PREMESSE: LA VISIONE DEL DPP DEL NUOVO PIANO URBANISTICO GENERALE                                       DOCUMENTO PROGRAMM...
PREMESSE: LA VISIONE DEL DPP DEL NUOVO PIANO URBANISTICO GENERALE                                                         ...
PER UN PERCORSO CONDIVISO E DI QUALITÀ: IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE
PER UN PERCORSO CONDIVISO E DI QUALITÀ: IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE                                                ...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE                                                                                        ...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE      PER UN EQUILIBRIO CONDIVISO, TRA TRASFORMAZIONE DELLA CITTÀ E RIORGANIZZAZIONE TRA...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE                  LO STUDIO DI DETTAGLIO PER LA RIORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITÀ E DELLA ...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC1/ PIAZZA ALDO MORO	                            Il Comparto C1 comprende l’a...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC2/ LA FASCIA FERROVIARIA E GLI ATTRAVERSAMENTI	           Il Comparto C2 com...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC3/ AREA FAL E AUDITORIUM	                                               Il C...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC4/ AREA FNBC5/ AREA ADIACENTE ALL’ASSE NORD-SUD	                            ...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC6/ TRA VIA DIETA DI BARI E VIA OBERDAN	                                 Il C...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC7/ EX CASERMA ROSSANI	                                                    Il...
IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_tempi e modi della proceduraPreparazione/       1a fase concorsuale:       2° fase conc...
Concorso di idee - Baricentrale
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Concorso di idee - Baricentrale

1,594 views

Published on

Concorso di progettazione "Baricentrale", destinato a riqualificare le aree ferroviarie che - da nord a sud - attraversano l'intera città tagliandola fisicamente in due e che con il riassetto del nodo ferroviario saranno liberate definitivamente dai binari.

Il concorso di idee è un invito rivolto ai progettisti affinché propongano un'idea generale per la trasformazione delle aree ferroviarie centrali della città all'interno di un nuovo disegno urbanistico complessivo che punti alla ricucitura e all'integrazione dei quartieri i divisi dal fascio di binari.

Le aree oggetto di concorso ricadono nella cosiddetta sella centrale, come definita nel Documento programmatico preliminare (DPP) al nuovo Piano urbanistico generale (PUG). Esse sono individuate come la chiave strategica per riorganizzare il nodo ferroviario metropolitano barese e ricucire il tessuto della città, a partire da un nuovo sistema per l'accessibilità e la mobilità finalmente integrato nella città stessa.

http://www.comune.bari.it/portal/page/portal/bari/novitaPortale/notizie?idn=7388

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,594
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
36
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Concorso di idee - Baricentrale

