Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
COMUNICARE L’ACQUA:PER UNA GESTIONE SOSTENIBILE E PARTECIPATA DELLA RISORSA IDRICACatania, 19 giugno 2012  Case histories ...
Campagne internazionali e nazionali Durata nel tempo Uso di media non convenzionali (con rapporto costo-contatto competi...
USE ONLY WHAT YOU NEED   Campagna di comunicazione del risparmio idrico dell’utility Denver  Water che distribuisce acqua...
USE ONLY WHAT YOU NEEDStrumenti e strategia                        La comunicazione ambientale2007
USE ONLY WHAT YOU NEED
USE ONLY WHAT YOU NEED
USE ONLY WHAT YOU NEED
USE ONLY WHAT YOU NEED  2009
USE ONLY WHAT YOU NEED
USE ONLY WHAT YOU NEED2011
USE ONLY WHAT YOU NEED
USE ONLY WHAT YOU NEED… ma quanto costa?  I costi della campagna vanno dai 735,000 ai 1,380,000 dollari all’anno.  Per il ...
USE ONLY WHAT YOU NEEDYard Sign personale (15,000 cartelli personali distribuiti per la campagna ad oggi) darichiedere gra...
USE ONLY WHAT YOU NEEDMarketing Virale
USE ONLY WHAT YOU NEEDRisultati      Dal 2007, l’uso di acqua in estate è stato ridotto tra il 18       e il 20 %, in com...
USE ONLY WHAT YOU NEEDPunti di forza     Continuità e grande riconoscibilità del brand     Utilizzo creativo e accattiva...
CADA GOTA CUENTA (Ogni goccia conta) Campagna del Governo della Catalogna Iniziativa nata da un’emergenza idrica (siccit...
CADA GOTA CUENTAConsiderazione: Se si installano dispositivi di risparmio in 1.000 il risparmioannuale sarà di: 40.700.00...
CADA GOTA CUENTA La campagna ha avuto una gran risonanza nei mezzi di comunicazione, anche i telegiornali della Television...
CADA GOTA CUENTAE’ STATO RILEVATO CHE:Il 50% delle famiglie catalane pensa che i dispositivi domestici permettano ridurrec...
CADA GOTA CUENTACONTESTO
CADA GOTA CUENTAPunti di forzaIl rapporto con la stampa e la concentrazione dell’evento in un week endOttima anche la ri...
MENOCampagna di comunicazione dell’amministrazione del Land Assia e di Francoforte sulMeno (totale circa 6 milioni di per...
MENOObiettivo: Modificare, tramite diverse fasi, la percezione delvalore dell’acqua, rendendola positiva e preziosa agli o...
MENOPrima Fase: sensibilizzazione con campagna pubblicitaria semplice tramite mezzidi comunicazione (messaggi di richiamo ...
MENO  TARGET e STRUMENTI DI COMUNICAZIONE sono differenziati a seconda della faseStrumenti extra-comunicazione:Programm...
MENORisultati:a fronte di un aumento del prezzo dellacqua, si ha una diminuzione della bolletta parial 20-30%;la domanda...
MENOPunti di forza       Azione continuata nel tempo e con vari ben definiti step       Coordinamento di elementi comuni...
ACQUABO Campagna di Comunicazione del Comune di Bologna e Centro Antartide.  Target: circa 400.000 cittadini bolognesi P...
ACQUABOMonitoraggio consumi e comunicazioneIn una prima fase i consumi idrici di tutti gli edifici diproprietà comunale ve...
ACQUABOWater Manager: gli studenti, formati e formatoriNelle scuole vengono realizzate delle azioni educative che partono ...
ACQUABOGiornata Mondiale dell’acqua 2010
ACQUABOIl progetto si allarga a musei, cinema, teatri, centricommerciali: l’installazione viene effettuata dai ragazzi de...
