Analisi Andamentale (AND) Coesio

1,293 views

Published on

L’analisi dei dati andamentali rinvenibili dalla Centrale Rischi Banca d’Italia costituisce, uno degli strumenti di preallarme utilizzati dal sistema bancario per individuare il deterioramento del merito di credito
Sulla base delle variabili andamentali, contenute nel report “Centrale dei Rischi Banca Italia”, Coesio ha elaborato una serie di indici volti ad analizzare non solo, in maniera statica, il trascorso dei rapporti creditizi dell’affidato bensì ha provveduto a rielaborarli in chiave dinamica, deducendo dagli stessi importanti informazioni di ordine qualitativo
Lo strumento utilizzato per l’analisi dei flussi andamentali è denominato AND, il cui output, confluisce in un report finale in cui si evidenziano le anomalie riscontrate in ordine a ciascun rapporto bancario.

Analizzato nel dettaglio ciascun rapporto e, dato un peso ad una serie di indici andamentali, si perviene alla determinazione di un rating andamentale basato su indicatori di natura quali/quantitativa-andamentale
In particolare sarà analizzato il comportamento di utilizzo del credito dell’affidato, il livello di adeguatezza in merito alla composizione del portafoglio “creditizio”, la percezione dell’affidato in relazione al sistema creditizio nel suo complesso, il livello di rischio percepito in riferimento a posizioni di rischio dirette ed indirette.

Attraverso l’analisi dell’output fornito dallo strumento e, dalle considerazioni conclusive espresse nel report, si prende coscienza del modo di utilizzo degli affidamenti bancari (sovra utilizzi-sottoutilizzi,sconfini ripetuti) e di presidiare, di concerto con l’analisi quantitativa, il rating aziendale complessivo.

Risulta essere pertanto indispensabile che, il monitoraggio degli indicatori andamentali ,incominci a divenire parte integrante della gestione della tesoreria nelle imprese poiché, attraverso tale attività, l’azienda ottimizza lo scambio dei flussi informativi con le banche consentendogli, inoltre, di individuare le priorità in termini di controllo anticipato della liquidità e dei saldi dei conti .


Avere coscienza della storicità andamentale è di fondamentale importanza giacchè essa assume un rilevante peso in diverse fasi del processo del credito:
• In fase di di istruttoria,
• In fase di monitoraggio: (attività ricorrente svolta dagli intermediari) che potrebbe determinare, qualora l’analisi restituisca dati negativi, una revisione dei fidi e condizioni

La nostra esperienza nell’analisi ed interpretazione dei flussi andamentali ci ha consentito di rivedere, per diversi clienti, i seguenti aspetti:
• duration finanziaria degli affidamenti (in termine di adeguata composizione tra fonti a breve e medio lungo)
• snellire e velocizzare il processo di istruttoria anticipando eventuali punti poco chiari per l’ente erogante attraverso un breve report andamentale;
• migliorare il rating
• ottimizzare le risorse attraverso una razionaliz

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,293
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
8
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Analisi Andamentale (AND) Coesio

  1. 1. I prospetti di sintesi riassumono, su base mensile, lesposizione debitoria , il comportamento del soggetto censito nei confronti del sistema creditizio nel suocomplesso ed, infine, le garanzie rilasciate a favore dello stesso ai fini della mitigazione del rischio di credito ad esso associato; in particolare, in essi si riportano,distinte per intermediario, le informazioni andamentali (Accordato Operativo e Utilizzato) aggregate secondo la categoria di censimento rischi della sezione creditiper cassa (Autoliquidanti-Scadenza-Revoca), le classi di dati Valore Garanzia ed Importo Garantito valorizzate nella categoria di censimento "Garanzie Ricevute" nellavisura Centrale Rischi della Banca dItalia.La lettura del prospetto offre infomazioni quantitative andamentali relativamente alle classi di dato:-accordato operativo per intermediario segnalante: che indica lammontare del fido mensile concesso al cliente;-utilizzato per intermediario segnalante: in cui viene indicato limporto effettivamente erogato e, quindi, utilizzato nel mese dal cliente.-valore garanzia per intermediario segnalante: che indica, nelle garanzie di natura personale il limite dellimpegno assunto dal garante con il contratto di garanzia,mentre nelle garanzie di natura reale corrisponde al valore del bene dato in garanzia;-importo garantito per intermediario segnalante: la cui segnalazione in CR corrisponde al valore minore tra il valore della garanzia rilasciata e limporto utilizzato nelmese dal censito garantito.Si ricorda che lutilizzato mensile corrisponde, salvo le eccezioni specificamente previste, al saldo contabile dellestratto conto di fine mese, opportunamenterettificato in base a precisi requisiti. A fine prospetto viene, inoltre, indicato:-laccordato operativo totale : ovvero a quanto ammonta, nel mese, limporto del fido globale concesso dal sistema;- utilizzato totale: misura la dimensione del debito finanziario contratto, nel mese , dal soggetto censito (ovvero l’ammontare mensile del credito erogato);-valore garanzia totale: importo corrispondente alla somma massimale delle garanzie fideiussorie prestate e del valore dei beni dati in garanzia, a copertura delleesposizioni mensili del soggetto censito;-importo garantito totale: ovvero ammontare delle garanzie prestate a copertura dellesposizione debitoria del censitoDal rapporto tra Omissis, si estrapola lindicatore andamentale (Overdraft Rate) utilizzato per lanalisi dello stato dei rapporti creditizi. L’Overdraft Rate fornisce lapercentuale di utilizzo mensile della linea di credito rispetto a ciascun intermediario segnalante ed in rapporto al totale delle segnalazioni del mese evidenziandoeventuali tensioni finanziarie potenziali od intervenute ed offrendo, nel contempo, importanti indicazioni circa il fabbisogno mensile globale e con riferimento aciascuna linea di credito.Lanalisi di tale dato costituisce uno degli strumenti di early warning (“preallarme”)tradizionalmente utilizzati dal sistema bancario per individuare preventivamenteil deterioramento del merito di credito nel processo di monitoraggio del rischio di credito associato agli affidamenti concessi.Dalle variabili classificatorie contenute nella sezione garanzie ricevute si determinano due ulteriori indicatori andamentali:-Warranty Fixed Rate: generato dal rapporto omissis è un indice che descrive lincidenza dellimporto posto a garanzia della linea di affidamento rispetto al valoremassimale della garanzia fideiussoria prestata e/o al valore del bene dato in garanzia (omissis);-Cover Warrant Fixed Rate: ovvero rapporto -omissis- descrivente la misura in cui il valore delle garanzia prestata copre laffidameto concesso ( omissis).Indicazioni: si consiglia di confrontare le informazioni quantitative andamentali desumibli dal prospetto sintetico con quelle provenienti dai saldi delle banche delmese di riferimento al fine di inviduare ed eventualmente comunicare le anomalie riscontrate (a tal riguardo sono infatti previste dalla stessa Banca dItalia,specifiche procedure volte alla rettifica della visura Centrale dei Rischi). Si rende noto, inoltre, che l’intermediario segnalante incorre in responsabilità civile, ove ricorrano le condizioni, in caso di revoca improvvisa dell’affidamento ederronea segnalazione (per lesione della reputazione del censito ); potrà, pertanto, essere tenuto a risarcire il danno recato qualora i fatti segnalati siano tali dadeterminare discredito al censito.