  1. 1. PREMESSE: LA VISIONE DEL DPP DEL NUOVO PIANO URBANISTICO GENERALE DOCUMENTO PROGRAMMATICO PRELIMINARE (DPP) DEL PUG Schema struttural strategico Le aree oggetto di concorso, ricadenti nella cosiddetta Sella Centrale, sono individuate nel Documento Programmatico Preliminare (DPP) come la chiave per riorganizzare il nodo ferroviario metropolitano barese e ricucire il tessuto della città, a partire da un nuovo sistema per l’accessibilità e la mobilità finalmente integrato nella città stessa. PORTA OVEST PORTA EST
  2. 2. PREMESSE: LA VISIONE DEL DPP DEL NUOVO PIANO URBANISTICO GENERALE LE AREE CENTRALI DI BARI CENTRALE SECONDO IL DPPIl DPP, recependo le previsioni della rete di trasporto metropolitano delineata dal Piano Regionale dei Trasporti, propone una grande azione di trasformazione basata sulla riorganizzazione delle linee ferroviarie, e sulla contestuale liberazione di importanti aree urbane oggi occupate dai binari e dalle funzioni di servizio ferroviario. Tali aree – una volta liberate – diventano a loro volta l’occasione di disegnare nuovi spazi e funzioni urbane, che rispondano alle carenze storiche della città pubblica centrale e possano permettere la ricucitura tra le parti della città separate dai fasci ferroviari.
  3. 3. PER UN PERCORSO CONDIVISO E DI QUALITÀ: IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE
  4. 4. PER UN PERCORSO CONDIVISO E DI QUALITÀ: IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE TRE GRANDI OPPORTUNITÀ Le aree centrali entrano in gioco nella trasformazione urbanistica di Bari a partire da tre straordinarie occasioni:-  l’intesa tra Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Puglia e Comune di Bari per la ristrutturazione del nodo ferroviario di Bari -  l’acquisizione da parte del Comune di Bari della ex Caserma “Rossani”- l’accordo tra Regione, Comune, Ferrovie dello Stato e Ferrovie concesse per individuare le aree già disponibili o che saranno rese disponibili a seguito della riorganizzazione del nodo ferroviario di Bari. Sono eventi distinti che consentono però alla Amministrazione Comunale di avviare la trasformazione della Sella centrale secondo una visione unitaria, da perseguire attraverso il Concorso di idee con due obiettivi principali: 1.  Riorganizzare il nodo trasportistico, attraverso la connessione delle reti ferroviarie esistenti e il ripensamento della parte centrale della città secondo criteri di mobilità sostenibile e di qualità urbana; 2. Integrare i quartieri centrali della città, attraverso una ricucitura fisica ed urbanistica che parta dalle aree ferroviarie e dalle polarità esistenti (ex Rossani, Conservatorio, ex Manifattura,..), tutti elementi funzionali ad una nuova fruibilità pubblica e alla riqualificazione ambientale e culturale della città consolidata
  5. 5. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE OBIETTIVI GENERALI: Lo scenario del riassetto del Trasporto Locale Regionale nel nodo di Bari offre alla città una occasione storica per: - Ripensare le infrastrutture della mobilità e della accessibilità insieme agli stakeholders (RFI-Sistemi Urbani,Regione Puglia e Ferrovie concesse FAL, FBN, FSE) -  Infrastrutturare un nuovo sistema di scambio tra la mobilità ferroviaria e quella urbana (people mover, scambio ferro-gomma) -  Costituire nuovi spazi pubblici e nuova qualità della città, trasformando gli elementi di separazione in luoghi di ricucitura urbana, a partire dalla riapertura alla città della ex Caserma Rossani. Il concorso inviterà i progettisti internazionali a immaginare questa storica trasformazione delle aree ferroviarie centrali, fornendo una visione unitaria (masterplan) del ruolo di cerniera che le aree centrali possono svolgere per tutta la città. Da qui prenderà le mosse un progetto che si realizzerà per fasi negli anni a venire, con il concorso dei soggetti pubblici e privati e l’ascolto dell’opinione pubblica. L’area di intervento si estende complessivamente per ca. 78 ettari su una lunghezza di oltre 3 km. Per poter andare verso un processo concreto di attuazione, il masterplan che si chiede di disegnare è stato diviso in 6 comparti più strettamente legati alla riorganizzazione ferroviaria, con caratteristiche urbane e prospettive di gestione distinte. A questa parte di intervento si aggiunge un settimo comparto, quello della ex Caserma Rossani, per la quale il concorso chiedepossibili idee generali finalizzate alla connessione urbanistica nel nuovo disegno complessivo, partendo dal presupposto di creare un parco urbano attrezzato capace di ospitare attività culturali e ricreative. In particolare per le aree ferroviarie, i progettisti dovranno dimostrare la sostenibilità reciproca tra trasformazione urbana e trasformazione infrastrutturale, a partire dallo studio di dettaglio sviluppato per la riorganizzazione del nodo ferroviario. CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE PER LE AREE FERROVIARIE
  6. 6. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE PER UN EQUILIBRIO CONDIVISO, TRA TRASFORMAZIONE DELLA CITTÀ E RIORGANIZZAZIONE TRASPORTISTICA Le funzioni e le dimensioni di quanto i concorrenti proporranno di collocare nei comparti da C1 a C6 dovranno trovare un equilibrio tendente a coprire i costi della riorganizzazione delle reti ferroviarie e quelli derivanti dalla attrezzatura pubblica delle aree liberate.La qualità di questo equilibrio, insieme alla qualità del disegno urbano e architettonico, sarà tra i criteri di valutazione delle proposte progettuali.
