Progetto fuori fiera-1

330 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
330
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
11
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Progetto fuori fiera-1

  1. 1. STONE STORY Gli eventi di Fuori-Fiera per MARMOMACC 2012 di Christian BesemerCorso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in Event Management 3.0 (Tutor Prof. Federico Brunetti)
  2. 2. Premesse
  3. 3. Un settore in crescitaNegli ultimi anni gli eventi stanno assumendo un ruolo sempre più importante tra i mezzi di comunicazione, sia in termini quantitativi (numero e ROI)sia per ciò che riguarda la considerazione da parte degli operatori del settore. Vediamo perché.
  4. 4. Dove stiamo andando? Marketing Relazionale Comunicazione integrata• Processo negoziale e • Integrazione tra strumenti continuo con gli stakeholder classici e new media• Forte interattività e • Superamento della sola e partecipazione dei semplice pubblicità consumatori (i prosumer) • Da push a pull• Fidelizzazione del cliente • Coinvolgimento delle persone• Bilanciamento tra “high attraverso esperienze ad tech” e “human touch” elevato tasso “emozionale”.
  5. 5. Una marcia in più L’evento:• Apporta variazione, stimolazione e opportunità di relazioni più profonde con gli stakeholder• È fisico, diretto e non fugace• Fornisce esperienze coinvolgenti e sense making• Permette un rapporto simmetrico e bidirezionale tra cliente e azienda (genera “goodwill”)
  6. 6. Lo scenario
  7. 7. Stone StoryL’evento:• Organizzato da Fuori-Fiera• Commissionato da Marmomacchine Magazine• Realizzato mercoledì 26 settembre, durante le giornate di Marmomacc 2012• La location scelta è la Loggia del Mangano, in centro a Verona
  8. 8. I protagonisti Fuori-Fiera Marmomacchine Magazine• Rassegna di appuntamenti • Rivista periodica di organizzati da Apolid Group riferimento nel settore• Mission: realizzare una • Media partner di Fuori- serie di eventi in location Fiera particolari di Verona • L’obiettivo dell’evento è• Per le aziende partecipanti: quello di accrescere le visibilità e opportunità di opportunità di relazione sviluppare le PR. con gli stakeholder
  9. 9. Ideazione
  10. 10. Dove vogliamo arrivare… Finalità Obiettivi• Ampliare la visibilità del • Artistico-sociali: realizzare marchio un’esperienza “emozionale”• Accrescere il grado di in una location particolare interazione con i propri • Economici: rispetto dei stakeholder (relazione) criteri di efficienza ed• Consolidare la partnership efficacia tra Fuori-Fiera e • Competitivi: soddisfare il Marmomacchine Magazine bisogno di relazioni “vere”
  11. 11. … e come?• Comunicazione mirata sul target di riferimento• Opportunità di interagire in un contesto più “soft e divertente” di quello fieristico• Ambiente che favorisce relazioni più approfondite• Visibilità del marchio prima e dopo l’evento
  12. 12. Partner dell’evento
  13. 13. I nostri stakeholder Stakeholder primari Stakeholder secondari• Dipendenti • Residenti• Collaboratori • Ospiti e turisti• Partner • Media• Artisti coinvolti • Veronafiere• Clienti • Comune di Verona• Fornitori • Altri enti interessati
  14. 14. La SWOT analysisSTRENGTHS WEAKNESSES• Struttura interna già consolidata • Attività non sperimentata al 100%• Collaborazione del Comune di Verona • Relazione con nuove aziende e partner• Utilizzo di tecnologie innovative• Collaboratori con background diversiOPPORTUNITIES THREATS• Visibilità e PR grazie a Marmomacc • Imprevisti (meteo, permessi, incidenti)• Nuovi trend di comunicazione • Aziende assenti al Marmomacc 2012 • Eventi concorrenziali in zona
