Giugno 30 meeting 2012

381 views

Published on

Presentazione Gremlin

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
381
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Giugno 30 meeting 2012

  1. 1. INVESTIRE NEL BRED BANKCRASH RECESSIONE EUROCRASH DEFLAZIONE
  2. 2. FATTORI CHE CONDIZIONANO LINVESTIMENTOPer investire in modo “accorto & disciplinato” Mercati Strumenti Scenari IO (me stesso) Tecniche
  3. 3. MERCATI- Asset class: valutario commodity azionario obbligazionario- Correlazioni- Prospettive (evoluzione prezzi)
  4. 4. STRUMENTI FINANZIARIA. Caratteristiche: - trattati su mercati regolamentati - liquidi - trasparenti
  5. 5. STRUMENTI FINANZIARIB. Tipi: - liquidità (cash e conti) - bond (non strutturati) - azioni - etf/etc - fondi/sicav
  6. 6. STRUMENTI FINANZIARIC. Aree:- Emittenti (società e Stati)- Geografia economica (paesi emergenti)- Alto rendimento (bond a basso rating)- Dividendi (titoli azionari che generano utili da distribuire ai soci)- Settori azionari (segmentazione su base industriale)D. Trend:- long & short
  7. 7. SCENARI (rischio di mercato, sentiment)- Crash globale sicuro, solo questione di tempo- Crash italiano sicuro, solo questione di tempo- Nessun crash ma recessione duratura, rendimenti bond negativi (reali e anche nominali)- Solo recessione fisiologica, rendimenti destinati a crescere- Nessuna recessione, rendimenti stabili o in leggera crescita
  8. 8. SCENARI RECESSIVIMarc Faber è un analista in borsa e uomo daffari, un imprenditore di successo. Nel giugno 2008,quando lamministrazione Bush stava studiando un progetto per aiutare a rilanciare leconomiaamericana, Marc Faber scriveva così nel suo bollettino mensile:Il governo federale sta valutando di regalare a ciascuno di noi una somma di 600 $ perincrementare i consumi.Ma se noi spendessimo questi soldi nei magazzini Walt-Mart, il denaro va in Cina.Se noi spendiamo i soldi per la benzina, va agli arabi.Se acquistiamo un computer, il denaro va in lIndia.Se acquistiamo frutta, i soldi vanno in Messico, Honduras e Guatemala.Se compriamo una buona macchina, i soldi andranno a finire in Germania o inGiappone.Se compriamo regalini, i soldi andranno a Taiwan.Quindi tutto questo denaro non potrà stimolare la crescita dell’economia americana.Lunico modo per mantenere quel denaro negli Stati Uniti è di spenderlo con puttane obirra, visto che sono gli unici due beni che si producono ancora localmente e io sto giàfacendo la mia parte per il bene dell’economia americana…
  9. 9. SCENARI RECESSIVI Il pessimismoUn brillante economista italiano commentò così la tesi di Marc Faber:Carissimo Marc, sei un simpatico ottimista e mi spiace aggiornarti sulpeggioramento della situazione in America.Innanzitutto la fabbrica di birra Budweiser è stata recentemente acquistatadalla multinazionale brasiliana AmBev e pertanto ti restano solo le puttane.Ma se queste decidessero di inviare i guadagni ai loro figli, questi soldi ancorauna volta uscirebbero dal tuo Paese per arrivare a Roma e più precisamentepresso la Camera dei Deputati e presso il Senato dove, per una stranacoincidenza, tutti lì si trovano i loro figli.
  10. 10. IO (me stesso)A. Obiettivitempo, rendimenti, protezioneB. Conoscenze & Capacitàadeguatezza a gestire in autonomia linvestimento o ad utilizzare strumenti molto volatili o complessi o a rischio di default
  11. 11. IO (me stesso)C. Rischiodecidere quanto si è disposti a perdere in un certo periodo e cosa fare dopo aver subito la perdita; il profilo basso/medio/alto di rischio si misura combinando la massima perdita accettabile con la volatilità degli strumenti impiegati nel tempo previsto. Gli strumenti possono avere una volatilità nota perchè intrinseca o ignota perchè può manifestarsi in modo dirompente e improvvisamente.
  12. 12. IO (me stesso) "Ritengo di essere in grado di fare un investimento in modo razionalee autonomo o devo delegare ad altri? e se delego, come controllo?"