ACQUABO Punti di forza        Cartigli della campagna chiaramente riconoscibili nei bagni di tutti i luoghi         pubbl...
Qualche spunto dall’Italia
Acqua 2.0 – Acquedotto Pugliese               L’Acquedotto Pugliese inaugura il portale MyAQP e apre un profilo           ...
A2A S.p.a. - L’ACQUA POTABILE, UN BENE PREZIOSO• Visite guidate agli impianti per le scuole• Impianti aperti alla cittadin...
Acqua virtuale –Hera S.P.A.Il progetto fa parte della più ampia attività comunicativa di Hera (In buone acque, Hera2O) esi...
Veritas – Rispettiamo l’ambiente                           Tutti i cittadini intestatari di unutenza idrica o della Tariff...
CEVI- Portatori di Acqua (campagna internazionale)  Centro di Volontariato Internazionale 1) Campagna di informazione e se...
Acqua Risparmio Vitale – Regione Emilia-Romagna        Campagna della Regione Emilia-Romagna per la riduzione dei consumi ...
A.A.T.O. N.3 Marche Centro – Acqua: Fonte di VitaProgetto di comunicazione ed educazione che ha coinvolto le scuole del te...
ACSM Como – La poesia dell’acqua Raccolta di poesie sul tema del valore della risorsa idrica distribuita dall’utility che ...
Publiacqua Firenze – Acqua Usiamola BeneCampagna di lunga durata, con precisi elementi di continuità emodulazioni sul tema...
Romagna Acque – Maneggiare con cura     Campagna sul risparmio idrico per grandi utilizzatori, con distribuzione del     f...
Comunicazione delle Utilities
Comunicazione Low-Cost: uno sguardo ai social networkUN - World Water Day 2012Profilo Facebook: 21.000 fanRaccolta foto – ...
Uno sguardo alle applicazioni IPhone             Save H2O                                       Drip Detective
Water Buddy
How Blue Are You?Waterprint
App per bambini e giochi
Chiudi il rubinetto                      Sito internet                      Pagina facebook                      Galler...
Forum Wataclic – www.wataclic.eu/forum
Per maggiori informazioni:www.wataclic.euwww.forumrisparmioacqua.itwww.federutility.it – Comunicare il risparmio idrico, a...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Case Histories_Comunicare il risparmio idrico

543 views

Published on

La presentazione delle case histories sul risparmio idrico del progetto Wataclic presentata al workshop di Catania. Giugno 2012

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Case Histories_Comunicare il risparmio idrico

  1. 1. COMUNICARE L’ACQUA:PER UNA GESTIONE SOSTENIBILE E PARTECIPATA DELLA RISORSA IDRICACatania, 19 giugno 2012 Case histories nazionali ed internazionali di campagne e progetti sul risparmio e la conservazione della risorsa idrica
  2. 2. Campagne internazionali e nazionali Durata nel tempo Uso di media non convenzionali (con rapporto costo-contatto competitivo) Coinvolgimento di più attori Utilizzo creativo di media convenzionali
  3. 3. USE ONLY WHAT YOU NEED  Campagna di comunicazione del risparmio idrico dell’utility Denver Water che distribuisce acqua nell’area della città di Denver (Colorado). Utenza: circa 1 milione e 300 mila persone.  Iniziativa rivolta a tutti gli utilizzatori finali per invitarli ad un consumo di acqua minore e più responsabile (target: tutti i cittadini)  Finanziamento: utili dell’utility Denver Water  Anno di svolgimento: 2005 -2011 (ancora in corso)
  4. 4. USE ONLY WHAT YOU NEEDStrumenti e strategia La comunicazione ambientale2007
  5. 5. USE ONLY WHAT YOU NEED
  6. 6. USE ONLY WHAT YOU NEED
  7. 7. USE ONLY WHAT YOU NEED
  8. 8. USE ONLY WHAT YOU NEED 2009
  9. 9. USE ONLY WHAT YOU NEED
  10. 10. USE ONLY WHAT YOU NEED2011
  11. 11. USE ONLY WHAT YOU NEED
  12. 12. USE ONLY WHAT YOU NEED… ma quanto costa? I costi della campagna vanno dai 735,000 ai 1,380,000 dollari all’anno. Per il 2010 il budget è stato di 800,000 dollari. La campagna si avvale però di alcune strumenti low cost, che affiancano il sito internet (sul quale si trovano anche quiz sul risparmio idrico che tracciano il proprio profilo di consumatore)
  13. 13. USE ONLY WHAT YOU NEEDYard Sign personale (15,000 cartelli personali distribuiti per la campagna ad oggi) darichiedere gratuitamente.Spesa di stampa a fronte di uno spazio pubblicitario permanente gratuito.
