Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

Lacan e la teoria dello specchio

Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Loading in …3
×

Check these out next

1 of 12 Ad
Advertisement

More Related Content

Advertisement

Recently uploaded (20)

Lacan e la teoria dello specchio

  1. 1. Jacques Lacan e la teoria dello specchio
  2. 2. Lacan e la teoria dello specchio Jacques Lacan (1901-1981) Psicanalista, psichiatra e filosofo francese Alla base del pensiero di Jacques Lacan c’è la rilettura del messaggio di Freud ed il ritorno all'insegnamento originario di Freud. Per fare ciò Lacan si serve di molti saperi diversi: l'arte, la letteratura, la topologia, la filosofia e la linguistica.
  3. 3. Lacan e la teoria dello specchio Per Lacan, il soggetto o Io è il risultato di una costruzione. Nei primi mesi di vita il bambino dipende in tutto e per tutto dall’altro ed è in balìa del caos che attraversa il suo corpo: è un corpo in frammenti
  4. 4. Lacan e la teoria dello specchio Nella fase dello specchio (tra i 6 e i 18 mesi) accade che il bambino, di fronte ad uno specchio, prima reagisce come se l’immagine riflessa fosse una realtà che si può afferrare, poi si rende conto che è una immagine e capisce che quella è la sua immagine, diversa da quella dell’adulto che lo tiene in braccio
  5. 5. Lacan e la teoria dello specchio E’ lo sguardo dell’altro, cioè della madre, che dà al bambino il riconoscimento della propria immagine unificata e autonoma . Questa richiesta dello sguardo altrui per definire la propria identità, inizia proprio nel momento in cui la madre conferma che quello che si vede accanto a lei è lui, il bambino
  6. 6. Lacan e la teoria dello specchio Gradualmente il bambino arriva a riconoscere la propria immagine riflessa e elabora un primo abbozzo dell’io.
  7. 7. Lacan e la teoria dello specchio L’immagine riflessa fornisce una forma fissa stabile, che anticipa il relativo autocontrollo e stabilità che il bambino raggiungerà solo successivamente.
  8. 8. Lacan e la teoria dello specchio Si costruisce l’immagine di sé che passa tramite il linguaggio e lo sguardo dell’altro
  9. 9. Lacan e la teoria dello specchio A diciotto mesi la fase dello specchio, come una fase di sviluppo, giunge al giunge al termine, ma il rapporto tra il soggetto e la sua l'immagine rimane una forza che agirà sempre nella vita psichica del soggetto; saremo sempre, in un certo senso, "qualcun altro" in quanto la nostra immagine viene percepita come separata da noi.
  10. 10. Lacan e la teoria dello specchio Chi si blocca in questa fase, perché non riesce ad accedere pienamente alle fasi successive, o vive in modo incompleto le fasi successive, rimane in qualche modo «intrappolato» nella immagine illusoria riflessa, in cui il bambino è un tutt’uno con la madre
  11. 11. Lacan e la teoria dello specchio Il termine della fase dello specchio si ha quando la figura paterna «irrompe» nella relazione fusionale madre-bambino. consentendo la risoluzione dell’edipo Per il bambino l’edipo si conclude con l’assunzione dell’identità sessuale, momento questo che coincide anche con l’ingresso nell’ordine del simbolico, cioè nell’ordine del linguaggio e della cultura. In questa fase il bambino acquista anche l’uso del linguaggio e la categoria della propria individualità io.
  12. 12. Lacan e la teoria dello specchio Fine della presentazione

×