  2. 2. XXXX SRL MESE: Aprile 2012Prospetto di Sintesi Mese- Intermediario Segnalante Accordato Operativo Utilizzato Overdraft Rate Valore Garanzia Importo Garantito Warranty Fixed Rate Cover Warrant RateBanca 1 € 212.000,00 € 166.636,00 78,60% € 634.812,00 € 499.908,00 78,75% 2,99Banca 2 € 266.780,00 € 234.206,00 87,79% € - € - 0,00Banca 3 € 40.000,00 € 40.209,00 100,52% € 140.000,00 € 40.209,00 28,72% 3,50Banca 4 € 220.185,00 € 218.381,00 99,18% € 395.185,00 € 253.566,00 64,16% 1,79 € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € -Totale € 738.965,00 € 659.432,00 89,24% € 1.169.997,00 € 793.683,00 67,84% 1,58-Prospetto Analitico (Durata Residua fino ad 1 anno)-Intermediario Segnalante Autoliquidante Breve Termine Scadenza Breve Termine Revoca Breve Termine- Accordato Operativo Utilizzato Overdraft Rate Accordato Operativo Utilizzato Overdraft Rate Accord. Operativ. Utilizzato Overdraft RateBanca 1 € 121.000,00 € 81.578,00 67,42% € - € - € 91.000,00 € 85.058,00 93,47%Banca 2 € 200.000,00 € 176.286,00 88,14% € 11.381,00 € 11.381,00 100,00% € 15.000,00 € 6.140,00 40,93%Banca 3 € 30.000,00 € 27.508,00 91,69% € - € - € 10.000,00 € 12.701,00 127,01%Banca 4 € 109.777,00 € 109.777,00 100,00% € 60.408,00 € 59.185,00 97,98% € 50.000,00 € 49.419,00 98,84% € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € -Totale € 460.777,00 € 395.149,00 85,76% € 71.789,00 € 70.566,00 98,30% € 166.000,00 € 153.318,00 92,36%-Prospetto Analitico (Durata Residua oltre 1 anno)-Intermediario Segnalante Autoliquidante Medio/Lungo Termine Scadenza Medio/Lungo Termine Revoca Medio/Lungo Termine- Accordato Operativo Utilizzato Overdraft Rate Accord. Operativ. Utilizzato Overdraft Rate Accord. Operativ. Utilizzato Overdraft RateBanca 1 € - € - € - € - € - € -Banca 2 € - € - € 40.399,00 € 40.399,00 100,00% € - € -Banca 3 € - € - € - € - € - € -Banca 4 € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € -Totale € - € - € 40.399,00 € 40.399,00 100,00% € - € -.Prospetto Sintesi Rischio.- Posizioni di Rischio Indirette Posizioni di Rischio Dirette- Rischi Autoliquidanti Past Due Crediti Deteriorati- Crediti Scaduti Scaduti/Sconfinati Scaduti/Sconfinati > Intermediario Segnalante Pagati Impagati Crediti Ristrutturati Sofferenze >90gg. e < 180gg. 180 gg. Crediti Passati a Perdita € 24.525,00 € - € - € - € - € -Banca 1 € -Banca 2 € 87.734,00 € - € - € - € - € - € -Banca 3 € - € - € - € - € - € - € -Banca 4 € 17.320,00 € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € - € -Totale € 129.579,00 € - € - € - € - € - € -
  3. 3. Dalla consultazione del prospetto analitico è possibile entrare nel dettaglio delle linee di credito censite in Centrale dei Rischi analizzando le relative modalità diutilizzo; in esso i dati sono ripartiti per classe di rischio (Autoliquidanti, Scadenza e Revoca) e le tabelle sono strutturate rispetto al dato qualitativo riferito alla lorodurata residua (Durata residua fino ad 1 anno ed oltre 1 anno).La scelta di distinguere le linee di credito a breve (fino ad un anno) con quelle di medio-lungo (oltre 1 anno) è legata al maggior rischio assunto per queste ultimedagli intermediari segnalanti che attribuiscono maggior peso alle relative segnalazioni negative e richiedono rispetto alle stesse maggiore regolarità nel loro utilizzo;dal lato del censito la distinta visualizzazione delle linee di affidamento a breve con quelle medio-lunghe, gli consente di effettuare una maggiore programmazionefinanziaria e di implementare strategie di utilizzo relativamente a ciascuna o all’insieme delle linee di credito concessegli. Nello specifico, in ciascuna tabella sono previste quattro sezioni che accolgono altrettante categorie di censimento:-autoliquidanti: nel quale si riporta, per intermediario segnalante, lammontare mensile del monte fidi concesso al cliente (Accordato) e quanto, di questo importo èstato utilizzato nel periodo (Utilizzato). L’ovedraft Rate offre importanti indicazioni andamentali sull’utilizzo di tale linea di credito: in particolare si precisa che,qualora tale indice riporti valori maggiori del omissis (contrassegnati nel prospetto in rosso) ciò sta ad indicare che si sono verificati sconfini sulla linea diaffidamento ovvero la stessa è stata utilizzata in misura maggiore rispetto allaccordato concesso nel mese.-scadenza: in questa sezione le classi di dato accordato ed utilizzato indicano rispettivamente, a quanto ammonta nel mese il totale del credito residuo da erogare alcliente e quanto, rispetto a quel dato mese, è stato utilizzato e, quindi, pagato dal cliente. Le due classi di dato devono necessariamente concordare per indicare chela linea a scadenza ovvero che il finanziamento concesso segue regolare ammortamento (Overdraft Rate =omissis segnalazione di colore verde); utilizzi maggioririspetto allaccordato indicano, invece, rate insolute per il caricamento sulla rata mensile non pagata degli interessi di mora (Overdraft Rate omissis segnalazione dicolore rosso); infine, qualora si presenti il caso inverso (utilizzato minore dellaccordato) allora il dato sarà da interpretare come una anomalia del sistema rispettoalla quale si dovranno approfondire le cause generatrici del fenomeno (Overdraft Rate omissis evidenziato in giallo).-revoca: in cui sono censiti gli affidamenti concessi per elasticità di cassa; in essi si riassume lesposizione debitoria, per intermediario, indicando lammontaremensile del fido concesso (accordato) e lammontare dellutilizzo che si è fatto del fido concesso nel periodo . Per tale categoria di rischio sconfini saranno segnalatiqualora lindicatore andamentale Overdraft Rate presenti valori maggiori omissis.Indicazioni: la tabella dei rischi a revoca è da analizzare congiuntamente con i prospetti dei rischi autoliquidanti in quanto gli insoluti di questi generalmente siriversano sul rapporto a revoca determinando così sconfini anche rilevanti.
