento del fenomeno Base campione: Terziario Friuli Venezia Giulia 1.535 casi. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: I prezzi praticati alla Sua impresa dai suoi fornitori, negli ultimi tre mesi, rispetto al trimestre precedente, sono …? Aumentati, Restati invariati, Diminuiti. Prospettica: Ella prevede che i prezzi praticati alla Sua impresa dai suoi fornitori nei prossimi tre mesi …? Aumenteranno, Resteranno invariati, Diminuiranno. [Aumento: i prezzi praticati dai fornitori sono aumentati (valore NEGATIVO); Diminuzione: i prezzi praticati dai fornitori sono diminuiti (valore POSITIVO)]. Trieste, 17 luglio 2012 | 23
  24. 24. congiuntura | prezzi praticati dai fornitori…l’opinione delle imprese del terziario del Nord Est Migliora la situazione relativa ai prezzi praticati dai fornitori presso le imprese del Nord Est nel secondo trimestre 2012. La prospettiva di miglioramento si conferma anche per quanto concerne i mesi di luglio, agosto e settembre. congiuntura 2012 II trimestre previsione 2012 III trimestre Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) 100,0 100,0 Italia Italia 80,0 80,0 Nord Est Nord Est 60,0 60,0 30,1 40,0 40,0 8,7 20,0 20,0 0,0 0,0 -20,0 -20,0 -40,0 -40,0 -60,0 -60,0 -80,0 -80,0 -100,0 -100,0 IV I II III IV I II III IV I II III IV I II IV I II III IV I II III IV I II III IV I II 08 09 10 11 08 09 10 11 OCC I TA 16,7 16,9 19,5 13,9 7,5 20,5 26,1 31,6 19,5 28,7 28,1 34,1 37,1 53,0 52,3 OCC I TA 1,7 5,4 5,7 8,2 3,0 9,5 9,1 12,0 15,4 17,8 14,4 13,6 22,2 21,9 14,4 aumento 33,8 28,9 31,2 24,5 14,6 24,1 31,9 34,4 28,1 44,4 34,8 38,5 41,0 55,9 54,1 aumento 18,7 14,9 12,9 12,8 8,9 12,0 14,4 14,0 18,7 19,7 15,9 17,7 24,5 24,3 16,7 uguale 45,3 54,0 53,3 60,3 77,6 71,0 60,3 61,2 55,4 37,3 55,7 52,9 55,1 41,3 44,2 uguale 55,3 66,0 67,4 72,0 81,4 81,4 77,0 79,6 66,4 69,1 76,8 66,3 73,2 73,3 81,0diminuzione 17,0 12,1 11,7 10,6 7,2 3,6 5,8 2,8 8,7 15,6 6,7 4,4 3,9 2,9 1,8 diminuzione 17,0 9,5 7,2 4,7 6,0 2,6 5,3 2,0 3,3 1,9 1,5 4,1 2,3 2,4 2,3 OCC NE -3,0 13,6 8,2 1,8 4,9 16,5 13,9 25,6 17,9 16,7 22,9 30,5 39,4 54,2 30,1 OCC NE -3,5 3,7 5,7 8,0 0,8 8,2 7,4 15,6 14,0 21,1 15,4 8,2 23,9 15,6 8,7 aumento 23,2 28,1 24,5 18,7 10,6 21,8 23,6 28,0 27,9 34,7 27,3 35,7 43,1 57,3 35,1 aumento 14,2 13,8 11,8 13,1 5,2 11,6 11,0 16,8 16,1 21,1 15,4 10,5 25,4 18,5 11,6 uguale 45,8 53,5 55,0 58,8 82,3 70,9 64,5 66,1 52,5 46,7 65,1 56,2 53,2 39,6 59,8 uguale 60,6 67,6 71,3 73,1 85,5 81,7 83,8 78,2 67,7 73,2 81,2 74,9 73,0 78,6 85,4diminuzione 26,2 14,5 16,2 16,9 5,7 5,3 9,7 2,4 10,0 18,0 4,4 5,2 3,7 3,1 5,1 diminuzione 17,7 10,1 6,0 5,1 4,4 3,3 3,6 1,1 2,1 0,0 0,0 2,3 1,5 2,9 3,0 Base campione: Nord Est. I valori nelle tabelle sono costituiti da percentuali di imprese rispondenti. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Congiuntura: I prezzi praticati alla Sua impresa dai suoi fornitori, negli ultimi tre mesi, rispetto al trimestre precedente, sono …? Aumentati, Restati invariati, Diminuiti. Previsione: Ella prevede che i prezzi praticati alla Sua impresa dai suoi fornitori nei prossimi tre mesi …? Aumenteranno, Resteranno invariati, Diminuiranno. [Aumento: i prezzi praticati dai fornitori sono aumentati (valore NEGATIVO); Diminuzione: i prezzi praticati dai fornitori sono diminuiti (valore POSITIVO)]. Ad un andamento positivo del saldo corrisponde un peggioramento del fenomeno Trieste, 17 luglio 2012 | 24