  14. 14. USE ONLY WHAT YOU NEEDMarketing Virale
  15. 15. USE ONLY WHAT YOU NEEDRisultati  Dal 2007, l’uso di acqua in estate è stato ridotto tra il 18 e il 20 %, in comparazione con gli utilizzi pre-siccità del 2002.  Durante l’estate del 2009 il consumo si è abbassato di oltre il 30%.  Monitoraggio effettuato esclusivamente sul conteggio consumi (la campagna tuttavia è solo una delle attività che mirano alla riduzione dei consumi di acqua nella zona).
  16. 16. USE ONLY WHAT YOU NEEDPunti di forza  Continuità e grande riconoscibilità del brand  Utilizzo creativo e accattivante dei media tradizionali Risorse e fattibilità  Alti costi per quel che riguarda la cartellonistica e la retribuzione dei creativi  Spunti utili per gli strumenti virali, che devono però essere ricondotti facilmente al brand della campagna
  17. 17. CADA GOTA CUENTA (Ogni goccia conta) Campagna del Governo della Catalogna Iniziativa nata da un’emergenza idrica (siccità estiva dell’area diBarcellona) e indirizzata a tutti i cittadini della regione (ca. 7 milioni diabitanti) Finanziamento: misto Anno di svolgimento: 2008 (la campagna generale è stata però attiva dal2002 al 2009) Partner: Generalitat de Catalunya, Aqdaigua Target: utenti privati
  18. 18. CADA GOTA CUENTAConsiderazione: Se si installano dispositivi di risparmio in 1.000 il risparmioannuale sarà di: 40.700.000 litri dacqua e si smetterà di emettere 165.450 kg di CO2allatmosfera. Azione:Distribuzione massiccia di meccanismi di risparmio dacqua per rubinetti. Un finesettimana di gennaio di 2008, sono stati distribuiti gratuitamente 650.000 kit didispositivi di risparmio attraverso i giornali più noti e, contemporaneamente, ne è statadistribuita unaltra quantità attraverso i comuni, enti ed organizzazioni sensibiliallambiente. I kit distribuiti contenevano due riduttori di flusso e una chiave perlautoinstallazione e manutenzione. Limballaggio è accattivante, realizzato con materialiriciclabili, rispettosi dellambiente.
  19. 19. CADA GOTA CUENTA La campagna ha avuto una gran risonanza nei mezzi di comunicazione, anche i telegiornali della Televisione Catalana ed ha meritato lattenzione dei programmi "prime rate" di essa.Monitoraggio: effettuato tramiteinterviste volte a rilevare lapercezione dell’utilità dei riduttori diflussoRisultati: sensibile diffusione dellapercezione di necessità dei riduttori.Non sono stati rilevati risultati inconsumo.Installati dispositivi in 400.000 case, ilrisparmio calcolato è stato di:6.280.000.000 litri dacqua e661.800.000 kg di CO2.