  4. 4. XXXX SRL Banca 1 Prospetto Posizioni di Rischio indirette Posizioni di Rischio dirette Prospetto Sintesi Rischio Anno Prospetto Sintesi Garanzie Anno Autoliquidanti Crediti Scaduti Past Due Crediti Deteriorati Mesi Accordato Utilizzato Overdraft Rate Valore Garanzia Importo Garantito Warranty Fixed Rate Cover Warrant Rate Mesi Pagati Impagati Tot Scaduti Unpaid Overdue Rates Inademp. >90gg Ristr/Soff/Perd Aprile 2012 € 212.000,00 € 166.636,00 78,60% € 634.812,00 € 499.908,00 78,75% 2,99 Aprile 2012 € 24.525,00 € - € 24.525,00 0,00% € - € - Marzo 2012 € 212.000,00 € 177.300,00 83,63% € - € - 0,00 Marzo 2012 € 37.686,00 € - € 37.686,00 0,00% € - € - Febbraio 2012 € 212.000,00 € 143.863,00 67,86% Febbraio 2012 € 5.907,00 € - € 5.907,00 0,00% € - € - Gennaio 2012 € 212.000,00 € 153.866,00 72,58% Gennaio 2012 € - € - € - € - € - Dicembre 2011 € 212.000,00 € 207.408,00 97,83% Dicembre 2011 € 41.282,00 € - € 41.282,00 0,00% € - € - Novembre 2011 € 212.000,00 € 172.748,00 81,48% Novembre 2011 € - € - € - € - € - Ottobre 2011 € 212.000,00 € 170.771,00 80,55% Ottobre 2011 € 27.602,00 € - € 27.602,00 0,00% € - € - Settembre 2011 € 212.000,00 € 157.034,00 74,07% Settembre 2011 € - € - € - € - € - Agosto 2011 € 212.000,00 € 152.954,00 72,15% Agosto 2011 € 31.889,00 € - € 31.889,00 0,00% € - € - Luglio 2011 € 212.000,00 € 190.496,00 89,86% Luglio 2011 € - € - € - € - € - Giugno 2011 € 212.000,00 € 195.690,00 92,31% Giugno 2011 € 15.345,00 € - € 15.345,00 0,00% € - € - Maggio 2011 € 212.000,00 € 197.236,00 93,04% Maggio 2011 € 12.012,00 € - € 12.012,00 0,00% € - € -Totale € 2.544.000,00 € 2.086.002,00 € 634.812,00 € 499.908,00 78,75% 0,25 Totale € 196.248,00 € 196.248,00 Overdtaft Bank Rate 82,00% Media Valori 78,75% 1,50 Media Valori € - € 16.354,00 0,00% € - € -Prospetto Analitico Anno (Durata Residua fino ad 1 anno)- Mesi di Autoliquidante Breve Termine Mesi di Scadenza Breve Termine Mesi di Revoca Breve Termine Rilevazione Accordato Operativo Utilizzato Overdraft Overdraft Rate Rilevazione Accordato Operativo Utilizzato Overdraft Overdraft Rate Rilevazione Accord. Operativ. Utilizzato Overdraft Overdraft Rate Aprile 2012 € 121.000,00 € 81.578,00 € - 67,42% Aprile 2012 € - € - € - Aprile 2012 € 91.000,00 € 85.058,00 € - 93,47% Marzo 2012 € 121.000,00 € 97.506,00 € - 80,58% Marzo 2012 € - € - € - Marzo 2012 € 91.000,00 € 79.794,00 € - 87,69% Febbraio 2012 € 121.000,00 € 60.434,00 € - 49,95% Febbraio 2012 € - € - € - Febbraio 2012 € 91.000,00 € 83.429,00 € - 91,68% Gennaio 2012 € 121.000,00 € 81.615,00 € - 67,45% Gennaio 2012 € - € - € - Gennaio 2012 € 91.000,00 € 72.251,00 € - 79,40% Dicembre 2011 € 120.506,00 € 118.746,00 € - 98,54% Dicembre 2011 € 494,00 € - Inutilizzato Dicembre 2011 € 91.000,00 € 88.662,00 € - 97,43% Novembre 2011 € 106.616,00 € 78.001,00 € - 73,16% Novembre 2011 € 14.384,00 € 14.384,00 € - 100,00% Novembre 2011 € 91.000,00 € 80.363,00 € - 88,31% Ottobre 2011 € 121.000,00 € 89.996,00 € - 74,38% Ottobre 2011 € - € - € - Ottobre 2011 € 91.000,00 € 80.775,00 € - 88,76% Settembre 2011 € 121.000,00 € 91.027,00 € - 75,23% Settembre 2011 € - € - € - Settembre 2011 € 91.000,00 € 66.007,00 € - 72,54% Agosto 2011 € 121.000,00 € 100.523,00 € - 83,08% Agosto 2011 € - € - € - Agosto 2011 € 91.000,00 € 52.431,00 € - 57,62% Luglio 2011 € 121.000,00 € 101.797,00 € - 84,13% Luglio 2011 € - € - € - Luglio 2011 € 91.000,00 € 88.699,00 € - 97,47% Giugno 2011 € 121.000,00 € 111.232,00 € - 91,93% Giugno 2011 € - € - € - Giugno 2011 € 91.000,00 € 84.458,00 € - 92,81% Maggio 2011 € 121.000,00 € 96.789,00 € - 79,99% Maggio 2011 € - € - € - Maggio 2011 € 91.000,00 € 100.447,00 € 9.447,00 110,38%Totale € 1.437.122,00 € 1.109.244,00 Totale € 14.878,00 € 14.384,00 Totale € 1.092.000,00 € 962.374,00 € 9.447,00 Overdraft Risk Rate 77,19% Overdraft Risk Rate 96,68% Overdraft Risk Rate 88,13%-Prospetto Analitico Anno (Durata Residua oltre 1 anno)- Mesi di Autoliquidante Medio/Lungo Termine Mesi di Scadenza Medio/Lungo Termine Mesi di Revoca Medio/Lungo Termine Rilevazione Accordato Operativo Utilizzato Overdraft Overdraft Rate Rilevazione Accord. Operativ. Utilizzato Overdraft Overdraft Rate Rilevazione Accord. Operativ. Utilizzato Overdraft Overdraft Rate Aprile 2012 € - € - Aprile 2012 € - € - € - Aprile 2012 € - € - € - Marzo 2012 € - € - € - Marzo 2012 € - € - € - Marzo 2012 € - € - € - Febbraio 2012 € - € - € - Febbraio 2012 € - € - € - Febbraio 2012 € - € - € - Gennaio 2012 € - € - € - Gennaio 2012 € - € - € - Gennaio 2012 € - € - € - Dicembre 2011 € - € - € - Dicembre 2011 € - € - € - Dicembre 2011 € - € - € - Novembre 2011 € - € - € - Novembre 2011 € - € - € - Novembre 2011 € - € - € - Ottobre 2011 € - € - € - Ottobre 2011 € - € - € - Ottobre 2011 € - € - € - Settembre 2011 € - € - € - Settembre 2011 € - € - € - Settembre 2011 € - € - € - Agosto 2011 € - € - € - Agosto 2011 € - € - € - Agosto 2011 € - € - € - Luglio 2011 € - € - € - Luglio 2011 € - € - € - Luglio 2011 € - € - € - Giugno 2011 € - € - € - Giugno 2011 € - € - € - Giugno 2011 € - € - € - Maggio 2011 € - € - € - Maggio 2011 € - € - € - Maggio 2011 € - € - € -Totale € - € - Totale € - € - Totale € - € - Overdraft Risk Rate Overdraft Risk Rate Overdraft Risk Rate Allegato_A_AND