  7. 7. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE LO STUDIO DI DETTAGLIO PER LA RIORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITÀ E DELLA ACCESSIBILITÀLa riorganizzazione dell’assetto infrastrutturale e viario, studiata in coerenza con gli indirizzi del DPP e del Piano Urbano della Mobilità, comporta interventi per un costo complessivo stimato in circa 160 MLN Euro.I progettisti dovranno individuare la visione integrata più sostenibile e praticabile, che consenta di attivare tale riorganizzazione anche attraverso la trasformazione urbana dei Comparti da C1 a C6. aree9ferroviarie9da9liberare comparti proprietà superficie,(MQ) superficie,(HA) C1 333 0,00 0,00 RFI 62.726,82 6,27 C2 FNB 10.547,90 1,05 Totale9C2 73.274,72 7,33 C3 FAL 66.373,70 6,64 C4 FNB 15.668,99 1,57 C5 333 0,00 0,00 C6 RFI 13.054,12 1,31 TOTALE9AREE9DA9LIBERARE 168.371,53 16,84
  8. 8. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC1/ PIAZZA ALDO MORO Il Comparto C1 comprende l’area che va da Piazza Aldo Moro alla Caserma Rossani. Gli obiettivi di progetto sono: -  ripensare il disegno della piazza Aldo Moro; -  integrare la stazione con strutture che possano facilitare l’attraversamento in rapporto al funzionamento della stazione stessa, passando sopra e/o sotto la quota dei binari - costruire un fronte su via Capruzzi, anche in relazione al previsto interramento del traffico veicolare nel tratto corrispondente alla Caserma Rossani.
  9. 9. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC2/ LA FASCIA FERROVIARIA E GLI ATTRAVERSAMENTI Il Comparto C2 comprende la porzione centrale e più estesa della linea ferroviaria in attestazione a Bari Centrale. Gli obiettivi di progetto sono: - aumentare la permeabilità tra le due parti della città attraverso la creazione di nuovi attraversamenti - attutire l’impatto della presenza dei treni e/o incrementare la permeabilità, immaginando soluzioni per lo scavalcamento del fascio non per singoli punti, ma per tratti o per l’intera lunghezza - costruire nuovi fronti urbani verso la città storica e la città moderna.
  10. 10. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC3/ AREA FAL E AUDITORIUM Il Comparto C3 comprende aree in cui sono attive le FAL, e in cui sono presenti insediamenti artigianali e residenziali, la sede del Conservatorio “Nino Rota” con annesso Auditorium. Gli obiettivi di progetto sono: - creare un nuovo pezzo di città, che integri ad una qualità di spazi aperti una presenza del paesaggio e una idea di sostenibilità, facendo perno su un polo culturale che si sviluppi a partire dalla presenza dell’auditorium -  riorganizzare, fondendoli nel disegno complessivo, i lotti occupati da attività produttive e commerciali che occupano il fronte su via Cifarelli.
  11. 11. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC4/ AREA FNBC5/ AREA ADIACENTE ALL’ASSE NORD-SUD Il Comparto C4 comprende aree in cui sono attive le Ferrovie del Nord Barese. II Comparto C5 comprende aree adiacenti all’Asse Nord-Sud in corso di realizzazione Per ambedue i Comparti, gli obiettivi di progetto sono: - creare un nuovo pezzo di città, che integri ad una qualità di spazi aperti una presenza del paesaggio e una idea di sostenibilità, -  riorganizzare, fondendoli nel disegno complessivo, i lotti occupati da attività produttive e commerciali presenti nei due Comparti.
  12. 12. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC6/ TRA VIA DIETA DI BARI E VIA OBERDAN Il Comparto C6 comprende le aree intercluse tra via Dieta di Bari e Via Capruzzi – via Oberdan. In questo Comparto è possibile immaginare una strategia di intervento urbanistico che permetta di cogliere le opportunità di ricucitura urbana legata alla prospettiva della dismissione della linea ferroviaria in direzione sud-est. Gli obiettivi di progetto sono: -  integrare i nuovi attraversamenti -  ricostruire una trama di isolati nella due sezioni a est e a ovest della piega del fascio ferroviario -  creare un sistema di spazi aperti e nell’articolazione tra pieno e vuoto coerente con le misure del tessuto urbano circostante, più che con la grande scala urbana propria degli altri comparti
  13. 13. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_i compartiC7/ EX CASERMA ROSSANI Il Comparto C7 coincide con la ex Caserma Rossani. Gli obiettivi di progetto sono: -  aprire lo spazio all’uso dei cittadini, definendo un grande parco urbano centrale; - mantenere il carattere naturale e arricchire la presenza della vegetazione, riuscendo a contaminare di questo carattere il tessuto circostante, anziché́ riaffermare la separazione; -  organizzare il collegamento tra l’area e la Stazione centrale, in modo da privilegiare la continuità̀ dello spazio pubblico; - insediare funzioni culturali e della formazione artistica, compatibili con la formazione di un polo culturale.
  14. 14. IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE_tempi e modi della proceduraPreparazione/ 1a fase concorsuale: 2° fase concorsuale: ValutazionePubblicazione Presentazione e preselezione Elaborazione delle proposte del bando dei curricula delle proposte e aggiudicazione entro 105 giorni entro i successivi dalla pubblicazione del 120 giorni bando SELEZIONE DELL’IDEA circa 9 mesi VINCITRICE CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE PER LE AREE FERROVIARIE

×