  20. 20. CADA GOTA CUENTAE’ STATO RILEVATO CHE:Il 50% delle famiglie catalane pensa che i dispositivi domestici permettano ridurreconsumo dacqua e ridurre contemporaneamente la bolletta.Il 91% delle famiglie catalane pensa che la distribuzione gratuita dei dispositivi aiuti asensibilizzare sulla necessità di risparmiare acqua.L 87% installerebbe il dispositivo di risparmio idrico nella doccia se lo regalassero.Il 61% ha installato almeno uno dei dispositivi regalati e, di essi, un 46% li hainstallati tutti e due, il 98% non ha avuto problemi nellinstallarli.L 84% valuta positivamente luso dei dispositivi di risparmio dacqua.
  21. 21. CADA GOTA CUENTACONTESTO
  22. 22. CADA GOTA CUENTAPunti di forzaIl rapporto con la stampa e la concentrazione dell’evento in un week endOttima anche la risonanza mediatica (tg in prima serata)La campagna (durata 7 anni) continua con uno stile emozionaleAttenzione a come le famiglie hanno recepito il kit Risorse e fattibilità Reperimento dei kit tramite sponsorizzazione Attività di relazione con la stampa per la distribuzione
  23. 23. MENOCampagna di comunicazione dell’amministrazione del Land Assia e di Francoforte sulMeno (totale circa 6 milioni di persone) volta a modificare la percezione del valoredell’acqua da parte dei cittadini e ad incentivare il risparmio idrico.Situazione iniziale: il governo dellAssia (regione dove è situata Francoforte) annuncialo "stato di emergenza" del rifornimento idrico, causa un abbassamento significativo deilivelli delle falde freatiche in alcune zone attorno alla città.Finanziamento: fondi di amministrazione pubblica, contributi degli sponsor Target: diversi gruppi di consumatori coinvolti con diverse strategieBudget: 21.950.000 DM (circa 11 milioni di Euro)Anno di svolgimento: 1992 - 2000
  24. 24. MENOObiettivo: Modificare, tramite diverse fasi, la percezione delvalore dell’acqua, rendendola positiva e preziosa agli occhi delcittadino: innescare un circolo virtuoso di risparmio idrico incittà e nella regione.La campagna ha portato allattenzione della città laproblematica del risparmio idrico in maniera graduale. Auna prima fase di generica sensibilizzazione e azione sui valorivolta ad alimentare la percezione dellacqua come beneprezioso, sono seguite diverse fasi di valorizzazione dellebuone pratiche del risparmio idrico, completate poi dallafondazione di occasioni e meccanismi istituzionali per il lavorosul problema idrico, che sono stati poi coerentemente seguitida interventi infra-strutturali a livello cittadino e domestico.
  25. 25. MENOPrima Fase: sensibilizzazione con campagna pubblicitaria semplice tramite mezzidi comunicazione (messaggi di richiamo alla bellezza della natura). Messaggigenerici al cinema e tramite comunicazione tradizionaleSeconda fase: valorizzazione del risparmio tramite listituzione di un premio(“Risparmiatore d’acqua dell’anno”) per privati, scuole ed imprese – grandesuccesso, attivo per diversi anniTerza fase: creazione di una fiera dedicata e istituzione di un gruppo di lavorointerno al Land.Quarta fase: interventi infrastrutturali in città e offerta ai cittadini di tecnologieper il risparmio idrico a bassi costi.
  26. 26. MENO  TARGET e STRUMENTI DI COMUNICAZIONE sono differenziati a seconda della faseStrumenti extra-comunicazione:Programma di sovvenzioni per progetti di risparmio idrico (utilizzato in particolaredalle industrie), finanziato tramite laumento del prezzo dellacqua;Servizio diretto di installazione di dispositivi di risparmio idrico in abitazioniprivate, per cui lutente paga solo per il prodotto, mentre linstallazione è a caricodel comune; il comune a sua volta coinvolge gli artigiani, i quali ricevono un bonusnel caso superino le 7.500 installazioni; in questo modo anche gli artigiani sonoincentivati a trovare abitazioni disponibili allinstallazione.