  5. 5. Il prospetto è suddiviso per mesi di censimento e per categoria di rischio autoliquidanti e revoca.Attraverso lanalisi dei dati in esso riportati è possibile analizzare:-gli scostamenti intervenuti nel periodo rispetto allaccordato operativo concesso da ciascun intermediario: il dato andamentale che ne risulta è da leggere conattenzione dato che, generalmente, variazioni peggiorative nellaccordato concesso (ovvero affidamenti in diminuizione rispetto ai mesi precedenti ) oltre che esserefonte di potenziali sconfinamenti costituiscono, di consuetudine, sintomi di minor fiducia riconosciuta al censito nel senso che lintermediario segnalante nel corsodella procedura di monitoraggio delle informazioni andamentali ad esso afferenti ha individuato nello stesso un rischio di credito maggiore e, pertanto, a scopo ditutela, ha deliberato un diminuizione del fido concessogli (accordato operativo in diminuizione rispetto a quello accordato in precedenza). Indicazioni: si specificache tale dato è da analizzare di concerto al prospetto delle garanzie ricevute per escludere che variazioni peggiorative eventualmente intervenute derivino dadiminuizioni nelle garanzie prestate dal censito.- scostamenti intervenuti nel periodo rispetto allutilizzo effettuato dal cliente:il dato che ne risulta consente di analizzare il "comportamento" di utilizzo del fido daparte del censito. Al riguardo si specifica che la variazione intervenuta nel corso del tempo rispetto a quanto si è utilizzato (in questo caso, al contrario di quantoaccade rispetto allanalisi nello scostamento dellaccordato, il dato che interessa sono le variazioni significative registrate in aumento) per un dato rapporto di rischioriferibile ad un dato intermediario è da leggere nel senso che improvvisi accrescimenti negli utilizzi del fido significano maggiori fabbisogni finanziari manifestati.Pertanto se il primo indicatore andamentale è da considerarsi "esterno" in quanto esprimente la misura di come il sistema percepisce laffidato in termini diposizione di rischio assunta; il secondo è da considerarsi come uno strumento di analisi "interna" nel senso che fornisce al censito informazioni rispetto a mutamentiintervenuti nei suoi comportamenti di utilizzo.
  6. 6. XXXX SRL- Analisi Scostamento Accordato-Utilizzato---- Istituto Segnalante Autoliquidante Breve Termine Revoca Breve Termine Banca 3 Accordato Operativo Accordato Utilizzato Accordato Utilizzato Utilizzato Bimestri Accord. Operativo Utilizzato BimestriAprile 2012 € 30.000,00 € 27.508,00 - - € 10.000,00 € 12.701,00 - -Marzo 2012 € 30.000,00 € 25.744,00 0,00% 6,85% Marzo - Aprile € 10.000,00 € 10.927,00 0,00% 16,24% Marzo - AprileFebbraio 2012 € 30.000,00 € 28.008,00 0,00% -8,08% Febbraio - Marzo € 10.000,00 € 11.457,00 0,00% -4,63% Febbraio - MarzoGennaio 2012 € 30.000,00 € 25.671,00 0,00% 9,10% Gennaio - Febbraio € 10.000,00 € 7.438,00 0,00% 54,03% Gennaio - FebbraioDicembre 2011 € 30.000,00 € 24.897,00 0,00% 3,11% Dicembre - Gennaio € 10.000,00 € - 0,00% Dicembre - GennaioNovembre 2011 € 30.000,00 € 16.533,00 0,00% 50,59% Novembre - Dicembre € 10.000,00 € 9.750,00 0,00% -100,00% Novembre - DicembreOttobre 2011 € 30.000,00 € 28.318,00 0,00% -41,62% Ottobre - Novembre € 10.000,00 € 3.666,00 0,00% 165,96% Ottobre - NovembreSettembre 2011 € 33.000,00 € 29.853,00 -9,09% -5,14% Settembre - Ottobre € 10.000,00 € - 0,00% Settembre - OttobreAgosto 2011 € 33.000,00 € 23.066,00 0,00% 29,42% Agosto - Settembre € 10.000,00 € 9.915,00 0,00% -100,00% Agosto - SettembreLuglio 2011 € 33.000,00 € 36.140,00 0,00% -36,18% Luglio - Agosto € 10.000,00 € - 0,00% Luglio - AgostoGiugno 2011 € 43.000,00 € 36.335,00 -23,26% -0,54% Giugno - Luglio € 10.000,00 € 8.202,00 0,00% -100,00% Giugno - LuglioMaggio 2011 € 43.000,00 € 35.434,00 0,00% 2,54% Maggio - Giugno € 10.000,00 € 8.348,00 0,00% -1,75% Maggio - Giugno Totale Medie € 395.000,00 € 337.507,00 -2,94% 0,92% € 120.000,00 € 82.404,00 0,00% -8,77%--- Istituto Segnalante Autoliquidante Medio/Lungo Termine Revoca Medio/Lungo Termine Banca 3 Accordato Operativo Accordato Utilizzato Accordato Utilizzato Utilizzato Bimestri Accord. Operativ. Utilizzato BimestriAprile 2012 € - € - - - € - € - - -Marzo 2012 € - € - Marzo - Aprile € - € - Marzo - AprileFebbraio 2012 € - € - Febbraio - Marzo € - € - Febbraio - MarzoGennaio 2012 € - € - Gennaio - Febbraio € - € - Gennaio - FebbraioDicembre 2011 € - € - Dicembre - Gennaio € - € - Dicembre - GennaioNovembre 2011 € - € - Novembre - Dicembre € - € - Novembre - DicembreOttobre 2011 € - € - Ottobre - Novembre € - € - Ottobre - NovembreSettembre 2011 € - € - Settembre - Ottobre € - € - Settembre - OttobreAgosto 2011 € - € - Agosto - Settembre € - € - Agosto - SettembreLuglio 2011 € - € - Luglio - Agosto € - € - Luglio - AgostoGiugno 2011 € - € - Giugno - Luglio € - € - Giugno - LuglioMaggio 2011 € - € - Maggio - Giugno € - € - Maggio - Giugno Totale Medie € - € - € - € -