  13. 13. TECNICHE1. PIANIFICAZIONE- asset allocation iniziale combinando in modo coerente mercati, scenari, strumenti, obiettivi personali, profili di rischio e adeguatezza- riposizionamenti secondo mercato (no PAC prefissato, no cassettismo)
  14. 14. TECNICHE2. CONTROLLO DEL RISCHIOA. Cosa fare:- prevenire con asset allocation mirata (es. risk free, basso beta)- pianificazione flessibile (es. sovrappeso liquidità, strumenti short)- definire livelli allerta- chiusura posizioni in perdita su livelli prefissati (stop loss)- hedging con opzioni
  15. 15. TECNICHEB. Cosa guardare- bond: rating & outlook emittente e prezzi di mercato (rendimenti)- azioni, commodity e valute: parametri tecnici e fondamentali- GRAFICI !!!
  16. 16. ESEMPI: Sig. RossiObiettivi: protezione capitale, non cerca extra-rendimentiProfilo rischio: bassissimo per i prossimi due anniProfilo adeguatezza: sufficiente per investimento autonomo in bondScenario: recessione prolungata, eurocrash fra il 2014 e il 2016Mercati: bond e valutarioStrumenti:- paniere di valute cash e oro fisico- conto postale estero- etf e fondi con sottostante in valuta ad alto rating- bond tasso fisso e zero coupon emittente AAA non bancario
  17. 17. Warren Buffet e l’oro•Buffett, nella sua lettera annuale (2012) agli azionisti della BerkshireHathaway, ha detto quello che pensa dell’oro: ” L ’ o r o è u n m o d o d i a n d a r e lu n g o s u lla p a u r a ,e d è s t a t o u n b u o n m o d o d i a n d a r e lu n g o s u llap a u r a d i v o lt a in v o lt a . M a d e v i d a v v e r o s p e r a r ec h e la g e n t e a b b ia p iù p a u r a f r a u n a n n o o d u ed i q u a n t o n o n n e a b b ia o r a .E s e h a n n o p iù p a u r a t u f a i i s o ld i, s e h a n n om e n o p a u r a t u p e r d i s o ld i,   m a l’ o r o d i p e r s en o n p r o d u c e n u lla “ . [ . . . ]Io d ic o q u e s t o   d e ll’ o r o : s e s i p r e n d e s s e t u t t ol’ o r o d e l m o n d o , s i p o t r e b b e f a r n e u n   c u b o d i19 m e t r i d i l a t o … O r a q u e l l o s t e s s o c u b o d ’ o r ov a r r e b b e a i  p r e z z i d i m e r c a t o a t t u a li c ir c a $9 . 6 t r ilio n i d i d o lla r i… c o n q u e s t a   s t e s s a s o m m as i p o t r e b b e a v e r e t u t t a la t e r r a c o lt iv a b ile n e g liS t a t i  U n it i, s i p o t r e b b e r o a v e r e c ir c a s e t t e
  18. 18. ESEMPI: Sig. VerdiObiettivi: cerca rendimento in linea con inflazione e flusso di cedoleProfilo rischio: bassoProfilo adeguatezza: scarsa, compra BTP e poi delegaScenario: recessione fisiologicaMercati: bondStrumenti: - BTP (durata!) - etf bond emergenti - etf inflazione
  19. 19. ESEMPI: Sig. BianchiObiettivi: cerca rendimenti superiori allinflazioneProfilo rischio: disposto a perdere fino al 10% della quota di investimento dedicata agli strumenti volatili; questa quota può variare ma non deve mai essere >30%Profilo adeguatezza: conosce i mercati ma non le tecniche, possiede azioni italiane al 50% del prezzo di carico, vuole delegareScenario: recessione duratura
  20. 20. ESEMPI: Sig. BianchiMercati: tuttiStrumenti: tuttiAsset allocation dopo pianificazione:- liquidità: 10- monetario: 20- bond basso rischio emittente: 35- bond emergenti e in valuta alto rendimento: 10- azionario italiano: 5 (selezione vecchio ptf)- commodity e azionario: 20
  21. 21. ESEMPI: Sig. NeriObiettivi: cerca rendimenti superiori allinflazioneProfilo rischio: disposto a perdere fino al 20% della quota di investimento dedicata agli strumenti volatiliProfilo adeguatezza: indefinita, vuole delegare la gestione di una somma da destinare interamente alla volatilitàScenario: indefinito
  22. 22. ESEMPI: Sig. NeriMercati: tuttiStrumenti: tuttiAsset allocation iniziale: - bond alto rischio: 50 - etf valutario: 10 - indici azionari (long o short): 10 - settori azionario (long): 10 - titoli azionari (long): 5 - commodity (long o short): 10 - opzioni su bond e valute: 5
  23. 23. DOW JONES DEFLAZIONATO +2,8% anno reali +5,2% nominali
  24. 24. HEDGING DI PORTAFOGLIO• - put protettiva• - covered call writing• - collar

×