Ritalia - Strategie SEO - Matteo Caruso

2,380 views

Published on

Il documento presenta, partendo dalla sua definizione, l'attività di SEO (Search Engine Optimization). Lo scopo è quello di definire alcune linee guida comuni per la realizzazione di un portale turistico SEF (Search Engine Friendly) con contenuti di qualità.
Non è una guida per SEO né un'analisi approfondita del SEO del settore Travel o di Italia.it in particolare. E' una base su cui sviluppare un progetto web in ottica motori di ricerca.

Published in: Technology
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,380
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
53
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ritalia - Strategie SEO - Matteo Caruso

  1. 1. <ul><li>STRATEGIE S E O PER </li></ul><ul><li>UN PORTALE TURISTICO </li></ul><ul><li>MATTEO CARUSO </li></ul><ul><li>RitaliaCamp – Milano, 31 MARZO 2007 </li></ul>
  2. 2. Matteo Caruso <ul><li>TSW Srl </li></ul><ul><ul><li>SEO Specialist </li></ul></ul><ul><li>Passate </li></ul><ul><ul><li>Google Italia Srl, Quality Rater </li></ul></ul><ul><ul><li>Freelance </li></ul></ul><ul><li>http://www.linkedin.com/in/cmatteo </li></ul>strategie seo > chi sono
  3. 3. Definizione di SEO <ul><li>Search Engine Optimization </li></ul><ul><li>Bryan & Jeffrey Eisenberg: </li></ul><ul><ul><li>Tecniche di ottimizzazione strutturali per posizionare efficacemente i contenuti di un sito </li></ul></ul><ul><li>Jakob Nielsen: </li></ul><ul><ul><li>Insieme di metodi che possono migliorare il posizionamento di un sito nei motori di ricerca </li></ul></ul>strategie seo > definizione
  4. 4. Perché fare SEO? <ul><li>Motori di ricerca e settore Turismo/Travel </li></ul><ul><li>Oltre 20.000* ricerche/giorno per “Italy” </li></ul><ul><ul><li>Un gruppo correlato di 200 parole chiave sulle destinazioni italiane in lingua inglese genera oltre 100.000* ricerche/ giorno, e oltre 20.000* click </li></ul></ul><ul><li>* Stime riferite a parole chiave in corrispondenza generica sul circuito PPC Google/Adwords per una premium position. </li></ul>strategie seo > perché
  5. 5. Cos’è la SEO? strategie seo > cos’è + + Architettura Contenuti Popolarità <ul><li>Per aiutare lo spider a indicizzare il sito, non opponendo ostacoli tecnici </li></ul><ul><li>Per organizzare in modo corretto i contenuti per spider e utente </li></ul><ul><li>Per rendere il sito utile agli utenti, con informazioni di qualità </li></ul><ul><li>Per rendere il sito interessante per i motori e salire in SERP </li></ul><ul><li>Per far conoscere il proprio sito attraverso link da altri siti di qualità </li></ul><ul><li>Per aumentare il proprio “trust” e migliorare il ranking in SERP </li></ul>
  6. 6. SEO e architettura delle informazioni <ul><li>Indicizzazione: </li></ul><ul><ul><li>Garantire che le proprie pagine possano essere indicizzate </li></ul></ul><ul><li>Architettura dei link: </li></ul><ul><ul><li>Garantire una struttura di link adeguata, che guidi lo spider attraverso tutti i contenuti, “pesandoli” di conseguenza </li></ul></ul>strategie seo > cos’è la seo > architettura
  7. 7. Architettura e spider <ul><li>Indicizzazione: </li></ul><ul><ul><li>Usare testo </li></ul></ul><ul><ul><li>Usare link semplici HREF </li></ul></ul><ul><ul><li>Generare URL pulite, possibilmente “parlanti” </li></ul></ul><ul><ul><li>Usare immagini, e formati multimediali senza descrizioni testuali </li></ul></ul><ul><ul><li>Usare link in JavaScript </li></ul></ul><ul><ul><li>Generare URL con troppe variabili o ID di sessione </li></ul></ul>strategie seo > cos’è la seo > architettura