  7. 7. Posizione Netta Sconfinamenti: nella tabella si riporta la misura dello scostamento mensile fra Accordato Operativo ed Utilizzato per ciascuna categoria di rischio dicassa da cui è possibile desumere sottoutilizzi, sovrautilizzi (sconfini/insoluti) o anomalie nellutilizzo della linee di affidamento. Sono inoltre riportate la media delloscostamento registrato per classe di rischio riferita allintero periodo censito e la percentuale dellutilizzo o sottoutilizzo medio rapportato allaccordato medioannuale.Per autoliquidanti e revoca valori in rosso indicano un sovrautilizzo (sconfini:simbolo ±); per quelli a scadenza valori in verde (simbolo ✓) indicano un regolareammortamento, quelli in rosso sono sintomo spesso di rate di ammortamento insolute (simbolo ) e quelli in giallo sottendono ad una anomalia da verificare(simbolo ! ).Indicazioni: si precisa che nel valutare il comportamento dellaffidato, solitamente, gli intermediari bancari valutano ed interpretano come segnali negativi, rispettoallutilizzo di una data linea di credito, non solo sconfinamenti o eccessivi utilizzi bensì considerano come indicatori andamentali negativi anche i sottoutilizzi ciò inquanto un sottoutilizzo prolungato nel tempo, di una data linea di affidamento, può essere interpretata dallintermediario come segnale di probabili problemiovvero come campanello di allarme di situazioni di difficoltà sfociabili in sofferenze. A quanto detto si aggiunga questa ulteriore considerazione ovvero che una lineadi affidamento sottoutilizzata oltre che a costituire un costo per il soggetto affidato lo è anche per la banca affidante in quanto costituente un impiego di risorsa"morta": lintermediario potrebbe quindi decidere di spostare le risorse concesse allaffidato in altre piu vive e quindi redditizie.Struttura dellindebitamento: i dati raccolti dalla tabella sono strutturati secondo una visione temporale mensile e raggrupati secondo la classe di rischio diappartenenza. Per ciascuna tipologia viene indicato il totale Accordato Operativo Mensile ovvero a quanto ammonta in ciascun mese il fido utilizzabile dal cliente.Nello specifico per le operazioni Autoliquidanti e Revoca viene indicato lammontare totale dellaffidamento mensile utilizzabile dal cliente; per quelle a Scadenza siindica, invece, a quanto ammonta nel mese la quota capitale del debito residuo.Il dato percentuale rappresenta quanta parte del totale accordato mensile è da imputarsi alla specifica categoria censita.Infine si riporta la media dell esposizione debitoria per classe di rischio e la corrispondente percentuale media ad essa riferita nel periodo censito.
  8. 8. Tensione Utilizzo:il prospetto strutturato per mese, esprime un giudizio di sintesi sul grado di tensione di utilizzo per le classi di rischio autoliquidante e revoca e ditensione fiananziaria per la categoria di rischio a scadenza (particolarmente importanti in un ottica di predettività di difficoltà finanziarie e di possibili default) .In particolare per la categoria di rischio a scadenza il giudizio di conformità sarà espresso solo se omissis (regolare ammortamento) al di sotto di tale percentuale saràinvece espresso un giudizio di anomalia; per valori maggiori omissis si indicherà, invece, tensione finanziaria (rate insolute).Per le classi di rischio autoliquidanti e revoca il giudizio di tensione di uilizzo sarà espresso se la percentuale sarà pari o maggiore dell omissis (la percentuale fissatarisponde alle modalità operative utilizzate dagli intermediari bancari che considerano "graditi" gli utilizzi non al di sopra di tale soglia). Si noti che utilizzi importantiesprimono tensione in quanto sono visti in unottica predittiva di probabili difficoltà finanziarie e quindi di default e sconfini sulle linee di utilizzo.Duration Finanziaria: la tabella rapporta, su base mensile, la somma dellaccordato operativo riferito alle sole classi di rischio a breve (ovvero con durata nonsuperiore ad 1 anno) e laccordato operativo totale concesso nel mese di riferimento. Attraverso lindicatore andamentale di valutazione costituito dalla percentualericavata dal rapporto prima indicato si arriva ad esprimere un giudizio sulladeguatezza della composizione della struttura finanziaria del soggetto censito. Inparticolare la composizione del debito finanziario per essere considerata adeguata deve essere bilanciata tra le forme di affidamento a breve e quelle di medio-lungo termine. Infatti una struttura finanziaria piu esposta ( sbilanciata) nel breve è da considerarsi piu rischiosa per il soggetto affidato (e di converso meno rischiosaper le banche) ciò in quanto le linee di affidamento a breve sono, salvo eccezioni, revocabili in qualsiasi momento ( cioè sono soggette ad oscillazioni e rischiimprovvisi): qui nasce il pericolo per laffidato che abbia solo o in buona parte linee di credito a breve ovvero che si ritrovi improvvisamente a non avere, percherevocate, piu a disposizione linee di credito su cui faceva affidamento per coprire lo sbilancio dei propri flussi finanziari e quindi fonti da cui attingere per far frontealle ordinarie esigenze di liquidità .Indicazioni:qualora l’indicatore andamentale presenti valori inferiori al omissis la composizione del debito finanziario del censito sarà considerata adeguata; ungiudizio indicante di porre attenzione verrà formulato qualora l’indice sia compreso tra il omissis. Al di sopra del omissis si esprimerà un giudizio di sbilanciamentonel breve. Infine valori maggiori del omissis staranno ad indicare che il portafoglio affidamenti del censito è senza rischi a scadenza ma anche che c’è un sovrautilizzodelle linee autoliquidanti e/o a revoca.