  27. 27. MENORisultati:a fronte di un aumento del prezzo dellacqua, si ha una diminuzione della bolletta parial 20-30%;la domanda dacqua scende del 26% dal 1990 al 2001;il gestore dei servizi idrici non deve investire nella ricerca di nuove fonti;la riduzione dei consumi (da 125 l*ab/g a 90 l*ab/g) è avvenuta senza che lutenza nerisentisse, grazie ai dispositivi di risparmio idrico.
  28. 28. MENOPunti di forza Azione continuata nel tempo e con vari ben definiti step Coordinamento di elementi comunicativi e non comunicativi Risorse e fattibilitàPremio che ha ottenuto grande coinvolgimento dei cittadini e più in generalecostruzione di una solida rete di collaborazioni sul tema acquaFondi reperiti tramite l’aumento dei costi, comunicato contestualmente allaproblematica e agli obiettivi della campagna
  29. 29. ACQUABO Campagna di Comunicazione del Comune di Bologna e Centro Antartide. Target: circa 400.000 cittadini bolognesi Progetto integrato che lega interventi concreti in grado di ridurre i consumi con interventi educativi e di comunicazione, mirati alla costruzione di una nuova cultura dellacqua. Finanziamento: fondi del Comune di Bologna (multe per scarichi abusivi) Budget: 70.000 euro Target: cittadini del Comune Anno di svolgimento: dal 2008 ad oggi
  30. 30. ACQUABOMonitoraggio consumi e comunicazioneIn una prima fase i consumi idrici di tutti gli edifici diproprietà comunale vengono monitorati per individuaregli sprechi. Se rilevati, vengono eliminati attraversoopportuni interventi tecnici che, una volta realizzati, sonopubblicizzati tramite targhe permanenti così dainformare, educare e sensibilizzare tutti i frequentatori.Anche i consumi di alcuni luoghi comunitariparticolarmente idroesigenti come piscine, impiantisportivi, alberghi e studentati vengono tenuti sottocontrollo, con la collaborazione dei proprietari e deigestori, per individuare e realizzare gli interventi dirisparmio più efficaci.Nei luoghi comunitari, in particolare negli impiantisportivi, dal 2007 in poi sono stati installati circa 2.000riduttori di flusso.
  31. 31. ACQUABOWater Manager: gli studenti, formati e formatoriNelle scuole vengono realizzate delle azioni educative che partono anche in questo casoda unanalisi dei consumi e dalla realizzazione di interventi tecnici per ridurli.Inoltre sono stati coinvolti circa 300 studenti di nove scuole secondarie di I grado, a cui èstato dato il ruolo di "water manager" per le loro scuole, verificando le possibilità dirisparmio applicando riduttori di flusso o sciacquoni a doppio tasto. Nel 2010 gli studentidelle classi partecipanti hanno "adottato" un edificio pubblico allesterno della scuola converifiche di quali interventi virtuosi potessero essere realizzati e di sensibilizzazione edinformazione degli utenti. Creazione di spot ed eventi comunicativi creati dai ragazzi, interni ed esterni alla scuola (spot video trasmessi sui bus cittadini e durante il cinema estivo) Azioni dei ragazzi in occasione delle Giornate Mondiali dell’acqua I materiali comunicativi creati dai ragazzi, assieme alla classica cartellonistica, accompagnano ogni anno l’ordinanza estiva
  32. 32. ACQUABOGiornata Mondiale dell’acqua 2010
  33. 33. ACQUABOIl progetto si allarga a musei, cinema, teatri, centricommerciali: l’installazione viene effettuata dai ragazzi dellescuole negli edifici adottati, dal personale della campagna eda volontari.Diffusione del decalogo del risparmio idricoMostra sul risparmio idrico in quartieri e biblioteche Attività periodiche in occasione di occasioni legate altema dell’acqua (World Water Day, Un anno contro lospreco) Accompagnamento di ordinanze estiveRisultati:10 classi coinvolte, installati al 2010 circa 2000 riduttoriper rubinetti e docce in edifici pubblici (oltre ai 2000 dellaprima installazion).