  25. 25. congiuntura | prezzi praticati dai fornitori … analisi per territorio L’abbassamento dei prezzi praticati dai fornitori viene segnalato ovunque nella regione nel secondo trimestre. A livello prospettico le imprese di Pordenone e di Udine segnalano una leggera ripresa del fenomeno. ATTUALE PROSPETTICAPERCENTUALI gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Aumentati 32,0 40,7 36,2 34,5 Aumenteranno 6,6 13,5 4,8 10,0 Restati  65,1 52,7 59,7 63,0 Resteranno invariati 93,0 84,1 94,8 88,8 Diminuiti 2,9 6,6 4,0 2,5 invariati Diminuiranno ,4 2,3 ,4 1,2 100,0 100,0 80,0 80,0 60,0 60,0 40,0 29,1 34,1 32,2 32,0 40,0 χ = 32,2 11,2 8,9SALDI 20,0 20,0 6,2 4,5 0,0 0,0 χ = 8,2 -20,0 -20,0 -40,0 -40,0 -60,0 -60,0 -80,0 -80,0 -100,0 -100,0 gorizia pordenone trieste udine gorizia pordenone trieste udine Base campione: Imprese di Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: I prezzi praticati alla Sua impresa dai suoi fornitori, negli ultimi tre mesi, rispetto al trimestre precedente, sono …? Aumentati, Restati invariati, Diminuiti. Prospettica: Ella prevede che i prezzi praticati alla Sua impresa dai suoi fornitori nei prossimi tre mesi …? Aumenteranno, Resteranno invariati, Diminuiranno. [Aumento: i prezzi praticati dai fornitori sono aumentati (valore NEGATIVO); Diminuzione: i prezzi praticati dai fornitori sono diminuiti (valore POSITIVO)]. Ad un andamento positivo del saldo corrisponde un peggioramento del fenomeno Trieste, 17 luglio 2012 | 25
  26. 26. congiuntura | ritardi nei pagamenti da parte dei clienti In aumento il fenomeno del ritardo dei pagamenti da parte dei clienti delle imprese del terziario del Friuli Venezia Giulia. Nel secondo trimestre il saldo è risultato pari a 43,4 contro il precedente 32,4. L’andamento del ritardo dei pagamenti dovrebbe migliorare nel terzo trimestre dell’anno. ATTUALE PROSPETTICA Friuli Venezia Giulia Friuli Venezia Giulia 87,7PERCENTUALI 54,3 44,5 11,8 1,2 ,6 Aumentato Restato invariato Diminuito Aumenterà Resterà invariato Diminuirà Terziario Friuli Venezia Giulia 43,4 Terziario Friuli Venezia Giulia 11,2SALDI precedente (2012 I trimestre): 32,4 precedente (2012 I trimestre): 16,3 Ad un andamento positivo del saldo corrisponde un Ad un andamento positivo del saldo corrisponde un peggioramento del fenomeno peggioramento del fenomeno Base campione: Terziario Friuli Venezia Giulia 1.535 casi. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Attuale: Il ritardo nei tempi di pagamento da parte dei clienti della Sua impresa, negli ultimi tre mesi, rispetto ai tre mesi precedenti, è …? Aumentato, Restato invariato, Diminuito. Prospettica: Nei prossimi tre mesi il ritardo nei tempi di pagamento da parte dei clienti della Sua impresa …? Aumenterà, Resterà invariato, Diminuirà. [Aumento: i tempi di pagamento sono aumentati (valore NEGATIVO); Diminuzione: i tempi di pagamento sono diminuiti (valore POSITIVO)]. Trieste, 17 luglio 2012 | 26