  9. 9. XXXX SRL VALUTAZIONE DEBITO FINANZIARIO Tensione Utilizzo-Tensione Finanziaria Categoria di Rischi Censiti (Utilizzato/Accordato) Autoliquidante BT Autoliquidante M/L Scadenza BT Scadenza M/L Revoca Sintesi Aprile 2012 85,76% Tensione Utilizzo 98,30% Anomalia 100% Conforme 92% Tensione Utilizzo Sintesi Marzo 2012 85,97% Tensione Utilizzo 98,71% Anomalia 100% Conforme 92% Tensione Utilizzo Sintesi Febbraio 2012 89,10% Tensione Utilizzo 96,70% Anomalia 100% Conforme 97% Tensione Utilizzo Sintesi Gennaio 2012 94,71% Tensione Utilizzo 91,38% Anomalia 100% Conforme 81% Conforme Sintesi Dicembre 2011 88,99% Tensione Utilizzo 76,22% Anomalia 100% Conforme 81% Conforme Sintesi Novembre 2011 87,89% Tensione Utilizzo 82,37% Anomalia 100% Conforme 78% Conforme Sintesi Ottobre 2011 81,70% Conforme 81,97% Anomalia 100% Conforme 90% Tensione Utilizzo Sintesi Settembre 2011 94,28% Tensione Utilizzo 83,44% Anomalia 100% Conforme 58% Conforme Sintesi Agosto 2011 92,46% Tensione Utilizzo 95,92% Anomalia 100% Conforme 62% Conforme Sintesi Luglio 2011 94,63% Tensione Utilizzo 65,68% Anomalia 100% Conforme 86% Tensione Utilizzo Sintesi Giugno 2011 90,62% Tensione Utilizzo 53,88% Anomalia 100% Conforme 95% Tensione Utilizzo Sintesi Maggio 2011 90,39% Tensione Utilizzo 79,43% Anomalia 100% Conforme 101% Tensione Utilizzo Media Posizione Netta di Categoria 89,71% Tensione Utilizzo 0,00% 83,67% Anomalia 100% Conforme 84,46% Conforme- - Composizione Debito Finanziario (Duration Finanziaria) Autoliquidante + Revoca BT/Totale Accordato Operativo Mesi di Rilevazione Autoliquidante + Revoca BT Tot. Accordato Operativo % Esito Sintesi Aprile 2012 € 626.777,00 € 738.965,00 84,82% Sbilanciato nel breve Sintesi Marzo 2012 € 627.000,00 € 745.941,00 84,05% Sbilanciato nel breve Sintesi Febbraio 2012 € 625.168,00 € 752.900,00 83,03% Sbilanciato nel breve Sintesi Gennaio 2012 € 623.864,00 € 759.806,00 82,11% Sbilanciato nel breve Sintesi Dicembre 2011 € 613.452,00 € 766.676,00 80,01% Sbilanciato nel breve Sintesi Novembre 2011 € 599.954,00 € 773.519,00 77,56% Sbilanciato nel breve Sintesi Ottobre 2011 € 616.513,00 € 780.317,00 79,01% Sbilanciato nel breve Sintesi Settembre 2011 € 620.089,00 € 790.091,00 78,48% Sbilanciato nel breve Sintesi Agosto 2011 € 628.545,00 € 796.818,00 78,88% Sbilanciato nel breve Sintesi Luglio 2011 € 618.460,00 € 803.509,00 76,97% Sbilanciato nel breve Sintesi Giugno 2011 € 620.456,00 € 820.183,00 75,65% Sbilanciato nel breve Sintesi Maggio 2011 € 634.786,00 € 826.810,00 76,78% Sbilanciato nel breveMedia Posizione Netta di Categoria € 621.255,33 € 779.627,92 79,78% Sbilanciato nel breve- -- Sintesi Anomalie Ultima Rilevazione Crediti Crediti Rischio Default Sconfini su Sconfini/Insoluti su Autoliquidanti- Crediti Rischio Defalut Crediti Rischio Default Intermediario Segnalante Scaduti/Sconfinati tra Scaduti/Sconfinati da Crediti Passati a Autoliquidanti B/T Scadenza B/T Scaduti Impagati Ristrutturati Sofferenze 90-180gg. più di 180gg. PerditaBanca 1Banca 2Banca 3Banca 4- Dettaglio Anomalie Ultima Rilevazione Non Ad Incaglio Ad Incaglio Scaduti/Sconfinati Sconfini/Sconfinati Scaduti/Sconfinati Sconfini/Sconfinati Intermediario Segnalante Crediti Ristrutturati Crediti Ristrutturati Sofferenze 90<x>180 >180 Altri Crediti 90<x>180 >180Banca 1Banca 2Banca 3Banca 4
  10. 10. Il prospetto raggruppa le informazioni quantitative andamentali per intermediario segnalante e secondo la categoria di censimento rischio ad essi afferenti fornendolintera esposizione debitoria del censito relativamente allintero periodo di osservazione.La tabella fornisce importanti indicatori andamentali:-sconfino per intermediario segnalante: ovvero limporto, espresso in valori assoluti, scaturente dalla sommatoria degli sconfini/insoluti segnalati per intermediario;il dato consente di verificare di quanto, il censito, si è esposto in negativo rispetto al fido accordatogli (ovvero a quanto ammontano gli insoluti registrati) dando cosìevidenza dellampiezza dello sconfinamento/insoluto registrato; in altri termini la sua lettura consente di analizzare il comportamento di utilizzo in negativo e quindila posizione di rischio del censito per intermediario e rispetto loperazione censita.-sconfino/accordato per intermediario segnalante: tale indicatore esprime la misura, in termini percentuali, dellincidenza omissis. Per le operazioni autoliquidanti erevoca tale rapporto è indicato con il termine Requirements Rate in quanto indica lampiezza, rispetto all’accordato concesso, del fabbisogno finanziario necessarioper non incorrere in sconfini . Per le operazioni a scadenza è invece indicato con il termine Insolvency Rate poiché esprime rispetto all’importo del debito residuo aquanto ammonta la cifra corrispondente all’insolvenza del censito. Indicazioni: qualora tali indicatori riportino valori significativi si manifesta la necessità di valutare,eventualmente, lutilizzo di unaltra linea di credito equivalente, ove esista e risulti sottoutilizzata, o un ampliamento del monte fidi concesso per quella specificalinea di credito od ancora nel caso di insoluti il dirottamento di risorse inutilizzate a copertura degli insoluti registrati.-sconfino totale: esprime, in termini assoluti, la misura della posizione negativa globale assunta rispetto alle specifica tipologia di operazione censita.