Come distribuire le
immagini radiologiche
       digitali
     Corrado Colombo
  Medico veterinario, Torino
scopo della presentazione
   fornire i concetti necessari a dare
    un’ottimale referto al proprietario non solo
    su ...
le caratteristiche delle radiografie
                   digitali
   file molto pesanti (5-6 megabyte ciascuna)
   totalm...
come “consegnare” le lastre digitali
           al cliente?
1.   consegnare file dicom
2.   copie jpg
3.   copie bmp
4.   ...
pregi e difetti delle varie opzioni
 ogni soluzione ha pregi e difetti
 può darsi che si debbano combinare i
  diversi s...
1:consegnare file dicom
consegnare il file originale dicom
difetti: il cliente dovrà scaricarsi un viewer, (google
dicom v...
Dicom Viewer
il programma disponibile al
nostro gruppo NON è
gratuito (lo è stato per noi)
non è disponibile al cliente
ri...
quando consegnare gli originali
             dicom?
quando si consegnano le lastre ad
  un collega che possiede
  certamen...
implicazioni legali
un file DCM (DICOM) NON è
  modificabile, non posso
  cambiare la “realtà”

Se lo modifico, la scritta...
2: consegnare file jpg
 il programma in
  dotazione al nostro
  gruppo converte le
  immagini dicom in jpg
 con un norma...
passaggi della conversione




   aprire Dicom Eye e la rx desiderata
   impostare la luminosità e dimensione voluta
  ...
   scegliere una cartella dove salvare l’immagine JPG (e RICORDARSELA POI!)
   scegliere dal menù a tendina il formato J...
pregi e vantaggi della consegna jpg
PREGI
può essere spedita via mail
si può modificare l’immagine, evidenziando particola...
3: consegnare file bmp

  le immagini bmp
   sono come le jpg, ma
   non compresse
   (dimensioni file
   maggiori)

    ...
come ottenere copie bmp?




 come per jpg, identica procedura) ma nel menù a
  tendina scegliere un formato bmp (non occ...
usare il file bmp?

  non sembra essere un’opzione così utile,
   in fondo
  discussa solo per aumentare la
   consapevo...
4: distribuire un file acrobat
   si tratta di creare un file Acrobat
    (.pdf) a partire dalle immagini
   si possono aggiungere pagine di
    testo,...
pregi
   tutti lo possono leggere
   non modificabile
   può essere spedito via email
   raggruppa tutte le immagini i...
difetti
   Il programma per CREARE (non
    LEGGERE) file .pdf, Acrobat (NON
    Acrobat READER), è a PAGAMENTO
    (o cr...
5: CD con applicazione portatile
►   a differenza del viewer (opzione
    1) non richiede installazione, è
    un CD che f...
difetti
► programmi    a pagamento e molto costosi, ma
  esistono possibilità gratuite*
► in inglese
► deve essere spedito...
conclusioni

• non esistono soluzioni perfette
• dobbiamo padroneggiarle tutte, per nostra
  comodità, convenienza e profe...
proposta operativa
• esistono anche altre
  possibilità, però molto
  costose
• suggerisco una mezza
  giornata di
  aggio...
RIUNIAMOCI!
 MAGARI CON CENA
     INCLUSA!
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Radiologia Digitale

6,056 views

Published on

Introduzione ad una giornata dedicata all'argomento

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
6,056
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
16
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Radiologia Digitale