  34. 34. ACQUABO Punti di forza  Cartigli della campagna chiaramente riconoscibili nei bagni di tutti i luoghi pubblici della città  Eventi gestiti o progettati dai ragazzi delle scuole  Ricorrenza in eventi dedicati e continuità sui temiRisorse e fattibilità  Ruolo delle scuole: realizzazione di eventi utili dal punto di vista didattico ma anche di diffusione dei contenuti in città  Volontari per l’installazione di riduttori  Costi ridotti su tutti i canali
  35. 35. Qualche spunto dall’Italia
  36. 36. Acqua 2.0 – Acquedotto Pugliese L’Acquedotto Pugliese inaugura il portale MyAQP e apre un profilo Facebook e lancia alcune iniziative mirate a coinvolgere le nuove generazioni con l’obiettivo di diffondere una rinnovata cultura dell’acqua • Concorso visioni d’acqua • La fontanina virtuale • La voce dell’acqua (rivista per gli utenti)Partecipanti diretti:2.600 fan/amici su Facebook25.000 accessi sul canale dedicato di Youtube11.000 iscritti a myaqpaggiorna
  37. 37. A2A S.p.a. - L’ACQUA POTABILE, UN BENE PREZIOSO• Visite guidate agli impianti per le scuole• Impianti aperti alla cittadinanza (più di 1000visitatori in 3 anni)• Continui Passi Avanti. Stavolta ve la vogliamodare a bere. campagna Ikea 2010 - Sconti perincentivare l’acquisto di bottiglie di vetro perutilizzare l’acqua del rubinetto, con etichettapersonalizzata A2A e Legambiente, riportante iparametri chimici – fisici sull’acqua di Brescia• Strumenti tradizionali (pieghevoli, locandine,manifesti)
  38. 38. Acqua virtuale –Hera S.P.A.Il progetto fa parte della più ampia attività comunicativa di Hera (In buone acque, Hera2O) esi compone di un sito internet, manifesti e attività volte a sensibilizzare sul risparmio idricoin un’ottica di acqua virtuale.La grafica e i materiali rendono il concetto semplice, con dati esatti e memorizzabili.www.acquavirtuale.it
  39. 39. Veritas – Rispettiamo l’ambiente Tutti i cittadini intestatari di unutenza idrica o della Tariffa di igiene ambientale hanno ricevuto un buono per il ritiro gratuito del kit contenuto allinterno del "Veritas notizie" (periodico dinformazione allegato alle bollette). Per organizzare la distribuzione dei kit è stata prevista la collaborazione delle Municipalità del Comune di Venezia nelle cui sedi sono stati allestiti i punti di distribuzione, e di associazioni di vario tipo. Inoltre, sono stati aperti anche punti di distribuzione ambulanti allinterno dei mercati cittadini. In totale, nel periodo indicato, sono stati aperti oltre 40 punti di distribuzione e sono stati consegnati ai cittadini ai cittadini oltre 40.000 kit per il risparmio idrico ed energetico. •Il kit si componeva di due lampadine a basso consumo energetico, un set di economizzatori idrici e una busta per la raccolta differenziata della carta e cartone
  40. 40. CEVI- Portatori di Acqua (campagna internazionale) Centro di Volontariato Internazionale 1) Campagna di informazione e sensibilizzazione per la promozione dei Portatori d’Acqua nelle scuole, in incontri pubblici e presso le pubbliche amministrazioni; 2) Campagna di comunicazione condotta a livello nazionale (e internazionale) utilizzando gli strumenti prodotti dalla campagna (spot televisivi, spot radio, comunicati stampa, inserti specifici in giornali e riviste). 3) Seminari internazionali dei Portatori d’Acqua per lo scambio e l’individuazione di buone prassi e la definizione di strategie comuni (con rilevanza sulla stampa) 4) Produzione di documenti, lettere aperte da divulgare in occasione della giornata mondiale dell’acqua; 5) Produzione dei materiali di informazione e comunicazione (sito web, pieghevoli, carta degli impegni, diploma di portatore d’acqua, spot radio e TV) dei gadget (T-shirt, adesivi, borracce, palloncini).