-sconfino totale/accordato totale: in cui si da evidenza della percentuale di incidenza dello sconfino totale segnalato sul totale accordato concesso dal sistemabancario per quella data categoria di censimento.In calce ai prospetti si riporta unulteriore tabella di sintesi (prospetto rischio sistema) in cui viene indicato a quanto ammonta lintero affidamento concesso, perintermediario, al soggetto censito (omissis) e di quanto di quellaccordato globale identificato è utilizzato per intermediario (omissis). Si riportano, inoltre, acompletamento della tabella di sintesi due ulteriori indicatori andamentali: -Accordato Banca/Totale Accordato: che identifica quanta parte dellaccordato globale concesso dal sistema è riferita ad un dato intermediario bancario;-Utilizzato Banca/Totale Utilizzato: che esprime la misura di quanta parte dellaccordato totale è utilizzata per intermediario; dalla sua lettura sarà, quindi, possibileverificare rispetto a quale intermediario (prendendo come parametro di riferimento lintero affidamento concesso dal sistema) il censito ha un maggiore monte fidie quanto rispetto allutilizzato totale che ne fa di tale affidamento globale risulta essere più utilizzato per operatore bancario.Infine nella stringa che evidenzia il totale si riporta limporto globale dellaccordato concesso dal sistema bancario e quanta parte di quel totale messo a disposizionedal sistema è stato utilizzato (ovvero la dimensione complessiva del debito “finanziario” del censito). Dal rapporto tra le classi di dato descritte si fornisce unulteriore indicatore andamentale (Overdraft System Rate) da cui sarà possibile verificare quanto si è sconfinato ripetto al sistema ovvero omissis; lOverdraft SystemRate misura quindi la percentuale di utilizzo del credito globale concesso (attraverso esso si arriva a determinare posizioni globali di sottoutilizzo o sovrautilizzorispetto allintera misura dellaccordato concesso dal sistema)
  11. 11. Analisi Banca Sconfini/Insoluti (Requirements Rate/Insolvency Rate) XXXX SRL-- Autoliquidante Scadenza Brave Termine Intermediario Segnalante Accordato Accordato Operativo Utilizzato Ut/Acc Sconfino Requirements Rate Requirements Operativo Utilizzato Ut/Acc Sconfino Insolvency RateBanca 1 € 1.437.122,00 € 1.109.244,00 77,19% € - 0,00% €0 € 14.878,00 € 14.384,00 96,68% € - 0,00%Banca 2 € 2.400.000,00 € 2.221.338,00 92,56% € - 7,56% € 181.338 € 203.467,00 € 203.467,00 100,00% € - 0,00%Banca 3 € 395.000,00 € 337.507,00 85,44% € - 0,44% € 1.757 € - € - € -Banca 4 € 1.230.942,00 € 1.233.291,00 100,19% € 2.349,00 15,19% € 186.990 € 504.770,00 € 403.712,00 79,98% € - 0,00% € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € -Totale € 5.463.064,00 € 4.901.380,00 89,72% € 2.349,00 4,72% € 257.775,60 € 723.115,00 € 621.563,00 85,96% € - 0,00%- Media Requirement Rate/Requirement 2,32% € 37.009 Media Insolvency Rate 0,00%-- Scadenza M/L Termine Revoca Intermediario Segnalante Accordato Operativo Utilizzato Ut/Acc Sconfino Insolvency Rate Accord. Operativ. Utilizzato Ut/Acc Sconfino Requirements Rate RequirementBanca 1 € - € - € - € 1.092.000,00 € 962.374,00 88,13% 3,13% € 34.174Banca 2 € 651.896,00 € 651.896,00 100,00% € - 0,00% € 180.000,00 € 133.253,00 74,03% 0,00% €0Banca 3 € - € - € - € 120.000,00 € 82.404,00 68,67% 0,00% €0Banca 4 € 525.460,00 € 525.460,00 100,00% € - 0,00% € 600.000,00 € 501.148,00 83,52% 0,00% €0 € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - 0,00% €0 € - € - € - € - € - 0,00% €0Totale € 1.177.356,00 € 1.177.356,00 100,00% € - 0,00% € 1.992.000,00 € 1.679.179,00 84,30% € - 0,00% Media Insolvency Rate 0,00% Media Requirement Rate /Requirement 0,31% € 3.417,40
  12. 12. XXXX SRL Analisi Mese Sconfini/Insoluti (Requirements Rate/Insolvency Rate)- Autoliquidante Scadenza Brave Termine Mesi di Rilevazione Accordato Accordato Operativo Utilizzato Ut/Acc Sconfino Requirements Rate Requirements Operativo Utilizzato Ut/Acc Sconfino Insolvency Rate Aprile 2012 € 460.777,00 € 395.149,00 85,76% € - 0,76% € 3.489 € 71.789,00 € 70.566,00 98,30% € - 0,00% Marzo 2012 € 461.000,00 € 396.325,00 85,97% € - 0,97% € 4.475 € 77.781,00 € 76.781,00 98,71% € - 0,00% Febbraio 2012 € 459.168,00 € 409.120,00 89,10% € - 4,10% € 18.827 € 85.815,00 € 82.983,00 96,70% € - 0,00% Gennaio 2012 € 457.864,00 € 433.622,00 94,71% € - 9,71% € 44.438 € 47.976,00 € 43.840,00 91,38% € - 0,00% Dicembre 2011 € 447.452,00 € 398.195,00 88,99% € - 3,99% € 17.861 € 61.189,00 € 46.641,00 76,22% € - 0,00% Novembre 2011 € 433.954,00 € 381.394,00 87,89% € - 2,89% € 12.533 € 77.477,00 € 63.815,00 82,37% € - 0,00% Ottobre 2011 € 450.513,00 € 368.061,00 81,70% € - 0,00% €0 € 63.698,00 € 52.211,00 81,97% € - 0,00% Settembre 2011 € 454.089,00 € 428.125,00 94,28% € - 9,28% € 42.149 € 65.893,00 € 54.982,00 83,44% € - 0,00% Agosto 2011 € 462.545,00 € 427.687,00 92,46% € - 7,46% € 34.524 € 60.199,00 € 57.744,00 95,92% € - 0,00% Luglio 2011 € 452.460,00 € 428.144,00 94,63% € - 9,63% € 43.553 € 36.540,00 € 24.000,00 65,68% € - 0,00% Giugno 2011 € 454.456,00 € 411.806,00 90,62% € - 5,62% € 25.518 € 44.544,00 € 24.000,00 53,88% € - 0,00% Maggio 2011 € 468.786,00 € 423.752,00 90,39% € - 5,39% € 25.284 € 30.214,00 € 24.000,00 79,43% € - 0,00%Totale € 5.463.064,00 € 4.901.380,00 