Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Bartolomè de las casas

534 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Bartolomè de las casas

  1. 1. “NUOVI” MONDI E “NUOVI” UOMINI http://www.youtube.com/watch?v=xBLbH6vRwk8
  2. 2. Gli aztechi di fronte alla profonda differenza degli spagnoli, li prendono per divinità Gli spagnoli si presentavano come uomini diversi da tutti quelli conosciuti fino ad allora dagli indios, essendo loro infatti unapopolazione molto chiusa. Erano forniti di animali e strumenti del tuttoeccezionali che indusserogli indios a pensarli come uomini da venerare, ma anche da temere.
  3. 3. Lo sconcerto degli europei di fronte al Nuovo MondoPer gli europei è difficile comprendere un nuovo mondo, che non corrisponde a quanto scritto nella Bibbia e a quanto predicato da Aristotele
  4. 4. Il problema dellaltro per gli europei Cortes guardò con entusiasmo le ricchezze della civiltà azteca, ma la sua ammirazione era riservata solamente agli oggetti e non alle persone. Mancanza di dialogo porta a una potente arma di sottomissione da parte dei conquistadores
  5. 5. Il mito del selvaggioe Michel De Montaigne Lincontro tra i due mondi diede origine ad un nuovo mito europeo: il “selvaggio”. Può essere visto sia in chiave positiva che in chiave negativa. Michel De Montaigne ad esempio apprezza molto la naturalezza delle condizioni di vita degli amerindi contrapposta a tutte le artificiosità delle civiltà evolute.
  6. 6. Si formarono due differenti tesi ● Le popolazioni ● Le popolazioni indigene erano indigene erano ritenute ritenute moralmente naturalmente superiori (Bartolomè inferiori (Juan de Las Casas) de Sepulveda)- giustificazione della - critica allaschiavitù sopraffazione europea- evangelizzazione - evangelizzazione concon le armi la predicazione
  7. 7. Bartolomè De Las Casas Non vi sono nazioni al mondo che non possano essere civilizzate. Bisogna seguire la via dellamore e della dolcezza. La razza degli uomini è unica e tutti sono razionali, dotati di intelletto.
  8. 8. Juan Gines De Sepulveda Luomo comanda alla donna, ladulto al fanciullo e il padre al figlio. È giusto che gli indigeni siano servi “lo stolto servirà il saggio”. È giusto, normale e conforme alla legge naturale che gli uomini probi, intelligentivirtuosi e umani domininotutti quelli che non hanno queste virtù.
  9. 9. EVANGELIZZAZIONE Con le bolle papali concesse da Niccolò V nel 1455 autorizzava prima i portoghesi e poi gli spagnoli a conquistare le terre degli infedeli, schiavizzarli e saccheggiarli
  10. 10. Sono importanti le figure dei francescani e domenicani che a questo scopo fondarono delle missioni contro lidolatria distruggendo templi o cristianizzandoli.Nonostante ciò dietro unapparente cristianizzazione si nascondeva il perdurare di culti antichi
  11. 11. BARTOLOME DE LAS CASAS e levangelizzazione● Difese i diritti degliindios● Conservò il diariodi bordo di Colomboe condusse con librie prediche unabattaglia perseparare lannunciodel vangelo dallusodella forza e dellosfruttamento

×