  27. 27. congiuntura | ritardi nei pagamenti da parte dei clienti…l’opinione delle imprese del terziario del Nord Est Migliora leggermente la situazione relativa ai ritardi nei pagamenti da parte dei clienti presso le imprese del Nord Est nel secondo trimestre 2012. Lo stesso trend è confermato anche per i mesi di luglio, agosto, settembre. congiuntura 2012 II trimestre previsione 2012 III trimestre Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) Nord Est (saldi delle opinioni degli imprenditori) 100,0 100,0 Italia Italia 80,0 80,0 Nord Est Nord Est 60,0 41,1 60,0 40,0 40,0 10,6 20,0 20,0 0,0 0,0 -20,0 -20,0 -40,0 -40,0 -60,0 -60,0 -80,0 -80,0 -100,0 -100,0 IV I II III IV I II III IV I II III IV I II IV I II III IV I II III IV I II III IV I II 08 09 10 11 08 09 10 11 OCC I TA 45,1 45,1 41,5 40,9 16,1 29,0 24,8 19,5 20,2 22,5 28,0 28,4 45,8 50,2 47,2 OCC I TA 30,5 21,3 20,5 17,2 6,4 7,0 10,1 6,6 7,5 11,2 13,0 15,4 18,2 19,8 21,2 aumento 49,5 48,3 45,8 44,5 21,5 33,0 30,9 22,0 26,0 31,7 31,1 33,0 47,6 52,6 48,1 aumento 33,7 27,1 26,2 21,9 11,3 11,2 14,6 9,2 11,3 13,6 13,6 19,1 19,9 22,2 21,4 invariato 42,0 45,7 44,3 49,7 71,0 61,2 61,1 71,4 60,2 57,4 63,9 58,7 50,6 45,1 51,0 uguale 55,2 59,8 59,2 65,9 80,5 80,4 78,1 83,2 71,3 77,3 81,6 67,5 78,4 75,5 78,4diminuzione 4,5 3,2 4,3 3,6 5,4 4,0 6,1 2,5 5,8 9,2 3,0 4,6 1,8 2,3 0,9 diminuzione 3,1 5,9 5,7 4,7 4,9 4,2 4,5 2,6 3,8 2,5 0,6 3,7 1,7 2,4 0,2 OCC NE 50,0 40,9 42,2 43,6 19,7 26,6 24,1 16,0 18,3 14,1 25,9 25,4 41,1 46,7 41,1 OCC NE 26,3 24,2 20,3 14,5 6,8 8,9 2,9 13,7 12,4 20,4 14,2 13,1 21,2 15,7 10,6 aumento 51,6 45,2 48,4 46,3 24,9 31,6 33,7 17,8 27,1 27,7 28,8 30,8 42,3 47,5 41,3 aumento 29,2 27,8 26,3 21,6 11,7 13,1 12,4 15,3 12,5 20,4 14,2 16,4 23,0 17,5 10,9 invariato 45,3 49,4 41,6 50,6 67,4 62,0 55,5 74,2 57,0 57,7 65,2 62,1 56,4 51,6 58,4 uguale 62,3 63,2 60,9 66,9 78,4 78,0 76,9 78,0 70,1 76,9 82,9 75,1 75,1 80,7 88,9diminuzione 1,6 4,3 6,3 2,8 5,2 5,0 9,6 1,8 8,7 13,7 2,9 5,4 1,3 0,8 0,2 diminuzione 2,9 3,6 6,0 7,0 4,9 4,2 9,5 1,7 0,1 0,0 0,0 3,3 1,8 1,8 0,2 Base campione: Nord Est. I valori nelle tabelle sono costituiti da percentuali di imprese rispondenti. I saldi sono restituiti dalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di miglioramento) e -100% (nell’ipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse un’opinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Congiuntura: Il ritardo nei tempi di pagamento da parte dei clienti della Sua impresa, negli ultimi tre mesi, rispetto ai tre mesi precedenti, è …? Aumentato, Restato invariato, Diminuito. Previsione: Nei prossimi tre mesi il ritardo nei tempi di pagamento da parte dei clienti della Sua impresa …? Aumenterà, Resterà invariato, Diminuirà. [Aumento: i tempi di pagamento sono aumentati (valore NEGATIVO); Diminuzione: i tempi di pagamento sono diminuiti (valore POSITIVO)]. Ad un andamento positivo del saldo corrisponde un peggioramento del fenomeno Trieste, 17 luglio 2012 | 27

×