89,72% € - 4,72% € 723.115,00 € 621.563,00 85,96% € - 0,00%- Media Requirement Rate/Requirement 4,98% € 22.721 Media Insolvency Rate 0,00%-- Scadenza M/L Termine Revoca Mesi di Rilevazione Accordato Operativo Utilizzato Ut/Acc Sconfino Insolvency Rate Accord. Operativ. Utilizzato Ut/Acc Sconfino Requirements Rate Requirement Aprile 2012 € 40.399,00 € 40.399,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 153.318,00 92,36% 7,36% € 12.218 Marzo 2012 € 41.160,00 € 41.160,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 150.073,00 90,41% 5,41% € 8.973 Febbraio 2012 € 41.917,00 € 41.917,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 161.452,00 97,26% 12,26% € 20.352 Gennaio 2012 € 87.966,00 € 87.966,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 134.813,00 81,21% 0,00% €0 Dicembre 2011 € 92.035,00 € 92.035,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 134.050,00 80,75% 0,00% €0 Novembre 2011 € 96.088,00 € 96.088,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 129.173,00 77,82% 0,00% €0 Ottobre 2011 € 100.106,00 € 100.106,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 149.936,00 90,32% 5,32% € 8.836 Settembre 2011 € 104.109,00 € 104.109,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 96.044,00 57,86% 0,00% €0 Agosto 2011 € 108.074,00 € 108.074,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 102.428,00 61,70% 0,00% €0 Luglio 2011 € 148.509,00 € 148.509,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 141.948,00 85,51% 0,51% € 848 Giugno 2011 € 155.183,00 € 155.183,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 157.481,00 94,87% 9,87% € 16.381 Maggio 2011 € 161.810,00 € 161.810,00 100,00% € - 0,00% € 166.000,00 € 168.463,00 101,48% € 2.463,00 16,48% € 27.363Totale € 1.177.356,00 € 1.177.356,00 100,00% € - 0,00% € 1.992.000,00 € 1.679.179,00 84,30% € 2.463,00 0,00% Media Insolvency Rate 0,00% Media Requirement Rate/Requirement 4,77% Media Requirement € 7.914
  13. 13. Riepilogo Complessivo Per Banca: Overdraft Rate-Sforamenti Totali -- Categorie Rischi Censiti Novembre 2012 Ottobre 2012 Settembre 2012 Agosto 2012 Luglio 2012 Giugno 2012 Intermediario Segnalante Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev.Banca 1 0,00% 0,00% 0,00% 91,31% 0,00% 0,00% 0,00% 98,91% 0,62% 0,00% 0,00% 101,72% 2,78% 0,00% 0,00% 99,70% 3,13% 0,00% 0,00% 97,25% 0,00% 0,00% 0,00% 97,43%Banca 2 69,94% 0,00% 0,00% 88,78% 60,57% 0,00% 0,00% 87,34% 73,17% 0,00% 0,00% 68,08% 68,41% 0,00% 0,00% 96,90% 73,68% 0,00% 0,00% 56,85% 88,04% 0,00% 0,00% 79,40%Banca 3 65,48% 30,68% 0,00% 0,00% 72,85% 49,25% 0,00% 0,00% 67,88% 106,39% 0,00% 0,00% 76,44% 38,39% 0,00% 100,35% 92,68% 9,70% 0,00% 86,49% 98,82% 60,68% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 99,14% 0,00% 0,00% 0,00% 99,14% 0,00% 0,00% 0,00% 102,11% 0,00% 0,00% 0,00% 99,71% 0,00% 0,00% 0,00% 99,70% 0,00% 0,00% 0,00% 99,70% 100,00% 0,00% 0,00% 97,47% 100,00% 0,00% 0,00% 84,60% 100,00% 0,00% 0,00% 97,22% 100,00% 0,00% 0,00% 94,37% 100,00% 0,00% 0,00% 84,53% 100,00% 0,00% 0,00% 85,44% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% Sforamenti Categoria per mese 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 2 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0--- Categorie Rischi Censiti Maggio 2012 Aprile 2012 Marzo 2012 Febbraio 2012 Gennaio 2012 Dicembre 2011 Intermediario Segnalante Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev.Banca 1 0,00% 0,00% 0,00% 90,75% 0,00% 0,00% 0,00% 89,59% 0,00% 0,00% 0,00% 103,79% 0,00% 0,00% 0,00% 109,31% 0,00% 0,00% 0,00% 87,54% 0,00% 0,00% 0,00% 87,91%Banca 2 97,84% 0,00% 0,00% 81,45% 83,12% 0,00% 0,00% 121,03% 99,50% 0,00% 0,00% 66,29% 74,67% 0,00% 0,00% 97,42% 74,16% 0,00% 0,00% 88,54% 97,88% 0,00% 0,00% 83,42%Banca 3 49,09% 81,71% 0,00% 98,00% 43,56% 83,93% 0,00% 0,00% 44,16% 94,34% 0,00% 34,72% 75,00% 88,00% 0,00% 890,00% 7,50% 78,75% 0,00% 102,20% 100,00% 70,10% 0,00% 109,09% 0,00% 0,00% 0,00% 99,33% 0,00% 0,00% 0,00% 99,33% 0,00% 0,00% 0,00% 80,67% 0,00% 0,00% 0,00% 57,77% 0,00% 0,00% 0,00% 28,29% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 100,00% 0,00% 0,00% 84,34% 100,00% 0,00% 0,00% 95,77% 100,96% 0,00% 0,00% 81,97% 100,00% 0,00% 0,00% 99,84% 100,00% 0,00% 0,00% 89,68% 100,00% 0,00% 0,00% 86,49% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% Totale Sforamenti per mese 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 1 0 0 0 2 0 0 0 1 0 0 0 1--- Riepilogo Categorie Rischi Censiti Numero Mesi Con Sforamenti Media per classe di rischio Sconfini Sconfini Assoluti Intermediario Segnalante Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Sforamenti Totali Accordato=0Banca 1 0 3 0 3 2,18% 96,27% 6 0 3 0 0 12Banca 2 0 0 0 1 80,08% 84,63% 1 0 12 0 0 12Banca 3 0 1 0 4 66,12% 65,99% 202,98% 5 0 12 12 0 7 0 0 0 1 87,72% 1 0 0 0 0 11 1 0 0 0 100,08% 90,14% 1 0 12 0 0 12 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0--- Riepilogo Ultimi 3 mesi Numero Sforamenti Ultimi 3 mesi Media per classe di rischio ultimi 3 mesi Intermediario Segnalante Autol. Scad. B. Scad ML Rev. Autol. Scad. B. Scad ML Rev.Banca 1 0 1 0 1 0,62% 97,31% 1 0 0 3Banca 2 0 0 0 0 67,89% 81,40% 3 0 0 3Banca 3 0 1 0 0 68,74% 62,11% 3 3 0 0 0 0 0 1 100,13% 0 0 0 3 0 0 0 0 100,00% 93,10% 3 0 0 3 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0-

×