  8. 8. Architettura e link <ul><li>Architettura dei link: </li></ul><ul><ul><li>Creare una corretta architettura (gerarchica/correlata) dei link </li></ul></ul><ul><ul><li>Inserire testo ancorato (significativo) nei link </li></ul></ul><ul><ul><li>Rendere spiderizzabili tutte le pagine che si vogliono indicizzate (esplodere il DB – usare crosslink) </li></ul></ul><ul><ul><li>Creare un’architettura troppo profonda (meglio un sito “corto”) </li></ul></ul><ul><ul><li>Usare etichette poco significative ( dove dormire è meglio di strutture ricettive ) </li></ul></ul><ul><ul><li>Rinchiudere i contenuti “dietro” a un motore, o in pagine a compartimento stagno </li></ul></ul>strategie seo > cos’è la seo > architettura
  9. 9. SEO e contenuti <ul><li>SEO linguistico: </li></ul><ul><ul><li>Esprimersi con le parole/frasi (chiave) usate dagli utenti nelle loro query </li></ul></ul><ul><ul><li>Scrivere META tag originali (attenzione ai primi 50-60 caratteri per il <title> e i primi 155 per il <meta name “description”..>) </li></ul></ul><ul><ul><li>Inserire tag semantici <h1>, <h2> e dividere il testo in paragrafi, spezzandolo (se possibile) con elenchi puntati </li></ul></ul><ul><ul><li>Presentare contenuti originali che il nostro target potrebbe desiderare/cercare </li></ul></ul><ul><ul><li>Espandere i contenuti, inserendo argomenti/link utili correlati al topic </li></ul></ul>strategie seo > cos’è la seo > contenuti
  10. 10. SEO e popolarità <ul><li>Link e reputazione: </li></ul><ul><ul><li>Le prime posizioni delle SERP sono (dovrebbero essere) occupate da siti autorevoli </li></ul></ul><ul><ul><li>I siti autorevoli hanno molti link in entrata di qualità </li></ul></ul><ul><ul><li>I siti autorevoli hanno link in entra da “hub” o siti con alto “trust” </li></ul></ul><ul><li>Link di qualità: </li></ul><ul><ul><li>Link da siti correlati, o da pagine ricche di testo contestuale </li></ul></ul><ul><li>Link da hub: </li></ul><ul><ul><li>Un link (HREF) da un sito istituzionale, o da un sito con alto PR (es. Repubblica.it  ) </li></ul></ul>strategie seo > cos’è la seo > popolarità
  11. 11. L’architettura di Italia.it <ul><li>L’architettura e l’organizzazione delle aree di contenuto è corretta. </li></ul><ul><li>ma… </li></ul><ul><li>Pecca di un livello di profondità troppo alto (splash page > home > visita l’Italia) </li></ul><ul><li>Alcune etichette sono poco esplicative per l’utente, quindi poco SEO </li></ul><ul><li>Mancano crosslink e suggerimenti veloci alle destinazioni principali </li></ul><ul><li>Visita l’Italia Cosa fare Eventi </li></ul><ul><li>Organizza il tuo viaggio Itinerari </li></ul>strategie seo > cos’è la seo > architettura > esempio architettura Via: www.masternewmedia.org Robin Good / Alessandro Banchelli
  12. 12. I link di Italia.it <ul><li>Come per la home, sono presenti dei problemi di usabilità nei link </li></ul><ul><li>Nel caso dei musei le 3 foto dei Musei e il loro nome non sono cliccabili, i link sono presenti a fondo pagina. </li></ul><ul><li>Una cosa negativa per l’utente, lo è anche per il motore. </li></ul><ul><li>Un link inserito in/vicino ad un testo di qualità, ha un valore diverso da un link isolato </li></ul>strategie seo > cos’è la seo > architettura > esempio link
