La biologia (dal greco βιολογία, composto da βίος, bìos = "vita" e λόγος, lògos = nel 
senso di "studio") è la scienza che...
-La biologia è una scienza di origine antichissima. Da 
sempre l'uomo si è dedicato allo studio della biologia, 
prima in ...
•  Più avanti, protagonisti di questo sviluppo 
furono studiosi musulmani come al-
Jahiz,Avicenna e, Avenzoar.
•   Nella m...
• Nel 1665 Roberto Hooke pubblicò il
saggio "Micrographia" basato su
osservazioni con un microscopio da lui
stesso costrui...
XIV Secolo
Evoluzione discipline biologiche e divisione :
Darwin e L’evoluzione della specie
-La più significativa teoria evoluzionista prima di quella di
Darwin fu quella di Jean-...
• Nel 1866 iniziò lo studio della genetica
grazie alle ricerche compiute da Gregor
Mendel. La sua opera consisteva in vari...
All'inizio del XIX secolo, un
certo numero di biologi
riconobbero l'importanza
centrale della cellula. Nel
1838 e 1839, Sc...
• Robert Brown aveva descritto il nucleo nel
1831, e a partire dalla fine del XIX secolo i
citologisti identificarono molt...
• Louis Pasteur fu colui che determinò
la fine della teoria della generazione
spontanea. Al tempo non si credeva
nella gen...
Stefano pompignoli4cs storia della biologia
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Stefano pompignoli4cs storia della biologia

330 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
330
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Stefano pompignoli4cs storia della biologia

  1. 1. La biologia (dal greco βιολογία, composto da βίος, bìos = "vita" e λόγος, lògos = nel  senso di "studio") è la scienza che studia tutto ciò che riguarda la vita. A proporre il  termine biologia fu, Jean-Baptiste de Lamarck nel VII secolo.
  2. 2. -La biologia è una scienza di origine antichissima. Da  sempre l'uomo si è dedicato allo studio della biologia,  prima in modo elementare, imparando a distinguere le  piante commestibili da quelle velenose, poi in modo  sempre più approfondito. -I Greci sono stati il primo popolo a lasciare  traccia di uno studio approfondito della  biologia. Il filosofo e matematico Talete (624 -  548 a.C.) fu il primo ad intuire che molti  fenomeni non avevano origine divina.  -Già nel V secolo si approfondì la medicina  con Ippocrate e Aristotele classifico circa  400 animali.
  3. 3. •  Più avanti, protagonisti di questo sviluppo  furono studiosi musulmani come al- Jahiz,Avicenna e, Avenzoar. •   Nella medicina sperimentale Avicenna   introdusse prove cliniche ne “Il Canone della  Medicina”,  testo d'autorità medica. • Il fisico arabo andaluso Avenzoar fu il primo a  praticare un autopsia su un cadavere. Maggiore interesse sia nella storia naturale che nella fisiologia empiriche.   1543 Vesalius definì  la struttura ossea  dell’uomo,  praticano  Dal punto di vista della  medicina studiosi come  Otto brunfelst  scoprirono l’erbalismo I bestiari divennero  più specifici e  sodisticati.
  4. 4. • Nel 1665 Roberto Hooke pubblicò il saggio "Micrographia" basato su osservazioni con un microscopio da lui stesso costruito. • Solo a seguito dei notevoli miglioramenti apportati da Antony van Leeuwenhoe nella fabbricazione di lenti che gli studiosi poterono scoprire spermatozoi,batteri, cellule e la straordinaria diversità della vita microscopica. Nel 1735 Carolus Linnaeus pubblicò una tassonomia di base per il mondo naturale), e negli anni 1750 introdusse nomi scientifici per tutte le specie. Buffon, altro naturalista dell’epoca, si scontrava con le idee di immutabilità e classificazione gerarchica di Linneo, credendo che gli esseri viventi fossero evoluti nel tempo
  5. 5. XIV Secolo Evoluzione discipline biologiche e divisione :
  6. 6. Darwin e L’evoluzione della specie -La più significativa teoria evoluzionista prima di quella di Darwin fu quella di Jean-Baptiste Lamarck; basata sull'ereditarietà delle caratteristiche acquisite che descriveva una catena di sviluppo dal più piccolo dei microbi agli uomini. - Il naturalista britannico Charles Darwin seguendo gli scritti di Thomas Malthus e i suoi dati preservati dopo anni di viaggi, creò una teoria evoluzionista basata sulla selezione naturale. Nel 1859 pubblicò "Sull'origine della Specie per mezzo della Selezione Naturale“. La maggior parte degli scienziati furono convinti dell'evoluzione e della presenza di un progenitore comune dalla fine del XIX secolo.
  7. 7. • Nel 1866 iniziò lo studio della genetica grazie alle ricerche compiute da Gregor Mendel. La sua opera consisteva in vari libri; essa però fu considerata solo 35 anni dopo e diede il via alla trattazione della genetica e dei caratteri ereditari. • Nello stesso periodo Wallace tracciò il grafico della divisione geografica degli esseri viventi in Sud africa e nell’arcipelago Malese, definendo le zone in cui si concentravano certe specie rispetto ad altre.
  8. 8. All'inizio del XIX secolo, un certo numero di biologi riconobbero l'importanza centrale della cellula. Nel 1838 e 1839, Schleiden e Schwann iniziarono a promuovere le idee che: - l'unità basilare degli organismo è la cellula -le cellule individuali hanno tutte le caratteristiche della vita. Grazie al lavoro di Robert Remak e Rudolf Virchow, tuttavia, a partire dagli anni 1860 la maggior parte dei biologi accettarono tutti e tre i principi di ciò che iniziò ad essere conosciuta come teoria della cellula.
  9. 9. • Robert Brown aveva descritto il nucleo nel 1831, e a partire dalla fine del XIX secolo i citologisti identificarono molti dei componenti chiave delle cellule. Pochi anni dopo si scoprirono alcune fasi della mitosi, grazie a Flemming. • Dagli anni 1880, la batteriologia iniziò a diventare una disciplina coerente, specialmente attraverso l'opera di Robert Koch, che introdusse metodi per crescere culture batteriche su gel di agar, contenenti specifici nutrienti in vetrini di Petri.
  10. 10. • Louis Pasteur fu colui che determinò la fine della teoria della generazione spontanea. Al tempo non si credeva nella generazione spontanea, ma a quella di Francesco Redi. Ad un concorso Pasteur riuscì a dimostrare la veridicità della prima con un grande esperimento,così portò nella storia della biologia la più grande scoperta della scienza.(1850 circa) • Si iniziò a studiare la chimica organica con gli studiosi Friedrich Wöhler e Justus Liebig, nella prima metà del 1800. • Fisiologi come Claude Bernard gettarono le basi dell'endocrinologia, della biomeccanica e dello studio della nutrizione e della digestione. • Durante il ventesimo secolo sono migliorati gli studi sul metabolismo e genitica.

×