  15. 15. Progettazione
  16. 16. Le fasi del progettoPossiamo scomporre la progettazione in 4 fasi:1) Articolazione dell’evento2) Creazione del team3) Analisi di fattibilità4) Gestione del rischio
  17. 17. 1) Articolazione dell’evento• Denominazione • “Stone Story”• Sede • Loggia del Mangano• Periodo • 26/9 - Marmomacc• Contesto/Territorio • Marmomacc e Verona• Programma dettagliato • Vedi pagina seguente
  18. 18. Il programmaIn modo sintetico ecco il programma della serata:• Ore 18,00: Welcome + Mostra fotografica• Ore 18,30: Gita centro Verona/Personal shopper• Ore 19,30: Aperitivo con ospiti• Ore 20,00: Degustazioni/Cena + Musica live• Ore 22,00: Brindisi finale
  19. 19. 2) Il team di Fuori-FieraSette continuativi (più tre per gli allestimenti):• Direzione e coordinazione generale progetto• Rapporti commerciali• Media Relations (2 persone)• Sito e social network• Grafica• Direzione e coordinazione artistica
  20. 20. Matrice delle Responsabilità Rapp. Media Web & Direz. Allesti-Attività Direz. Grafico Comm. Relation Social artistica mentiProgr. R I I I I I IBudget A S I Team R I I I I I IFinanz. A I ISponsor A R S S S S ISpazio I I I I I I RAccordi A R I I I I INoleggi I I I R A SIAE I I I I R IStampa I I A R R A IAdvert. A R R R R S S
  21. 21. 3) Analisi di fattibilità• Fattibilità artistica• Fattibilità organizzativa• Fattibilità tecnica• Fattibilità operativa• Fattibilità rispetto alle burocracies• Fattibilità di marketing e comunicazione• Fattibilità commerciale/economico-finanziaria
  22. 22. 4) Prevenire gli imprevisti…Piano di gestione del rischio:• Piano assicurativo• Piano legale contrattuale• Prospetto rispetto leggi e norme etico-morali• Piano di sicurezza logistica
  23. 23. Comunicare l’evento
  24. 24. L’evento nel mix di comunicazioneEsistono due livelli da considerare:• Livello intrinseco: quello che l’evento è e ciò che trasmette• Livello estrinseco: quello che si sa dell’evento, quello che viene comunicato e recepito. Questi due livelli devono essere collegati fra loro per realizzare un circolo virtuoso.
  25. 25. Il processo di comunicazioneDobbiamo rispondere a 5 domande fondamentali:• Chi? • Presentazione• Che cosa? • Cosa vogliamo anticipare (trailer)• A chi? • A quali pubblici ci rivolgiamo• Come? • Quali attività/mezzi/strumenti• Quando? • Scegliere il momento
  26. 26. Gantt: le attività da svolgere Attività June July Aug 1 wk 2 wk 3 wk 24 25 26 Days 2012 2012 2012 Sept. Sept. Sept. Sept. Sept. Sept. after Commer. √ √Progettaz. √ √ √Conferme √ Sviluppo √ √ √ √ √ √Pubblicità √ Stampa √Newsletter √ √ √ √Web & SN √ √ Totem √ √ √ Flyer √ √Promo Ev. √
  27. 27. Conclusioni
  28. 28. Gli obiettivi raggiuntiPer il committente dell’evento: • Aumentata visibilità del marchio sul target • Accresciute le relazioni con gli stakeholder • Consolidata la partnership con Fuori-Fiera
  29. 29. Altri obiettivi Far (ri)scoprire angoli della città di Verona che altrimenti rischierebbero di venir dimenticati. Gli ospiti di oggi possono diventare turisti un domani.
  30. 30. Un approccio win-winSecondo alcuni autori gli eventi culturali devonorispondere a 4 diverse categorie di bisogni:• Istanze di natura artistica e culturale• Istanze di natura produttiva espresse da aziende ed enti• Istanze di politiche culturali espresse da istituzioni• Istanze ed esigenze di immagine e comunicazioneFuori-Fiera risponde a tutte queste diverse sollecitazioni.
  31. 31. Stone StoryGrazie dell’attenzione! Immagini dell’evento

×