  41. 41. Acqua Risparmio Vitale – Regione Emilia-Romagna Campagna della Regione Emilia-Romagna per la riduzione dei consumi idrici domestici.  Monitoraggio tramite indagine demoscopica sulle abitudini (dichiarate)  Monitoraggio diviso per singoli comportamenti per una miglior rilevazione dei risultati  Distribuzione opuscoli, adesivi e kit (più spot, inserzioni tradizionali e bando)RisultatiUsare la lavastoviglie a pieno carico: 2002 - 1,4%; 2005 - 72,7%Chiudere il rubinetto quando ci si lavano i denti, le mani o ci si rade: 2002 - 11,1%; 2005 -45,5%Installazione di rubinetti efficienti e di riduttori di flusso: 2002 - 2,2%; 2005 - 38,5%Uso di water con tasto differenziato: 2002 - 2,8%; 2005 - 29%
  42. 42. A.A.T.O. N.3 Marche Centro – Acqua: Fonte di VitaProgetto di comunicazione ed educazione che ha coinvolto le scuole del territoriodell’ A.A.T.O.: il progetto ha incluso la progettazione e distribuzione ai ragazzi di unCD interattivo contenente videogiochi sul risparmio idrico, oltre a lezioni in classe evisite agli impianti.L’esperienza continua con progetti di e-learing, utilizzando la scuola come soggettopassivo-attivo della comunicazione.
  43. 43. ACSM Como – La poesia dell’acqua Raccolta di poesie sul tema del valore della risorsa idrica distribuita dall’utility che gestisce il servizio idrico nel Comune di Como e limitrofi Enìa Parma– Gocce Spettacolo teatrale realizzato anche tramite spunti elaborati durante le attività didattiche con le scuole
  44. 44. Publiacqua Firenze – Acqua Usiamola BeneCampagna di lunga durata, con precisi elementi di continuità emodulazioni sul temaMascotte “Salvo la Goccia”Attrezzi per risparmiare acquaMurales
  45. 45. Romagna Acque – Maneggiare con cura Campagna sul risparmio idrico per grandi utilizzatori, con distribuzione del flyer da appendere al rubinetto per alberghi ed agriturisimi
  46. 46. Comunicazione delle Utilities
  47. 47. Comunicazione Low-Cost: uno sguardo ai social networkUN - World Water Day 2012Profilo Facebook: 21.000 fanRaccolta foto – acqua virtuale(poco successo)PicBadge: 202 sostenitoriProfilo Twitter: quasi 5.5000follower IN CRESCITA
  48. 48. Uno sguardo alle applicazioni IPhone Save H2O Drip Detective
  49. 49. Water Buddy
  50. 50. How Blue Are You?Waterprint
  51. 51. App per bambini e giochi
  52. 52. Chiudi il rubinetto Sito internet Pagina facebook Gallery di gocce (1660) Concorso Acquatube Bar camp  Acqua Academy, propositi Risultati: Più di 4000 fan su Facebook Solo 11 video a concorso
  53. 53. Forum Wataclic – www.wataclic.eu/forum
  54. 54. Per maggiori informazioni:www.wataclic.euwww.forumrisparmioacqua.itwww.federutility.it – Comunicare il risparmio idrico, a cura di Federutilitycon il patrocinio del Ministero dell’Ambientesara.branchini@centroantartide.it Grazie dell’attenzione

×