  1. 1. Come distribuire le immagini radiologiche digitali Corrado Colombo Medico veterinario, Torino
  2. 2. scopo della presentazione  fornire i concetti necessari a dare un’ottimale referto al proprietario non solo su pellicola ma anche in via digitale o per posta elettronica
  3. 3. le caratteristiche delle radiografie digitali  file molto pesanti (5-6 megabyte ciascuna)  totalmente non compressi  grande definizione  formato dicom. (Digital Imaging and Communication in Medicine). Richiedono programmi specifici per essere visti e/o modificati  esistono viewer specifici, gratuiti, scaricabili, ma con dei limiti  i programmi professionali sono specifici e costosi
  4. 4. come “consegnare” le lastre digitali al cliente? 1. consegnare file dicom 2. copie jpg 3. copie bmp 4. file acrobat 5. CD con applicazione portatile
  5. 5. pregi e difetti delle varie opzioni  ogni soluzione ha pregi e difetti  può darsi che si debbano combinare i diversi sistemi. Ad esempio magari consegnerete prima via mail un file acrobat e poi spedirete un dischetto autoinstallante  esaminiamo le diverse possibilità (ogni opzione, diverso colore della diapositiva)
  6. 6. 1:consegnare file dicom consegnare il file originale dicom difetti: il cliente dovrà scaricarsi un viewer, (google dicom viewer) programma che consente la visione ma non la modifica (più chiaro, più scuro, contrasto, ecc). Gratuito. per motivi concreti (lingua, abilità, ecc) il cliente non lo fa. Non riesce ad aprire le lastre non è possibile spedire le lastre via email
  7. 7. Dicom Viewer il programma disponibile al nostro gruppo NON è gratuito (lo è stato per noi) non è disponibile al cliente richiede un minimo di training motivo per cui NON è possibile fornirlo al cliente e farglielo installare, troppo faticoso
  8. 8. quando consegnare gli originali dicom? quando si consegnano le lastre ad un collega che possiede certamente un programma per vederlo vantaggi: molto rapido. Non devo fare altro che copiare i files. Occorre spedire via posta ordinaria un CD o una chiavetta, via mail NON si riesce (forse in futuro LAV riuscirà a superare questo limite)
  9. 9. implicazioni legali un file DCM (DICOM) NON è modificabile, non posso cambiare la “realtà” Se lo modifico, la scritta in alto a sinistra diventa rossa e non più verde, mi accorgo che l’originale è stato cambiato
  10. 10. 2: consegnare file jpg  il programma in dotazione al nostro gruppo converte le immagini dicom in jpg  con un normale programma di grafica è poi possibile al cliente schiarire, scurire, ecc. ma la qualità è inferiore  può servire per il cliente, al file dcm originale ma poco per un collega  le immagini possono essere artefatte (questioni legali)
  11. 11. passaggi della conversione  aprire Dicom Eye e la rx desiderata  impostare la luminosità e dimensione voluta  cliccare sul menù “FILE”  cliccare su “Save as”
  12. 12.  scegliere una cartella dove salvare l’immagine JPG (e RICORDARSELA POI!)  scegliere dal menù a tendina il formato JPG (non altri)  salvare e ripetere la procedura con l’immagine successiva dello studio
  13. 13. pregi e vantaggi della consegna jpg PREGI può essere spedita via mail si può modificare l’immagine, evidenziando particolari, aggiungendo commenti grafici rapido il cliente può modificare l’immagine con un normale programma di grafica devo solo scegliere dimensioni e luminosità/contrasto, poi Dicom Eye fa tutto lui DIFETTI devo nominare chiaramente le rx, ancora meglio applicare identificatori sulle rx (nastro piombato) il cliente può modificare l’immagine con un normale programma di grafica (implicazioni legali) il cliente può scegliere di inviare o meno un’immagine a sua volontà, magari anche fraudolenta non ho più alcun “potere” sulle immagini. Le ho fatte ma vanno in giro come vogliono (gli altri)
  14. 14. 3: consegnare file bmp  le immagini bmp sono come le jpg, ma non compresse (dimensioni file maggiori)  rispetto a jpg, migliore qualità dell’immagine, ma può essere difficile spedirla via mail
  15. 15. come ottenere copie bmp?  come per jpg, identica procedura) ma nel menù a tendina scegliere un formato bmp (non occorre cliccare)
  16. 16. usare il file bmp?  non sembra essere un’opzione così utile, in fondo  discussa solo per aumentare la consapevolezza sui diversi tipi di file. Non usate il formato bmp, nemmeno quelli .tiff o .png o altri. Solo il jpg, è il miglior compromesso.
  17. 17. 4: distribuire un file acrobat
  18. 18.  si tratta di creare un file Acrobat (.pdf) a partire dalle immagini  si possono aggiungere pagine di testo, immagini diverse, commenti  il file può essere reso NON modificabile  si può solo ingrandire ma non schiarire o scurire
  19. 19. pregi  tutti lo possono leggere  non modificabile  può essere spedito via email  raggruppa tutte le immagini in un unico file  Soluzione elegante
  20. 20. difetti  Il programma per CREARE (non LEGGERE) file .pdf, Acrobat (NON Acrobat READER), è a PAGAMENTO (o craccato..)  immagini non modificabili  poco idoneo per la distribuzione ad un Collega?
  21. 21. 5: CD con applicazione portatile ► a differenza del viewer (opzione 1) non richiede installazione, è un CD che funziona autonomamente su quasi tutti i PC (no Apple) ► consente a chiunque di schiarire, scurire, colorare, ingrandire, misurare ► non consente modifiche permanenti ► molto elegante e professionale
  22. 22. difetti ► programmi a pagamento e molto costosi, ma esistono possibilità gratuite* ► in inglese ► deve essere spedito un cd in modo “fisico” ► richiede un minimo addestramento da parte nostra* ► è discretamente intuitivo per il cliente, per un collega è più semplice *(la riunione illustrerà questi punti)
  23. 23. conclusioni • non esistono soluzioni perfette • dobbiamo padroneggiarle tutte, per nostra comodità, convenienza e professionalità • occorre togliersi la “paura del computer”
  24. 24. proposta operativa • esistono anche altre possibilità, però molto costose • suggerisco una mezza giornata di aggiornamento presso LAV • LAV potrebbe fornire (valutare) supporti come quelli mostrati nella presentazione
  25. 25. RIUNIAMOCI! MAGARI CON CENA INCLUSA!

×