  13. 13. I contenuti di Italia.it <ul><li>I contenuti di un sito turistico possono essere di più tipi, ma principalmente devono assolvere a delle richieste di carattere: </li></ul><ul><li>Informazionale </li></ul><ul><li>Transazionale </li></ul><ul><li>Italia.it presenta dei contenuti poco informativi, proponendo testi molto generici più adatti ad un catalogo cartaceo (DeAgostini, Michelin). </li></ul><ul><li>Il copy di un portale turistico dovrebbe essere informativo, rilevante, piacevole e snello. Italia.it è prolissa dove non serve, ed estremamente sintetica dove invece servirebbero più informazioni. E Google lo sa… </li></ul>strategie seo > cos’è la seo > contenuti > esempio
  14. 14. Le aree di Italia.it <ul><li>Il titolo è poco SEO ma anche poco indicativo per l’utente, troppo formale. </li></ul><ul><li>Per aiutare utente e motore a capire il “tema” della pagina sarebbe utile aggiungere un breve testo introduttivo, e accompagnare i link principali con “in Lombardia” </li></ul>strategie seo > cos’è la seo > contenuti > esempio dove dormire
  15. 15. I listati di Italia.it <ul><li>Il titolo è ripreso dalla pagina precedente (primo errore) e risulta non contestuale (secondo errore) un titolo “Alberghi 3 stelle in Lombardia” sarebbe opportuno, sia per l’utente che per il motore. </li></ul><ul><li>Il listato è povero di informazioni, manca una breve descrizione degli alberghi, un range di prezzo e un’indicazione sulla provincia. </li></ul><ul><li>Il nome della struttura non è parlante. “Hotel Abacus” è decisamente meglio di “Abacus” </li></ul><ul><li>I servizi disponibili sono solo delle immagini, e nella scheda hotel non vengono esplicitati </li></ul>strategie seo > cos’è la seo > contenuti > esempio listato hotel
  16. 16. Le schede di Italia.it <ul><li>Le briciole di pane non sono parlanti e non sono immediatamente identificabili come link: es. ABACUS non dovrebbe essere cliccabile. </li></ul><ul><li>Le tariffe non sono ben formattate, sembrano un mero copia-incolla </li></ul><ul><li>Questa pagina per un utente che cerca l’Hotel Abacus non è rilevante, e di conseguenza non lo è per il motore </li></ul><ul><li>Il titolo non è esplicativo (Hotel, Albergo…) </li></ul><ul><li>Manca la descrizione </li></ul><ul><li>Non è possibile la prenotazione (attualmente) </li></ul>strategie seo > cos’è la seo > contenuti > esempio scheda hotel
  17. 17. Altri aspetti legati alla SEO… <ul><li>Hosting, la localizzazione del server e le sue performance dipendono dal target (se mondiale meglio averlo a Londra/Amsterdam) ricordarsi che un sito lento per l’utente lo è anche per il motore </li></ul><ul><li>I nomi di dominio per le versioni linguistiche straniere (de.italia.it è meglio di italia.it/de/ - meglio ancora sarebbe una versione linguistica specifica per ogni paese) </li></ul><ul><li>Analisi dei log, per conoscere i propri utenti e migliorare il sito di conseguenza (rapporto tra analisi delle statistiche e l’usabilità) </li></ul><ul><li>La Link Popularity, farsi conoscere tramite comunicati stampa, offrire servizi innovativi che scatenino il passaparola etc… </li></ul><ul><li>Non dimenticarsi mai dell’utente, gli algoritmi dei motori pensano e agiscono pensando come lui (soprattutto Google) </li></ul>strategie seo > cos’è la seo > altri aspetti
  18. 18. Ringraziamenti! <ul><li>Grazi a tutti gli organizzatori che hanno permesso lo svolgersi di questo evento e all’Università Bicocca per l’ospitalità! </li></ul><ul><li>Email: [email_address] </li></ul><ul><li>Skype: matteobiz </li></ul><ul><li>http://wiki.bzaar.net/Utente:Matteo </li></ul><ul><li>http://www.linkedin.com/in/cmatteo </li></ul>strategie seo > ringraziamenti

×